Le prigioni francesi sono rimaste bloccate lunedì, in risposta all'appello dei sindacati che chiedono migliori condizioni di salario e sicurezza. Sono 130 i penitenziari che hanno aderito allo sciopero. La protesta è scoppiata l’11 gennaio, dopo l'aggressione di 3 agenti da parte di un detenuto nel nord del paese. Il blocco continuerà anche martedì, mentre proseguiranno le trattative con il Ministero della giustizia, anche per la creazione di posti di lavoro e per i risarcimenti. Sabato, una bozza di accordo del Governo è stata respinta, poiché giudicata insufficiente la proposta di realizzare 1’100 impieghi in quattro anni.

S'è ucciso sparandosi alla testa l'uomo che lunedì pomeriggio ha seminato il terrore a Bellona, nel Casertano, ammazzando la moglie e ferendo cinque persone. Il 48enne, ex guardia giurata, aveva aperto il fuoco sui passanti dal balcone di casa dopo aver abbattuto la donna per ragioni non chiare. La figlia 14enne era riuscita a fuggire.

La colata di fango e neve staccatasi lunedì sera poco prima delle 21.30 in territorio di Gurtnellen ha colpito un veicolo che viaggiava verso nord ma non ha causato feriti. Lo conferma alla RSI la polizia cantonale urana, precisando che non si è trattato di una valanga ma appunto di una colata di detriti di ampie dimensioni (il fronte è di 50 metri) che ha raggiunto la carreggiata. I danni sono ingenti. L’autostrada A2 rimarrà chiusa a tempo indeterminato fra Erstfeld e Airolo. Traffico bloccato anche sulla cantonale. Domani, martedì, polizia e tecnici valuteranno nuovamente la situazione.

Le autorità di Davos hanno deciso di non autorizzare, nel corso dei prossimi giorni, alcuna manifestazione contro il forum economico sul suo territorio. La causa è lo spazio estremamente limitato dovuto alle copiose nevicate, ha indicato in una nota di martedì l'Esecutivo comunale. PS, Gioventù Socialista e Verdi avevano presentato al Comune una richiesta per una dimostrazione alla Postplatz giovedì prossimo. La domanda dei tre partiti è stata però respinta. Nel frattempo sono giunte al Comune altre richieste di autorizzazione, ma anche queste saranno respinte, si legge nel comunicato.

Non nevicava così dal 1999: le precipitazioni, anche sotto forma di pioggia, hanno messo in ginocchio il traffico. In montagna, un manto che già raggiungeva i 100/200 centimetri, se ne sono aggiunti altri 30/80 e il pericolo di valanghe era al massimo. Vie di comunicazione chiuse si segnalavano soprattutto nel Vallese e nell’Oberland bernese. Nei Grigioni erano bloccate diverse strade engadinesi. Nella regione sono fermi anche i treni, che non circolano nemmeno fra Filisur e Davos, né verso Arosa. In Ticino, erano sbarrate la strada della Val Bedretto; il tratto tra Olivone e Campo Blenio e tra Ghirone e Cozzera.

Le attività della commissione di vigilanza LIA, la legge sulle imprese artigianali, non sono per ora sospese. Lo ha deciso lunedì la stessa commissione che in una riunione convocata d’urgenza ha redatto una lettera all’indirizzo del Consiglio di Stato, il quale, come abbiamo anticipato sabato, aveva esortato questa sospensione in attesa che si concluda l’iter dei ricorsi. L’Esecutivo chiedeva di congelare l’emissione e l’incasso delle fatture per l’iscrizione all’albo degli artigiani e pure delle multe in attesa che il Tribunale amministrativo cantonale si esprima sul ricorso presentato dalla Commissione della concorrenza.

Fulvio Campello e Francesca Verda Chiocchetti sono stati eletti al primo turno giudici del Tribunale di appello. Lo ha deciso il Gran Consiglio ticinese che ha provveduto lunedì all’elezione dei 27 giudici per il periodo 1 giugno 2018 – 31 maggio 2028. Tutti rieletti i 25 candidati uscenti, che si ripresentavano. Per i due posti vacanti sono state inoltrate 13 candidature. Una è stata ritirata prima del voto. L’elezione dei giudici supplenti avrà luogo in un secondo momento in quanto proprio nel corso di questa sessione verrà evaso un atto parlamentare che tocca direttamente questa figura professionale.

Uno dei manoscritti del Mar Morto è stato ricostruito e decifrato, oltre mezzo secolo dopo la scoperta. Finora si riteneva che più di 60 frammenti di pergamena provenissero da diversi rotoli, ha dichiarato domenica un portavoce dell'Università di Haifa. Due ricercatori del Dipartimento di studi biblici dell'ateneo, hanno però scoperto che tutti questi brandelli erano parte dello stesso corpo. I 900 reperti trovati tra il 1947 e il 1956 nelle Grotte di Qumran, sono una delle più importanti scoperte archeologiche di sempre. Includono testi religiosi in ebraico, aramaico e greco e sono stati redatti tra il 3° secolo a.C. e il 70 d.C.

Un articolo sulla tratta di esseri umani e una soluzione per una maggiore efficacia nel prelievo delle imposte. Sono le principali novità che emergono dalla revisione della legge sull’esercizio della prostituzione approvata lunedì dal Gran Consiglio ticinese con un'ampia maggioranza di 63 voti favorevoli, 5 contrari e 14 astenuti. Il voto giunge al termine di cinque anni di lavori. Il cantone si dota anche di strumenti per riscuotere le imposte. Attualmente vengono pagate solo dal 5-10% delle persone che praticano il meretricio. Operatrici e operatori del settore dovranno in futuro versare un acconto tasse di 25 franchi al giorno.

Democratici e repubblicani hanno trovato un accordo per mettere fine dopo tre giorni allo "shutdown" la chiusura delle attività governative per mancanza di budget. "Riapriranno entro poche ore", ha garantito il capo dell'opposizione Charles Schumer dopo il raggiungimento del compromesso temporaneo, che ha permesso al Senato di votare lunedì una legge che assicura i finanziamenti fino all'8 febbraio. L'intesa garantisce che si discuta "immediatamente" della sorte delle centinaia di migliaia di Dreamers, arrivati da giovanissimi nel paese in modo illegale, e che fra poche settimane potrebbero essere costretti ad andarsene.

Gli otto svizzero-tedeschi intrappolati da domenica mattina in una grotta allagata nel canton Svitto sono stati nel frattempo raggiunti dai soccorritori. Considerate le previsioni meteorologiche sfavorevoli è però improbabile che possano risalire in superficie prima di 48 ore. Il gruppo ha in ogni caso cibo e bevande a sufficienza ed è costantemente assistito. E' inoltre condotto da uno speleologo diplomato. I quattro che hanno momentaneamente raggiunto i turisti bloccati, tutti uomini d'età compresa tra i 25 e i 55 anni, hanno percorso una via molto impegnativa, sfruttabile solo da esperti e quindi fuori dalla portata dei più.

Il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, ha incontrato lunedì a Gerusalemme il premier israeliano, Benyamin Netanyahu, e ha celebrato Gerusalemme capitale annunciando lo spostamento dell'ambasciata da Tel Aviv entro la fine del 2019. Nel frattempo, a Bruxelles, il presidente palestinese Mahmud Abbas ha incalzato l'Europa a riconoscere "rapidamente" lo stato di Palestina. Dopo l'incontro con il premier, il vicepresidente statunitense è intervenuto alla Knesset, il parlamento israeliano, ma poco prima che iniziasse a parlare è stato interrotto dai deputati arabi, che hanno protestato innalzando i cartelli contro il trasferimento.

