L'Audi Rs4 avant b84 fotografata a Lugano nel 2013 (Autogespot)

Caccia all'Audi gialla

Veneto, braccata la banda che ha rubato l'auto a un russo residente a Lugano e semina il panico

sabato 23/01/16 15:21 - ultimo aggiornamento: sabato 23/01/16 16:16

La caccia ai tre banditi dell'Est europeo che da giorni seminano il panico in Veneto a bordo di una Audi Rs4 gialla con targhe ticinesi si è intensificata. L'auto è di proprietà di un russo residente a Lugano alla quale è stata rubata all'aeroporto di Malpensa. La polizia stradale ha potenziato ulteriormente i controlli lungo le autostrade per cercare di intercettare il veicolo e fermare la banda responsabile di diverse rapine e della morte di una 58enne.

Gli ultimi avvistamenti risalgono a venerdì sera. Attorno alle 18 il veicolo giallo è stato notato a Romano d'Ezzelino. Un passante ha allertato le forze dell'ordine ma, nonostante l'impiego di quattro elicotteri, la banda è riuscita a far perdere le sue tracce. Poi alle 23 l'auto è sfrecciata sulla strada statale che collega Vicenza e Portoguaro. C'è il concreto sospetto che i malviventi in zona abbiano una base dove nascondersi con l'auto tra una razzia e l'altra.

In tutto il Veneto e nel Friuli Venezia Giulia è ormai psicosi da Audi gialla ticinese: si moltiplicano le segnalazioni fatte alle forze dell’ordine che i tre stanno sfidando da giorni con furti, inseguimenti sul filo dei 260 chilometri orari, conflitti a fuoco e schianti mortali. Su Facebook è stato creato un gruppo "Audi gialla" dove si moltiplicano le segnalazioni e il dibattito sulla vicenda è molto acceso.

L'Audi dal settembre 2013 risulta censita tra i veicoli figuranti sul sito Autogespot dove gli appassionati di quattroruote caricano le foto dei modelli più belli del momento.

Diem

 

Seguici con