Da Europa a Titano

Le lune che sembrano pianeti

martedì 05/02/13 10:30
(Copyright 2000 - 2013 © European Space Agency)

 

 

Dalle prime osservazioni astronomiche di Galileo Galilei alle sonde Voyager, Pioneer e Cassini-Huygens sono passati 400 anni. Il grande scienziato pisano non avrebbe mai immaginato che un giorno oggetti meccanici partititi dalla terra avrebbero raggiunto Giove e Saturno. Arrivando così vicino, da portare una di tali sonde a posarsi sulla superficie di una di queste lune, come accaduto con la sonda Huyges su Titano. Al di là di una migliore conoscenza del nostro sistema solare, quali sono i vantaggi nella realizzazione di missioni tanto complesse e tanto costose? Immaginare di trovare la vita su un satellite di Giove potrebbe non essere più soltanto una fantasia da romanzi di fantascienza alla Arthur C. Clarke, ma una sfida all’immensità del cielo sopra di noi, dalle conseguenze scientifiche e tecnologiche imprevedibili.  

Con Nicolas Cretton, astrofisico, docente al Liceo di Savosa.

NASA - Cassini-Huygens

Esa, Europesan Space Agency - Cassini-Huygens

ESA, Science Programm - Cassini-Huygens