Decisivo
Decisivo (Reuters)
Croazia
2
Inghilterra
1
  • 68' Perisic
  • 109' Mandzukic
  • 5' Trippier
Tabellino Risultati e classifiche

Mandzukic fa gioire la Croazia, Inghilterra out

Prima storica finale per i balcanici che domenica sfideranno la Francia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Croazia domenica disputerà la prima finale di un Mondiale della sua storia. Al Luzhniki Stadium di Mosca la selezione di Dalic ha infatti battuto 2-1 ai supplementari l'Inghilterra grazie a un gol di Mandzukic, guadagnandosi così il diritto di sfidare la Francia nell'atto conclusivo, in quella che sarà la rivincita della semifinale del 1998, vinta dai transalpini (poi laureatisi campioni). I britannici hanno invece visto sfumare sul più bello il sogno di tornare a giocarsi la Coppa del Mondo dopo 52 anni e dovranno accontentarsi della finalina per il terzo posto, che li vedrà opposti sabato a San Pietroburgo al Belgio.

Subito avanti dopo 5' grazie a una magistrale punizione di Trippier - al primo gol con la maglia del suo Paese - l'Inghilterra nel primo tempo ha fatto la partita, mettendo pressione senza però riuscire a trovare il colpo del ko contro un avversario apparso in difficoltà. Nella ripresa la situazione si è però ribaltata: trascinati da un Perisic in grande serata, i croati hanno iniziato a macinare gioco, trovando il pareggio al 68' proprio con una zampata del giocatore dell'Inter e mettendo poi alle corde la compagine dei Tre Leoni, capace comunque di resistere fino al 90'.

Nei supplementari la sfida è ripartita sui binari dell'equilibrio, spezzato da Mandzukic al 109'. L'attaccante della Juventus, dimenticato in area da Stones, è stato lesto nel superare Pickford dopo una spizzata di testa del solito Perisic. Gli inglesi hanno tentato il tutto per tutto nel finale in cerca del pareggio, ma i confusi tentativi non hanno più messo in difficoltà la difesa di Subasic.

Modric e compagni, mai vittoriosi al 90' nella fase a eliminazione diretta, si sono dimostrati ancora una volta freddi nel momento più importante e dopo aver estromesso Danimarca e Russia dagli undici metri, questa volta hanno evitato i rigori grazie al gol del numero 17, che ha così firmato il primo successo di tutto il torneo ai supplementari.

 

 

Condividi