Andreas Hänni (RSI.ch)

Chi è migliorato maggiormente in NL?

Ambrì e Lugano evidenziano progressi rispetto all'anno scorso

lunedì 04/12/17 15:59 - ultimo aggiornamento: lunedì 04/12/17 16:03

Nell’appuntamento settimanale con le statistiche del campionato svizzero di hockey, Andreas Hänni si è soffermato sui miglioramenti delle squadre rispetto alla scorsa stagione. Nella prima tabella sono stati presi in considerazione i tiri fatti, i tiri subiti e la percentuale realizzativa delle squadre svizzere, sviluppando così la percentuale di progresso del rendimento reale. La medesima classifica è stata stilata anche senza tenere conto dei portieri, variabile “impazzita” che può far pendere l’ago della bilancia da una parte o dall’altra.

Interessante notare dunque come l’Ambrì-Piotta sia migliorato del 5,75% ed addirittura del 7,74% senza contare gli estremi difensori rispetto all’anno scorso. Ancora più impressionante il dato del Lugano, un 10,52% di miglioramento che cala fino al 3,14%, mostrando come il rendimento dei bianconeri dipenda molto dalle prestazioni di Merzlikins e Manzato.

Analizzando più nel dettaglio, l’Ambrì è cresciuto notevolmente per quel che riguarda il possesso del disco e il rendimento della squadra in 5 contro 5, risultando addirittura primo nelle due graduatorie. Il Lugano ha invece fatto un deciso passo avanti per quel che riguarda le situazioni di gioco a ranghi completi. Bianconeri che quest’anno sono dunque più equilibrati e pericolosi in ogni momento, mentre nello scorso campionato facevano molto affidamento sugli special team.

 

Il miglioramento con e senza portieri in percentuale (Rsi.ch)

I progressi delle ticinesi sul possesso del disco e sul rendimento in 5 contro 5 (Rsi.ch)