Un fienile e un'abitazione spazzati via dalla frana del Pizzo Cengalo 2017 (Facebook/Alessio Giovanoli)

Pizzo Cengalo, una frana enorme

Sono scesi a valle ben 4 milioni di metri cubi di materiale; diverse strutture danneggiate, non si ha notizia di morti e feriti - VIDEO

mercoledì 23/08/17 16:30 - ultimo aggiornamento: mercoledì 23/08/17 21:03

Le 100 persone evacuate da Bondo sono al sicuro e dormiranno fuori casa, questa è una prima notizia venuta fuori dalla conferenza stampa in corso mercoledì pomeriggio alla casa comunale di Promontogno. Non si hanno informazioni di possibili morti e feriti, come ha spiegato Andrea Mittner della polizia cantonale. Gli escursionisti e le persone presenti nelle capanne sono stati elitrasportati.

 

Domani mattina, giovedì, saranno fatte nuove valutazioni con i tecnici ed i geologi. Le autorità grigionesi non hanno notizie di dispersi ma hanno detto di non poterlo escludere visto che la zona interessata è vasta. "Siamo comunque in contatto con le autorità italiane, hanno riferito, per sapere se loro ricevono altre indicazioni".ù

La conferenza stampa a Promontogno (RSI/Paggi)

Importanti  sono pure i danni registrati in Val Bondasca, dove sono stati colpiti alcuni edifici: 12 sono stati fortemente toccati o distrutti. Per Martin Keiser, dell'Ufficio pericoli naturali ''la frana è andata oltre rispetto a quelle passate", con ben 4 milioni di metri cubi di materiale scesi nella Val Bondasca, una frana tre volte più grande di quella del 2011.

 

La situazione attuale pare più tranquilla anche se vi sono altre piccole frane e si stanno formando dei piccoli laghetti, come ha indicato la sindaca di Bregaglia Anna Giacometti. "Ogni volta che questi laghetti si rompono scende materiale che arriva a questo bacino di ritenzione costruito, per fortuna, dopo la frana del 2011". Il timore della Giacometti è che una maggior quantità di materiale possa far esondare questo bacino sulla strada cantonale.

D.P/sdr

Il Quotidiano di mercoledì 23.08.2017

TG 20 di mercoledì 23.08.2017

TG 20 di mercoledì 23.08.2017  

 

Seguici con