Incontro con Ketty Fusco

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A cura di Matteo Bellinelli

Ketty Fusco passa la sua infanzia a Napoli, città di origine del Padre e di adozione della madre. A soli 5 anni si trasferisce a Lugano dove si diploma in lingue e comincia a recitare. Frequenta ottimi maestri e registi, tra i quali si annoverano:  Guido Calgari, Renato Regli e Romano Calò. Una donna di spettacolo a tutto tondo che ha calcato platee di molti teatri, ma anche regista e produttrice per le trasmissioni televisive e radiofoniche: la sua presenza alla RTSI come responsabile del settore “radiodrammi e sceneggiati” è stata fondamentale. Spesso gioca ruoli importanti nella comunità teatrale ticinese: negli anni ‘90 dopo lo scioglimento del “Teatro la maschera” fonda “LuganoTeatro” e presiede l’Associazione scrittori della Svizzera italiana. Ma Ketty Fusco si è anche distinta grazie ai suoi romanzi e alle raccolte di poesie.

Una vita dedicata alla cultura e alla ricerca della propria essenza.

L'intervista a Ketty Fusco (Napoli, 1926) , andata in onda il 17 dicembre 2014, è suddivisa in una serie di capitoli cronologici e tematici:

Le radici
Il primo ricordo
La famiglia
La resistenza al fascismo
Un brutto risveglio
L'infanzia a Lugano
Il fascismo a Lugano
I ricordi della guerra
La madre, Margherita
Il dopoguerra a Lugano
Il dopoguerra a Napoli
L'incontro con il teatro
Attori italiani e Radio Monte Ceneri
Il narcisismo dell'attore
Da Radio Monte Ceneri alla RSI
L'esperienza alla TSI
La scrittura
Alcuni ticinesi da ricordare
Pregi e difetti targati Helvetia
Rimpianti?
Il tempo che passa.

 

Condividi