Allenamento intenso (RSI)

"Se non lavoriamo non avremo successo"

Il motto di Ireland in vista del weekend contro Friborgo e Davos

giovedì 12/10/17 13:38 - ultimo aggiornamento: giovedì 12/10/17 15:58

Di Daniela Bleeke

La voce di Greg Ireland risuona forte e chiara sotto le volte della Resega nel penultimo allenamento in vista delle sfide del weekend contro Friborgo e Davos. "Se non lavoriamo non avremo successo, è questo il nostro motto oggi". Il coach del Lugano sa che nonostante le quattro vittorie di fila non ci si può accontentare e dopo la sessione mattutina conferma: "Non abbiamo visto alcuna partita in cui non ci fosse qualcosa su cui lavorare. Abbiamo spinto un po' in allenamento perché non possiamo sentirci tranquilli. Ci concentriamo sul processo, non sulle vittorie".

Il canadese avvisa: "Non dobbiamo montarci la testa e dobbiamo mantenere la mente su quello che facciamo. Voi pensate alle vittorie o alle sconfitte, ma per me come allenatore e per noi come squadra è un processo, come lavoriamo, come mettiamo in pratica il nostro sistema". Un pensiero che si trasforma sul ghiaccio in allenamento intenso anche per quanto riguarda il powerplay, che negli ultimi due incontri ha portato a sei delle nove reti bianconere.

"È come salire le scale. Se guardo solo l'ultimo scalino, cadrò. Ma se guardo al prossimo scalino, poi a quello dopo arriverò dove devo arrivare"

Greg Ireland

Intanto, squadra che vince non si cambia, e così in pista si vedranno le stesse linee del successo di sabato scorso contro il Bienne. Dovrebbe infatti essere ancora assente Julien Vauclair ("valuteremo giorno per giorno"), che lascia il posto al fianco di Ulmer a Wellinger.

Le coppie di difesa: Sanguinetti, Furrer; Ulmer, Wellinger; Riva, Chiesa; Ronchetti, Kparghai.

I terzetti d'attacco: Bürgler, Lajunen, Klasen; Hofmann, Lapierre, Fazzini; Morini, Cunti, Bertaggia; Walker, Sannitz, Romanenghi; Reuille.

Legato a Rete Uno Sport del 12.10.2017, 12h30

Il grande tennis scorre a Basilea e sulla RSI

Seguici con