La Tuchschmid chiude i battenti lasciando a casa, prima di Natale, 100 persone a Frauenfeld, nel canton Turgovia. L’industria specializzata in costruzioni metalliche era stata fondata 170 anni. Durante i suoi numerosi anni di attività, l’azienda ha realizzato opere che si possono definire storiche, come per esempio la teleferica sul lago di Zurigo costruita in occasione della Landi del 1939. Altre 100 persone si ritrovano per strada assieme alle 260 che lavoravano per una società produttrice di abrasivi affiliata alla Bosch e un’altra cinquantina impiegata in un’impresa attiva nella sicurezza.

"Roma non abbocca", "Roma non si lega", "Finalmente 'na gioia": sono solo alcuni degli slogan scanditi da migliaia di manifestanti che sabato hanno letteralmente invaso Piazza San Giovanni a Roma, in nome delle sardine. Il primo meeting nazionale del "non-partito" è stato per i responsabili dell’evento "un successo, in 100'000 contro l'odio e a sostegno dei valori antifascisti e costituzionali". "Domani inizia una nuova fase, ci siederemo ci guarderemo negli occhi, per confrontarci su ciò che è stato e su ciò che sarà", ha dichiarato alla stampa Valerio Renzoni, uno tra i rappresentanti del neonato movimento.

Gli inquirenti albanesi hanno emesso sabato 17 ordini di arresto nei confronti d'imprenditori edili, funzionari e tecnici accusati, a vario titolo, di abuso d’ufficio e omicidio per irregolarità nella costruzione di edifici crollati in seguito al terremoto del 26 novembre scorso. Il sisma ha causato 51 morti, 23 dei quali solo a Durazzo.

Circa 500 militanti di Extinction Rebellion hanno bloccato la rue Centrale a Losanna fin da sabato mattina. L'obiettivo del raduno del movimento ambientalista è attirare l'attenzione sulla crisi climatica. Il movimento prevedeva inizialmente di occupare Place Saint-François, in pieno centro. Confrontati con la mobilitazione della polizia, gli attivisti hanno però dovuto seguire il piano B, incontrandosi alla rue Centrale. Le forze dell'ordine non sono intervenute, limitandosi a osservare la scena. Alcuni professionisti del settore sanitario si sono uniti alla protesta in strada.

Un incendio divampato nella notte tra venerdì e sabato in una fattoria a Hundwil, in Appenzello Esterno, ha causato la morte di 200 maiali e distrutto un’abitazione annessa alla stalla. Lo rende noto la polizia cantonale stando alla quale la proprietaria dell'immobile, una donna 85enne, è riuscita a lasciare per tempo l’edificio uscendo da una finestra al piano terra e a lanciare l’allarme. Ancora ignote le cause del rogo, che ha impegnato circa 100 persone tra pompieri, poliziotti e soccorritori. Secondo le prime constatazioni, i danni materiali ammontano a diverse centinaia di migliaia di franchi.

A causa della depressione denominata "Veiko", venti particolarmente tempestosi e caldi hanno soffiato in Svizzera la notte scorsa. MeteoSvizzera ha rilevato raffiche tra i 60 e i 110 km/h in pianura, e ancora più forti in quota: fino a 160 km/h. La polizia cantonale bernese ha ricevuto una ventina di chiamate per fatti relativi relativi alla tempesta. I venti hanno inoltre oltre perturbato il traffico aereo all'aeroporto di Ginevra La perturbazione si è fatta sentire anche sulle piste da sci di St. Moritz (GR) dove gli organizzatori della competizione hanno dovuto abbassare il punto di partenza del Super G femminile.

Antonio Fosson ha rassegnato sabato le dimissioni dalla carica di presidente della Regione Valle d’Aosta. L’annuncio, stando alle agenzie italiane, è avvenuto durante una riunione straordinaria e sono legate a un avviso di garanzia ricevuto dalla Direzione distrettuale antimafia italiana per scambio elettorale politico mafioso. Secondo gli inquirenti, infatti, sarebbe coinvolto in un’inchiesta sul condizionamento delle elezioni regionale del 2018 da parte della ‘ndrangheta. Anche gli assessori Laurent Viérin (turismo e beni culturali) e Stefano Borrello (opere pubbliche) hanno annunciato la decisione di gettare la spugna, perché indagati per lo stesso motivo.

Un incidente avvenuto sabato mattina attorno alle 9.30 sulla strada cantonale a Ponte Tresa ha provocato alcune code e disagi al trafffico. Due auto sono entrate in collisione e una si è rovesciata sul tetto. Dalle informazioni raccolte da Rescuemedia, non ci sono feriti gravi.

L'analisi di un campione di rifiuti di plastica rinvenuti nei fondali e nelle rive del Verbano ha mostrato che diversi oggetti contenevano additivi chimici problematici. Lo rende noto sabato mattina il Dipartimento del territorio del canton Ticino, precisando tuttavia che "la frequenza di ritrovamento appare inferiore rispetto a quanto rilevato da studi analoghi condotti nel Lemano". "Il rischio ambientale delle microplastiche, benché giudicato basso dalle autorità federali, è tutt’ora oggetto di approfondimenti", ricorda il Dipartimento del territorio, precisando che sotto la lente ci sono soprattutto i rifiuti abbandonati.

La catena di supermercati Denner vuole chiudere le filiali nelle zone rurali. Lo ha dichiarato il direttore generale Mario Irminger in un'intervista pubblicata sabato sul Tages-Anzeiger. "Ci ritiriamo dalle regioni di campagna un po' isolate, con piccole filiali difficili da gestire", ha detto il CEO del discount che appartiene al Gruppo Migros.Denner si concentrerà maggiormente sugli agglomerati e sulle città, ha sottolineato il manager. Nel complesso, l'azienda manterrà il suo obiettivo di aprire dieci nuovi negozi all'anno. "Questo potrebbe significare l'apertura di trenta nuovi negozi, ma anche la chiusura di venti", spiega Irminger.

Pitture rupestri risalenti ad almeno 43'900 fa sono state in Indonesia. Secondo la ricerca, pubblicata sulla rivista Nature, potrebbe essere la più antica rappresentazione di fantasia mai scoperta. L'opera è di quattro millenni più antica rispetto alle illustrazioni ritrovate recentemente in altre aree dell’Indonesia e di 20'000 anni più vecchiA rispetto alle pitture di scene di caccia trovate in Europa. L’anno scorso, alcuni ricercatori affermarono di avere trovato disegni risalenti a 65'000 anni fa in un complesso di caverne in Spagna, ma sono attribuiti ai Neanderthal e non agli Homo sapiens.

La Corea del Nord ha condotto "con successo un altro test decisivo" presso il suo sito di lancio di satelliti di Sohae, riferisce sabato mattina l'agenzia ufficiale KCNA, senza specificare di che tipo di test si tratti. Si tratta del secondo test effettuato presso il sito di Sohae nel giro di una settimana. Secondo alcuni analisti, queste prove potrebbero aiutare Pyongyang a costruire missili balistici intercontinentali più affidabili. L'annuncio arriva mentre i negoziati con Washington sul programma nucleare nordcoreano sono in fase di stallo e potrebbero rappresentare una forma di pressione verso gli Stati Uniti.

