Il voto per mettere in stato d'accusa il presidente statunitense Donald Trump potrebbe tenersi entro Natale: lo riferisce la CNN citando fonti democratiche alla Camera. I dem, infatti, stanno già preparando il rapporto per la definizione dei capi d'accusa, che potrebbero spaziare dalla corruzione all'abuso di potere e all'ostruzione della giustizia. Trump è accusato di aver fatto pressioni sul presidente ucraino Volodymyr Zelensky perché aprisse un'indagine sul rivale politico del magnate, il democratico Joe Biden, usando come leva il blocco degli aiuti militari americani e un invito alla Casa Bianca.

Il gruppo liberal-radicale alle Camere, preso atto delle intenzioni dei Verdi di candidare Regula Rytz, ha deciso di raccomandare la riconferma dell'intero Consiglio federale. Nulla giustifica -secondo quanto indicato nel comunicato diramato nel tardo pomeriggio di venerdì- la non rielezione di uno qualsiasi dei membri dell'Esecutivo: stabilità e continuità stanno alla base del successo della Svizzera, viene ricordato. Gli ambientalisti dovranno provare nel corso della prossima legislatura che sono in grado di formare maggioranze e dovranno anche confermare i risultati ottenuti il 20 ottobre prima di avanzare rivendicazioni, si legge nella nota.

La giuria ha assegnato venerdì i riconoscimenti della 32esima edizione di Castellinaria, il festival del cinema giovane, che si chiuderà sabato a Bellinzona. Il Castello d’oro è stato attribuito al film "My name is Sara", diretto da Steven Oritt e tratto dalla storia vera di una ragazza ebrea polacca, che dopo aver perso la famiglia durante l’Olocausto riesce a sopravvivere spacciandosi per una cristiana ortodossa. Il Castello d’argento è invece andato a "Fight girl", di Johan Timmers, mentre quello di bronzo è stato attribuito a "Binti", di Frederike Migom. Pellicole, queste, che verranno presentate durante il prossimo Locarno Festival.

Regula Rytz,indossati i panni di candidata ufficiale, ha detto d'esser pronta a portare le ambizioni ecologiste in Governo, forte della solida esperienza acquisita nel Municipio di Berna. "E' una costruttrice di ponti e possiamo avere fiducia in lei", ha osservato Balthasar Glaettli, precisando che la decisione di proporla è stata unanime. Il successo dell'operazione dipenderà dalle alleanze che potranno essere concluse con le altre formazioni, ma gli ambientalisti hanno garantito che si batteranno a carte scoperte, "senza giochini". Le trattative, d'altronde, paiono già essere a buon punto quando all'elezione dell'Esecutivo federale mancano ancora tre settimane.

La scelta fatta dal popolo il 20 ottobre deve avere delle conseguenze. Partendo da questo concetto, il gruppo parlamentare dei Verdi ha ufficialmente candidato Regula Rytz, presidente del partito, a un posto in Consiglio federale. L’antagonista sarà uno dei due liberal-radicali, la cui compagine, com’è stato ribadito venerdì pomeriggio dal capogruppo Balthasar Glaettli, è sovrarappresentata in quella sede. In quest'ottica, la cosiddetta formula magica dovrà essere totalmente ripensata: solo UDC e PS meritano due mandati; gli altri tre dovranno essere distribuiti tra PPD e gli stessi PLR e Verdi.

Applausi per Annegret Kramp-Karrenbauer al congresso della CDU in corso a Lipsia. Gli oltre mille delegati cristiano-democratici hanno accolto con un'ovazione di sette minuti il suo discorso di un'ora e mezza, in cui ha detto che "se siete dell'opinione che la mia visione di Germania non è quella che volete voi, allora finiamola qui. Altrimenti rimbocchiamoci le maniche". La leader ha quindi posto la questione della fiducia, offrendo il ritiro se il partito non è pronto ad appoggiarla. Il malcontento è diffuso nei confronti della 57enne, dopo diversi rovesci elettorali. In gioco, anche se non in questa occasione, c'è la candidatura alla cancelleria.

Una pausa elettorale fino agli "Stati generali" del movimento a marzo, evitando di partecipare alle due elezioni regionali di fine gennaio: è la proposta che i Cinque Stelle hanno presentato giovedì ai loro iscritti tramite la piattaforma Rousseau. La risposta è stata chiara e suona come una sconfessione per il capo politico, il ministro degli esteri Luigi Di Maio: 70,6% di "no" anche se con una partecipazione di appena un quinto degli aventi diritto, segnale di disaffezione. I grillini dovranno dunque presentarsi da soli e lasciare solo il PD, alleato di Governo, che a questo punto rischia di perdere non solo la Calabria, ma anche la "rossa" Emilia Romagna.

La polizia britannica ha arrestato un 23enne nordirlandese nel quadro dell'inchiesta sulla morte di 39 migranti vietnamiti, ritrovati il mese scorso nel container di un camion a Grays nell'Essex. L'autista e un'altra persona sono già formalmente in stato di accusa e 10 persone sono finite in manette anche in Vietnam.

Presentando documenti falsi, un uomo è riuscito a rubare un carico di 20 tonnellate di cioccolato a bordo di un tir, che al momento sembra scomparso nel nulla. Il mezzo, secondo quanto rivela la polizia tirolese, era in viaggio dall'Austria al Belgio e non è mai arrivato a destinazione.

Il Consiglio comunale di Lugano non poteva ridurre le imposte dall'80 al 78% come fatto nel dicembre di due anni fa. Lo ha stabilito il Tribunale amministrativo cantonale che, come anticipato dalla Regione, ha accolto il ricorso contro la decisione adottata sulla base di un emendamento presentato dal PPD nell'ambito della discussione sul preventivo 2018. La questione dovrà così tornare in Legislativo affinché prenda una decisione sulla base di un rapporto della commissione della gestione motivato. Ciò che apre una serie di interrogativi di forma e di sostanza riguardanti l'incasso delle imposte da parte dei privati e delle società.

Per migliorare la viabilità sul Piano di Magadino le autorità italiane, in accordo con quelle svizzere, hanno deciso lunedì di rivedere la sincronizzazione dei semafori che gestiscono il traffico sulla strada statale 394 del Verbano Orientale, interessata da un cantiere, percorsa quotidianamente da numerosi lavoratori frontalieri.

L'onda delle proteste di piazza in America latina, dopo Cile, Ecuador e Bolivia ha raggiunto anche la Colombia. Centinaia di migliaia di cittadini sono scesi giovedì nelle strade della capitale Bogotà e di altre città per contestare le politiche del presidente di destra Ivan Duque, molto impopolare dopo meno di 18 mesi al potere. Allo sciopero e alle marce indetti dai sindacati si sono uniti studenti, indigeni e organizzazioni ambientaliste. In serata il capo dello Stato ha detto di averle intese, ma non ha dato seguito alla richiesta di un "dialogo immediato". I cortei, pacifici, hanno avuto una coda violenta, con il ferimento di 57 civili e 70 agenti.

Il sondaggio LOSAI (Lugano, le opinioni sulla sicurezza degli abitanti: interviste) ha fatto emergere valori positivi in merito alla percezione di sicurezza della cittadinanza. La criminalità, rileva la nota del comune che sintetizza quanto emerso dall'analisi svolta in collaborazione con l'Università di Losanna, non è avvertita come un problema. I cittadini rivolgono maggiormente la propria attenzione alla situazione stradale e al rumore. Il 79,6% dei residenti si dichiara molto o del tutto soddisfatto della propria qualità di vita con picchi del 90,4% a Castagnola e dell'88,6% a Carona. L’82,4% considera il livello di sicurezza alto o molto alto.

Paradiso sta vivendo un buon periodo finanziario. Le entrate staordinarie registrate nel 2019 hanno portato il Municipio a proporre al Legislativo di procedere ad ammortamenti supplementari di 5 milioni. Inoltre il preventivo 2020 fa stato di un avanzo di quasi mezzo milione di franchi con il mantenimento del moltiplicatore al 62%.

