Dalla Chasing Cancellara al Triathlon Tristar, la vita del 38enne ora è focalizzata sullo sport per tutti
Dalla Chasing Cancellara al Triathlon Tristar, la vita del 38enne ora è focalizzata sullo sport per tutti (Ti-Press)

"Il mio obiettivo è promuovere la bicicletta"

Fabian Cancellara parla della sua vita dopo il ritiro e degli atleti del momento

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Da tre anni Fabian Cancellara si è ritirato dal professionismo, ma il suo amore per la bicicletta è rimasto intatto. Con il 38enne bernese in Ticino per promuovere la prima edizione del triathlon di Lugano organizzato sotto il marchio Tristar, è stata l'occasione per avvicinarlo e fare il punto ai suoi progetti: "Sono molto occupato e il mio obiettivo è promuovere la bici, che è una cosa molto sana".

Non fa per me restare a casa a non fare niente e godermi la vita... che poi cosa vuol dire godersi la vita? Andare in bicicletta, prendersi un caffé ed essere sempre in famiglia? Per me no, ho bisogno di fare cose ed è importante avere motivazioni: la mia è quella di promuovere lo sport creando progetti e coinvolgendo tutti, non solo i professionisti Fabian Cancellara

Il doppio oro olimpico a cronometro (2008 e 2016) e argento in linea (2008) si è poi così espresso su uno dei talenti più completi del momento, Mathieu van der Poel: "Questo olandese è incredibile. Come ha vinto l'Amstel, i Mondiali di ciclocross e adesso anche una prova di MTB, ha messo in evidenza la sua freddezza e la sua gioventù. Lui è un esempio di uno che chiude gli occhi, mette giù la testa e pedala. Lui vive già con la pressione, con le aspettative della gente, però non ha paura. Lo ha dimostrato in tre discipline diverse, e adesso si focalizzerà sulla MTB per le Olimpiadi del 2020 di Tokyo".

Non potevano mancare da parte del cinque volte iridato a cronometro due parole sul movimento rossocrociato: "Come la storia elvetica del ciclismo insegna, non nasce un nuovo campione ogni anno. Comunque abbiamo Küng, Dillier, Hirschi e Bissegger che possono traghettarci per qualche anno. Bisgona pure calcolare che adesso ci sono più possibilità rispetto ai miei tempi, dove non c'erano BMX, trial, Downhill...".

 
Condividi