La Corte Suprema americana esaminerà il caso delle dichiarazioni fiscali di Donald Trump. Il presidente si oppone alla trasmissione dei suoi documenti contabili alle commissioni del Congresso e a un procuratore di New York. La sentenza dell'Alta Corte sulla segretezza delle dichiarazioni fiscali dovrebbe arrivare al più tardi entro il 30 giugno dell'anno prossimo, a pochi mesi dalle elezioni presidenziali del novembre 2020. Trump sostiene di avere la piena immunità durante il suo mandato, e si è rivolto alla Corte Suprema - i cui giudici sono in maggioranza conservatori - per convalidare quest'interpretazione dei poteri presidenziali.

La Banca d'Italia ha commissariato giovedì la Banca Popolare di Bari, ma il Governo, che dovrebbe metterci 250 milioni, non è riuscito per l'assenza di Italia Viva a varare il decreto per portare in salvo l'istituto pugliese (3'300 dipendenti, 70'000 soci), con un intervento attraverso un aumento di capitale di Mediocredito Centrale.

L'attore americano di origine italiana Daniel Louis "Danny" Aiello è morto a 86 anni dopo una breve malattia. Figlio di poveri immigrati a Manhattan, debuttò sul grande schermo nel 1976, a 43 anni nel film "Batte il tamburo lentamente" diretto da John D. Hancock. Moltissimi le pellicole in cui recitò in seguito: da "Il Padrino - Parte 2" di Francis Ford Coppola a "C'era una volta in America" di Sergio Leone. Sarà però ricordato soprattutto per il suo ruolo nel pizzaiolo italoamericano Sal nel film di Spike Lee "Fa' la cosa giusta" che gli valse una nomination agli Oscar nel 1990. Madonna nel 1986 gli affidò la parte del padre nel video della canzone "Papa don't preach".

La vignetta autostradale non sarà più l'unica a comparire sulle auto, le moto e i camion in circolazione a Ginevra. Da venerdì sono in vendita anche le Stick’Air, i contrassegni dei quali dal 15 gennaio dovranno essere muniti coloro che, residenti nel cantone e non, non intendono rinunciare a recarsi in centro città con il proprio veicolo anche nei giorni di elevato inquinamento ambientale. Ogni vignetta costa 5 franchi e consente l'accesso all'area centrale della città dalle 6 alle 22, ammesso che il veicolo non sia tra i più inquinanti. Essa certifica infatti la categoria di appartenenza, ammessa o esclusa a dipendenza della soglia di allarme.

A piccoli gruppi stanno arrivando in Svizzera gli abitanti del Lewa, il nuovo spazio dello zoo di Zurigo che ricreerà su 40'000 m2 l'ambiente della savana e sarà inaugurato il 9 aprile 2020. In novembre era stata la volta delle tre giraffe, mentre giovedì sera sono atterrati quattro rinoceronti bianchi, dopo un viaggio in aereo da Tel Aviv. Il maschio Rani e le femmine Tanda, Teshi e Talatini hanno fra uno e mezzo e 26 anni e fanno parte del programma di conservazione della specie. Trascorreranno almeno un mese in quarantena prima di cominciare a conoscere la nuova casa e i futuri coinquilini fra cui zebre, struzzi, iene e suricati.

La realizzazione della nuova ferrovia transalpina in 23 anni di lavori ha richiamato circa 1,1 milioni di persone, provenienti da oltre 100 paesi, che hanno visitato i cantieri delle gallerie di base del San Gottardo e del Ceneri. Lo ha reso noto venerdì AlpTransit SA, in occasione della chiusura definitiva dell'Infopoint di Sigirino, l'ultimo centro per i visitatori a restare in attività. Quasi 120'000 visitatori, in gran parte svizzeri, hanno approfittato delle 34 giornate di porte aperte per informarsi sull'opera e, in particolare, sulle galleria di base del San Gottardo e del Ceneri che aprirà fra un anno.

Il vertice ONU sui cambiamenti climatici, in corso da quasi due settimane a Madrid, va ai tempi supplementari. I negoziati per contenere le emissioni di gas a effetto serra avrebbero dovuto concludersi venerdì sera, ma non hanno avuto successo. Le discussioni quindi proseguono. Si cerca un compromesso tra due tesi finora inconciliabili. Una, in linea con l'urgenza climatica, dice che, entro il prossimo anno, bisognerà aumentare gli impegni. L'altra si limita a fare un riferimento all'accordo di Parigi del 2015, in cui si diceva che gli Stati si sarebbero dovuti impegnare ad aggiornare gli impegni alla conferenza del 2020.

EFG International e il suo principale azionista, EFG Bank European Financial Group, venerdì in serata hanno smentito le speculazioni su una presunta acquisizione della banca che ha rilevato la BSI da parte di Julius Baer. Gli articoli apparsi su diversi media riguardanti la questione sono definiti “falsi, infondati e fuorvianti” sottolinea un comunicato nel quale si assicura che "non ci sono discussioni sulle transazioni tra EFG Bank European Financial Group e Julius Baer". Nel corso della giornata il valore del titolo di EFG era salito fino al 6% e quello di Julius Baer fino al 3% sulla scia delle voci rilanciate dal portale Inside Paradeplatz.

La guerra sui dazi tra Cina e Stati Uniti è ad una svolta. L’emissario cinese incaricato delle trattative con Washington, infatti, ha confermato venerdì le indiscrezioni delle ultime ore annunciando: "è stato raggiunto un accordo preliminare tra le parti". Nel corso di una conferenza stampa, il viceministro del commercio cinese ha sottolineato che l’intesa prevede la rimozione dei tributi per "fasi graduali" su vari prodotti. Un patto confermato anche da Donald Trump, che in merito ha dichiarato: "Pechino a ha dato il suo via libera a molti scambi strutturali e ad acquisti massicci di prodotti agricoli, energetici e manifatturieri".

Si profila il processo per l’automobilista che nel 2017, sull'A2 all’altezza di Sigirino, provocò la morte di uno scooterista. Il PP Nicola Respini ha chiuso l’inchiesta, prospettando l’accusa di omicidio intenzionale. Mai, in Ticino, un conducente è stato condannato per questo reato. Il 38enne italiano aveva un tasso del 2,18 per mille. Negli istanti precedenti l’impatto viaggiava a circa 150 chilometri orari. Non solo: lo scontro avvenne sulla corsia di destra, che aveva appena sfruttato per dei sorpassi. La perizia psichiatrica ha ravvisato una scemata imputabilità da lieve a media. Il 38enne è tuttora ricoverato in una struttura terapeutica.

Il granconsigliere del canton Ginevra Simon Brandt è stato arrestato venerdì poiché sospettato di "violazioni del segreto d'ufficio". L'informazione, anticipata da "Le Courrier", è stata confermata all'agenzia Keystone-ATS dal portavoce della procura ginevrina Marc Guéniat, che non aggiunge ulteriori commenti.

Abdelmadjid Tebboune, esponente vicino ai militari, ha vinto le presidenziali in Algeria con il 58,15% dei voti, evitando così il ballottaggio. Lo ha reso noto venerdì il presidente dell'Autorità nazionale indipendente dell'elezioni L'ex-premier si è imposto nelle prime consultazioni dopo la caduta del ventennale presidente Abdelaziz Bouteflika, al termine di una tornata elettorale boicottata dalla piazza. Un risultato contestato da centinaia di persone, che ad Algeri sono scese in strada manifestando contro quella che è stata definita una "conferma al potere di esponenti di un sistema corrotto, opaco e inefficiente".