Oltre l'85% dei giovani svizzeri non fa abbastanza attività fisica. Il tasso, in rialzo negli ultimi quindici anni, supera la media globale (80%), stando a uno studio dell'Organizzazione mondiale della sanità. Secondo le stime, che paragonano la situazione del 2016 a quella del 2001, la quota degli adolescenti svizzeri che non fa almeno un'ora di attività fisica al giorno è cresciuta dell'1%. I dati, raccolti presso 1,6 milioni di bambini scolarizzati, mostrano che le bambine sono ancora più toccate dal problema rispetto ai maschi. Il tasso di inattività supera l'89% presso le ragazze, mentre tra i ragazzi la quota è di circa l'83%.

Il cantone dei Grigioni ha promesso che aiuterà Brienz, la piccola frazione di Albula, che sta inesorabilmente scivolando a valle ed è minacciata dall'alto a causa dell'instabilità della montagna. Il centinaio di residenti è stato informato giovedì sera dalle autorità sullo sviluppo della situazione. Ritenendola "particolare", il Governo retico ha accolto la domanda di assistenza del comune sbloccando ingenti risorse umane e finanziarie. Sopra il paese ci sono due grandi masse di roccia e terreno che rischiano di staccarsi. Una di 500'000 metri cubi. L'altra, che è stata scoperta di recente, di 170'000.

Il Tribunale distrettuale di Willisau, con sentenza resa nota venerdì, ha condannato Paul Estermann, noto cavallerizzo lucernese, a una pena pecuniaria e a una multa per ripetuto maltrattamento di animali. La procura ha accusato il 56enne d'aver violato l'integrità fisica e la dignità dei suoi due cavalli da competizione, Castlefield Eclipse e Lord Pepsi, frustandoli in modo eccessivo, talvolta a sangue, ciò che l'interessato ha sempre negato. La difesa ha d'altronde presentato ricorso contro il verdetto. Per la procedura d'appello è competente la corte cantonale.

Due pecore sono state sbranate da un lupo in Appenzello, mentre altre sono state ferite o risultano disperse. Le segnalazioni da parte degli allevatori sono iniziate domenica e sono continuate fino a giovedì, tanto da indurre il competente ufficio cantonale a raccomandare prudenza ai proprietari di bestiame.

La Cancelleria dello Stato ha pubblicato venerdì sul Foglio ufficiale il verbale di accertamento dei risultati della votazione di ballottaggio del 17 novembre per l’elezione di due deputati al Consiglio degli Stati per il Ticino. Alla luce di tutte le dovute verifiche, è stato accertato che Marco Chiesa (Lega dei Ticinesi /UDC) ha ottenuto 42'548 voti, Marina Carobbio Guscetti (PS) 36'469, Filippo Lombardi (PPD+GG) 36’423 e Giovanni Merlini (PLR) 33'278. La differenza rispetto ai dati pubblicati domenica è di 3 voti in meno per Marco Chiesa e un voto in meno per Filippo Lombardi. Il distacco tra Marina Carobbio Guscetti e Filippo Lombardi è definitivamente stabilito in 46 schede.

Proseguono le proteste in Cile, dove giovedì a Santiago è stato saccheggiato e bruciato un centro commerciale e ci sono stati scontri fra dimostranti e polizia anche in Plaza Italia. Violenze si sono verificate pure a Valparaiso e Antofagasta. La protesta sociale, innescata da un aumento del prezzo dei mezzi pubblici ma diretta più in generale contro le politiche economiche e sociali del presidente Sebastian Piñera, va avanti dal 18 ottobre e ha fatto 22 morti. Amnesty International accusa le forze dell'ordine di violenze sistematiche, anche sessuali, accuse respinte dalle autorità. I casi denunciati, anche da organismi pubblici, sono centinaia.

Ci impegniamo sempre per le minoranze, ma dopo un'elezione storica come quella del 20 ottobre non si può fare altrimenti che attaccare il seggio di un consigliere federale PLR in carica, fosse anche quello del ticinese Ignazio Cassis: intervistata dal Radiogiornale RSI, la presidente dei Verdi Regula Rytz difende ancora una volta la scelta di candidarsi per un posto in Governo. Quale sarà la strategia del gruppo parlamentare ecologista lo si scoprirà dopo la riunione di oggi, venerdì. Intanto, però, altri due possibili candidati come il ginevrino Antonio Hodgers e lo zurighese Bastien Girod si sono fatti da parte a beneficio della compagna di partito.

Congiuntura mondiale in calo, con l'economia svizzera che si manterrà invece stabile. Queste le previsioni dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, secondo le quali la crescita mondiale è ai ritmi più bassi dalla fine della crisi finanziaria. Per quanto riguarda la Svizzera, la crescita del PIL attesa per quest'anno è dello 0,8% e dell'1,4% per il 2020. A contribuire alla crescita i consumi privati e una disoccupazione debole, soprattutto se paragonata a livello internazionale. Una certa preoccupazione viene invece espressa per l'invecchiamento della popolazione e per le sue conseguenze sulle casse pubbliche.

Il primissimo fumetto pubblicato nel 1939 dalla Marvel Comics, editrice più tardi delle storie di personaggi come l'Uomo Ragno, gli X-Men e gli Avengers, è stato venduto all'asta giovedì per 1,26 milioni di dollari. Quandò uscì 80 anni fa costava 10 centesimi. Si tratta di un primato per la casa statunitense (il precedente era di 1,1 milioni nel 2011 per la prima apparizione di Spiderman) ma non di un record assoluto per un fumetto. Quello spetta a un esemplare della Action Comics datato 1938, in cui per la prima volta faceva la sua comparsa Superman. Nel 2014 un collezionista pagò per averlo la bella cifra di 3,2 milioni di dollari.

Sindacati, studenti e indigeni hanno scioperato e sono scesi nelle strade in massa giovedì in Colombia, per contestare le politiche su pensioni e lavoro del presidente Ivan Duque, che ha detto di averne udito le esigenze ma non ha risposto alla richiesta di dialogo. La contestazione è stata globalmente pacifica, con qualche scontro in serata.

Sembra volgere al termine l'assedio del Politecnico di Hong Kong, dove sono ormai una trentina i manifestanti ancora asserragliati e circondati dalla polizia. Sei di essi si sono consegnati venerdì mattina, uscendo allineati e tenendosi per mano, seguiti più tardi da alcuni altri compagni. Delle centinaia di contestatori inizialmente che avevano preso possesso del campus, una parte era riuscita negli scorsi giorni a sottrarsi al tentativo di cattura e altri sono stati arrestati. Rischiano una condanna per sommossa fino a 10 anni di carcere. Martedì la governatrice Carrie Lam aveva lanciato un appello per una "soluzione pacifica", chiedendo la resa.

Continua la protesta in Cile, dove giovedì manifestanti hanno saccheggiato e dato alle fiamme dei negozi in un centro commerciale di Santiago e ci sono stati incidenti anche a Valparaiso ed Antofagasta. Le autorità respingono le accuse di brutalità sistematiche, torture e violenze sessuali rivolte alla polizia anche da Amnesty International.

Omicidio colposo e non rispetto delle disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro. Sono le imputazioni che hanno portato giovedì alla condanna a due anni e due mesi di reclusione, oltre a un'ammenda di 6'000 euro, a carico di un imprenditore della Val Poschiavo attivo nel settore del legno. A pronunciare la pena è stato il Tribunale di Sondrio. L'accusa era relativa ad un incidente avvenuto il 2 giugno del 2017, a Grosio, che costò la vita a un romeno di 42 anni e procurò lesioni gravi a un connazionale di 45 anni. I boscaioli avevano ricevuto per il lavoro una teleferica incompleta e senza istruzioni, il cui montaggio maldestro fu all'origine della tragedia.

Il nuovo sistema di sicurezza previsto per evitare che si ripetano drammi come quello costato la vita alla socioterapeuta Adeline, assassinata nel 2013 da un detenuto, continua a sollevare dubbi e accese polemiche a Ginevra. Il Gran Consiglio ha bocciato il rapporto del Governo, giudicandolo insoddisfacente. Le raccomandazioni della Commissione parlamentare sulle disfunzioni emerse non sarebbero state adeguatamente considerate. In particolare, l'assenza di socioterapia nelle nuove strutture istituite dopo la tragedia del 2013. Inoltre viene rimessa in discussione la formazione del personale del nuovo penitenziario Curabilis per detenuti pericolosi affetti da turbe psichiche.