La Svizzera, davanti a Singapore e Stati Uniti, si conferma per la quinta volta come il paese più competitivo per i talenti, stando alla classifica dell'Adecco. Zurigo, d'altra parte, si piazza in testa nell'elenco delle città, seguita da Stoccolma e Oslo. Tre sono le principali ragioni del successo: tenore di vita elevato (lavoro interessante, alto stipendio, buone opportunità di carriera), sistema educativo e formazione professionale di prim'ordine oltre a un contesto economico e legale superiore alla media. Note meno buone, sui 68 parametri considerati, le si ottengono quando si parla d'integrazione delle minoranze e parità fra i sessi).

Lo studio del nuovo comune di Collina d’Oro che dovrebbe nascere dall’aggregazione con Muzzano è concluso. Ne dà notizia la Commissione istituita dal Consiglio di Stato lo scorso luglio che ha terminato il suo lavoro. Prima di passare alla fase che porterà alla votazione consultiva, sarà sottoposto per giudizio ai due Consigli comunali. Si prevedono 5'460 abitanti, Municipio di 7 membri, un Consiglio comunale di 35 e moltiplicatore al 65%. Il rapporto è già disponibile per consultazione presso le cancellerie. Da domani, martedì, sarà inoltre pubblicato sui siti dei due comuni e consultabile grazie allo strumento informativo interattivo FusionViz.

La navigazione sul Reno nella regione di Basilea è bloccata. Il livello delle acque ha infatti superato la soglia di guardia di 820 centimetri, in seguito alle intense precipitazioni degli ultimi giorni e delle piogge fino ad alta quota registrate lunedì. Il tratto tra la chiusa di Kembs (in Francia) e Rheinfelden è interrotto.

Non ci sarà più trasparenza sul fronte degli affitti. Il Gran Consiglio ticinese ha respinto lunedì (56 a 26) una mozione della deputata Pelin Kandemir Bordoli, che chiedeva l’introduzione obbligatoria di un formulario con l’indicazione della nuova pigione e di quella pagata dal precedente inquilino. I contrari hanno fatto notare che con questa misura si lederebbe la libertà contrattuale delle parti e si alimenterebbe la sfiducia e la conflittualità. Per i favorevoli il documento garantirebbe invece il principio della trasparenza e potrebbe servire per contenere l’aumento delle pigioni. Contrario anche il Governo, che ha discusso "animatamente" la trattanda.

Non si farà marcia indietro: il Gran Consiglio ticinese ha infatti respinto di stretta misura l’iniziativa parlamentare presentata dalla deputata Lara Filippini che chiedeva di reintrodurre la possibilità di congiungere le liste per le elezioni comunali e cantonali. Questa pratica era stata eliminata a larga maggioranza dal Gran Consiglio nel 2002. Risicato, come detto, il risultato al momento del voto: 43 contrari, 39 favorevoli e 2 astenuti. L’altra trattanda rimasta in sospeso dalla sessione di dicembre – relativa agli onorari dei consiglieri di Stato è stata invece rinviata in Commissione della gestione.

Un operaio di 57 anni è caduto lunedì da un'altezza di 4 metri mentre stava liberando dalla neve un telone posto sopra un'impalcatura di legno a Flond, nei pressi di Ilanz, procurandosi ferite medio-gravi, precisa una nota della polizia cantonale grigionese. È stato trasportato dalla REGA all’ospedale cantonale di Coira.

Oltre 7 ascoltatori su 10 si sintonizzano sulle radio SSR. I dati d’ascolto 2017 sottolineano infatti un consolidamento delle reti RSI, che si confermano le più ascoltate fra quelle di servizio pubblico in Svizzera. Con una quota di mercato del 41,1% Rete Uno segna un aumento dello 0,6%. Sostanzialmente stabili Rete Due (4,1%, +0.0%) e Rete Tre (16,9%, -0,2%). Considerando l’offerta SSR e le emittenti private Radio 3i e Radio Fiume Ticino, nella Svizzera italiana oltre 9 ascoltatori su 10 ascoltano le reti finanziate dal canone.

Esercito e agenti della polizia da tutti i 26 cantoni sono pronti per il WEF che inizierà martedì a Davos. La cittadina grigionese è stata trasformata in una sorta di stanza chiusa con ingressi ben sorvegliati per garantire la sicurezza dei turisti e degli ospiti del Forum, ha annunciato lunedì il comandante della polizia Walter Schlegel. Le spese per la sicurezza ammontano a 9,5 milioni di franchi. Schlegel ha sottolineato l'importante ruolo dell’esercito per la realizzazione dell'evento. I militari attivi, al massimo 5'000, non solo garantiscono la sicurezza sul luogo, ma si occuperanno anche del trasporto aereo da Zurigo a Davos dei diversi ospiti.

L’autostrada A2 è stata riaperta tra Biasca e Faido verso le 19.00, comunica ViaSuisse. A causare il blocco del traffico per diverse ore è stato lo scontro fra due camion immatricolati in Italia, avvenuto lunedì poco dopo mezzogiorno in territorio di Faido. I mezzi pesanti viaggiavano in direzione nord. Uno dei due autisti, un italiano di 49 anni, è rimasto gravemente ferito e per questo è stato trasportato dalla REGA in ospedale. La sua vita, comunica la polizia cantonale, non è tuttavia in pericolo. Il traffico leggero è stato deviato per tutto il pomeriggio sulla strada cantonale.

Il presidente del Parlamento catalano, Roger Torrent, ha annunciato che presenterà Carles Puigdemont come candidato presidente della Catalogna. La sessione di investitura del nuovo presidente catalano è prevista entro il 31 gennaio. Il presidente uscente, in esilio a Bruxelles, è arrivato lunedì a Copenaghen, per partecipare a un dibattito all'Università. La Corte suprema spagnola ha rifiutato la richiesta di riattivare il mandato d'arresto europeo nei confronti del politico in seguito al suo spostamento. Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha invece minacciato di prolungare il commissariamento della Catalogna se Puigdemont sarà eletto in esilio.

Il Governo vallesano ha annunciato di aver inoltrato quattro denunce e di essersi costituito parte civile nel procedimento penale in corso su un sistema per aggirare le regole sulla denominazione d'origine controllata AOC Valais. Il Governo indica -tra le presunte irregolarità- false dichiarazioni nel registro dei vigneti, l'utilizzo inappropriato dei diritti di produzione, annunci fittizi sui quantitativi vendemmiati e il commercio di vini stranieri con etichetta "origine controllata". Le misure adottate dall'Esecutivo -visti i danni economici di queste frodi permettono di garantire gli interessi del cantone, di accedere al fascicolo e partecipare al procedimento.

L'ottantenne che a fine anno ha rapinato una filiale della banca Raiffeisen a Meggen, nel canton Lucerna, ha confessato di essere l'autore di un altro colpo, compiuto in novembre sempre nella località sul Lago dei Quattro Cantoni. Oltre al colpo del 29 dicembre, per il quale era stato arrestato l'8 gennaio, l'uomo ne aveva messo a segno uno in novembre, durante il quale si era fatto consegnare contanti sotto la minaccia di un'arma. Il movente dell'uomo, che al momento è in detenzione preventiva, non è ancora stato chiarito, secondo quanto comunicato dalla procura lucernese.

Il Tribunale di appello del Canton Uri ha inflitto lunedì una pena di dieci anni di reclusione per tentato assassinio all'ex oste di Erstfeld, accusato di aver commissionato l'omicidio della moglie, rimasta gravemente ferita da tre colpi d'arma da fuoco nel novembre del 2010. La corte ha così corretto -su richiesta dell'istanza federale- il suo verdetto del 2016, dove l'accusato era stato assolto per insufficienza di prove. Il presidente del collegio giudicante, Thomas Dillier, durante la lettura della sentenza ha spiegato che questa volta sono emerse prove legalmente sufficienti. L'imputato, che si è detto vittima delle autorità urane.