La cinquantenne Patricia Danzi (originaria di Prato Leventina, Kerns e della Nigeria), è la nuova direttrice della Direzione dello sviluppo e della cooperazione. La sua entrata in funzione è prevista per l'inizio di maggio. Danzi, attualmente direttrice regionale del settore Africa presso il Comitato internazionale della Croce Rossa di Ginevra, che conta circa 7'500 collaboratori, è stata nominata dal Consiglio federale al posto di Manuel Sager, prossimo alla pensione, alla guida della DSC dal 2014, specifica una nota odierna del Dipartimento federale degli affari esteri.

Stop a nuove antenne 5G sul territorio del canton Vaud: lo ha deciso il Consiglio di Stato. Il divieto rimarrà in vigore fino a quando la Confederazione metterà a disposizione strumenti che consentano ai cantoni di verificare che i nuovi impianti rispettano i valori limite in materia di radiazioni. Dopo il rapporto dell'Ufficio federale dell'ambiente sui rischi legati alla nuova tecnologia, pubblicato il 28 novembre, per il Governo cantonale, rimane prioritario il principio di precauzione: solo il mantenimento dei valori autorizzati attualmente permette di garantire la protezione della popolazione.

Palazzo Reali a Lugano torna al suo splendore. Dopo tre anni di lavori di restauro, ha riaperto venerdì mattina la seconda sede del Museo d’arte della Svizzera italiana (MASI), nello storico palazzo cinquecentesco. Per l'occasione è stata allestita una mostra dedicata alle collezioni gestite dal MASI. Venerdì mattina si è tenuta una cerimonia alla presenza del direttore del DECS Manuele Bertoli, del capo Dicastero cultura di Lugano Roberto Badaracco, del direttore del MASI Tobia Bezzola e della curatrice Cristina Sonderegger. Alla riapertura al pubblico, prevista sempre venerdì alle 18, seguiranno due giornate di porte aperte con proposte per adulti e bambini:

La Commissione della giustizia della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha accolto entrambe le accuse mosse contro il presidente Donald Trump nel processo in corso di impeachment. La commissione, a maggioranza democratica, ha ritenuto Trump responsabile di abuso di potere e ostruzione al Congresso. Con lo storico voto della commissione giustizia della Camera dei Rappresentanti Donald Trump diventa il terzo presidente della storia ad essere messe in stato di accusa, anche se ancora manca il voto dell'aula, ch esi terrà la prossima settimana.

L'iniziativa popolare "per il divieto di sperimentazione animale" va bocciata senza affiancarle alcun controprogetto. Il Consiglio federale ritiene la proposta di modifica costituzionale eccessiva, perché potrebbe danneggiare la salute, la ricerca e l'economia. Inoltre, in caso di accettazione, il testo sarebbe di "difficilissima attuazione". L'iniziativa - che porta il titolo "Sì al divieto degli esperimenti sugli animali e sugli esseri umani - Sì ad approcci di ricerca che favoriscano la sicurezza e il progresso" - chiede un divieto assoluto della sperimentazione animale e della ricerca che coinvolge esseri umani.

Il Consiglio federale ha trasformato in disegno di legge, mantenendone i contenuti, il compromesso raggiunto tra datori di lavoro e i sindacati volto a riformare la previdenza professionale. Gli interessati hanno tempo fino al 27 marzo per prendere posizione. Intanto arrivano le prime reazioni: le casse pensioni ribadiscono di preferire il loro progetto di riforma a quello del Consiglio federale, perché, sostengono, tra l'altro, garantisce meglio il livello delle rendite, è socialmente più equo e non comporta costose ridistribuzioni. Punto principale del compromesso è la riduzione dal 6,8 al 6,0% dell'aliquota minima di conversione nella LPP.

La regina Elisabetta ha formalmente affidato venerdì l’incarico a Boris Johnson di formare il nuovo Governo, dopo aver vinto le elezioni in Gran Bretagna. Si tratta di un atto scontato, suggellato durante la vista istituzionale che primo ministro ha reso alla sovrana a Buckingham Palace. Johnson è il quattordicesimo capo di Governo a ricevere l'incarico da Elisabetta II nei suoi 66 anni di regno. "Abbiamo provocato un terremoto", ha commentato a caldo davanti alla stampa il diretto interessato, cogliendo l’occasione per ribadire che "ci sarà la Brexit, entro il 31 gennaio".

I viaggiatori sui treni delle linee a lunga percorrenza potranno connettersi gratuitamente a Internet entro la fine del 2020. Lo hanno comunicato venerdì le FFS, secondo cui il bilancio delle prove svolte sulla rete di telefonia mobile è da considerarsi positivo. Le Ferrovie federali hanno testato, dal mese di maggio, la navigazione sul web a bordo di 44 InterCity, in collaborazione con gli operatori di Salt e di Sunrise. L'applicazione "FreeSurf FFS", necessaria per usufruire dell'offerta, è stata scaricata 40'000 volte. Circa 3'000 clienti vi hanno fatto ricorso regolarmente, precisano venerdì le FFS.

Il Consiglio di Stato vodese ha deciso di impedire la realizzazione di nuove antenne 5G sul territorio cantonale. Il divieto rimarrà in vigore fino a quando la Confederazione metterà a disposizione strumenti che consentano ai cantoni di verificare che i nuovi impianti rispettino i valori limite in materia di radiazioni.

Il commercio al dettaglio - online escluso - è in fase di contrazione in Svizzera: in 10 anni sono stati chiusi 31'400 negozi e ne sono stati aperti 28'600 con una flessione di 2'800 unità. Lo rivela uno studio di CRIF. Il maggior numero di chiusure è stato osservato per i negozi di abbigliamento (2'000), le edicole (1'700), i generi alimentari (1'400), le apparecchiature informatiche (1'400), gli articoli sportivi (1'100) e fiori e piante (1'000). Il Ticino è in controtendenza. E vi si osserva la maggiore progressione netta, con 1'418c chiusure e 1'670 aperture (+252).

Il caso Estermann deve essere riaperto. Lo chiedono venerdì i familiari di Cédric Tornay, il vicecaporale delle guardie svizzere accusato del duplice omicidio commesso nel 1998, che causò la morte del comandante Alois Estermann e di sua moglie. I parenti di Tornay, che si sarebbe poi tolto la vita, invitano gli inquirenti del Vaticano a concedere l'accesso al fascicolo integrale, poiché avrebbero riscontrato "numerose criticità". La magistratura chiuse l'inchiesta nel 1999, dopo aver concluso che alla base del gesto vi fu un raptus causato dal rifiuto di una promozione, che spinse poi l'uomo a suicidarsi. Una ricostruzione, questa, contestata dalla madre.

Fabio Regazzi ha accettato la proposta di candidarsi alla presidenza dell’Unione svizzera arti e mestieri (USAM). Il neoeletto consigliere nazionale ticinese del PPD ha sciolto le riserve e intende prendere parte alla corsa per la successione dell’ex collega parlamentare friburghese Jean-François Rime. L’associazione delle piccole e medie imprese rappresenta 230 associazioni e 500'000 aziende. La candidatura sarà proposta dalla Camera di commercio ticinese, in quanto membro. Regazzi è già presidente dell’Associazione industrie ticinesi (AITI), dello Swiss Shippers’ Council (SSC) e della Federazione Cacciatori Ticinesi (FCTI).

La 50enne Patricia Danzi (originaria di Kerns, Prato Leventina e della Nigeria) è la nuova direttrice della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC). La nomina dell'attuale responsabile del settore Africa presso il Comitato internazionale della Croce Rossa è stata decisa dal Consiglio federale. Entrerà in funzione a inizio maggio.