Ha solo 12 anni l'attivista più giovane dichiarato colpevole per fatti legati alle proteste pro democrazia che da quasi sei mesi stanno scuotendo Hong Kong. Il ragazzo ha confessato di aver scritto graffiti di protesta sui muri di una stazione di polizia e su quelli della metro di Prince Edward. Il 12enne, colto in flagrante da un agente di polizia in borghese, è stato arrestato in ottobre mentre si stava recando a scuola il giorno dopo aver partecipato a una manifestazione. Tra gli oltre 5'000 arresti effettuati finora ci sono diversi ragazzi tra i 12 e 15 anni, ma questa è la prima volta che un giovane viene dichiarato colpevole.

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu non intende ritirarsi e definisce false e a sfondo politico le accuse di corruzione formalizzate dal procuratore generale Avichaï Mandelblit. Nella conferenza stampa che ha convocato giovedì sera a Gerusalemme, ha puntato il dito contro l'indipendenza della giustizia e ha denunciato un tentativo di colpo di stato: "Ho molto rispetto per la magistratura, ma bisogna essere ciechi per non vedere che lì succede qualcosa di non buono", ha affermato. "Un giorno triste per lo stato di Israele", così ha commentato su Twitter l'incriminazione il leader dell'opposizione Bianco-Blu Benny Gantz

Il finanziere di Morcote Danilo Larini, accusato di aver compiuto malversazioni che superano i 50 milioni di franchi (per le cifre esatte biosgnerà attendere il rapporto dell'Efin), domenica, a quattro anni esatti dal suo arresto, è uscito dalla Stampa, dove stava espiando anticipatamente la pena. Le indagini sono tuttora in corso. E se fosse rimasto dietro le sbarre, il 47enne (reo confesso) avrebbe rischiato di trascorrervi più tempo del dovuto. Il procuratore pubblico Andrea Minesso, che ha disposto la scarcerazione, che è stata accompagnata da una serie di misure sostitutive dell’arresto, conta di firmare il rinvio a giudizio entro la prima metà del 2020.

Relazioni bilaterali, temi economici e impegno politico della Svizzera a favore della pace: sono gli argomenti di cui hanno parlato a Mosca il presidente della Confederazione Ueli Maurer e il suo omologo russo Vladimir Putin. Maurer ha proposto a Putin uno scambio regolare di vedute con gli imprenditori svizzeri così da poter discutere i temi chiave come: la certezza del diritto, la protezione degli investimenti, la giustizia fiscale e la creazione delle migliori condizioni quadro possibili per gli investimenti. Hanno discusso anche dei conflitti nell'Est dell'Ucraina, nel Caucaso meridionale e in Siria nonché dell'impegno della Svizzera a favore della pace.

Reagendo alla rivendicazione d'un posto in Consiglio federale da parte della presidente dei Verdi Regula Rytz e alla sua dichiarata disponibilità a occuparlo, Thomas Aeschi, capo del gruppo parlamentare democentrista, ha dapprima fatto notare quanto, rispetto alle forze in campo, sia ridondate la presenza di due PLR e due PS in quel consesso. Ha però anche insistito sul fatto che con l'ingresso della bernese la rappresentanza cantonale risulterebbe squilibrata. Se un ecologista fosse eletto, dovrebbe quindi sostituire Simonetta Sommaruga, bernese e socialista. Socialisti che, da parte loro, auspicano una soluzione equilibrata, specchio della reale potenza degli schieramenti.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è formalmente accusato di corruzione. Lo ha annunciato giovedì il procuratore generale Avichaï Mandelblit comunicando che il premier è sotto inchiesta. Su di lui pesano anche accuse di frode e abuso d'ufficio. Netanyahu, che nega tutto, avrebbe accettato centinaia di migliaia di dollari in sigari e champagne da amici miliardari e avrebbe sfruttato la sua influenza per aiutare un magnate delle telecomunicazioni in cambio di una copertura mediatica favorevole. In Israele la situazione politica si fa ancora più complicata, all'indomani del fallimento dei negoziati per la formazione di un nuovo Governo.

Il Municipio di Locarno ha incontrato giovedì i responsabili del progetto previsto nel quartiere di Monte Brè. Lo rendono noto le autorità cittadine cogliendo l’occasione per ricordare che venerdì scade la pubblicazione della zona di pianificazione del comparto e che "i promotori hanno dichiarato che non ricorreranno".

Un tribunale di Istanbul ha condannato in appello 12 ex giornalisti e dipendenti del quotidiano turco di opposizione laica Cumhuriyet, assolvendo solo l'editorialista Kadri Gursel. La Corte di cassazione di Ankara, che dovrà ora esaminare la sentenza, aveva chiesto la ripetizione del processo.

La magistratura di Salta, in Argentina, ha spiccato un mandato di cattura internazionale nei confronti del vescovo Gustavo Zanchetta accusato di abuso sessuale semplice e continuato ai danni di 2 seminaristi, aggravato dall' essere commesso da un ministro di culto. Il mandato di cattura è stato emesso dopo che l'ex vescovo di Orán non ha risposto a ripetute telefonate ed e-mail inviategli al fine di procedere alla notifica degli atti processuali e dopo la sua decisione di costituire il suo domicilio nello Stato del Vaticano. Mons. Zanchetta nel 2017 è stato richiamato a Roma dal papa, che ha autorizzato nel maggio 2019 l'apertura nei suoi confronti di un giudizio canonico.

Regula Rytz, che giovedì ha dato la sua disponibilità per un mandato in Governo, ritene che il Partito liberale-radicale, con due rappresentanti, sia ampiamente sovrarappresentato in quella sede. La cinquantasettenne, propone quindi di rivoluzionare la cosiddetta formula magica, dando a UDC e PS, le principali compagini, due poltrone ciascuno, mentre le tre restanti sarebbero da assegnare a PLR, PPD e Verdi. Se gli ecologisti, il cui gruppo parlamentare si riunirà venerdì, dovessero confermare la candidatura, la strada per l'ex municipale di Berna sarebbe comunque in salita, dovendo scalzare un consigliere federale non dimissionario.

L'utile della Posta è sceso a 263 milioni di franchi nei primi nove mesi dell'anno, con una flessione di 54 rispetto allo stesso periodo del 2018. Un risultato, per altro atteso, determinato dalle difficili condizioni di mercato alle quali è imputabile anche il calo di 129 milioni dei proventi da interessi di PostFinance, indica una nota.

E’ stata confermata in appello la sentenza di primo grado nei confronti di due genitori italiani residenti a Chiasso che per mesi hanno sottoposto i figli a una quotidianità di violenza, tanto che la madre è stata ritenuta colpevole anche di tentato omicidio. La Corte d’appello ha confermato la decisione del Tribunale penale emessa nel 2018: 8 anni di detenzione alla madre, 3 al padre e 16 mesi al nonno che, secondo l'accusa, avrebbe potuto mettere fine al calvario dei 4 bambini, denunciando l'agire dei genitori. Ad essere violenta era soprattutto la donna. Ma il marito, a sua volta violento, e il suocero non le hanno impedito di proseguire.

La presidente dei Verdi, la bernese Regula Rytz, s'è messa a disposizione per un mandato in Consiglio federale, come ha lei stessa annunciato in una conferenza stampa indetta giovedì a Berna. Il gruppo parlamentare del Partito si riunirà venerdì per decidere quale strategia adottare in vista del rinnovo dell'Esecutivo, in programma l'11 dicembre. Gli ecologisti, tenendo conto pure del successo dei Verdi-liberali, sono stati i trionfatori delle recenti elezioni, tanto che nel Nazionale hanno più che raddoppiato il numero dei seggi, i primi passando da 11 a 28 e i secondi da 7 a 16. Agli Stati se ne sono già assicurati 4 e potrebbero arrivare a 6.

Il direttore dell'Unione dei contadini Jacques Bourgeois lascerà la carica a fine marzo, dopo 18 anni. Annunciandolo, in una nota pubblicata giovedì, il friburghese, esponente del Partito liberal-radicale in Nazionale, ha precisato che continuerà a difendere gli interessi della categoria in Parlamento.

