Non è ancora finita
Non è ancora finita (rsi.ch)

"Uguali a loro, e possiamo essere meglio"

Walker, Morini e Ireland non mollano, l'appuntamento è per lunedì

Naturalmente la delusione è enorme tra le fila del Lugano dopo la sconfitta subita per 5-4 al 77'00", ma ancora più grande è la voglia di riscatto di un gruppo che non ha intenzione di mollare, ad immagine di Julian Walker: "Ogni tanto è così. Dobbiamo guardare quello che abbiamo fatto di buono, e penso che ci siano molte cose che sono andate bene. Dopo il 4-4 siamo stati bravi, e anche nell'overtime. Adesso guardiamo avanti, abbiamo la possibilità di rialzarci e andare a lottare di nuovo. Noi crediamo in noi stessi. Siamo uguali a loro, possiamo anche essere più bravi".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche l'allenatore Greg Ireland: "Ho visto tante buone cose, abbiamo molta fiducia e forza. Difficile perdere due partite di una rete, soprattutto dopo aver fatto buone cose e dopo tante penalità e diverse chiamate che non mi sono piaciute".

"Ci saranno molte persone che diranno che questo Lugano è finito, ma noi non molliamo mai" Greg Ireland

Chiudiamo con Giovanni Morini, che entra nel dettaglio: "Abbiamo giocato un ottimo overtime, siamo riusciti a fare quello che ci eravamo prefissati, ovvero lavorare basso negli angoli, portare tanti dischi sulla porta. Purtroppo non abbiamo trovato il gol, e loro ci hanno punito".

 
 
Condividi