Un'imboscata sull'A13 a San Vittore (GR) culminata con il furto di una valigetta con un milione di franchi. E' quanto ha detto in febbraio alla polizia un uomo d'affari friburghese. Dalle indagini è però emerso che era una messinscena architettata dall'uomo, il quale ha ammesso la sceneggiata. Tuttavia, a suo dire, gli eventi descritti sono realmente accaduti, ma nei pressi di Malpensa. L'uomo doveva consegnare 440'000 euro a un broker. Al suo posto si erano presentati dei delinquenti che lo avevano rapinato. Rientrato in Svizzera aveva sporto denuncia, ma con luoghi e tempi fittizi. Dovrà rispondere di sviamento della giustizia.

Non vi saranno cambiamenti alla testa dei Dipartimenti dopo la rielezione dell'intero Consiglio federale, avvenuta mercoledì. Lo ha dichiarato venerdì ai media il portavoce del Governo, André Simonazzi, a margine della conferenza stampa del consigliere federale, Alain Berset. Simonazzi ha aggiunto che la ripartizione dei Dipartimenti federali non è stata un tema nella seduta governativa odierna. Visto che c'erano state speculazioni sulla stampa, il vicecancelliere della Confederazione ha voluto ribadire che "nessun consigliere federale ha auspicato un cambio di Dipartimento".

Una nuova alba per il Regno Unito. Lo ha dichiarato il premier Boris Johnson il giorno dopo la vittoria del suo partito alle elezioni. I conservatori hanno conquistato 365 seggi su 650 contro i 203 dei laburisti. Un successo dovuto anche al sostegno di elettori che fino al 2017 avevano votato per il partito di Jeremy Corbyn. La premier di Scozia Nicola Sturgeon ha invece affermato a Edimburgo che i suoi compatrioti hanno "di nuovo detto no a Johnson e alla Brexit", chiarendo di volere "un futuro diverso da quello scelto dal resto del Regno Unito". La leader degli indipendentisti dell’SNP ha affermato che si tratta di un voto "spartiacque".

Un uomo armato di coltello che venerdì mattina ha minacciato una pattuglia di polizia nel quartiere degli affari della Défense, alle porte di Parigi, è deceduto dopo il suo ricovero: lo affermano fonti citate dai media francesi. Su Twitter la prefettura si era limitata a dire che l'uomo era stato "neutralizzato". Fonti citate dall’emittente BFM-TV avevano invece riferito che l'assalitore era stato ferito dal fuoco degli agenti ma cosciente. Lama in pugno, l'assalitore aveva puntato i tre agenti che pattugliavano a piedi un’area della Défense, gridando che li avrebbe ammazzati. Dopo l'invito a posare l'arma i poliziotti hanno aperto il fuoco sparando cinque volte.

Giovedì a Canobbio è stato arrestato un un 22enne cittadino albanese residente in Albania; nel suo zaino sono stati rinvenuti ca. 170 grammi di eroina. Il giovane è sospettato di aver spacciato un importante quantitativo di droga a consumatori locali. L'ipotesi di reato è di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti.

Un'esplosione in un condominio con sessanta appartamenti del piccolo centro di Blankenburg, nella regione montuosa tedesca dell'Harz (Sassonia-Anhalt), ha causato la morte di almeno una persona e il ferimento di altre 25. Un portavoce delle autorità ha dichiarato che il bilancio potrebbe aggravarsi poiché svariati feriti hanno subito lesioni molto gravi. Secondo quanto comunicato dalla polizia, non è ancora chiara la causa dell'incidente, accaduto poco prima delle 9.00 di venerdì mattina. Tuttavia, ha reso noto che nell'appartamento devastato dallo scoppio sono state rinvenuta vecchie munizioni risalenti all'ultima guerra momndiale e bombole di gas.

Il Consiglio di Stato sostiene il programma di finanziamento per l’assistentato in ambulatorio medico privato di medicina interna generale. Nella seduta dell’11 dicembre ha infatti approvato il messaggio che di fatto dà il via libera al progetto pilota di cinque anni. Prevede il parziale finanziamento annuale da parte del Cantone di cinque posti a tempo pieno di medici assistenti in formazione post-diploma, la cui durata può variare da 6 a 12 mesi. Il credito annuo previsto è di 600'000 franchi e permetterà di coprire il 60% del salario del medico assistente (il resto lo assumerà il medico formatore), retribuito secondo la scala salariale dell’Ente ospedaliero cantonale.

L'attuale sistema di calcolo del canone radiotv per le imprese è troppo rigido. In una sentenza su una piccola azienda bernese il Tribunale amministrativo federale ha stabilito che, nel caso specifico, è anticostituzionale nella misura in cui prevede solo sei categorie tariffarie e raccomanda al Consiglio federale di porvi rimedio in tempi brevi. Nella categoria tariffaria 3, ad esempio, finiscono le imprese con cifre d’affari che vanno da 5 a poco meno di 20 milioni di franchi. Le imprese con cifre d’affari minori che rientrano in questa categoria tariffaria si ritrovano così, in proporzione, a pagare più di quelle più grandi.

Gli investimenti diretti all'estero delle imprese svizzere sono raddoppiati nel 2018, raggiungendo i 61 miliardi di franchi (il doppio rispetto al 2017). Lo ha annunciato venerdì la Banca nazionale svizzera (BNS). A incrementare la propria esposizione finanziaria fuori dai confini nazionali, prevalentemente tramite partecipazioni, sono state soprattutto le imprese del commercio (32 miliardi) e le società finanziarie e holding (13 miliardi). Anche le imprese industriali, trainate dal comparto della chimica e della plastica, hanno investito 13 miliardi, sotto forma di crediti infragruppo e utili reinvestiti.

Dal 1° gennaio 2020 i negozi ticinesi potranno restare aperti mezz’ora in più. Il decreto legislativo della tanto attesa, e tanto discussa, nuova legge sull’apertura dei negozi del 23 marzo 2015, approvata dal popolo in votazione a febbraio 2016, è stato infatti pubblicato venerdì sul Foglio ufficiale. Lunedì era giunto il via libera dal Dipartimento federale dell’economia sull’obbligatorietà del nuovo Contratto collettivo, pure pubblicato venerdì, che era condizione vincolante per l’entrata in vigore dei nuovi orari. Ci sono ora 30 giorni per ricorrere al Tribunale federale e gli occhi sono puntati sul sindacato UNIA, che si era già opposto al nuovo CCL.

Migros ha venduto la sua quota del 90% di Gries Deco a Christian Gries, direttore dell'azienda di Niedernberg (Baviera) e azionista di minoranza. Il manager rileva anche la totalità delle attività dell'azienda Depot CH, che ha 38 punti vendita in Svizzera (ma nessuno in Ticino). Gli aspetti finanziari dell'operazione non sono stati rivelati. Gries Deco è una società con sede in Germania, attiva nella decorazioni di interni, presente pure in Austria e Svizzera e nota per i suoi marchi Depot e Ipuro. Riguardo ai 342 dipendenti nella Confederazione, una portavoce di Gries Deco ha fatto sapere che non vi saranno tagli di organico.

L’esercito neozelandese ha recuperato venerdì i corpi di sei persone uccise all’inizio della settimana da un vulcano sull’isola di White Island, durante un’operazione svolta con la minaccia di una nuova eruzione. I cadaveri sono stati portati via con elicotteri da un’équipe di otto soldati d’élite. Un commissario di polizia ha dichiarato che le operazioni che mirano a localizzare i corpi di due altre persone continueranno. Sommozzatori effettuano infatti ricerca nelle acque adiacenti White Island dopo che un cadavere era stato individuato in superficie martedì. Complessivamente l’eruzione di lunedì avrebbe ucciso almeno sedici turisti.