Il dossier dei rapporti tra la Svizzera e l'Unione Europea rimarrà nelle mani del commissario Johannes Hahn. Lo ha confermato giovedì la consigliera nazionale Elisabeth Schneider-Schneiter, reduce dal congresso del Partito popolare a Zagabria, a cui aveva anche partecipato il politico austriaco. Questi, per oltre un anno interlocutore del consigliere federale Ignazio Cassis, è noto in Svizzera per le critiche rivolte alla Confederazione in occasione della mancata firma dell'accordo istituzionale. Nell'Esecutivo uscente di Jean-Claude Juncker è responsabile della politica di vicinato e sotto Ursula von der Leyen passerà al bilancio.

Il licenziamento della professoressa Iris Ritzmann - sospettata di essere la "talpa" che ha dato il via al cosiddetto "caso Moergeli" - da parte dell'Università di Zurigo è arbitrario. Lo ha deciso il Tribunale amministrativo cantonale zurighese. Ritzmann era stata assolta dall'accusa di aver trasmesso documenti confidenziali sull'operato dell'ex consigliere nazionale zurighese dell'UDC quando questi era direttore del Museo di storia della medicina dell'Università. Tre gradi di giudizio hanno confermato che le prove erano irricevibili perché raccolte illegalmente. Il datore di lavoro non poteva quindi appoggiarsi su di esse per licenziarla.

La neve continuerà a cadere nei prossimi giorni nel Sopraceneri: MeteoSvizzera ha infatti diramato un'allerta di grado 3, valida da venerdì a domenica mattina, per Alta Valmaggia, Leventina, Locarnese e Verzasca. Il limite delle nevicate, nella notte su venerdì, sarà tra gli 800 e i 1'200 metri di quota e nei giorni successivi si alzerà a 1'300 metri. Sopra i 1'800 metri sono attesi fino a 80 centimetri di neve, mentre saranno al massimo 50 sopra i 1'400. Tra venerdì e domenica nevicherà anche nel resto del Sopraceneri, così come nel Moesano, in Val Poschiavo e Bregaglia, ma le precipitazioni previste sono meno abbondanti.

Un consorzio di nove fondazioni ha presentato, giovedì a Berna, le conclusioni d'uno studio da cui risulta che spesso i pensionati non riescono con la loro rendita a far fronte alle spese d'assistenza, ciò che li costringe a dar fondo ai risparmi o, per i meno attrezzati, a chiedere aiuto. Emerge poi che la bolletta è particolarmente salata in area tedescofona: nella capitale, ad esempio, una persona sola dal reddito medio deve sborsare 23'000 franchi annui per l'aiuto a domicilio, contro i 2'200 di Friburgo. Si ricorda che, contrariamente ai costi per le cure, in buona parte presi a carico dalle casse malati,tali oneri sono per lo più fatturati all'interessato.

Nella notte tra domenica 24 e lunedì 25 novembre alcuni collegamenti TILO S10 tra Bellinzona e Melide e TILO S20 tra Bellinzona e Locarno saranno sostituiti da bus. La misura è dovuta a test in vista della messa in esercizio della galleria di base del Monte Ceneri, rendono noto le FFS giovedì.

Due auto si sono scontrate frontalmente giovedì mattina attorno alle 7.30 a Bever, nei Grigioni. Un conducente 21enne è andato a invadere la corsia opposta dove il suo mezzo si è scontrato con quello di un'automobilista 51enne. Entrambi sono stati portati all'ospedale di Samedan, ma non avrebbero riportato ferite gravi.

Il collegamento ferroviario tra il Ticino e lo scalo della Malpensa al momento è meglio che non subisca la concorrenza dei bus. E' quanto si legge nella risposta del Consiglio federale a un'interpellanza di Lorenzo Quadri. Il Governo sottolinea che Cantone e Confederazione hanno investito molto per realizzare la ferrovia e per assicurare la redditività minima dell'offerta è necessario che in una prima fase non sia in competizione con il trasporto su gomma. Il prolungamento delle concessioni per i collegamenti via bus è quindi pensabile solo una volta che il treno si sia affermato.

Una moratoria di due anni applicata all'assunzione di frontalieri contrasta con l'Accordo sulla libera circolazione con l'UE e non può quindi essere presa in considerazione. Per questo motivo, il Consiglio federale invita il plenum a respingere una mozione di Roger Golay (MCG/GE) con cui il deputato chiede di instaurare per un periodo di due anni l'obbligo per i datori di lavoro che intendessero assumere frontalieri di dimostrare di non aver trovato alcuna competenza equivalente in Svizzera. Golay, non più rieletto il 20 di ottobre scorso, giustifica uno stop con l'incremento di frontalieri nell'ultimo anno.

Il Consiglio di Stato ticinese ha adottato un messaggio con una richiesta di credito di oltre 1,5 milioni di franchi all’anno per il periodo 2020/2024 per la collaborazione con la SUPSI. Con questo credito i servizi dell’Amministrazione cantonale, che si occupano della sicurezza del territorio, del settore energetico e della gestione e valorizzazione delle risorse ambientali e naturali, affidano alla SUPSI compiti di supporto tecnico-scientifico. Il Governo sottolinea che questa collaborazione permette di sostenere il polo di competenze della SUPSI e allo stesso tempo permette ai servizi cantonali di confrontarsi con la ricerca applicata avanzata e le nuove tecnologie.

Le recenti nevicate stanno spingendo gli ungulati nei fondovalle. Una situazione, questa, che ha indotto il Dipartimento del territorio a rivedere le disposizioni sulla caccia tardo-autunnale, chiudendo alcune zone e portando la quota massima a 1'200 metri. La Federazione cacciatori ticinese, in un comunicato diramato giovedì, osserva però che "queste restrizioni non sono adeguate e sono controproducenti nell’ottica della sicurezza". La concentrazione di selvaggina e di attività venatoria in un solo luogo fa aumentare il rischio di incidenti. La caccia, nei distretti di Blenio e Leventina, non doveva essere aperta, viene sottolineato nella nota.

Il rischio crollo del ponte Morandi di Genova era noto fin dal 2015 ai vertici del Ministero delle infrastrutture, anni prima del collasso del viadotto (costato la vita a 43 persone nel 2018). Lo scrive il quotidiano La Repubblica. "Alle riunioni del cda di Autostrade per l'Italia (Aspi) partecipa un rappresentante del Mit, membro del Collegio sindacale. E questo organo con il CdA ha condiviso “l’indirizzo di rischio basso” per il viadotto genovese", nonostante un "documento di programmazione del rischio", stilato da Autostrade, passato dai vari CdA sia di Aspi che di Atlantia, parlasse, dal 2014 al 2016, per il Morandi di "rischio crollo".

La produzione nel settore secondario è aumentata del 6,3% nel terzo trimestre del 2019 su base annua. Questo è quanto emerge dai risultati provvisori, pubblicati giovedì, dell'Ufficio federale di statistica. Nell'industria, l'incremento della produzione è stato dell'8% e nell'edilizia dell'1,1%. Cali sono invece stati constatati nei rami di costruzioni specializzate (-2,4%), costruzioni (-1,1%) e genio civile (-0,4%). Di pari passo le cifre d'affari sono cresciute complessivamente del 4,7% (industria +6,2%, edilizia +1,5%, genio civile +0,3%), con l'eccezione di costruzioni (-0,4%) e costruzioni specializzate (-1,8%).

L'ingresso in borsa della RUAG international è previsto nel 2023, stando a quanto indicato dal presidente della direzione del gruppo controllato dalla Confederazione Urs Breitmeier, in un'intervista pubblicata giovedì dal quotidiano finanziario L'Agefi. Nel frattempo si vuole potenziare il settore spaziale e vendere altre divisioni.

Il Dipartimento del territorio ticinese, in occasione della Giornata mondiale della pesca, traccia un bilancio positivo di questa attività a sud delle Alpi ricordando che si tratta di un "tema molto sentito, come dimostrano i dati registrati negli scorsi anni". In una nota diramata giovedì, le autorità sottolineano che, stando alle ultime statistiche, nel 2018 sono state staccate 4’006 patenti annuali per la pratica dilettantistica, in linea con quelle degli anni passati. Nel periodo in questione, inoltre, sono stati concessi 1'600 libretti gratuiti per ragazzi con meno di 14 anni e sono state rilasciate circa 1'600 licenze turistiche, di 2 o 7 giorni.

