La zampa tranciata di netto ritrovata dal cane di Sonia Foraboschi-Locatelli (Facebook)

Zampe segate sul monte Mondini

Il guardiacaccia sta monitorando la situazione dopo il ritrovamento di diversi arti tranciati nel Malcantone

venerdì 21/04/17 06:25 - ultimo aggiornamento: venerdì 21/04/17 15:46

E’ monitorata dal guardiacaccia la situazione sul monte Mondini, nel Malcantone, dopo il ritrovamento nei giorni scorsi di sei zampe tagliate nei boschi della zona. Lo segnala nella sua edizione di venerdì il Corriere del Ticino, il quale precisa che la prima segnalazione è stata data da Sonia Foraboschi-Locatelli su Facebook. E’ lei ad aver ritrovato, grazie al suo cane Tobia, una zampa di capriolo segata.

La vicenda pone l’interrogativo sul chi possa avere fatto tutto ciò e, soprattutto, perché. Il caposervizio Guardie dell’Ufficio cantonale della caccia e della pesca Fabio Croci ha spiegato che a inizio mese la Società cani da traccia del Canton Ticino aveva compiuto un’esercitazione proprio su quell’area montuosa per allenare i suoi segugi e "di principio le carcasse usate per l’allenamento sono rimosse" dopo ogni evento, ma può accadere che gli animali selvatici le spostino e divorino in parte.

Croci non esclude però un atto di bracconaggio in quanto nel Sottoceneri cervi e caprioli sono numerosi, il che richiama l’attenzione dei cacciatori di frodo.

EnCa

Seguici con