Lugano e il festival che non c'è - Il Quotidiano di lunedì 17.07.2017

Lugano, l’evento che non c’è

Fatica a decollare il progetto targato Marco Müller al LAC: dopo due rinvii ora è previsto tra autunno e primavera

lunedì 17/07/17 20:35 - ultimo aggiornamento: lunedì 17/07/17 23:40

All’inizio doveva essere Cinergia, cinque giornate al LAC dedicate alla trasversalità delle arti. Un evento coordinato da Marco Müller che avrebbe dovuto tenersi tra il 31 maggio e il 5 giugno 2016. Poi si decise di farne un vero festival chiamato Con-Fusione per coniugare cinema, musica e performance. Era in cartellone per lo scorso giugno, ma non c’è stato. Ora si è tornato a parlare di Cinergia. Nascerà in forma ridimensionata: una rassegna culturale doppia, inserita nel programma culturale di Lugano Arte Cultura, parte nell’autunno 2017 (in relazione con Focus India) e parte nella primavera 2018.

A Lugano, è il meno che si possa dire, fatica a decollare la nuova proposta pensata per mescolare arti visive, teatro, musica e cinema. Dopo due progetti rimasti sulla carta, la terza dovrebbe però essere la volta buona. Ne è convinto il capodicastero cultura Roberto Badaracco che alla RSI assicura che il progetto si farà. In forma ridotta rispetto alle ambizioni iniziali, ma avrà luogo. Il Municipio, dopo due spostamenti non vuole riagendare l'evento.

La città, due anni fa, intendeva investire 400'000 franchi nella Cinergia originale. Circa 50-70'000 sono già stati versati per coprire i costi sostenuti per la preparazione di quell’idea e di quelle successive.

"Questa volta a Marco Müller abbiamo detto; queste sono le date, le abbiamo già fissate, e tali dovranno rimanere", afferma con il sorriso il municipale PLR che sui contenuti non si sbilancia. Sono ancora segreti. La presentazione della prima Cinergia è prevista a settembre. E la RSI non è riuscita a contattare il suo ideatore per avere qualche dettaglio in più.

Diem/Quot

Il comunicato del Municipio annunciante la nascita di Cinergia (15/10/2015)  

Seguici con