Il 2-1 (Ti Press)

Il Lugano gioca solo un tempo e perde

Sconfitta interna contro il Friborgo che rimonta dal 2-0

martedì 14/11/17 22:01 - ultimo aggiornamento: mercoledì 15/11/17 08:48

Il Lugano, sceso in pista con il rientrante Merzlikins tra i pali rispetto alla formazione che prima della pausa aveva espugnato la Ilfis, non è riuscito a conquistare la 5a vittoria consecutiva ed ha perso con il Friborgo per 4-2 alla Resega. Dopo un primo tempo dominato e chiuso sul 2-0, i ragazzi di Ireland si sono fatti rimontare dagli ospiti, abili a sfruttare le situazioni speciali.

I bianconeri hanno cominciato nel migliore dei modi l'incontro ed al primo vero affondo Romanenghi ha trovato il suo primo gol in National League (106 presenze), portando in vantaggio i suoi. Dopo due buone occasioni per Fazzini, il raddoppio lo ha firmato Sanguinetti con un bel polsino in superiorità numerica, quando sulla panchina dei penalizzati si era accomodato Rivera autore di una brutta carica alla testa su Ulmer. Nel secondo terzo il Friborgo ha sensibilmente alzato il ritmo, dimezzando le distanze in powerplay al 27'43" con Mottet e andando più volte vicino al pareggio prima della seconda sirena, senza però riuscire a pungere.

Il terzo periodo, per lunghi tratti equilibrato e senza grandi occasioni, si è rinvigorito quando una deviazione fortuita di Mottet in 5vs4 ha messo fuori causa Merzlikins portando il confronto in pareggio. Il Friborgo ha trovato il sorpasso decisivo poco meno di 2' più tardi grazie ad un bel tiro di Stalder. A nulla sono serviti 2' finali di superiorità per il Lugano, che anzi ha subito il 4-2 di Schmutz.

 

 

Seguici con