Ovviamente deluso
Ovviamente deluso (Reuters)

Roger non molla: "Tornerò l'anno prossimo"

Battuto nei quarti, il basilese pensa già alla edizione 2019 di Wimbledon

I 37 anni non li sente proprio Roger Federer. Né in campo e nemmeno fuori. E così, incassata l'amara sconfitta contro Kevin Anderson (ATP 8) nei quarti di finale, al termine di un'incredibile maratona, il renano pensa già alla prossima edizione di Wimbledon. "Penso che mi ci vorrà un po' di tempo per digerire questa sconfitta - ha ammesso lo stesso basilese a fine match - Ad ogni modo il mio obiettivo è quello di tornare anche l'anno prossimo".

Oggi non avrei meritato di vincere Roger Federer

Ad ogni modo il numero due al mondo rende omaggio alla grande prestazione dell'avversario. "Lui ha giocato davvero bene, ma non credo di essere riuscito a metterlo davvero sotto pressione. Comunque non mi ha sorpreso per nulla, avevo già visto Kevin giocare molto bene da fondo campo e io oggi non ero molto a mio agio in questa situazione di gioco. Non sono riuscito a dettare il gioco nello scambio e questo è successo soprattutto dopo il terzo set".

Non so esattamente cosa non ha funzionato, non mi sentivo al 100% Roger Federer

"Adesso il mio programma è quello di prendermi una pausa per passare un po' di tempo con la mia famiglia, con gli amici in Svizzera. Poi cercherò di ripartire al massimo in Nord America", ha poi concluso Roger Federer.

 
Condividi