La ripresa in Ticino si conferma nei dati statistici ma pure nei segnali captati dagli imprenditori al fronte nei settori industria-artigianato e commercio-servizi. La conferma è giunta lunedì con la presentazione, da parte della Camera di commercio, dei risultati dell'inchiesta congiunturale 2017-2018. I risultati confermano una buona tenuta dell’economia cantonale, con performance a volte superiori alla media svizzera. Per quanto riguarda le prospettive, rileva la Cc-Ti, "non mancano segnali promettenti". Tra questi anche la crescita di coloro che prevedono di aumentare il personale (dal 12 al 17%) e di procedere ad investimenti.

Le domande d’asilo presentate in Svizzera nel 2017 sono state 18'088, circa un terzo in meno rispetto al 2016. Nel darne notizia lunedì, la Segreteria di Stato della migrazione spiega che la flessione è da ricondurre a due fattori: la diminuzione dei flussi migratori dall’Afghanistan, dalla Siria e dall’Iraq e il calo della migrazione attraverso il Mediterraneo centrale. Il principale paese di provenienza dei richiedenti l'asilo, nonostante una contrazione del 34,8% in un anno, rimane l’Eritrea con 3'375 richieste. Segue la Siria con 1'951 domande (-9%), l’Afghanistan con 1'217(-62,3%), la Turchia con 852 (+62,0%), la Somalia con 843 (-46,7%) e lo Sri Lanka con 840 (-38,8%).

Il cantiere della riorganizzazione dell’ufficio ticinese della migrazione chiamato a trattare 140'000 pratiche all'anno è concluso. Lunedì a Bellinzona il Dipartimento delle istituzioni ha presentato il nuovo assetto definitivo del settore in vigore dallo scorso 4 dicembre quando vi è stata la chiusura degli sportelli regionali e la creazione del servizio nuove entrate con sede a Lugano. Le novità riguardano lo sportello elettronico unico per tutte le pratiche inerenti i permessi (www.ti.ch/migrazione) e i controlli. Questi sono stati intensificati tramite la collaborazione dei funzionari del settore, i comuni e la polizia cantonale.

I delitti in Svizzera sono calati del 38% tra il 2009 e il 2016. Questo, in sintesi, è quanto emerge dai dati resi noti dall'Ufficio di Statistica, stando al quale sono state uccise mediamente 49 persone all'anno. Calano i delitti ma non le violenze visto che nel periodo in rassegna è stato riscontrato un incremento dei tentati omicidi: 172 all'anno, +24%. Analizzando le cifre emerge, in particolare, una diminuzione delle vittime d'arma da fuoco, passate dal 34 al 20%. Sei vittime su dieci conoscevano il loro aggressore: il 34% degli omicidi o dei tentativi sono stati commessi da persone che avevano un legame di parentela o un rapporto di coppia.

Un incidente sul lavoro è costato la vita a un 61enne nel canton Lucerna. L'operaio, nella giornata di sabato, era impegnato in lavori forestali a Gunzwil. Attorno alle 14.00, secondo quanto indicato dal ministero pubblico lucernese, è stato colpito dalla caduta di una parte di albero.

Le forti nevicate e il conseguente forte pericolo di valanghe stanno provocando non pochi disagi in Svizzera. Nel nord del Ticino, dove il pericolo è di grado 4 su 5, sono chiuse diverse strade, come anche nei Grigioni. La situazione è difficile soprattutto in Vallese, dove il pericolo di slavine è rimasto al livello massimo. Zermatt, sino alle 11.00, non sarà raggiungibile nemmeno in elicottero, a causa della scarsa visibilità e delle valanghe polverose. Nell'Oberland bernese sono stati interrotti alcuni collegamenti ferroviari e diversi comprensori sciistici sono chiusi o tengono aperte solo poche piste.

Quattro soccorritori specializzati di Speleo-Secours Svizzera, partiti domenica sera, hanno raggiunto lunedì gli otto uomini rimasti bloccati in una grotta a Muotathal denominata "Höelloch" (Buco dell'inferno), nel canton Svitto. Il tracciato che hanno percorso per arrivare al bivacco è accessibile solo a speleologi esperti e non è adatto ai turisti, ecco perché non è ancora possibile stabilire quando il gruppo di escursionisti sarà in grado di uscire. "Stanno tutti bene", ha dichiarato il portavoce della polizia cantonale, Florian Grossmann. Ora, oltre al supporto psicologico, hanno accesso anche a cibo e all'acqua potabile.

Sono 21 le vittime dell’ondata di maltempo che ha causato forti piogge e frane nella contea di Santa Barbara in California. Le autorità locali, a quasi due settimane dalla sciagura, hanno ritrovato lunedì il corpo senza vita di una giovane donna. Due persone, date per disperse, mancano ancora all’appello.

La procura spagnola ha chiesto al giudice del Tribunale Supremo di riattivare il mandato d'arresto europeo contro Carles Puigdemont (giunto lunedì mattina a Copenaghen), sperando in una maggiore cooperazione della Danimarca. L'ordine era stato ritirato in dicembre per il rischio che il Belgio negasse l'estradizione del presidente uscente della Catalogna. Puigdemont ha lasciato lunedì mattina Bruxelles alla volta di Copenaghen, dove ha in programma di partecipare a un dibattito all'Università. Sarà il suo primo viaggio da quando si è esiliato in Belgio, a inizio novembre. Si riavvia così la spirale della tensione fra Madrid e Barcellona.

Richemont ha annunciato lunedì un'offerta pubblica d'acquisto sulla società italiana Yoox Net-à-Porter Group, attiva nel settore delle vendite online di beni di moda e design. Il gruppo ginevrino del lusso, che detiene già il 50% della società quotata alla borsa di Milano, propone 38 euro per azione (41 franchi), portando il valore dell'operazione a 2,8 miliardi di euro (3 miliardi di franchi). "Vogliamo rafforzare la presenza sul canale digitale", riporta la nota stampa. La società italiana ha realizzato nel 2017 un fatturato di 2,1 miliardi di euro (2,45 miliardi di franchi), in crescita dell'11,8% rispetto all'anno prima.

Il Gran consiglio comincia il 2018 con un tema che era stato al centro di un clamoroso pareggio nel corso della sessione di dicembre: la congiunzione delle liste elettorali. Sul tavolo dei deputati c’è una proposta avanzata da Lara Filippini e spalleggiata dalla Lega, dal PS e da parte dei verdi. Sono invece contrari PLR e PPD. L’altro tema rimasto in sospeso dalla fine del 2017 è quello degli onorari dei consiglieri di Stato. Verrà ripreso nel corso del pomeriggio di lunedì. In agenda anche un’iniziativa di Giorgio Fonio (PPD), che chiede il controllo sistematico e preventivo dei nuovi permessi di lavoro per permettere una verifica sui salari versati.

Boss e gregari dei mandamenti di Cosa nostra nell'Agrigentino, in totale 56 persone, sono stati arrestati dai carabinieri. Le accuse contestate vanno dall'associazione mafiosa, al traffico di droga, alla truffa, all'estorsione e a un'ipotesi di voto di scambio. La magistratura sta indagando anche su un sindaco. Le cosche stavano cercando di estorcere denaro anche ai titolari degli appalti per i centri di accoglienza dei migranti. In carcere, tra gli altri, è finito Francesco Fragapane, 37 anni, figlio dello storico capomafia di Santa Elisabetta, Salvatore, da anni ergastolano.