Doris Leuthard entrerà a far parte del consiglio di amministrazione della Stadler Rail, costruttore di treni con sede nel canton Turgovia. La sua candidatura sarà proposta per approvazione all'assemblea degli azionisti del 30 aprile 2020. L'ex consigliera federale siede già dalla primavera dello scorso anno nei CdA del produttore di carne Bell, della Coop e di Transgourmet. Quello degli incarichi assunti dagli ex membri del Governo dopo le dimissioni è un tema che è stato ancora dibattuto quest'anno a Berna, a 5 anni dall'affossamento della "Lex Leuenberger". Per qualcuno non basta il codice di condotta che il Governo si è dato dal 2015.

E' di 5 morti e 2 feriti il bilancio dell’esplosione che mercoledì intorno alle 17 ha colpito una fabbrica di fuochi d’artificio a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. Lo scoppio ha prodotto due boati assordanti e le successive fiamme hanno distrutto il casolare che ospitava la fabbrica della famiglia Costa. Al momento dell'esplosione quattro operai di una ditta d'infissi stavano montando delle porte in ferro. Tra i morti recuperati dalle macerie c'è anche la 71enne moglie del proprietario. Sono stati inoltre ricoverati con ustioni e in gravi condizioni il figlio 37enne del proprietario e un altro dipendente.

Il presidente Donald Trump va messo in stato di accusa perché nessuno è sopra le legge. Sulla questione concordano i 10 candidati democratici che sono saliti sul palco ad Atlanta, Georgia (città simbolo della lotta per i diritti civili, dove visse Martin Luther King), in occasione del quinto dibattito in vista della corsa alle presidenziali statunitensi, anche se Sanders avverte: va bene la messa in stato di accusa ma "non dobbiamo lasciarci consumare da Trump, altrimenti perdiamo" alle elezioni. Il dibattito è stato contrassegnato dalla presenza femminile, anche in termini numerici, con 4 candidate e altrettante moderatrici.

Diversi turisti svizzeri sono rimasti feriti, e due sono ancora ricoverati in ospedale, in un incidente di bus avvenuto lunedì nell'Eswatini (ex Swaziland, nell'Africa meridionale). Lo conferma il Dipartimento degli affari esteri. Il mezzo, con una trentina di persone a bordo, si è rovesciato durante un safari.

La Svizzera femminile si è dovuta accontentare della medaglia di bronzo agli Europei in corso a Helsingborg. Sconfitte nel pomeriggio in semifinale per 3-2 dalla bestia nera Scozia, le elvetiche si sono rifatte la sera battendo per 6-5 nella finalina la Russia. Entrambe le partite sono state combattute punto a punto. Contro la formazione dell'Est Tirinzoni e compagne hanno sfruttato il martello nell'ultimo end, mentre contro la britanniche si sono arrese all'extra end. In campo maschile sul gradino più basso del podio sono saliti gli scozzesi, che hanno superato 7-2 i danesi.

La IAAF ha bloccato il processo di reintegrazione della Russia. Una decisione presa all'indomani della sospensione provvisoria del presidente della Federazione russa Shlyakhtin e di altri dirigenti, accusati di aver fatto ostruzionismo in un'indagine di doping sul saltatore in alto Lysenko.

Se il buongiorno si vede dal mattino, allora Killian Peier sarà tra i protagonisti assoluti della stagione di salto con gli sci. Nelle qualificazioni della prima tappa di Coppa del Mondo a Wisla (in Polonia) il 24enne vodese si è piazzato al secondo posto grazie a un balzo di 125,5m che gli ha fruttato 132,8 punti. Davanti a lui solo il tedesco Karl Geiger (133m).

Nicolas Lüchinger non sarà a disposizione del San Gallo fino a metà della seconda fase di Super League. Il difensore dovrà sottoporsi a un'ulteriore operazione per risolvere i problemi di cartilagine a un ginocchio. Il 25enne era già finito sotto i ferri alla fine della scorsa stagione.

-Nicolas Luechinger non sarà a disposizione del San Gallo fino a metà della seconda fase di Super League. Il difensore dovrà sottoporsi a un'ulteriore operazione per risolvere i problemi di cartilagine a un ginocchio. Il 25enne era già finito sotto i ferri alla fine della scorsa stagione.

La prima semifinale della nuova Coppa Davis opporrà il Canada alla Russia. Entrambe le formazioni si sono qualificate grazie al successo nel doppio rispettivamente su Australia e Serbia. I nordamericani, che hanno schierato Pospisil e Shapovalov sia in singolare che in doppio, hanno subito il momentaneo pareggio di De Minaur, ma nell'incontro decisivo non hanno avuto troppi problemi. A sorpresa invece e al termine di una sfida epica Rublev e Khachanov si sono imposti su Troicki e Djokovic per 10-8 al tie-break del 3o set, dopo aver annullato tre match point.

La Serbia di Djokovic (2) è stata eliminata in semifinale della Coppa Davis dalla Russia, che ha fatto la differenza nel combattuto tie-break del terzo set del doppio dopo aver salvato tre match point a favore degli avversari.

L'Assemblea Generale della Swiss Football League ha confermato quale presidente Heinrich Schifferle, in carica da otto anni. Vista la modifica degli statuti, il suo mandato durerà due anni invece di uno, come accaduto fin qui. Il comitato ha dal canto suo accolto la richiesta della maggior parte dei club di Super League di rimandare a febbraio il voto sulla nuova formula del massimo campionato svizzero. Come anticipato nei giorni scorsi, verrà creato un gruppo di lavoro per studiare meglio l'attuale proposta di aumento a 12 squadre e per elaborarne di nuove.