Boris Johnson ha vinto la sua scommessa: i conservatori britannici hanno conquistato la maggioranza assoluta di deputati in Parlamento, superando quota 326 seggi su 650 quando ne restano ancora da assegnare, e secondo le previsioni potrebbero superare soglia 360 a fine spoglio. Netta sconfitta per i laburisti, con circa 200 deputati secondo le previsioni, in calo di una sessantina di seggi. Il successo dei conservatori viene visto come trionfo di Johnson, che ha convinto gli elettori con il suo slogan "Get Brexit done". Una vittoria al quale ha contribuito la posizione debole dell'avversario laburista Jeremy Corbyn.

Al termine di una lunga discussione conclusasi all'1.00 circa della scorsa notte, il vertice UE in corso a Bruxelles ha raggiunto un accordo a 27 per il raggiungimento dell'obiettivo della neutralità climatica entro il 2050. La Polonia, Stato ancora fortemente dipendente dal carbone, è il solo a non aver aderito. Nella giornata di venerdì l'attenzione dell’Unione Europea si sposterà sulle questioni economiche. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato che l’Europa "è pronta e vuol essere un modello", ricordando che c’è stato grande sostegno da parte degli Stati membri, affinché l’UE possa diventare "il primo continente neutro entro il 2050".

In Scozia emerge un risultato che sarebbe in netta controtendenza rispetto a quello che dà i conservatori di Boris Johnson nettamente vincitori delle elezioni britanniche affinché risolvano la saga della Brexit. Stando agli exit poll, gli indipendentisti dell'SNP di Nicola Sturgeon, decisi a chiedere una rivincita referendaria anche e soprattutto sulla secessione da Londra come risposta alla decisione di uscire dall'Unione Europea, fanno il pieno quasi azzerando l'avanzata del 2017 dei conservatori. L'SNP è data a quota 55 seggi su 59 disponibili, a un soffio dal record storico delle elezioni del 2015.

Le proiezioni elaborate sulla base dei sondaggi svolti fuori dai seggi indicano che Boris Johnson ha trionfato alle elezioni in Gran Bretagna. Il partito conservatore avrebbe conquistato 368 seggi su 650. Una crescita di 50 deputati rispetto alla passata legislatura che assicurerebbe una maggioranza addirittura di 86 deputati. La più ampia per i Tory da quella conquistata del 1987 sotto la guida dio Margaret Thatcher. Il Labour avrebbe subito una dura sconfitta: è dato a 191 deputati (-71). Il partito di Jeremy Corbyn sembra destinato alla peggiore elezione dei tempi moderni (sarebbe al minimo dal 1935).

Nel centro logistico dell'esercito a Hinwil un ordigno inesploso è stato messo in sicurezza e rimosso giovedì sera. Precauzionalmente alle 20.45 ai residenti di una decina di edifici sono state fornite istruzioni sul comportamento da tenere. Inoltre, la linea ferroviaria e la Zurichstrasse sono state per circa mezz'ora.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, é indagato dalla procura di Roma con l'accusa di abuso d'ufficio. Sotto la lente dei magistrati sono finiti 35 viaggi sospetti, effettuati da Salvini quando era ministro dell'interno, a bordo di aerei della polizia o dei pompieri. Un'inchiesta de la Repubblica ha messo in relazione i voli di Salvini per partecipare ad appuntamenti istituzionali con comizi e manifestazioni di partito, che il leader della Lega tenne sempre negli stessi giorni e nelle stesse zone dove erano previsti gli impegni da ministro. "Tutti i miei voli - ribatte Salvini - erano per motivi di Stato".

La Camera bassa di Delhi, in India, ha approvato (125 voti contro 99), l'emendamento alla legge sulla cittadinanza, che discrimina gli immigrati di religione islamica: legalizza l'immigrazione da alcuni paesi vicini (Afghanistan, Pakistan e Bangladesh) ammettendo l'entrata di persone di qualsiasi religione (induisti, buddisti, cristiani, zoroastriani, giainisti) ma esclude i musulmani. Uno schiaffo alla laicità dello Stato, che sta sollevando proteste all'interno e all'esterno del Paese. A festeggiare sono invece quanti temono che gli immigrati di religione islamica diventino maggioranza, stravolgendo l'identità nazionale.

Una petizione per chiedere una moratoria sull'ordinanza che regola l'accesso al nucleo di Gandria è stata consegnata giovedì mattina al Municipio di Lugano. E' firmata da tutti i commercianti, dalla maggioranza dei residenti (83 su 131) e da varie persone che devono recarsi regolarmente nel quartiere.

Mendrisio ce l'ha fatta. L'iscrizione delle Processioni storiche della Settimana Santa nel patrimonio culturale immateriale dell'umanità è diventata realtà. Il comitato internazionale dell'UNESCO riunito in questi giorni a Bogotà, in Colombia, giovedì ha accolto la candidatura ticinese riunita nel dossier depositato nel marzo 2018 dall'Ufficio federale della cultura. E' il riconoscimento ufficiale del valore internazionale di un appuntamento unico nel panorama mondiale che si perpetua dalla fine del Seicento nel quale la storia diventa spettacolo grazie alla tradizione vivente delle processioni e dei trasparenti.

Due autobus, che viaggiavano in senso di marcia opposto, si sono scontrati sull'autostrada Nairobi-Mombasa, in Kenya. Almeno 5 persone sono rimaste uccise nell'incidente. I feriti sono 62. Lo riferisce il quotidiano keniota "Daily Nation". I due bus sono entrati in collisione dopo che il veicolo diretto a Nairobi è uscito di strada.

Il mandato della Rete svizzera contro le mutilazioni genitali femminili continuerà almeno fino al 2021. In Svizzera 15'000 donne sono minacciate o colpite da tale pratica. Il progetto, finanziato dall'Ufficio federale della sanità pubblica e dalla Segreteria di Stato della migrazione sarebbe scaduto formalmente a fine 2019.

La Spinelli Massagno ha inflitto la prima sconfitta stagionale all'Olympic Friborgo. Nell'11o turno della massima lega elvetica, i ticinesi hanno espugnato il parquet dei burgundi con il risultato di 79-71, trascinati dai 22 punti di Marko Mladjan. Serata positiva anche per i Tigers, che all'Elvetico hanno avuto la meglio sul Boncourt per 89-80. Tra i luganesi il miglior marcatore è stato Porter (28). In campo femminile il Riva dovrà invece ancora attendere per festeggiare la prima vittoria in campionato. Le sottocenerine si sono inchinate in casa all'Hélios, impostosi 84-48.

Niente exploit elvetico nella gara di salto a squadre di Klingenthal. vinta dalla Polonia davanti ad Austria e Giappone. Il quartetto rossocrociato, che ha avuto in Killian Peier il suo miglior atleta (con balzi di 132,5 e 128 metri), si è classificato settimo come già accaduto a Wisla.

Equitazione: Steve Guerdat ha firmato un nuovo record al CHI di Ginevra. Con il successo conquistato nella Coupe de Genève in sella a Venard de Cerisy, il giurassiano è salito a quota undici vittorie nella città romanda. Il rossocrociato ha staccato il brasiliano Rodrigo Pessoa, fermo a dieci.