Fatturato in crescita del 12,3% a 450,7 milioni di franchi nel 2017 per Interroll, specialista di soluzioni logistiche con sede a Sant'Antonino. In aumento anche le nuove commesse che, a fine dicembre, registravano una progressione del 13% a 458,1 milioni di franchi. La domanda dalle Americhe è stata particolarmente forte, con un aumento del 21%. In una nota diramata lunedì mattina Interroll dichiara di aver realizzato una performance record, confermando l'evoluzione favorevole rilevata su un periodo più lungo. Non sono state ancora fornite informazioni sull'utile netto. I risultati dettagliati saranno presentati il 23 marzo.

Gli Stati Uniti si preparano a cominciare una settimana lavorativa con una parte dell'amministrazione federale bloccata. Il voto del Senato sulla legge di rifinanziamento è infatti stato rinviato e lo "shutdown" proseguirà almeno fino a lunedì alle 12.00 di Washington (le 18.00 in Svizzera), quando è prevista una nuova votazione. Centinaia di migliaia di dipendenti federali rischiano di non ricevere lo stipendio, mentre saranno assicurati i servizi essenziali. Il voto sul finanziamento è ostaggio della lotta tra democratici e repubblicani sulla sorte dei giovani immigrati portati nel paese da piccoli dai genitori clandestini.

Il Corriere del Ticino ha dedicato lunedì un’ampia pagina a SkyWork e all’aeroporto di Lugano-Agno, sottolineando come la compagnia bernese stia temporeggiando "davanti un percorso pieno di ostacoli e insidie", pur avendo confermato l’intenzione di operare dallo scalo lungo il Vedeggio. Il giornale luganese evidenzia come le trattative siano frenate da una "situazione complicata" con decine di fattori da considerare - primo tra tutti le dimensioni compatte del vettore che non può permettersi un passo falso. Infatti, i calcoli già fatti dai vertici di SkyWork evidenziano come il volo per Ginevra provocherebbe perdite per 800'000 franchi all’anno.

UBS, nonostante una perdita nel quarto trimestre, è riuscita a realizzare un utile per l'intero anno 2017. Lunedì la prima banca svizzera ha annunciato un profitto netto annuo di 1,16 miliardi di franchi, contro i 3,2 miliardi del 2016. Il risultato è stato inferiore del 63% a quello dell'anno precedente. Diversi i fattori che hanno ridotto la performance. Nel quarto trimestre, ad esempio, una svalutazione dei crediti d'imposta negli Stati Uniti ha avuto un impatto negativo di 2,9 miliardi di franchi svizzeri. Senza questo evento speciale, l'utile netto sarebbe aumentato del 26% e avrebbe superato il dato dell'anno precedente.

Una maestra sarebbe stata sospesa a Mendrisio per aver legato in classe un’alunna. Lo afferma lunedì la Regione Ticino, segnalando che il "gesto completamente diseducativo" risalirebbe a giovedì 18 presso le scuole elementari. Il fatto è a conoscenza del Municipio, tanto che il vicesindaco Samuel Maffi ha sottolineato che la prima misura presa è stata quella di "sospendere cautelativamente" l’insegnante, in attesa di "chiarire la gravità o meno dell’accaduto". Maffi segnala che "va seguita pure la docente" e che si deve capire cosa l’abbia spinta. La sospensione è stata attuata già il giorno dopo e si è subito provveduto a reperire una sostituta.

L’esito del voto a Bellinzona, con il secco “no” dei cittadini agli stipendi e ai bonus maggiorati per i municipali del nuovo agglomerato è l’argomento messo in evidenza dai quotidiani ticinesi lunedì. Il Corriere del Ticino gli dedica il titolo principale in prima pagina, segnalando come per i referendisti tale risultato, con un 58,3% di contrari, sia un "segnale di cambiamento", oltre al fondo di Bruno Costantini. La Regione Ticino sottolinea che il risultato del voto popolare è stato considerato dai fautori del no a rimborsi spesa e salari più cospicui per l’Esecutivo una reazione popolare di cui la politica dovrà tenere conto.

Papa Francesco ha chiuso con una messa alla base aerea di Las Palmas, dove era presente oltre un milione di persone, la sua visita in Perù. In precedenza aveva incontrato a Lima una sessantina di vescovi locali. Quello conclusivo è il maggiore bagno di folla del suo 22mo viaggio all'estero, il sesto in America Latina, con un bilancio a due facce: accoglienza entusiastica in Perù, anche per l'esplicita accusa di corruzione rivolta alla classe dirigente oltre che per l'abbraccio agli indigeni in Amazzonia, meno in precedenza in Cile. Quella tappa è stata segnata dalle polemiche sugli abusi sessuali commessi da padre Fernando Karadima.

Il collegamento stradale da Livigno alla Svizzera, attraverso il passo alpino del Gallo, è stato chiuso al traffico così come la strada del passo del Foscagno, che permette la comunicazione con il resto della Valtellina e quindi della Lombardia. Alcune centinaia di turisti sono attualmente bloccati in Val Senales, in Alto Adige, perché la strada d'accesso è stata chiusa per pericolo valanghe. Stessa situazione anche sulle Alpi lombarde dove i rischi maggiori si registrano sulle Alpi Retiche, Alpi Orobie e Adamello. Disagi nei collegamenti marittimi in Sardegna per il maestrale che soffia con raffiche di 100 km/h all'ora.

La galleria del San Gottardo, sulla A2, è rimasta chiusa da poco prima delle 20.00 fino alle 21.15 a causa di un incidente avvenuto in direzione nord, nei pressi del portale di Goeschenen, come comunicato da Viasuisse. Era stato sbarrato anche il tratto immediatamente successivo, fino a Wassen. Di conseguenza, si sono formate code che hanno raggiunto i tre chilometri tra l'area di servizio di Stalvedro e il portale sud della galleria del tunnel. In alternativa, gli automobilisti diretti a Zurigo o a Basilea potevano percorrere la A13 Bellinzona - San Bernardino - Coira.

La neve sta avendo importanti ripercussioni sul traffico ferroviario e stradale. Come dieci giorni fa, Zermatt è nuovamente isolata da sabato sera, fatta eccezione per un ponte aereo verso Taesch organizzato tramite elicotteri e per usufruire del quale le migliaia di turisti hanno formato domenica una lunga coda. Sempre in Vallese, domenica si è proceduto ad evacuazioni a La Fouly, Zinal, St. Niklaus e sopra Conthey. Chiuso il passo del Sempione, inagibili i treni navetta della Furka e fra Kandersteg e Goppenstein, in auto il Vallese è raggiungibile solo in autostrada da ovest.

L'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe di Davos ha portato nel pomeriggio al grado 5, il massimo della scala, il pericolo di valanghe su un arco che comprende l'intero canton Vallese e si estende fino al nord dei Grigioni passando per Uri. Il rischio è forte (grado 4) nel resto dei Grigioni (3 per Poschiavo e Bregaglia) e in Alta Leventina e Valle di Blenio, oltre che nella fascia compresa fra le Alpi vodesi e Appenzello. In una settimana in molte zone sono caduti fra i 100 e i 200 cm di neve fresca, rileva l'SLF, i valori complessivi superano in alcuni casi quelli dell'eccezionale inverno del 1999.

Oltre al Vallese, sono i Grigioni il cantone più colpito dalle nevicate e dal forte pericolo di valanghe. Difficile la situazione in Engadina attorno a Zernez, raggiungibile solo attraverso il tunnel della Vereina. A Davos due dozzine di persone hanno dovuto lasciare le loro case, ma l'accessibilità della località e il WEF non sono minacciati. Nella Svizzera italiana, è stata riaperta alle 15.00 la linea panoramica del San Gottardo, che chiuderà di nuovo dalle 23.00 alle 12.00 di martedì tra Biasca e Erstfeld. Innevate la A2 dopo Faido e A13 dopo Mesocco, chiuse le strade della Valle Bedretto e fra Ghirone e Cozzera.