L'Assemblea Generale della Swiss Football League ha confermato quale presidente Heinrich Schifferle, in carica da otto anni. Vista la modifica degli statuti, il suo mandato durerà due anni invece di uno, come accaduto fin qui. Il comitato ha dal canto suo accolto la richiesta della maggior parte dei club di Super League di rimandare a febbraio il voto sulla nuova formula del massimo campionato svizzero. Come anticipato nei giorni scorsi, verrà creato un gruppo di lavoro per studiare meglio l'attuale proposta di aumento a 12 squadre e per elaborarne di nuove. L'Assemblea Generale della Swiss Football League ha confermato quale presidente Heinrich Schifferle, in carica da otto anni. Vista la modifica degli statuti, il suo mandato durerà due anni invece di uno, come accaduto fin qui. Werner Baumgartner, Matthias Hüppi e Maurice Weber sono entrati a far parte del comitato al posto di Rocco Delli Colli, che non si è ripresentato, Constantin Georges e Claudio Sulser, che invece non sono stati rieletti. Il comitato ha accolto la richiesta della maggior parte dei club di Super League di rimandare a febbraio il voto sulla nuova formula del massimo campionato svizzero. Come anticipato, verrà creato un gruppo di lavoro per studiare meglio l'attuale proposta ed elaborarne di nuove. L'Assemblea Generale della Swiss Football League ha confermato quale presidente Heinrich Schifferle, in carica da otto anni. Vista la modifica degli statuti, il suo mandato durerà due anni invece di uno, come accaduto fin qui. Werner Baumgartner, Matthias Hüppi e Maurice Weber sono entrati a far parte del comitato al posto di Rocco Delli Colli, che non si è ripresentato, Constantin Georges e Claudio Sulser, che invece non sono stati rieletti. Il comitato ha accolto la richiesta della maggior parte dei club di Super League di rimandare a febbraio il voto sulla nuova formula del massimo campionato svizzero. Come anticipato, verrà creato un gruppo di lavoro per studiare meglio l'attuale proposta ed elaborarne di nuove. L'Assemblea Generale della Swiss Football League ha confermato quale presidente Heinrich Schifferle, in carica da otto anni. Vista la modifica degli statuti, il suo mandato durerà due anni invece di uno, come accaduto fin qui. Werner Baumgartner, Matthias Hüppi e Maurice Weber sono entrati a far parte del comitato al posto di Rocco Delli Colli, che non si è ripresentato, Constantin Georges e Claudio Sulser, che invece non sono stati rieletti. Il comitato ha accolto la richiesta della maggior parte dei club di Super League di rimandare a febbraio il voto sulla nuova formula del massimo campionato svizzero. Come anticipato, verrà creato un gruppo di lavoro per studiare meglio l'attuale proposta ed elaborarne di nuove. L'Assemblea Generale della Swiss Football League ha confermato quale presidente Heinrich Schifferle, in carica da otto anni. Vista la modifica degli statuti, il suo mandato durerà due anni invece di uno, come accaduto fin qui. Werner Baumgartner, Matthias Hüppi e Maurice Weber sono entrati a far parte del comitato al posto di Rocco Delli Colli, che non si è ripresentato, Constantin Georges e Claudio Sulser, che invece non sono stati rieletti. Il comitato ha accolto la richiesta della maggior parte dei club di Super League di rimandare a febbraio il voto sulla nuova formula del massimo campionato svizzero. Come anticipato, verrà creato un gruppo di lavoro per studiare meglio l'attuale proposta ed elaborarne di nuove. L'Assemblea Generale della Swiss Football League ha confermato quale presidente Heinrich Schifferle, in carica da otto anni. Vista la modifica degli statuti, il suo mandato durerà due anni invece di uno, come accaduto fin qui. Werner Baumgartner, Matthias Hüppi e Maurice Weber sono entrati a far parte del comitato al posto di Rocco Delli Colli, che non si è ripresentato, Constantin Georges e Claudio Sulser, che invece non sono stati rieletti. Il comitato ha accolto la richiesta della maggior parte dei club di Super League di rimandare a febbraio il voto sulla nuova formula del massimo campionato svizzero. Come anticipato, verrà creato un gruppo di lavoro per studiare meglio l'attuale proposta ed elaborarne di nuove. L'Assemblea Generale della Swiss Football League ha confermato quale presidente Heinrich Schifferle, in carica da otto anni. Vista la modifica degli statuti, il suo mandato durerà due anni invece di uno, come accaduto fin qui. Werner Baumgartner, Matthias Hüppi e Maurice Weber sono entrati a far parte del comitato al posto di Rocco Delli Colli, che non si è ripresentato, Constantin Georges e Claudio Sulser, che invece non sono stati rieletti. Il comitato ha accolto la richiesta della maggior parte dei club di Super League di rimandare a febbraio il voto sulla nuova formula del massimo campionato svizzero. Come anticipato, verrà creato un gruppo di lavoro per studiare meglio l'attuale proposta ed elaborarne di nuove. L'Assemblea Generale della Swiss Football League ha confermato quale presidente Heinrich Schifferle, in carica da otto anni. Vista la modifica degli statuti, il suo mandato durerà due anni invece di uno, come accaduto fin qui. Werner Baumgartner, Matthias Hüppi e Maurice Weber sono entrati a far parte del comitato al posto di Rocco Delli Colli, che non si è ripresentato, Constantin Georges e Claudio Sulser, che invece non sono stati rieletti. Il comitato ha accolto la richiesta della maggior parte dei club di Super League di rimandare a febbraio il voto sulla nuova formula del massimo campionato svizzero. Come anticipato, verrà creato un gruppo di lavoro per studiare meglio l'attuale proposta ed elaborarne di nuove. L'Assemblea Generale della Swiss Football League ha confermato quale presidente Heinrich Schifferle, in carica da otto anni. Vista la modifica degli statuti, il suo mandato durerà due anni invece di uno, come accaduto fin qui. Werner Baumgartner, Matthias Hüppi e Maurice Weber sono entrati a far parte del comitato al posto di Rocco Delli Colli, che non si è ripresentato, Constantin Georges e Claudio Sulser, che invece non sono stati rieletti. Il comitato ha accolto la richiesta della maggior parte dei club di Super League di rimandare a febbraio il voto sulla nuova formula del massimo campionato svizzero. Come anticipato, verrà creato un gruppo di lavoro per studiare meglio l'attuale proposta ed elaborarne di nuove.

Edoardo Mortara, 7o, è stato il miglior svizzero nella gara d'apertura del Mondiale 2019-20, disputata ad Ad-Diriyah, in Arabia Saudita, e vinta dal britannico Sam Bird. Neel Jani si è piazzato 17o, Sébastien Buemi si è ritirato dopo pochissimi giri e Nico Müller non ha potuto prendere il via per problemi alla sua monoposto.

Il Thun dovrà fare a meno fino alla pausa invernale del suo capitano Dennis Hediger. Il 33enne, infortunato dallo scorso febbraio, non si è ancora del tutto ripreso dallo strappo dei legamenti crociati di un ginocchio.

-Infortunatosi il 3 novembre contro il Lucerna, Jonathan Sabbatini si è sottoposto a nuovi accertamenti che non hanno evidenziato ulteriori complicazioni, confermando la lesione capsulo-legamentosa alla caviglia sinistra. Il capitano del Lugano difficilmente potrà però tornare in campo nel 2019. Il rientro del 31enne è previsto dopo la sosta invernale, nel match contro il San Gallo del 26 gennaio. -Il Thun dovrà fare a meno fino alla pausa invernale del suo capitano Dennis Hediger. Il 33enne, infortunato dallo scorso febbraio, non si è ancora del tutto ripreso dallo strappo dei legamenti crociati di un ginocchio.

Luca Sbisa ha trovato la sua prima rete stagionale, la 20a in carriera in NHL. Nella sfida persa dai suoi Jets a Dallas per 5-3, il difensore elvetico ha siglato il momentaneo 3-3. Gol e vittoria invece per Timo Meier, che ha aperto le marcature grazie a una bella azione personale nel match vinto per 2-1 all'overtime dagli Sharks sul ghiaccio di Las Vegas. Tra gli elvetici scesi in pista nella notte è andato a punti anche Roman Josi, autore del suo 14o assist in campionato nella sconfitta per 6-3 rimediata dai Predators in casa contro Vancouver.

Il Canada si è qualificato per le semifinali della Coppa Davis. Nel primo quarto di finale andato in scena a Madrid i nordamericani hanno estromesso l'Australia, imponendosi per 2-1. Pospisil e Shapovalov hanno fatto la differenza nel doppio, battendo Groth e Peers con i parziali di 6-4 6-4. In precedenza il 29enne aveva superato per 7-6 (9/7) 6-4 Millman, mentre il 20enne era stato sconfitto da De Minaur con il risultato di 3-6 6-3 7-5. Nel penultimo atto i canadesi sfideranno la Russia. Gli altri quarti in programma sono Gran Bretagna-Germania e Argentina-Spagna.

Beach soccer: ottimo debutto per la Svizzera ai Mondiali in corso in Paraguay. La formazione di Schirinzi si è imposta per 8-6 sugli Stati Uniti. Decisivi in questa prima sfida del Gruppo A Ott (tripletta) e Stankovic (doppietta). Prossimo impegno sabato notte contro i padroni di casa.

-Già costretto a far fronte a una serie di infortuni, lo Zugo dovrà fare a meno per le prossime 2-3 settimane pure del proprio portiere titolare Leonardo Genoni. Il 32enne ha accusato un problema agli adduttori venerdì scorso contro il Davos.

Lo Zugo dovrà fare a meno del proprio portiere Leonardo Genoni per un periodo di due-tre settimane. Il 32enne è infatti alle prese con un problema agli adduttori, riportato nel match di venerdì scorso contro il Davos.

Il presidente della federazione russa, Dmitry Shlyakhtin, è stato provvisoriamente sospeso dall'Unità per l'integrità dell'atletica per aver "fatto ostruzione in un'inchiesta" che aveva nel mirino il saltatore in alto Danil Lysenko. Diversi altri ufficiali russi sono pure stati puniti, così come l'atleta e il suo allenatore. Il sospetto è che abbiano fornito falsi documenti per evitare una sospensione per mancato obbligo di localizzazione.

Atletica: il presidente della federazione russa, Dmitzry Shlyakhtin, è stato provvisoriamente sospeso dall'Unità per l'integrità dell'atletica per aver "fatto ostruzione in un'inchiesta" che aveva nel mirino il saltatore in alto Danil Lysenko. Diversi altri ufficiali russi sono pure stati puniti, così come l'atleta e il suo allenatore. Il sospetto è che abbiano fornito falsi documenti per evitare una sospensione per mancato obbligo di localizzazione.

