Per monasteri e abbazie

L'approfondimento settimanale delle 8.20 in Albachiara

lunedì 30/03/15 08:20

In Albachiara ogni settimana decliniamo in alcuni modi diversi un tema. Oggi si apre la settimana Santa e noi abbiamo deciso di accompagnarla con una serie di contributi legati ai luoghi che rappresentano la ricerca spirituale: Monasteri e Abbazie.

Il nostro viaggio comincia in quello che è considerato il santuario più importante della Svizzera Italiana, quello della Madonna del Sasso a Orselina, sopra Locarno. A presentarci questo luogo di raccoglimento e di pellegrinaggio sono i suoi guardiani, Padre Andrea e i suoi confratelli che hanno ospitato per un giorno Francesca Calcagno.

 

CONTENUTO EXTRA

Il responsabile della comunità dei Frati Benedettini di Madonna del Sasso è Padre Andrea, grigionese di origini che da 40 anni abita al santuario. In un contributo audio si presenta e ci racconta la vita all’interno del convento francescano.

 

Quella dei frati è una vita di preghiera e studio, ma anche di apertura e accoglienza. Un lato della loro vita, questo, non sempre facile perché, lo sappiamo bene, a volte non si ha voglia di ascoltare. Loro però ci sono sempre, basta citofonare. Padre Titus ci racconta di cosa significhi esserci sempre e senza presentare fatture.

 

Infine, il santuario di Madonna del Sasso ospita una biblioteca, tutta in legno, che vanta circa 14'000 volumi, 8’000 di questi sono libri antichi. Si tratta di un patrimonio storico e culturale di grande valore. Il suo contenuto ce lo presenta Padre Ugo.

 

Nel resto della Svizzera esistono numerosi monasteri che si aprono all'ospitalità e non solo. Per farcene descrivere alcuni, nel nostro secondo appuntamento tematico settimanale, abbiamo convocato in studio Bruno Boccaletti, responsabile dell'attualità religiosa alla RSI.

Continuiamo nella settimana che porta alla Pasqua a declinare il tema “monastico”, e ci spostiamo all’Abbazia di Hauterive, fondata nel 1138. Questo luogo di raccoglimento si trova a 10 minuti da Friborgo. Ci aiutano a scoprirlo Giovanna Caiata e Keo Zanetti, che la conoscono molto bene perché da anni trascorrono alcuni momenti con i monaci Cistercensi. Li ha incontrati per noi Francesca Calcagno.

La quarta tappa della nostra settimana ha come sede Montelupone, nella campagna del maceratese (siamo nelle Marche). Qui da qualche anno alcuni campioni e alcune campionesse di kung fu e arti marziali, persone che hanno vinto anche titoli mondiali, hanno allestito una sorta di monastero, basato sulla fatica sportiva e i principi cristiani. Allenamenti e preghiere. Per dare un taglio con il professionismo e con l'aspetto più commerciale dello sport. Ci racconta questa storia Matteo Tacconi.

Ultima puntata della nostra settimana dedicata ai monasteri, luoghi di spiritualità ma anche altro (luoghi di soggiorno, di vacanza, presidi per le lingue minoritarie,…) e sono anche luoghi di conversione personale, come ci racconta l’ospite di questa mattina che è il responsabile della Fraternità francescana di Betania, Fra Paolo.

 

Seguici con
Altre puntate