Si fa sempre più chiara la dinamica della tragedia di sabato sera a Balerna. I due uomini stavano camminando lungo la linea ferroviaria. Il giovane deceduto si trovava proprio in mezzo al binario; l’amico all’esterno. E' stato questo a fare la differenza. All’arrivo dell'Eurocity partito da Chiasso alle 20.15, che viaggiava a circa 80 km/h, il primo ha avuto infatti appena il tempo di girarsi, senza poter evitare l’impatto. Il compagno è riuscito invece a buttarsi di lato. La persona sopravvissuta è un migrante di nazionalità marocchina, così come la vittima, sulla trentina secondo il suo racconto. Non ci sono però certezze, si attendono autopsia e impronte digitali.

L'autosilo del LAC sarà chiuso 2 o 3 settimane per i lavori di sostituzione dell'asfalto difettoso che aveva portato a dei cedimenti sopra i 22 gradi di temperatura, a degli avvallamenti causati dal peso dei veicoli posteggiati. La perizia esterna commissionata dalla Città conferma quella interna: la responsabilità è dell'impresa generale che non ha monitorato le opere dell'azienda che ha compiuto i lavori, una ditta d'oltralpe. Il rifacimento del "betoncino" potrebbe essere effettuato nel periodo estivo, quando l'attività del LAC è ridotta. Per queste opere il Municipio non dovrà sborsare nulla, visto che chi ha compiuto i lavori ha ammesso l'errore.

Otto uomini sono intrappolati da domenica mattina nell'Hoelloch, una grotta in territorio di Muotathal (SZ), che è stata invasa dall'acqua. Attualmente si trovano al sicuro in un bivacco al riparo dall'inondazione e stanno tutti bene. Gli uomini, di età compresa tra i 25 e i 55 anni, erano entrati sabato mattina accompagnati da una guida esperta per una spedizione di due giorni, spiega in un comunicato la polizia cantonale. Quattro soccorritori di Speleo-Secours Svizzera stanno raggiungendo il gruppo. Non è ancora chiaro quando gli otto uomini potranno tornare all'aria aperta.

Il numero uno della SPD Martin Schultz ce l'ha fatta. Il suo intervento domenica al congresso del partito è riuscito a convincere la base sul ritorno al Governo a Berlino assieme alla cancelliera Angela Merkel, riesumando così, ancora una volta, la Grosse Koalition. Quasi il 57% dei 600 delegati al congresso (362 sì, 279 no), riuniti a Bonn, hanno dunque dato il loro benestare all'avvio di discussioni concrete e formali in vista della formazione di un nuovo Esecutivo a oltre quattro mesi dalle Legislative dello scorso anno. Dopo mesi di incertezza SPD e CDU potranno dar vita a una nuova Grosse Koalition che dovrebbe reggere le sorti della Germania per i prossimi 4 anni.

Il ministero dell'Interno afghano ha reso noto oggi un nuovo bilancio ufficiale, ma non definitivo, dell'attacco dei talebani all'Hotel Intercontinental di Kabul avvenuto sabato sera, quantificando le vittime in 18, quattro afghani e 14 stranieri. Tre delle vittime afghane sono state già identificate in responsabili governativi nazionali e provinciali, mentre per quanto riguarda quelle straniere è stata la compagnia aerea afghana Kam Air ad indicare di aver perduto undici dipendenti, altri otto risultano dispersi. Una "fonte credibile della sicurezza" ha affermato alla tv Tolo che le vittime potrebbero essere 43.

Sono oltre una decina le mostre programmate nel corso del 2018 a Vienna per rendere omaggio, a 100 anni dalla morte, a quattro figure di spicco del modernismo. Gustav Klimt, Egon Schiele, Koloman Moser e Otto Wagner furono fra i protagonisti del movimento secessionista che segnò l'età d'oro dell'arte viennese, a cavallo fra il XIX e il XX secolo. Autore del celeberrimo Bacio e di alti quadri quotati decine di milioni di dollari Klimt, celebre per i suoi disegni erotici Schiele. Moser e Wagner, all'interno della stessa corrente, influenzarono invece profondamente il design e l'architettura.

La sera del 10 aprile 1991 il traghetto Moby Prince, in uscita dal porto di Livorno, andò a scontrarsi con una petroliera ancorata nella rada. Nel successivo incendio morirono 140 persone. A quasi 27 anni la versione ufficiale sul disastro viene sconvolta dalla relazione della Commissione parlamentare d'inchiesta. La nebbia, ritenuta causa principale dello scontro, secondo il nuovo testo non era presente e la petroliera era ferma in un punto dove non avrebbe potuto gettare l'ancora. Sulla base di queste rivelazioni il figlio del comandante del traghetto, cui era stata imputata buona parte della responsabilità dell'incidente, intende riportare il caso in tribunale.

Il nuovo regolamento comunale è stato respinto dai cittadini di Bellinzona (58 a 42%) nella prima votazione ufficiale dall’aggregazione in città. La chiamata alle urne si è resa necessaria a seguito della riuscita del referendum lanciato da MPS e dal Gruppo Lega-UDC-Noce e Indipendenti che contestavano, in particolare, gli onorari di sindaco e municipali, inseriti nel regolamento approvato dalla maggioranza PLR-PPD-PS-Verdi del Legislativo. La partecipazione è stata del 43,1%. Alla luce di questi dati il nuovo Regolamento non può entrare in vigore. Andrà rielaborato e sottoposto per un nuovo voto al Consiglio comunale nei prossimi tempi.

Una cinquantina di veicoli sono rimasti danneggiati in un incendio scoppiato nella tarda serata di sabato in un'autorimessa sotterranea a Frauenfeld, nel canton Turgovia. Le cause sono ancora ignote e i danni ammontano a diverse centinaia di migliaia di franchi. Solo il pronto intervento dei pompieri ha evitato il peggio.

L'esercito siriano ha riconquistato, domenica, un aeroporto definito strategico nella Provincia di Idleb due anni dopo che lo scalo era caduto nelle mani dei ribelli vicino ad Al Qaida. Le forze speciali siriane, con il sostegno dei combattenti alleati, riferiscono i militari, sono riusciti a riprendere il controllo dello scalo.

Non ha ancora un'identità la persona morta travolta da un treno sabato sera a Balerna. L'unica certezza per il momento è che fosse un uomo, mentre è emerso che la persona che era con lui quando è stato investito dal convoglio è un cittadino marocchino. Le ipotesi secondo le quali fossero in arrivo dall'Italia e si trattasse di migranti restano ancora tutte da verificare. Un altro interrogativo è se i due fossero le stesse persone segnalate sull'autostrada tra Chiasso e Coldrerio circa un'ora prima dell'incidente. La vittima è stata sorpresa dal treno che viaggiava verso nord poco prima delle 20.30 mentre camminava sui binari vicino alla stazione di Balerna.

-Controprestazione del Liverpool, impegnato nel posticipo della 24a giornata di Premier League. La squadra di Juergen Klopp è stata battuta per 1-0 dal fanalino di coda Swansea. A regalare i preziosi 3 punti alla compagine gallese è stato al 40' il difensore Mawson. Per i Reds si tratta della prima sconfitta dall'ottobre del 2017.

La 24a giornata di Premier League si è chiusa con lo sgambetto del fanalino di coda Swansea che ha battuto 1-0 il Liverpool (4a forza del campionato). I padroni di casa hanno messo a segno l'unica rete dell'incontro al 40' con Mawson e sono poi riusciti a resistere all'assedio dei Reds, autori di ben 15 tiri contro 3.

È bastato il minimo sforzo alla Juventus per ottenere il massimo risultato nella 21a giornata di Serie A. I bianconeri si sono infatti imposti per 1-0 in casa contro il Genoa, mantenendosi così a una sola lunghezza dal Napoli capolista. Per la Vecchia Signora è andato in rete Douglas Costa, mentre l'elvetico Lichtsteiner è stato in campo per 83'.