Dopo Canada, Australia, Spagna e Russia, anche Serbia, Germania e Gran Bretagna si sono qualificate per i quarti di finale della Coppa Davis. I successi nel singolare di Djokovic e Krajnovic hanno permesso ai serbi di regolare la Francia di Tsonga e Monfils. E' bastata la vittoria di Kohlschreiber sul cileno Jarry ai tedeschi invece per assicurarsi la testa del proprio girone. Dal canto loro i britannici sono passati grazie al doppio. A passare come migliori seconde sono state di conseguenza Russia e Argentina, che affronteranno rispettivamente i serbi e gli spagnoli.

-Il Lucerna dovrà fare a meno di Otar Kakabadze per diverse settimane. Il difensore georgiano si è infortunato martedì con la sua Nazionale nell'amichevole contro la Croazia ed ha riportato la rottura dei legamenti esterni ed interni della caviglia destra.

Il Lucerna dovrà fare a meno del proprio difensore Otar Kakabadze per diverse settimane. Il georgiano ha subito la rottura dei legamenti interni ed esterni della caviglia destra nel match di martedì contro la Croazia.

La Svizzera si è qualificata per la finale maschile degli Europei di curling di Helsingborg dove sfiderà la Svezia. Gli elvetici, che al mattino hanno ottenuto il biglietto per i playoff battendo l'Italia per 7-5 dopo l'extra end, alla sera non hanno lasciato scampo alla Danimarca, superata per 8-5. Dal canto loro le ragazze rossocrociate, già qualificate per le semifinali, grazie al successo nell'ultimo incontro contro la Lettonia (9-3) si sono assicurate il primo posto del round robin. Le elvetiche affronteranno ora la Scozia, mentre l'altra sfida opporrà le padrone di casa alla Russia.

-Accostato anche al Lugano negli scorsi mesi, il difensore Calle Andersson ha deciso di restare fedele al Berna. Il figlio d'arte ha infatti firmato un prolungamento di contratto con gli Orsi fino al termine della stagione 2022-23, con una clausola d'uscita per la KHL per la prossima annata. Arrivato nella Capitale nel 2016, lo svedese con licenza svizzera ha disputato 184 partite con i bernesi, mettendo a referto 82 punti (20 gol, 62 assist). -Maxim Noreau vestirà la maglia dello Zurigo fino al 2022. Il 32enne canadese ex Ambrì ha giocato 72 partite con i Lions firmando 45 punti.

Come già accaduto nella scorsa edizione, la squadra nazionale svizzera parteciperà al Tour de Suisse per promuovere i Mondiali di Aigle-Martigny del 2020 e di Zurigo del 2024. Non essendoci in Svizzera nessuna squadra che prepara i giovani alle gare del World Tour, l'obiettivo dello Swiss Cycling Team è quello di offrire ai corridori elvetici emergenti la possibilità di presentarsi in competizioni di portata mondiale come il TdS. "E' un motivo di vanto che tre atleti che l'anno scorso hanno partecipato sono diventati professionisti", ha dichiarato il direttore sportivo Peter.

Nella seconda delle partite di esibizione durante la sua tournée in Sudamerica, Roger Federer è stato sconfitto da Alexander Zverev in due set con il punteggio di 7-6 (7/2) 7-6 (7-2) a Buenos Aires. Il tedesco si è preso una piccola rivincita sull'elvetico, che l'aveva sconfitto in tre frazioni nella prima sfida disputata a Santiago del Cile. Al suo posto avrebbe dovuto esserci Juan Martin Del Potro, ma l'argentino non ha recuperato da un infortunio. King Roger è atteso ora da tre partite in tre giorni: venerdì a Bogotà, sabato a Città del Messico e domenica a Quito.

Si è interrotta dopo otto successi la striscia positiva degli Houston Rockets, sconfitti in trasferta dai Denver Nuggets per 105-95. Ai texani non sono bastati un Clint Capela capace di andare oltre i 20 rimbalzi (21) per la quinta volta consecutiva. Dal canto suo Thabo Sefolosha è stato schierato per 15 minuti, catturando 3 rimbalzi e fornendo un assist. Non fanno più notizia le grandi prestazioni di Luka Doncic, che con la seconda tripla doppia consecutiva (35/11/10) ha schiantato i malcapitati Golden State Warriors, con i Dallas Mavericks che si sono imposti 142-94.

Il Lugano è riuscito a superare il 2o turno di qualificazione alla Challenge Cup imponendosi contro il Vampula nel Golden Set per 18-16, ed è così entrato nel tabellone principale. Vittoriose all'andata in casa, le ticinesi si sono arrese a Huittinen in quattro set, ma hanno poi saputo ammutolire i 912 presenti dopo una lotta punto a punto nella frazione decisiva, resasi necessaria per dividere le due formazioni. Le ragazze di Buonavita ora ai 1/16 della competizione europea sfideranno un'altra compagine finlandese, il Polkki Kuusamo.

Agli Europei di curling in corso ad Helsingborg, in Svezia, la Svizzera maschile ha ritrovato il sorriso dopo le due sconfitte incassate nella giornata di ieri. I rossocrociati hanno infatti ottenuto il loro quinto successo nel Round Robin battendo la Scozia per 8-3 grazie in particolare ai 4 punti infilati nel nono end. Lo skip Yannick Schwaller e compagni si giocheranno così il secondo posto nel girone e l'accesso alle semifinali nella sfida in programma domani mattina contro l'Italia.

Novak Djokovic (ATP 2) ha debuttato con un facile successo sul giapponese Yoshihito Nishioka (73) alle finali di Coppa Davis a Madrid. Il 6-1 6-2 di Nole ha dato il secondo punto alla Serbia, che sfiderà la Francia per la leadership del Gruppo A. Più complicato il match di Andy Murray (126), che in quasi 3 ore ha avuto la meglio su Tallon Griekspoor (179) per 6-7 (7/9) 6-4 7-6 (7/5). I britannici hanno poi eliminato gli olandesi. Non ha forzato più di troppo Rafael Nadal (1) per avere la meglio per 6-4 6-3 sul croato Borna Gojo (280), promuovendo la Spagna ai quarti.

-Con due turni di anticipo la Svizzera si è garantita un posto in semifinale agli Europei femminili di curling a Helsingborg (Svezia). Nella loro 7a partita le campionesse del mondo guidate dalla skip Silvana Tirinzoni hanno ottenuto la 6a vittoria spazzando via l'Estonia per 11-6. Le elvetiche in serata hanno poi battuto pure la Cechia per 10-7.

Roger Federer (ATP 3) ha iniziato con il piede giusto il tour in America Latina. Nella prima partita d'esibizione a Santiago il basilese ha superato Alexander Zverev (7) per 6-3 4-6 6-4. Nonostante l'ondata di protesta in corso in Cile, il pubblico ha risposto presente, riempiendo le tribune della Movistar Arena. La tournée proseguirà con altre quattro sfide a Buenos Aires, Bogotà, Città del Messico e Quito. Nella capitale argentina il 38enne dovrebbe affrontare Juan Martin Del Potro (124), il cui ginocchio sinistro non è però ancora in condizioni di sostenere lo sforzo.

-Il Rapperswil non potrà contare su Kevin Clark venerdì contro il Lugano alla Cornèr Arena. Il canadese dei Lakers è stato sospeso per un turno e multato di 2'500 franchi per la bastonata rifilata martedì contro il Ginevra a Noah Rod. -Lo Zurigo ha trovato un nuovo accordo con Roman Wick. Autore di 288 punti in 379 partite con i Lions dal 2012 e vincitore di due campionati e una Coppa Svizzera, l'attaccante 33enne ha prolungato fino al 2021. -Beat Gerber ha rinnovato fino al 2021 l'accordo con il Berna. Con gli Orsi dal 2003, il difensore 37enne ha vinto 6 titoli e giocato 919 match.

Basket: LeBron James è diventato il primo giocatore della storia a realizzare almeno una tripla doppia contro ognuna delle 30 squadre NBA. LBJ ha completato l'opera mettendo a referto 25 punti, 11 rimbalzi e 10 assist nel successo 112-107 dei Los Angeles Lakers contro gli Oklahoma City Thunder.

