Simion festeggiato dai compagni
Simion festeggiato dai compagni (freshfocus)
Lugano
1
Zugo
5
  • 35' Hofmann
  • 20' Simion
  • 26' Roe
  • 27' Lammer
  • 31' Martschini
  • 41' Martschini
Tabellino Risultati e classifiche

Lo Zugo non fa sconti al Lugano

Sonora sconfitta per i bianconeri ora sotto 2-0 nella serie dei quarti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Brutta sconfitta del Lugano nella seconda sfida dei quarti di finale contro lo Zugo, andato ad imporsi alla Cornèr Arena con un eloquente 5-1. Autori di un buon primo periodo, chiuso comunque in svantaggio, i bianconeri, con Haapala schierato al posto dell'infortunato Klasen, sono crollati nel terzo centrale e non sono più riusciti a rientrare in partita.

Dopo un inizio di partita nervoso, le prime grandi occasioni sono capitate sui bastoni di Lapierre e Hofmann, che non sono però riusciti a trafiggere l'ottimo Stephan. Dall'altra parte Merzlikins ha risposto bene dapprima a Everberg e poi a Suri, occasione questa in cui ha rischiato grosso rilasciando il disco convinto del fischio arbitrale, ma è capitolato a 46" dalla prima sirena su una conclusione di Simion sporcata da un tocco di Chorney. L'esultanza del ticinese dello Zugo ha portato alla rottura del plexiglas, con i giocatori che sono stati mandati anticipatamente negli spogliatoi.

Chiesa e compagni hanno accusato il colpo e dopo un salvataggio di Jörg su McIntyre con la porta ormai sguarnita, a cavallo del 26' hanno compromesso la partita subendo in 52" le reti di Roe, con Merzlikins incapace di trattenere il puck con la pinza, e Lammer in contropiede dopo disco perso da Ulmer. Il bastone frantumato dal portiere e il timeout chiamato da Ireland non hanno cambiato l'inerzia della partita con la doppietta di Martschini in powerplay, intercalata dal provvisorio 1-4 di Hofmann, che ha definito il punteggio.

 
 
 
 
Condividi