-L'attaccante cileno dell'Arsenal Alexis Sanchez è stato trasferito al Manchester United, il quale ha dal conto suo ceduto ai Gunners il centrocampista armeno Henrikh Mkhitaryan. Ne hanno dato notizia i due club. Il 29enne Sanchez avrebbe firmato per 4 anni e mezzo. -Eren Derdiyok ha realizzato una doppietta nella partita vinta dal suo Galatasaray contro il Kayseri per 3-1. Titolarizzato grazie all'assenza di Bafétimbi Gomis, l'ex nazionale rossocrociato è andato in rete al 12' e al 18'. Ora la compagine di Istanbul si trova a un solo punto dal leader del campionato turco, il Basaksehir di Goekhan Inler.

Combinata nordica: la squadra svizzera ha comunicato la selezione di Tim Hug come unico atleta a PyeongChang. Il solettese parteciperà ai suoi terzi Giochi dopo Vancouver e Sochi. Pattinaggio: Viktor Ahn (Ahn Hyun-soo), 6 volte campione olimpico di short-track, non potrà partecipare ai Giochi di PyeongChang a causa del suo coinvolgimento nello scandalo doping di Stato rivelato dal rapporto McLaren. Quando era ancora di nazionalità sudcoreana aveva vinto 3 ori e un bronzo a Torino, diventato russo ne aveva aggiunti altri 3 (più un bronzo) a Sochi.

-Quattro partite di sospensione più una multa di 6'370 fr sono state inflitte a Beat Forster (Bienne) per la carica contro Chris Baltisberger (ZSC) nella sfida del 19 gennaio. Il giocatore ha già scontato un match. E' stata invece archiviata senza seguito la procedura nei suoi confronti per la carica contro Robert Nilsson durante la stessa gara.

È costato quattro turni di squalifica e 6370 franchi di multa un fallo di Beat Forster nella partita contro lo Zurigo dello scorso 19 gennaio. Il giocatore del Bienne aveva effettuato un crosscheck ai danni di Chris Baltisberger ed ha già scontato una partita di sospensione. Non ha invece avuto conseguenze disciplinari una carica dello stesso difensore ai danni di Robert Nilsson.

-Fredrik Pettersson vestirà ancora a lungo la maglia dei Lions. Lo Zurigo ha comunicato di aver fatto valere l'opzione per il prossimo campionato e di aver prolungato il contratto per altri due anni, assicurandosi così i servizi dell'attaccante svedese fino al termine della stagione 2020-21. Lo ZSC ha inoltre rinnovato di un anno con il portiere Niklas Schlegel, che resterà fino al termine della stagione 2018-19.

Nel giorno delle convocazioni delle Nazionali di hockey, la squadra svizzera di combinata nordica ha comunicato la selezione di Tim Hug come unico atleta a PyeongChang. Il solettese parteciperà ai suoi terzi Giochi dopo Vancouver e Sochi.

-Nicole Bullo disputerà la sua quarta Olimpiade consecutiva. La ticinese è infatti stata selezionata da Daniela Diaz per i Giochi di PyeongChang (09-25 febbraio), insieme all'altra giocatrice delle Ladies Lugano Evelina Raselli. Per la poschiavina si tratta invece della seconda partecipazione alla manifestazione a cinque cerchi dopo il bronzo conquistato a Sochi 2014.

Swiss Ice Hockey ha comunicato la selezione che prenderà parte ai Giochi Olimpici di PyeongChang 2018. Tra i giocatori convocati da Patrick Fischer solo uno proviene dal Ticino, il bianconero Philippe Furrer. In porta sono stati scelti, secondo logica, Genoni, Hiller e Stephan. In difesa, come ci si poteva aspettare, al giovane Fora il coach ha preferito giocatori di più esperienza. Ciò che più stupisce è l'assenza di attaccanti del Lugano. Con otto giocatori il Berna è di gran lunga il club più rappresentato fra i rossocrociati che sfideranno Canada, Corea e Cechia.

-Swiss Tennis ha stretto una collaborazione per i prossimi 5 anni con Magnus Norman. Nello specifico ci saranno degli stretti legami tra il lavoro svolto dall'accademia gestita dallo svedese, già trionfatore in Coppa Davis, e la federazione tennistica elvetica.

Magnus Norman, ex allenatore di Stan Wawrinka, ha firmato un contratto di collaborazione con Swiss Tennis per i prossimi cinque anni. Nello specifico ci saranno degli stretti legami tra il lavoro svolto dall'accademia gestita dallo svedese, già trionfatore in Coppa Davis, e la federazione tennistica elvetica.

Due sorprese nella parte bassa del tabellone degli Australian Open, quella in cui è inserito anche Federer (ATP 2). Djokovic (14) e Thiem (5) sono stati infatti eliminati agli 1/8 di finale Il serbo è caduto per mano del coreano Chung (58), che lo ha superato per 7-6 (7/4) 7-5 7-6 (7/3). Il 21enne, primo tennista del suo paese ai 1/4 in uno Slam, ha approfittato al meglio di un Nole non al top della forma. L'austriaco è invece stato battuto da Sandgren (ATP 97), già castigatore di Wawrinka (8). Lo statunitense si è imposto in 5 set al termine di una battaglia durata quasi 4 ore.

-Il prossimo fine settimana alla BiascArena si terranno i match conclusivi della Coppa Svizzera femminile. Sabato 27 alle 14h30 l'Université Neuchatel sfiderà il Bomo, mentre alle 17h00 il Weinfelden affronterà gli ZSC Lions per un posto nella finale di domenica alle 16h30. Sempre il 28, in mattinata, vi sarà uno Skills Practice oltre al match per il 3o posto.

Roger Federer (ATP 2) non ha avuto grossi problemi nel superare gli 1/8 degli Australian Open. Il basilese ha battuto Marton Fucsovics (80) con il punteggio di 6-4 7-6 (7/3) 6-2 in 2h di gioco. Era la prima volta che i due si affrontavano in un match ufficiale. Contro un buon palleggiatore da fondo campo, il rossocrociato ha facilmente preso le misure del suo avversario trovando un break nel decimo game del primo set e spianandosi la strada verso il 52o 1/4 in uno Slam dopo aver conquistato il tie-break della 2a frazione. Per un posto in semifinale sfiderà Tomas Berdych (19).

-Il Lione ha inflitto la seconda sconfitta stagionale al PSG in Ligue 1 battendolo per 2-1 al Groupama Stadium grazie ad una rete di Depay al 94'. In precedenza i padroni di casa erano andati in vantaggio già al 2' con Fekir, ma erano stati raggiunti da Kurzawa al 3' di recupero del primo tempo. I parigini, che hanno perso Mbappé per infortunio e che sono rimasti in 10 dal 57' per l'espulsione di Dani Alves, guidano comunque comodamente la graduatoria con otto punti di vantaggio sullo stesso Lione.

Il Lione ha inflitto la seconda sconfitta stagionale al PSG in Ligue 1 battendolo per 2-1 al Groupama Stadium grazie ad una rete di Depay al 94'. In precedenza i padroni di casa erano andati in vantaggio già al 2' con Fekir, ma erano stati raggiunti da Kurzawa al 3' di recupero del primo tempo. I parigini, che hanno perso Mbappé per infortunio e che sono rimasti in 10 dal 57' per l'espulsione di Dani Alves, guidano comunque comodamente la graduatoria con otto punti di vantaggio sullo stesso Lione.

Freestyle: nella prova di slopestyle di Mammoth Mountain lo svizzero Andri Ragettli è riuscito a salire sul podio. Il grigionese stato battuto solo dal canadese Teal Harle. E' passato in testa alla classifica generale di CdM.

