Il presidente del Sion (EQ Images)

"Tutto questo mi fa ridere"

Constantin non accetta la punizione ricevuta dalla SFL

giovedì 12/10/17 17:08 - ultimo aggiornamento: venerdì 13/10/17 08:17

Christian Constantin, duramente colpito con una multa di 100'000 franchi ed un'esclusione dagli stadi per 14 mesi, non ha accettato la decisione della Commissione disciplinare della Swiss Football League. "Tutto ciò mi fa ridere - ha dichiarato in un'intervista rilasciata a Le Matin il presidente del Sion - Ne prendo atto, ma nulla più. La Commissione ha dimostrato la sua incompetenza. Non sono stato nemmeno convocato per essere ascoltato. Vogliono la guerra e avranno la guerra, vedremo alla fine chi sarà ancora in piedi".

"Pagare la multa di 100'000 franchi? Vedremo chi pagherà chi..."

Christian Constatin

Constantin andrà comunque domenica allo stadio per assistere alla sfida casalinga con il San Gallo? "Perché non dovrei esserci? Sono inquilino del Tourbillon. Se mi dicono di non andare a dormire a casa mia, ci vado lo stesso, no? L'assenza dell'effetto sospensivo in caso di ricorso? Se ne occupano i tribunali", ha concluso il 60enne.

 

Europa League, Lugano & Young Boys: alla RSI

Seguici con