La ticinese prima di salire sul podio, il secondo in stagione
La ticinese prima di salire sul podio, il secondo in stagione (Keystone)

"Scendendo finalmente mi sono sentita libera"

Lara Gut-Behrami si gode il ritorno al successo che la rilancia sul futuro

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ogni vittoria è importante, ma ce ne sono alcune che talvolta possono assumere una valenza maggiore di altre e suonare come una vera e propria liberazione dopo un periodo difficile. Lara Gut-Behrami dice che "questa conta come le altre", ma indubbiamente in lei vi è la grande soddisfazione per avere trovato la migliore delle risposte ai dubbi e alle critiche: il successo, il 25o in carriera.

Ero diventata un disco rotto, continuavo a dire che mancava poco ed era frustante continuare a cercare quel poco Lara Gut-Behrami

Nella discesa di Crans-Montana, la 28enne ha ritrovato fiducia nei propri mezzi: "Scendendo mi sono sentita libera da cima a fondo, è stato più facile. Spesso ci mettiamo tanta pressione inutile e tutto sembra più grande". Tornare a rivedere il numero uno al traguardo è una gioia che le è mancata da più di due anni e da oltre tre nella disciplina regina dello sci alpino.

Ho la fortuna di poter sciare e di fare ancora delle discese così dopo 12 anni. Ho ancora un po' di anni davanti e posso costruire qualcosa Lara Gut-Behrami
 
 
 
Condividi