Andri Ragettli è riuscito a salire sul podio nell'ultima gara della Coppa del Mondo di slopestyle freestyle prima degli X-Games e delle Olimpiadi di PyeongChang. A Mammoth Mountain lo svizzero è giunto secondo alle spalle del canadese Teal Harle e si è portato in testa alla classifica generale.

-Nella 42a giornata di Swiss League i Ticino Rockets, impegnati alla Valascia, hanno perso per 2-1 contro lo Chaux-de-Fonds di Pelletier. Dopo un primo tempo senza reti i neocastellani hanno aperto le marcature al 25' con Forget e hanno raddoppiato al 33', in powerplay, con Carbis. Il gol della bandiera dei rivieraschi è stato realizzato da Mazzolini al 43', in superiorità numerica. Inutile l'uscita di Hughes nel finale.

Trasferta amara per il Riva, che sul parquet del Troistorrents è stato sconfitto per 71-63. Le momò sono dunque rimaste ferme al sesto posto in classifica con otto punti, gli stessi dell'Hélios e sei in meno rispetto al Winterthur quinto.

Il tedesco Johannes Lochner si è aggiudicato per la prima volta in carriera la Coppa del Mondo di bob a 4. Al 27enne è bastato il quarto posto nelle finali di Königssee, nelle quali si è imposto il connazionale Nico Walther. Nella prova odierna gli svizzeri non hanno brillato: Rico Peter si è piazzato al 13o posto, mentre Clemens Bracher è arrivato 17o. In CdM i due hanno chiuso rispettivamente al 13o ed al 23o rango, 28o invece Beat Hefti.

La Svizzera (Simon Ammann, Gregor Deschwanden, Killian Peier e Andreas Schuler) ha chiuso al sesto posto la gara a squadre dei Mondiali di volo con gli sci di Oberstdorf, che ha visto al via otto squadre. La Norvegia campione in carica ha difeso con successo il titolo battendo Slovenia e Polonia.

Il Lugano è stato sconfitto piuttosto a sopresa per 3-2 in casa dallo Schaan, penultimo in classifica, con i parziali di 17-25 25-22 21-25 25-23 13-15. Le ticinesi sono seste nella graduatoria della massima serie con 23 punti.

Il ticinese Ricky Petrucciani ha ottenuto al meeting indoor di Macolin il record svizzero U20 sui 400m. L'atleta di Mosogno ha corso in 47"14, giungendo secondo dietro all'italiano Vladimir Aceti.

Atletica: il ticinese Ricky Petrucciani ha ottenuto al meeting indoor di Macolin il record svizzero U20 sui 400m. L'atleta di Mosogno ha corso in 47"14, giungendo secondo dietro all'italiano Vladimir Aceti. Bob: il tedesco Johannes Lochner ha vinto per la prima volta della sua carriera la CdM di bob a 4. Nell'ultima prova, svoltasi al Koenigssee, ha dovuto però accontentarsi del 4o posto. Sul gradino più alto del podio è andato il compatriota Nico Walther; Rico Peter è giunto solo 13o e Clemens Bracher 17o.

Nella prima partita con il Bologna dopo essere rientrato da Montreal Blerim Dzemaili ha trovato il gol. Il nazionale rossocrociato ha segnato all'88', dopo una sgroppata in solitaria di una trentina di metri, la 3a rete nel successo per 3-0 sul Benevento. Dal canto suo il Napoli ha vinto a Bergamo grazie all'1-0 sull'Atalanta firmato da Mertens. Pareggio tra Inter e Roma. I giallorossi sono passati a condurre al 31' con El Shaarawy, a cui ha risposto all'86' Vecino. Da notare che in Cagliari-Milan (1-2) lo svizzero Rodriguez all'80' è stato espulso.

Le ragazze degli ZSC Lions hanno confermato il loro statuto di leader del campionato di SWHL A battendo le Ladies per 3-1. Decisivo è stato il secondo periodo, dove sono state realizzate tutte le reti. Per le luganesi, sempre seconde in classifica, ha addolcito la pillola Simona Studentova.

Henrik Kristoffersen ha messo fine alla striscia di 5 vittorie consecutive in slalom di Marcel Hirscher. Protagonista di un'ottima prima manche, il norvegese si è ripetuto nella seconda conquistando con merito la gara tra i paletti stretti di Kitzbuehel. Attardato di oltre un secondo al mattino, al fenomeno austriaco non è riuscita la grande rimonta e ha dovuto accontentarsi del 2o posto, che rafforza comunque la sua leadership in CdM. Sotto la fitta nevicata spettacolare prova degli elvetici, con Daniel Yule al primo podio in carriera e Ramon Zenhaeusern sesto.

Quasi un anno dopo, ancora a Cortina, Lara Gut è tornata davanti a tutte in Coppa del Mondo: "Sentivo che era il momento di chiudere il cerchio. Qua è stata l'ultima volta che avevo il pettorale rosso addosso e riprenderlo con una vittoria fa davvero bene". La ticinese però non si fa illusioni: "Non è che ora la strada è spianata, ci saranno ancora degli up down. Ora però ho la consapevolezza che posso giocarmela con le migliori". "Questa vittoria non la devo a nessuno, ma voglio dedicarla a chi mi ha sempre voluto bene e mi è stato vicino", ha concluso una sorridente Lara Gut

Lara Gut si è prontamente riscattata. Lontana dalle prime sabato in discesa, la ticinese ha sfoderato tutto il suo talento in super G, risultando la migliore lungo il pendio di Cortina. Protagonista di una prova senza sbavature, la 26enne di Comano ha fatto la differenza nell'ultimo settore di pista, mettendosi alle spalle l'italiana Johanna Schnarf (+0"14) e l'austriaca Nicole Schmidhofer (+0"27). Per la prima volta in stagione sul gradino più alto del podio (la 24a in carriera), la Gut si porta al comando della classifica di specialità con 18 punti di margine su Tina Weirather.

Difficilmente Marcel Hirscher riuscirà a portare a 6 la serie di vittorie in slalom in Coppa del Mondo. Nella prima manche di Kitzbuehel l'austriaco ha accusato più di un secondo dal rivale Henrik Kristoffersen. Alle spalle del norvegese, staccato di un solo decimo, si è piazzato Michael Matt protagonista di una prima discesa notevole. Ottima prova anche da parte di Daniel Yule, che ha sfruttato a dovere il pettorale numero 3. Il vallesano si presenterà al cancelletto della seconda manche con un distacco di 1"23 dal leader, ma di solo 0"18 dal podio.

-Per il primo turno di Fed Cup (10-11.02) contro la Cechia a Praga, Heinz Guenthardt potrà contare sulle giocatrici migliori: Timea Bacsinszky (WTA 38), Belinda Bencic (78), Viktorija Golubic (115) e Jil Teichmann (140). Inoltre il capitano della selezione rossocrociata sarà affiancato in qualità di coach da Martina Hingis.

Rafael Nadal (ATP 1) resterà in vetta al ranking mondiale anche dopo gli Australian Open. Lo spagnolo si è garantito il numero uno grazie al successo, su Diego Schwartzman (26) con il risultato di 6-3 6-7 (4/7) 6-3 6-3 in 3h51'. Nei quarti il mancino di Manacor affronterà Marin Cilic (6), che ha sconfitto in rimonta lo spagnolo Pablo Carreno Busta (11). Il big match di giornata non ha deluso le attese. Al termine di una partita combattutissima Grigor Dimitrov (3) ha piegato la resistenza di Nick Kyrgios (17) grazie a tre tie-break: 7-6 (7/3) 7-6 (7/4) 4-6 7-6 (7/4) in 3h26'.

