L'utilitaria torinese è bella da guidare e offre un abitacolo ampio rispetto agli ingombri
L'utilitaria torinese è bella da guidare e offre un abitacolo ampio rispetto agli ingombri (FCA EMEA Press)

Panda Cross 4x4 va dappertutto

Test drive - Fiat Panda Cross 4x4 0,9 TwinAir

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cercate una 4x4 economica con tanto spazio dentro e poco fuori? Qualche proposta c’è e tra queste spicca la Fiat Panda Cross, super-compatta (è lunga 3,7 metri) della marca italiana, che oltre a consumare poco e a dimostrarsi un’utilitaria comoda e robusta, offre pure “plusvalori” come l’assetto rialzato, i paraurti anteriori e posteriori con slitta protettiva integrata, ruote in lega brunite da 15” e molto altro ancora.

Questa versione è infatti ancor più a suo agio sui percorsi accidentati, ma se la cava bene come ogni Panda nella vita di tutti i giorni, sia sui tracciati urbani, quanto pure in autostrada. L’aspetto più avventuroso con gli inserti in stile alluminio nei fascioni e i ganci rossi per il traino, unitamente alla mascherina con i fendinebbia integrati, caratterizzano questa Panda Cross 4x4, che è pure tecnologicamente evoluta. È infatti connessa grazie all’app Panda Uconnect che permette di collegare uno smartphone al sistema Bluetooth dell’auto, trasformandolo in un computer di bordo funzionante anche con comando vocale.

L'abitacolo della pratica Fiat Panda Cross 4x4 con motore TwinAir da 85 CV
L'abitacolo della pratica Fiat Panda Cross 4x4 con motore TwinAir da 85 CV (FCA EMEA Press)

In quanto alla meccanica, adotta il moderno propulsore TwinAir turbo da 0,9 litri e 85 CV con lo Start&Stop, che le permette di raggiungere i 164 km/orari percorrendo in media 7,7 l/100 Km. Accoppiato a un cambio a 6 rapporti preciso e ben scalato, questo motore offre l’energia giusta in ogni situazione, rendendo davvero piacevole la guida di questa piccola, grande Fiat.

Si tratta del resto di una citycar con dotazioni di peso, come sedile lato guida regolabile in altezza, climatizzatore automatico, luci diurne con tecnologia LED, airbag lato guida, passeggero e laterali anteriori, controllo elettronico della stabilità ESC, ABS, ASR, ELD, City Brake Control e “Drive Mode Selector”. Si tratta di un dispositivo in cui le modalità della trazione si gestiscono con una manopola accanto alla leva del cambio, che consente di mantenere le quattro ruote motrici (nella 4x4 è la gestione elettronica a decidere innesto e disattivazione della trazione integrale).

La Panda Cross 4x4 è in grado di muoversi agilmente su qualsiasi percorso, anche innevato
La Panda Cross 4x4 è in grado di muoversi agilmente su qualsiasi percorso, anche innevato (FCA EMEA Press)

In modalità Auto la Fiat Panda Cross è una normale auto a trazione anteriore e il moto al retrotreno è inviato solo quando le ruote anteriori slittano. In quella Off-Road le 4x4 sono permanenti fino ai 50 orari, con il sistema di controllo di trazione che si disattiva se si deve partire su fondi scivolosi; infine l’ultima modalità è l’inedita HDC (Hill Descent Control) che nelle discese ripide affrontate a non più di 25 km/h agisce sui freni mantenendo costante la velocità. Se si lascia il cambio in “folle”, si procede a 5 km/h mentre se è inserita la prima marcia, agendo sull’acceleratore e sul freno si può far variare la velocità tra i 9 e i 25 km/h.

Sono dotazioni che talvolta mancano a modelli ben più onerosi e imponenti e che confermano i pregi di questa Panda. Si tratta del resto di un'auto piacevole da guidare, anche perché estremamente agile. Certo il rumore in autostrada non manca, ma considerati i pregi dellla vettura e l'attitudine da città (e campagna) della Cross 4x4, si tratta di un neo accettabile. I modelli Panda 4x4 sono in listino da 19'390 franchi.

Enrico Campioni

Condividi