L'attaccante ticinese Dario Simion alle prese con il bernese Beat Gerber
L'attaccante ticinese Dario Simion alle prese con il bernese Beat Gerber (freshfocus)

Dopo il break lo Zugo va a caccia di conferme

Questa sera alla Bossard Arena andrà in scena il secondo atto della finale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nove vittorie e una sconfitta. È questo il ragguardevole bilancio dello Zugo in questi playoff, che nel primo atto della finale è riuscito subito a piazzare il colpaccio in quel di Berna. Questa sera (in diretta su RSI La2 e in streaming dalle 20h00) alla Bossard Arena i Tori cercheranno di ripetersi. L'attaccante ticinese Dario Simion è fiducioso: "Sia nei quarti sia in semifinale non volevamo dover rincorrere ed è per questo che abbiamo sempre spinto al massimo. Ciò ci ha permesso di trovarci in finale con qualche partita in meno rispetto agli Orsi".

Il Berna è una squadra fortissima che sicuramente non si arrenderà sotto 1-0 Dario Simion

La maggior freschezza vista sul ghiaccio della PostFinance Arena è figlia anche della miglior gestione del minutaggio dei suoi giocatori da parte del tecnico norvegese Dan Tangnes, come conferma lo stesso Simion: "L'abbiamo visto sull'arco di tutto l'anno, abbiamo quattro linee che possono davvero fare la differenza e questo è un vantaggio a nostro favore".

 
Condividi