Basket: gli Houston Rockets hanno messo fine alla striscia di 14 vittorie di fila in trasferta dei Golden State Warriors. Grazie anche ai 18 punti e 5 rimbalzi di Clint Capela i texani hanno avuto la meglio 116-108 sui campioni NBA in carica.

Kevin Fiala si è messo in luce nella notte NHL. L'attaccante elvetico è infatti stato eletto MVP dell'incontro grazie alla doppietta che ha permesso ai suoi Nashville Predators di superare i Florida Panthers per 4-3. Anche Timo Meier ha trovato la via della rete nella vittoria dei San Jose Sharks sui Pittsburgh Penguins per 2-1. L'appenzellese ha firmato il momentaneo pareggio, portando il suo bottino stagionale in doppia cifra. Nel tabellino marcatori con un assist pure Sven Baertschi, ma i Vancouver Canucks hanno avuto la peggio 5-2 nel derby con gli Edmonton Oilers.

L'Ambrì, che ha fatto esordire il nuovo portiere finlandese Karhunen e ha ripresentato in attacco Monnet (assente dal 28 novembre), non è riuscito a conquistare punti alla Valascia contro il Langnau, impostosi per 3-2. I biancoblù hanno posto fine all'imbattibilità dei bernesi, durata 196'25", aprendo le marcature al 13'48" con Gautschi. Gli ospiti hanno risposto al 19' con Gagnon, andato in rete in shorthand, e al 28' con Neukom, appena tornato dalla panchina dei cattivi. Dopo il 3o gol di Gustafsson, Mueller ha siglato il 3-2, ma malgrado l'uscita di Karhunen lo score non è cambiato.

Battendo alla Resega per 1-0 lo Zugo, il Lugano ha agganciato gli stessi Tori al 2o posto a quota 74 punti. I ticinesi hanno inoltre riportato in pari (3-3) i duelli con la squadra di Kreis. La rete segnata dopo 4'34" da Chiesa si è rivelata decisiva per la 3a vittoria consecutiva dei padroni di casa, che nel 3o tempo hanno badato più a difendere questo minimo vantaggio che a cercare di raddoppiare. Finale infuocato, con i 2' inflitti a Riva al 57'21", l'uscita del portiere Stephan e il bastone perso per un attimo da Merzlikins. I tentativi degli ospiti non hanno però dato frutti.

-Raggiungendo la finale delle gobbe al Mont Tremblant (Canada), grazie al 7o posto nelle qualificazioni, la ticinese Deborah Scanzio si è qualificata in extremis per le Olimpiadi di PyeongChang. In finale si è poi classificata al 12o rango. Per la leventinese sono i quarti Giochi, dopo quelli del 2006, 2010 e 2014 (disputati con l'Italia). -Lo svizzero Marc Bischofberger ha chiuso al terzo posto la gara di Coppa del Mondo di skicross a Nakiska (Canada). Il leader della generale è stato coinvolto nella caduta del canadese Kevin Drury, che ha permesso al tedesco Paul Eckert di festeggiare il suo primo successo.

La svizzera Aline Seitz ha colto a Minsk la prima vittoria in carriera nella Coppa del Mondo di ciclismo su pista. La 20enne ha vinto la gara di scratch davanti alla britannica Elinor Barker ed all'olandese Amy Pieters.

Il Lugano ha festeggiato il suo terzo successo in altrettante partite del massimo campionato svizzero battendo per 15-4 il Ginevra.

Lo svizzero Marc Bischofberger ha chiuso al terzo posto la gara di Coppa del Mondo di Nakiska. Il leader della generale è stato coinvolto nella caduta del canadese Kevin Drury, che ha permesso al tedesco Paul Eckert di festeggiare il suo primo successo.

-Ci sarà anche Jani Lajunen ai Giochi di PyeongChang. L'attaccante finlandese è infatti stato selezionato da Lauri Marjamaki per il torneo olimpico di febbraio. Dopo Maxim Lapierre dal Canada e Bobby Sanguinetti dagli Stati Uniti, si tratta del terzo giocatore del Lugano scelto per la trasferta sudcoreana. Per il 27enne si tratterà della prima presenza alle Olimpiadi.

Bel colpo del Bellinzona, che nella 13a giornata della massima serie femminile di basket ha superato per 53-47 l'Elfic Friborgo capolista. Le ticinesi hanno momentaneamente raggiunto al secondo posto in classifica a quota 16 punti il Troistorrents, avversario domani del Riva.

In occasione della 18a giornata di SBL, tiratissime partite tra Lugano e Union Neuchatel e tra Riviera e Massagno. Nel big match dell'Istituto elvetico i Tigers si sono imposti per 94-90, dopo parziali di 23-22 29-29 22-20 e 20-19! I migliori marcatori della contesa sono stati Rambo e Williamson, con 23 punti. A Vevey tanti errori al tiro e gara chiusasi con il bassissimo score di 43-45 per i ticinesi (10-11 10-9 12-13 11-12). Jankovic ha segnato il canestro decisivo a 5" dalla fine. I romandi sono andati al tiro sulla sirena, ma la palla ha fatto il giro del cerchio e non è entrata.

Successo di misura delle Ladies sul Neuchâtel, sconfitto per 2-1 nel nono turno del masterround. Le bianconere si sono imposte sulle penultime in classifica grazie a Eggimann, autrice del gol partita al 52'41". Nel secondo tempo al vantaggio per le padrone di casa siglato da Meyer aveva risposto Jollien.

Carlos Sainz, alla guida di una Peugeot, ha vinto la Dakar 2018 nella categoria auto. Lo spagnolo, al suo secondo successo in carriera, ha preceduto il qatariota Nasser Al-Attiyah ed il sudafricano Giniel de Villiers, entrambi al volante di una Toyota. Nelle moto si è invece imposto l'austriaco Matthias Walkner (KTM) davanti all'argentino Kevin Benavides (Honda) ed all'australiano Toby Price (KTM).

Effettuando un programma quasi senza errori, la svizzera Alexia Paganini ha chiuso al brillante 7o posto la prova femminile degli Europei di Mosca, ottenendo il miglior punteggio della carriera nel totale e nel programma lungo. Oro e argento sono andati alla Russia (la 15enne Alina Zagitova ha spodestato Evgenia Medvedeva), mentre per il bronzo l'italiana Carolina Kostner ha beffato la terza russa, Maria Sotskova. Il pronostico sulla danza è stato rispettato. Dopo una esibizione spettacolare Papadakis/Cizeron hanno vinto il 4o titolo di fila, stabilendo il record mondiale con 203,16 punti.

Per rimettersi al collo l'oro olimpico a PyeongChang servirà una run di livello superiore, ma intanto Iouri Podladtchikov ha fatto il pieno di fiducia. Il campione rossocrociato si è infatti imposto sull'halfpipe ai Laax Open. Per vincere la gara, disputata sotto una fitta nevicata e funestata da vari incidenti, ad I-Pod è bastato piazzare una 1a run da 90,50 punti, irraggiungibile per tutti. Tra le donne 6a Verena Rohrer, qualificata per i Giochi. Lo svizzero David Habluetzel, caduto nella 2a run, soffre di contusioni alle vertebre lombari e ad una spalla, e di una commozione cerebrale.

02 settembre alle ore 06:45

Moergeli cacciato da Facebook

Christoph Moergeli ha perso proprio nel bel mezzo della campagna elettorale uno dei suoi principali canali di comunicazione: Facebook ha infatti cancellato un profilo del consigliere nazionale dell'UDC a causa dei "contenuti inadeguati", segnalati da diversi utenti.Negli scorsi giorni aveva pubblicato un post con la fotografia di un barcone carico di migranti e la scritta "arriva la forza lavoro". L'interessato ha confermato la misura ai microfoni della SRF, lamentando "un segnale negativo per la libertà di espressione in Svizzera". Mercoledì mattina il profilo è stato riattivato.