A caccia della leggendaria terza nave di Caligola

Nel lago di Nemi, vicino a Roma, si cerca la terza nave dell'imperatore Caligola (I secolo d. C.).

lunedì 10/04/17 13:00 - ultimo aggiornamento: lunedì 10/04/17 13:47

Ci sono notizie che a un appassionato di archeologia quale io sono fanno esclamare SLURP! e mettono le farfalle nello stomaco, tipo innamoramento. È il caso della leggendaria terza nave dell'imperatore romano Caligola, vissuto nel I secolo d. C.. Per intenderci, quello che, stando a ciò che è giunto fino a noi, nominò senatore il suo cavallo.

La notizia è che a quanto pare questa terza nave esisterebbe, e le ricerche sono in corso.

(studiarapido.it)

 

L'imbarcazione, se ritrovata, completerebbe la flotta appartenuta al sovrano e affondata nel lago di Nemi, a sud di Roma. Le prime due navi furono riportate alla luce a cavallo tra gli anni '20 e '30, e purtroppo andarono quasi completamente distrutte durante la guerra.

L'entusiasmo per la notizia mi ha portato a saltellare da un link all'altro per ricostruire la storia di queste navi. Dobbiamo immaginarci dei veri e propri palazzoni galleggianti: gli scafi erano lunghi, rispettivamente, 71 e 73 metri, per 20 e 24 di larghezza, e dotati di ogni sfarzo. Erano di natura cerimoniale e furono fondamentali per aggiornare le conoscenze in fatto di tecniche navali degli antichi Romani. Il resto, con tanto di reperti, ve lo lascio approfondire qui.

C'è di più. Sulle rive del lago di Nemi, Caligola aveva anche la sua villa, e di recente è riaffiorato il suo ninfeo. Un luogo sacro, con colonnati e giochi d'acqua da cui l'imperatore poteva godersi il suo amato panorama.

Possiamo immaginarcelo contemplare la bellezza dei paesaggi laziali, oppure osservare i sacerdoti, i musicisti e i danzatori imbarcati per i riti propiziatori, o ancora - chissà - salire a bordo di uno dei suoi natanti per prendere parte a un banchetto o a un'orgia. Beh, sì, noi lo vediamo di marmo, ma era fatto di carne...

I lussuosi svaghi del controverso imperatore riemergono dalle acque di Nemi, e per quelli come me immaginare quei luoghi duemila anni fa significa vederli un po' con gli occhi di Caligola. Aggiungendo emozioni a emozioni.

Baobab
Lunedì/venerdì 17.00-18.00

Seguici con