-Mikaela Shiffrin ha deciso di rinunciare allo slalom parallelo in programma domenica a St.Moritz. La 24enne statunitense, terza nel super G di sabato, ha preferito concentrarsi sui prossimi appuntamenti e conservare dunque le energie per il gigante di Courchevel (17.12) e per le prove veloci di Val d'Isère (21-22.12).

Undicesima sconfitta in 13 partite per il Lugano Femminile nel massimo campionato svizzero. Le bianconere, fanalino di coda di LNA, sono state travolte per 9-0 dal Lucerna. Tra le ospiti si è messa in particolare evidenza Svenja Fölmli, autrice di ben 5 reti.

Hockey: dopo le vittorie ai rigori e ai supplementari contro Finlandia e Germania, la Nazionale elvetica femminile di hockey ha fatto tre su tre al torneo delle Quattro Nazioni di Fuessen. Nell'ultima partita la Svizzera ha superato anche la Svezia con un netto 4-0. Roller: il Biasca non è riuscito a trovare il suo primo successo in Eurolega. Nella sfida valida per il terzo turno del Gruppo B, i rivieraschi sono stati battuti 5-2 dal Monza al Palaroller. Le reti dei ticinesi, valse il momentaneo 1-1 e il definitivo 5-2, sono state siglate da Orlandi e Boll.

Dopo le vittorie ai rigori e ai supplementari contro Finlandia e Germania, la Nazionale femminile di hockey ha fatto tre su tre al Quattro Nazioni. Nell'ultima partita del torneo amichevole tedesco, la Svizzera ha superato anche la Svezia con un perentorio 4-0 maturato grazie alla doppietta di Müller. Nel tabellino anche la poschiavina Raselli, autrice di un assist.

-Battendo per 2-0 il Watford nella 17a giornata il Liverpool ha firmato la miglior partenza in assoluto nella storia della Premier League, creata nel 1992. I Reds hanno infatti 49 punti, frutto di 16 vittorie ed un pareggio, ed hanno migliorato il primato che detenevano in compagnia del Manchester City (16 successi e una sconfitta nelle prime 17 giornate due stagioni fa). Shaqiri è partito titolare per la 2a volta in questo campionato ed è stato sostituito al 70'.

Biathlon: la staffetta femminile svizzera continua a brillare. Una settimana dopo il secondo posto di Oestersund, le tre sorelle Gasparin e Lena Haecki si sono piazzate terze a Hochfilzen, in Austria. Meglio delle elvetiche hanno fatto solo Norvegia e Russia.

Continua l'ottimo momento della squadra elvetica femminile di biathlon. Le tre sorelle Gasparin in compagnia di Lena Häcki si sono piazzate terze nella prova di CdM di Hochfilzen vinta dalla Norvegia davanti alla Russia. Una settimana fa le rossocrociate erano salite per la prima volta sul podio con un secondo rango a Östersund.

La svizzera Giulia Tanno si è piazzata seconda nella prova di Big Air andata in scena a Pechino e vinta dalla norvegese Johanne Killi. Miglior elvetico tra gli uomini è stato Andri Ragettli, nono. Ad imporsi è stato un altro norvegese, Birk Ruud.

Skicross: Ryan Regez ha centrato il suo secondo successo in CdM imponendosi a Montafon, in Austria. Ottavo posto invece per Armin Niederer. In campo femminile Fanny Smith ha dovuto accontentarsi del settimo rango, con il successo che è andato alla canadese Marielle Thompson. Freestyle: la svizzera Giulia Tanno si è piazzata seconda nella prova di Big Air andata in scena a Pechino e vinta dalla norvegese Johanne Killi. Miglior elvetico tra gli uomini è stato Andri Ragettli, nono. Ad imporsi è stato un altro norvegese, Birk Ruud.

Per un po' Lara Gut-Behrami ha sperato di riuscire a tornare sul podio in CdM 11 mesi dopo la sua ultima apparizione, ma alla fine la ticinese ha dovuto accontentarsi di un comunque buon quinto posto nel super G di St.Moritz. Ad imporsi è stata l'italiana Sofia Goggia, che nonostante abbia perso un bastoncino a metà della sua gara è comunque riuscita a precedere di un solo centesimo la connazionale Federica Brignone. Terza è invece giunta la statunitense Mikaela Shiffrin. Curioso affollamento al 6o posto con 3 atlete, tra le quali l'elvetica Corinne Suter, con lo stesso tempo.

-A causa del vento che soffiava fino a 100 km/h su Val d'Isère lo slalom maschile in programma sabato mattina è stato rinviato a domenica, quando avrebbe dovuto aver luogo un gigante, per il quale si sta cercando una nuova data. La prima manche è in programma alle 9h30 e la seconda alle 12h30.

NHL:la rete di Mirco Müller e il ritorno in pista di Nico Hischier non sono bastati a New Jersey per vincere contro Colorado, impostosi per 3-1 a Denver, ed evitare la 7a sconfitta di fila. Per il 24enne difensore elvetico si tratta della primo gol e del primo punto della stagione. L'attaccante rossocrociato, al rientro dopo aver saltato le ultime uscite per malattia, ha chiuso con un bilancio di -1.

-La grande famiglia del calcio ha reso l'ultimo omaggio a Koebi Kuhn nella commemorazione organizzata a Zurigo. Tra il migliaio di persone presenti alla cattedrale di Grossmuenster per ricordare l'ex allenatore della Nazionale, deceduto il mese scorso a 76 anni, c'erano anche Peter Gilliéron, Vladimir Petkovic, Sepp Blatter e Karl Odermatt. L'attuale allenatore dell'FCZ Ludovic Magnin e l'ex attaccante rossocrociato Alex Frei hanno preso la parola durante la cerimonia.

È sempre Kent Farrington a far festa al CHI di Ginevra. L'americano, dopo aver vinto il Trophée de Genève giovedì, ha fatto sua anche la Top-Ten Final, stavolta in sella ad Austria. Il padrone di casa Steve Guerdat ed il proprio cavallo Alamo, ottavi ieri, hanno dovuto accontentarsi della quinta piazza. Sesto l'altro elvetico Martin Fuchs con Silver Shine.

-Il Losanna ha chiuso nel migliore dei modi il girone d'andata di Challenge League. Nella sfida di cartello della 18a giornata i vodesi sono andati a imporsi 2-1 in casa del Grasshopper, consolidando così la prima posizione in classifica. A condannare le Cavallette, ora a -6 dai romandi, è stato Turkes, che con la sua doppietta ha ribaltato il risultato, rispondendo alla rete d'apertura di Cabral.

La Svizzera si è aggiudicata la NatureEnergie Challenge di Visp battendo con un chiaro 8-2 la Russia. Dopo il successo di giovedì con la Norvegia (5-0), la compagine di Fischer ha così fornito un'altra prova convincente, chiudendo con 13 reti fatte e 2 subite. Il grande protagonista della serata è stato il difensore del Lugano Loeffel, autore di ben 4 gol. Al festival del gol rossocrociato ha partecipato pure l'altro bianconero Bertaggia, a segno come Ruefenacht, Praplan e Scherwey. Per i rossocrociati si tratta del 2o torneo vinto in poco più di un mese, dopo il trionfo alla Deutschland Cup.

-Nuovo successo per la Nazionale femminile nel torneo delle Quattro Nazioni. Le ragazze di Colin Mueller hanno battuto le padrone di casa della Germania col punteggio di 5-4, maturato all'overtime grazie alla doppietta di Stalder. La Svizzera aveva già vinto il primo incontro contro la Finlandia e domani se la vedrà con la Svezia.

