Il 31enne ha lasciato trasparire la propria commozione
Il 31enne ha lasciato trasparire la propria commozione (Keystone)

Andy Murray in lacrime annuncia il ritiro

Troppi dolori per il britannico, gli AO potrebbero essere l'ultimo torneo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È un Andy Murray visibilmente affranto quello che in conferenza stampa in vista degli Australian Open ha annunciato la fine della propria carriera. Il britannico ha fatto sapere che i dolori all'anca che lo tormentano da parecchio tempo gli impediscono di proseguire e il torneo Down Under potrebbe essere l'ultimo.

"Ho troppo dolore, ho fatto di tutto in questi mesi per cercare di migliorare la situazione soprattutto mentalmente ma non ha portato a dei risultati. In dicembre ho annunciato al mio team l'intenzione di smettere e avrei voluto farlo in casa, a Wimbledon. Ma non sono sicuro di riuscire a resistere ancora fino ad allora e quindi c'è una possibilità che gli Australian Open siano il mio ultimo torneo", ha spiegato lo scozzese.

In carriera il 31enne è stato numero 1 per 41 settimane, ha ottenuto 45 titoli ATP, 3 Slam (US Open 2012 e Wimbledon 2013 e 2016) e soprattutto ben due ori Olimpici nel singolo (Londra 2012 e Rio 2016).

 
 
 
 
Condividi