Abbracciato un nuovo progetto
Abbracciato un nuovo progetto (FreshFocus)

"A Davos per tornare quello di Ambrì"

Pestoni ha scelto di lavorare con Del Curto per rilanciarsi

Dopo due anni in chiaroscuro a Zurigo, dove comunque un titolo svizzero è appena stato messo in bacheca, Inti Pestoni sentiva il bisogno di rilanciarsi. E quale posto meglio di Davos per ritrovarsi? "A questo punto della carriera - ha spiegato l'attaccante ticinese - poter lavorare con Arno Del Curto è una grande opportunità. Sono molto contento sia arrivato questo contratto e molto carico per andare su a fare bene".

Decisiva dunque per la scelta del 26enne la presenza di un coach carismatico come Del Curto. "Cosa mi ha detto? Che vuole farmi lavorare tanto e farmi migliorare sotto tutti gli aspetti del gioco: fisico, ma anche sul ghiaccio. Però è fiducioso che a Davos posso tornare ad essere quello di Ambrì e così mi ha convinto", ha dichiarato Pestoni.

Penso che giocare la Spengler per il Davos sia tutta un'altra cosa e non vedo l'ora di scoprirlo Inti Pestoni
 
Condividi