Il presidente della Federazione messicana Decio De Maria e il giocatore canadese Alphonso Davies
Il presidente della Federazione messicana Decio De Maria e il giocatore canadese Alphonso Davies

I Mondiali del 2026 in Nordamerica

Ad organizzare l'evento saranno Stati Uniti, Messico e Canada

La Coppa del Mondo 2026 è stata assegnata, come era piuttosto prevedibile, al trio di nazioni nordamericane, ovvero Stati Uniti, Canada e Messico. L'ultima sifdante rimasta era il Marocco, che ha però ricevuto soltanto 65 voti da parte dei membri del congresso FIFA riunito a Mosca, a fronte dei 134 assegnati ai nordamericani. I Mondiali tornano negli States dopo trentadue anni, dall'edizione di USA 94, mentre in Messico si sono già svolti nel 1970 e nel 1986. Questa del 2026 sarà la prima a 48 squadre.

Grande delusione invece per il paese nordafricano, che già aveva presentato la propria candidatura in altre quattro occasioni, nel 1994, nel 1998, nel 2006 e nel 2010.

Condividi