La locandina di Castellinaria 30

Una finzione capace di alimentare la realtà

Presentata la 30esima edizione di Castellinaria, il Festival internazionale del cinema giovane Bellinzona

sabato 05/08/17 14:21 - ultimo aggiornamento: sabato 05/08/17 20:37

“Tra Locarno e Bellinzona c’è sempre stato un rapporto di amorosi sensi”. Così il Presidente Gino Buscaglia introduce la conferenza stampa di Castellinaria, svoltasi il 5 agosto al Locarno Festival, presso lo spazio RSI – Magnolia. Quest’anno entrambe le manifestazioni compiono un compleanno tondo: 70 anni Locarno, 30 anni Castellinaria.

È troppo presto per conoscere il programma dettagliato della prossima edizione, che si svolgerà fra l’8 e il 25 novembre a Bellinzona. Il Direttore artistico Giancarlo Zappoli rivela però due anticipazioni: una serata evento dedicata agli (ex-)giovani entusiasti che trent’anni fa diedero vita al festival e il criterio che guiderà la selezione dei film di quest’anno.

Castellinaria 30 rifletterà intorno alla finzione capace di contaminarsi con la realtà. Come quando, nella scorsa edizione, vinse il film 'Le voyage de Fanny', incentrato sui bambini che scappavano dall’Italia nazista per rifugiarsi in Svizzera, e una giovane giurata romanda raccontò che suo nonno era una delle persone che accoglieva quei bambini.

Un’altra novità importante è il ritorno “fisico” di Unicef, che da sempre offre un patronato morale a Castellinaria. Durante il festival, Unicef esporrà la mostra 'Gli occhi dei bambini', con le fotografie di un campo profughi libanese, immortalato dagli stessi bambini che lo abitano.

Conferenza stampa con Gino Buscaglia, Giancarlo Zappoli, Stelio Righenzi e Franca Verda Hunziger

La conferenza stampa è anche un’occasione per celebrare il lungo percorso compiuto in questi trent’anni da Castellinaria, che da bambino timido è diventato maggiorenne. Un festival cinematografico specialistico – sui giovani, per i giovani e con i giovani – che continua a essere attivo durante tutto l’anno, con una serie di iniziative rivolte alle scuole svizzere e del Nord Italia.

BCAMP

Il Quotidiano di sabato 05.08.2017