Nino Niederreiter è stato eletto MVP della partita tra Hurricanes e Blackhawks. Nella vittoria per 4-2 di Carolina in casa di Chicago l'attaccante elvetico ha realizzato un gol e un assist. Nella notte sono andati a punti altri due rossocrociati in NHL. Kevin Fiala e Gaetan Haas hanno entrambi fornito un assist, rispettivamente nel 4-1 esterno di Minnesota su Buffalo e nel 5-2 di Edmonton in casa dei San Jose Sharks di Timo Meier (bilancio di -2). Brutte sconfitte interne infine per i Predators di Roman Josi, battuti 2-1 da Winnipeg, e per i Devils di Nico Hischier, stesi 5-1 da Boston.

L'esperienza di Benoit Jecker al Lugano si concluderà al termine di questa stagione. Il 25enne friborghese ha infatti deciso di lasciare il Ticino dopo due stagioni per fare ritorno a casa. Cresciuto nelle giovanili del Friborgo, dove ha giocato fino alla U17 senza mai debuttare in prima squadra, il difensore ha sottoscritto un biennale fino al 2023 con il Gottéron. Giunto in riva al Ceresio nel 2018 al termine di 5 stagioni con la maglia del Bienne, Jecker deve ancora trovare la prima rete in bianconero ma è comunque riuscito a totalizzare 8 assist in 54 partite di NL.

José Mourinho è il nuovo allenatore del Tottenham. A nemmeno 24h dal licenziamento di Mauricio Pochettino, gli Spurs hanno annunciato l'arrivo del 56enne portoghese, che ha firmato fino al 2023 Vincitore di 25 trofei in carriera (tra cui le Champions League con Porto e Inter), lo Special One conosce bene la Premier League avendo diretto il Chelsea a due riprese e il Manchester United (fino al 2018). "Sono emozionato di poter allenare un club con questa tradizione. La qualità di questi giocatori mi ha convinto a firmare", ha dichiarato Mourinho al sito del club.

Il Canada è la prima qualificata per i quarti di finale della Coppa Davis, competizione che si disputa questa settimana a Madrid nel nuovo formato. Vittoriosi sull'Italia la vigilia, Pospisil e Shapovalov hanno infatti superato pure gli Stati Uniti nel Gruppo F. Il torneo è iniziato al meglio pure per l'Australia con Kyrgios e De Minaur che hanno battuto ed eliminato la Colombia. A sorpresa la Francia ha concesso un punto al Giappone, con Monfils ko contro Nishioka. Stesso punteggio di 2-1 per il Kazakistan contro l'Olanda mentre l'Argentina non ha lasciato spazio al Cile, sconfitto per 3-0.

La Svizzera maschile ha incassato due sconfitte in questa giornata di sfide agli Europei di curling in Svezia. Schwaller e compagni sono stati prima battuti per 9-4 dalla Norvegia, con la squadra dell'esperto Thomas Ulsrud già avanti per 5-0 dopo il terzo end, per poi subire il ko di misura dalla Germania per 5-4. I rossocrociati hanno ora un bilancio di quattro vinte e tre perse.

E' il Galles la ventesima e ultima Nazionale a raggiungere direttamente i Campionati Europei itineranti del 2020. Altre quattro squadre scaturiranno invece dagli spareggi di Nations League. La formazione del Regno Unito era obbligata a battere l'Ungheria, sua avversaria diretta, per aggiudicarsi il secondo posto nel girone e, grazie a una doppietta di Ramsey si è imposta per 2-0, respingendo anche l'attacco della Slovacchia (2-0 all'Azerbaigian). Negli altri incontri di serata vittorie "tennistiche" per Belgio e Germania su Cipro e Irlanda del Nord. Senza problemi pure Olanda e Russia.

-Ai Ticino Rockets non è bastato realizzare tre reti per avere la meglio del Winterthur. Impegnati in trasferta, i rivieraschi sono passati in vantaggio in 4c5 con Neuenschwander, hanno trovato il 2-2 con Cavalleri e il 4-3 con Gerlach ma hanno ceduto per 6-3.

Prosegue il periodo nero del Lugano, battuto per 3-2 in casa del Davos in un recupero del terzo turno di campionato, inanellando dunque il sesto ko di fila. Per i bianconeri la partita non è iniziata nel migliore dei modi ma contro l'andamento del gioco gli uomini di Kapanen sono riusciti a passare sul 2-0. Approfittando di un blackout dei grigionesi Bertaggia e Lammer hanno segnato nel giro di appena 17" a metà sfida. Dimezzato lo scarto con Du Bois ancora nel secondo periodo, i padroni di casa hanno ribaltato la situazione con Rantakari e Corvi, alla prima rete in questa stagione.

Splendida prestazione della Nazionale svizzera Under 21, capace di battere i forti pari età della Francia per 3-1 in un incontro valido per le qualificazioni all'Europeo di categoria del 2021. In una Maladière gremita la formazione guidata da Mauro Lustrinelli ha raccolto i frutti di una partita disputata in maniera generosa, e girata in 160" sul finire del primo tempo. In ritardo dopo un rigore dubbio trasformato da Edouard al 19', i rossocrociati hanno ribaltato il punteggio con Guillemenot e Zeqiri. Quest'ultimo ha abbellito il risultato al 53' regalando la vetta solitaria agli elvetici.

Sono tre le squadre svizzere che si sono qualificate per i quarti di finale della Champions Hockey League, ovvero Zugo, Losanna e Bienne. Nel ritorno degli ottavi gli svizzerocentrali hanno superato per 3-1 il Tampere (3-3 all'andata) e sfideranno ora i cechi del Mountfield. Vodesi e Seelaender hanno invece avuto bisogno del supplementare per superare il turno contro Plzen e Augsburg e ritroveranno a inizio dicembre rispettivamente gli svedesi del Froelunda e del Lulea. Chiamato al miracolo il Berna è invece stato eliminato proprio da questi ultimi, impostisi per 4-2 in casa.

-E' finita dopo oltre cinque anni l'avventura di Mauricio Pochettino al Tottenham. Gli Spurs hanno infatti licenziato il tecnico argentino, che paga "i risultati estremamente deludenti" degli ultimi mesi in Premier League. -In Inghilterra il Mirror ipotizza uno scambio tra Granit Xhaka e Denis Zakaria, compagni di reparto nella Nazionale rossocrociata. Per l'ex capitano dell'Arsenal si tratterebbe di un ritorno al Gladbach, con cui ha giocato dal 2012 al 2016.

Diego Armando Maradona ha annunciato le proprie dimissioni dal posto di allenatore del Gimnasia La Plata. È dunque durata solo due mesi l'avventura della leggenda del calcio sulla panchina del club argentino. Il Pibe de Oro è legato al presidente Gabriel Pellegrino, il quale ha già annunciato che non si presenterà alle prossime elezioni.

Continua il percorso positivo della squadra femminile rossocrocrociata agli Europei di curling di Helsingborg, in Svezia. La squadra capitanata da Silvana Tirinzoni ha infatti battuto la Danimarca per 6-4, cogliendo così il quinto successo in sei incontri.

Dopo una striscia negativa di cinque partite senza vittorie, il Brasile è finalmente tornato al successo. I verdeoro hanno sconfitto in amichevole ad Abu Dhabi la Corea del Sud per 3-0 grazie alle reti messe a segno da Paquetà, Coutinho e Danilo.

Con la qualificazione a Euro 2020 appena conquistata dalla Nazionale è diventato di attualità il futuro di Vladimir Petkovic. Anche se il contratto del ct è in scadenza a giugno 2020, le parti non sembrano avere fretta di rinnovare. "Bisogna capire cosa vuole fare Vlado, però penso che i risultati siano dalla sua parte", ha detto Pier Tami. Più attendista il presidente dell'ASF Dominique Blanc: "Ne parleremo prossimamente, ma non sappiamo ancora quando". "Mancano 8 mesi all'Euro, che nel calcio sono tantissimi. Il mio contratto non è un problema... c'è tempo", ha dal canto suo detto il ct Petkovic.

L'attaccante Nolan Diem e i difensori Larri Leeger e Yannick Blaser hanno prolungato fino al 2022 il loro contratto con il Langnau. Questi ultimi due erano in scadenza, mentre Diem era già legato ai Tigers fino al 2021.