Nuovo successo per la Nazionale femminile nel torneo delle Quattro Nazioni. Le ragazze di Colin Müller hanno battuto le padrone di casa della Germania col punteggio di 5-4, maturato all'overtime grazie alla doppietta di Stalder. La Svizzera aveva già vinto il primo incontro contro la Finlandia e domani se la vedrà con la Svezia.

-Sono quattro le candidature che saranno valutate dalla FIFA per organizzare i Mondiali femminili del 2023, i primi che vedranno competere 32 selezioni. A depositare il proprio dossier sono stati Australia e Nuova Zelanda (candidatura congiunta), Brasile, Colombia e Giappone. La decisione verrà presa a inizio giugno in Etiopia durante l'Assemblea generale del massimo organo calcistico mondiale.

La FIFA sta valutando quattro candidature per i Mondiali femminili del 2023, il primo a 32 squadre (nel 2019 hanno partecipato 24 nazioni). Le proposte sono arrivate da Brasile, Giappone, Colombia e dall'Australia con la Nuova Zelanda, mentre sono state scartate quelle di Corea del Sud e Sudafrica. Il voto per la scelta definitiva si terrà in Etiopia il prossimo mese di giugno.

-Sarà la Cechia a sfidare la Svizzera nelle semifinali dei Mondiali femminili di unihockey in corso a Neuchatel. La selezione allenata dall'elvetico Rhyner nei quarti ha estromesso la Polonia con un perentorio 11-4. L'ultimo posto tra le migliori quattro se lo è aggiudicato la Svezia. La compagine delle Tre Corone non ha lasciato scampo alla Germania, imponendosi con un clamoroso 26-2, e ora troverà sulla propria strada la Finlandia.

Tutto fatto, anzi no. La telenovela sulla cessione del Lugano continua nonostante l'accordo firmato tra Angelo Renzetti e la cordata anglo-scozzese. "I tempi stabiliti nell'accordo sono passati ma non sono ancora arrivati i soldi", ha spiegato il presidente. "Attenderò ancora fino ad inizio settimana prossima, poi dovrò agire perché si avvicina il mercato di gennaio". Nel caso la transazione non dovesse andare a buon fine, il 65enne resterebbe al comando della società: "Credo che dovrò restare io a capo, anche perché poi inizia la 2a parte della stagione e il tutto slitterebbe almeno a giugno".

-Il Bellinzona, sesto nella classifica della Promotion League, ha confermato Valerio Jemmi alla guida della prima squadra. Il direttore tecnico del settore giovanile granata lo scorso ottobre aveva preso il posto di Maurizio Jacobacci, passato al Lugano. Nelle tre partite giocate sotto la sua guida l'ACB ha conquistato sette punti.

Il Bellinzona ha deciso di confermare alla guida della prima squadra Valerio Jemmi, subentrato a Maurizio Jacobacci ad interim per le ultime tre partite dell'andata. Il granata doc nelle tre uscite di Promotion League ha totalizzato 7 punti.

-La nuova stagione non è iniziata bene per Stan Wawrinka (ATP 16), che ha subito venerdì la sua seconda sconfitta in due giorni al torneo d'esibizione di Diriyah, in Arabia Saudita. Il vodese è stato battuto per 7-6 (7/4) 7-5 dallo statunitense John Isner (19) nel match valido per il tabellone di consolazione, andato in scena nello stadio che sabato scorso ha ospitato l'incontro di boxe tra Anthony Joshua ed Andy Ruiz.

-Il Liverpool ha anticipatamente prolungato fino al 2024 il contratto del suo allenatore Juergen Klopp, che sarebbe arrivato a termine nel 2022. Il 52enne tedesco è giunto nell'ottobre 2015 sulla panchina dei Reds, con i quali nel 2019 ha conquistato una Champions League ed una Supercoppa europea. -Il giorno dopo il raggiungimento dei 1/16 di finale di Europa League l'ex nazionale inglese Steven Gerrard è stato confermato alla guida dei Glasgow Rangers fino al 2024. Il 39enne è in carica dall'estate del 2018.

La Svizzera dell'inseguimento ha dimostrato ancora una volta la sua forma eccellente cogliendo il terzo posto nella prova di Coppa del Mondo di Brisbane, chiudendo alle spalle di Australia e Nuova Zelanda. Froidevaux, Imhof, Bissegger e Rüegg hanno concluso in 3'50"495, a solo un mezzo secondo dal record nazionale stabilito una settimana fa.

Ciclismo su pista: la Svizzera si è piazzata terza nell'inseguimento maschile nella tappa di Coppa del Mondo a Brisbane. Nella finalina Robin Froidevaux, Claudio Imhof, Stefan Bissegger e Mauro Schmid hanno sconfitto la Germania. Il successo finale è andato all'Australia, vittoriosa sulla Nuova Zelanda. Equitazione: E' sempre Kent Farrington a far festa a Ginevra. Dopo aver vinto il Trophée de Genève giovedì, l'americano ha fatto sua anche la Top-Ten Final, stavolta in sella ad Austria. Steve Guerdat, su Alamo, ha dovuto accontentarsi della quinta piazza. Sesto Martin Fuchs con Silver Shine.

Ora è ufficiale, David McIntyre è un giocatore del Lugano. L'attaccante canadese, liberato giovedì dallo Zugo, si è legato ai bianconeri fino al termine della corrente stagione. Il 32enne centro è stato draftato dai Dallas Stars nel 2006 in 138a posizione assoluta, ma in NHL ha giocato con la maglia dei Minnesota Wild (sette incontri, un gol e un assist). Autore di 58 reti e 71 assist in AHL, McIntyre ha disputato due stagioni in Finlandia tra il 2014 ed il 2016, per poi approdare allo Zugo. Con l'EVZ ha giocato 171 partite di NL, mettendo a referto 56 gol e 82 passaggi decisivi.

-Nuovo stop per Daniele Grassi, che si apprestava a tornare a giocare nelle file del Berna dopo l'infortunio a una spalla. L'attaccante ticinese dovrà infatti essere operato ad un ginocchio (strappo parziale del legamento della rotula) e rimarrà ai box per altre otto settimane.

Il Trophee de Genève, prima importante prova del CHI di Ginevra, è andato all'americano Kent Farrington su Creedance. Solo ottavo Steve Guerdat. Nel frattempo sono tre gli elvetici che hanno staccato il pass per il Grand Prix di domenica: Elian Baumann, Werner Muff e Bryan Balsiger. Questi raggiungono i qualificati d'ufficio Pius Schwizer, Martin Fuchs e Steve Guerdat.

L'ultima giornata dei gironi di Europa League è stata fatale al M'gladbach. I tedeschi sono stati sorprendentemente sconfitti in casa per 2-1 dai turchi del Basaksehir, che avanzano con la Roma (2-2 all'Olimpico con il Wolfsberg). Nel Borussia non ha brillato Sommer, protagonista in negativo sul momentaneo 1-1 degli ospiti firmato da Kahveci. Ha salutato la competizione anche la Lazio, superata per 2-0 sul campo del già eliminato Rennes. Hanno invece staccato il biglietto per i 1/16 l'Arsenal di Xhaka (2-2 a Genk) e l'Eintracht di Sow e Gelson (ko indolore per 3-2 con il Vitoria Guimaraes).

