"La delusione è minima" (Keystone)

"Non è una scusa, ma il vento era folle"

Federer riconosce la superiorità di Nadal nella semifinale di Parigi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Non ci metterà molto Roger Federer a digerire la sconfitta subita da Rafael Nadal nella semifinale del Roland Garros. "La delusione è minima - ha detto in conferenza stampa il basilese - Ho 37 anni, so gestire queste situazioni e stasera non piangerò". Poi ha scherzato parlando del vento: "Metteranno un tetto (l'anno prossimo, ndr) e dopo questo tetto prenderà il volo. C'era talmente tanto vento che stasera io e Rafa dovremo lavarci per bene gli occhi per vedere quello che abbiamo nel piatto a cena".

Rafa oggi è stato migliore di me, non c'è alcun dubbio Roger Federer

"Non è mai divertente perdere in tre set - ha proseguito il rossocrociato - Avrei voluto fare un po' meglio, ma ho avuto soltanto delle piccole occasioni. Il grande rimpianto è di aver ceduto il servizio sul 2-0 nel secondo set quando avevo il vento a favore. Andando sul 3-0, avrei potuto vincere il set e magari sarebbe cambiato qualcosa. Anche se Rafa ha mostrato di essere più in confidenza di me con il vento. È il migliore giocatore della storia sulla terra battuta e posso tranquillamente accettare questa sconfitta", ha concluso.

Condividi