La Svizzera si è imposta con autorità nel suo esordio al Challenge di Visp. In Vallese i rossocrociati hanno liquidato con un netto 5-0 la Norvegia. In pista con i ticinesi Fora e Bertaggia, la squadra di Fischer ha controllato la partita dall'inizio alla fine, andando in rete con Moser (doppietta), Rod, Furrer e Andrighetto. Il portiere del Ginevra Mayer ha dal canto suo festeggiato il successo con uno shutout. Gli elvetici torneranno sul ghiaccio venerdì nella finale del quadrangolare contro la Russia, che nel pomeriggio ha dovuto ricorrere ai rigori per superare la Slovacchia (3-2).

Lo Young Boys non è riuscito a superare il turno in Europa League. Costretti a vincere per accedere ai 1/16, i bernesi a Glasgow hanno offerto una prova generosa, ma sono stati fermati sull'1-1 dai Rangers. Gli scozzesi hanno così staccato il biglietto per la prossima fase, chiudendo secondi nel Gruppo G alle spalle del Porto, vittorioso 3-2 sul Feyenoord. In campo continentale è così rimasto solo il Basilea a rappresentare la Svizzera. I renani hanno blindato il primo posto nel Gruppo C grazie alla vittoria casalinga sul Trabzonspor per 2-0 (gol di Widmer e Stocker).

La Svizzera si è brillantemente qualificata per le semifinali dei Mondiali femminili di unihockey in corso a Neuchatel. Nei quarti le rossocrociate si sono sbarazzate della Lettonia con un chiaro 10-4. Tra le elvetiche si è messa in grande evidenza Gerig, in rete tre volte nei primi 8' del confronto. Gli altri gol delle beniamine di casa sono stati realizzati da Scheidegger, Reinhard, Suter, Ruettimann, Zwinggi e Wiki. Nel penultimo atto la squadra di coach Kern si troverà di fronte la vincente della sfida tra Cechia e Polonia, in programma venerdì.

Il Lugano ha chiuso con un 1-1 che sa di sconfitta la propria avventura in Europa League. Sul campo della Dynamo Kiev i bianconeri hanno infatti gettato alle ortiche la 1a vittoria, incassando il pareggio (il 3o nel girone) al 94'. Al vantaggio di Aratore, lesto al 45' a sfruttare una delle poche occasioni create dagli ospiti, ha risposto Tsyhankov superando Da Costa quando mancavano pochi secondi al triplice fischio. Il punto conquistato in extremis non ha permesso agli ucraini di qualificarsi: infatti a passare il turno nel Gruppo B sono Malmoe e Copenaghen, con gli svedesi vittoriosi in Danimarca e primi.

Stan Wawrinka (ATP 16) non riuscirà a incassare l'assegno di un milione di dollari riservato al vincitore del torneo di esibizione a Diriyah, primo evento professionistico organizzato in Arabia Saudita. Nel match d'esordio il vodese, che ha avuto parecchi problemi durante i propri turni di battuta (5 break concessi), è stato superato da Gael Monfils (10) con un doppio 6-3. Finito nel tabellone di consolazione, Stanimal affronterà ora John Isner (19) nello stadio che sabato scorso è stato teatro del match di boxe tra Anthony Joshua e Andy Ruiz.

-David McIntyre non è più un giocatore dello Zugo. Il club svizzerocentrale ha infatti comunicato di aver trovato un accordo con l'attaccante canadese per la rescissione del contratto. Appare dunque sempre più probabile che nelle prossime ore il 32enne si leghi al Lugano. Per i bianconeri si tratterebbe della 7a licenza straniera stagionale.

Ha quasi dell'inverosimile la scelta degli organizzatori dei Giochi Olimpici estivi del 2024 per la sede delle gare di surf. Il comitato francese ha infatti optato per Tahiti, nella Polinesia francese, a 15'760 km di distanza da Parigi, fulcro della manifestazione. L'isola del Pacifico ha battuto la concorrenza di Biarritz e della Bretagna. Le prove si disputeranno sulla spiaggia di Teahupo'o, famosa proprio per le sue incredibili e temibili onde.

La Swiss Football League ha comunicato al Chiasso che allo stato attuale delle cose non riceverebbe la licenza per il campionato 2020-21. I controlli effettuati dal delegato della SFL hanno infatti messo in evidenza come il Riva IV non sia più a norma. La Lega auspica quindi radicali interventi all'infrastruttura in vista della prossima stagione. Un'ulteriore difficoltà da superare per i rossoblù, attualmente all'ultimo posto della Challenge League. La società di confine ha già allertato le autorità comunali per trovare una soluzione condivisa al problema.

-I Ticino Rockets hanno comunicato di aver messo sotto contratto, in collaborazione con il Lugano e sino al termine del corrente campionato, l'attaccante Greg Squires. Il 31enne sino-americano in questa stagione ha già vestito la maglia dei Graz 99ers e del TPS Turku, mentre nella passata annata ha difeso i colori dei Kunlun Red Stars in KHL. Lascia invece Biasca il difensore ceco Jan Bartko.

Prosegue il momento di fermento nel mercato dei portieri in National League. Il Ginevra ha infatti immediatamente risposto alla partenza di Robert Mayer verso Davos dalla prossima stagione, ingaggiando Daniel Manzato. Il 35enne attualmente in forza all'Ambrì è al momento il terzo miglior estremo difensore della Lega, con il 92,2% di parate. Era giunto in Leventina all'inizio dello scorso campionato in provenienza da Lugano. Sulle rive del Lemano il friborghese, che per 34 volte ha vestito pure la maglia della Nazionale svizzera, affiancherà il 23enne Gauthier Descloux.

L'attaccante dell'Ambrì Dario Rohrbach dovrà rimanere lontano dalle piste per almeno tre mesi. È dunque ben più grave del previsto l'infortunio patito martedì in casa del Davos. Il 21enne ha infatti rimediato una lussazione della rotula del ginocchio destro con danno cartilagineo. Per l'ala dei biancoblù si rende così necessario un intervento chirurgico. Rohrbach era stato colpito alla gamba, in maniera non fallosa, dal finlandese Otso Rantakari a metà primo tempo dopo un aver fallito un'occasione. Immediatamente uscito, il leventinese non era poi più rientrato in pista.

-Il difensore dello Zugo Jesse Zgraggen non potrà giocare almeno fino al termine del mese di gennaio. Il 26enne ha riportato una lesione della cartilagine tiroidea dopo essere stato colpito al collo da un disco martedì durante il ritorno dei quarti di finale di CHL contro i cechi del Mounfield.

-L'edizione 2020 del Geneva Open (16-23 maggio) ha già la sua prima star: Fabio Fognini (ATP 12) ha infatti già confermato la sua partecipazione al torneo romando. Pr l'italiano sarà la seconda partecipazione a questo torneo, dove nel 2018 era arrivato in semifinale.

Fabio Fognini (ATP 12) è il primo nome di rilievo annunciato dagli organizzatori del Geneva Open. Semifinalista nel 2018, l'italiano farà dunque ritorno sulle rive del Lemano dal 16 al 23 maggio prossimi.

Skicross: la caduta nei quarti di finale della prova di CdM di Val Thorens è costata a Sanna Luedi un infortunio al legamento interno del ginocchio sinistro. La 33enne elvetica dovrà stare a riposo per 6 settimane. Surf: scelta audace quella degli organizzatori dei Giochi Olimpici estivi del 2024. Le gare di surf si disputeranno infatti nella Polinesia francese, a Tahiti, a 15'760km da Parigi, fulcro delle Olimpiadi. Le onde della spiaggia di Teahupo'o hanno avuto la meglio su Biarritz e la Bretagna.