Vai al contenuto

Programmi

A

A piedi nudi nel parco

Per chi ha vissuto un parco da bambino, per chi vi ha incontrato un amore, per chi si è fermato a leggere un libro all’ombra di un albero. Per tutti quelli che un parco cittadino è una storia collettiva.

A sto mond vegn tütt a tai

Il ritorno dopo trent'anni di due inguaribili giramondo, Gigi e Guelfo, provoca un certo scompiglio in alcune famiglie luganesi. Sereno e scanzonato, Gigi non ha rughe sul viso o sulla coscienza e con la sua filosofia ironica e bonaria passa indenne attraverso i trabocchetti che i parenti gli tendono affinché metta la testa a posto. Guelfo invece, desideroso di tranquillità, sposa una bella vedova con prole ma dovrà subito fare i conti con una realtà ben diversa da quella a cui era abituato. Commedia dialettale di Vittorio Barino e Martha Fraccaroli del 1988, preludio ideale di "Ol mond l'è pien da sorpres".

A tutta Champions

Tutte le emozioni della serata di Champions League

A tutto Hockey

Tutte le emozioni della serata di National League

Accadde il...

La serie "Accadde il..." si concentra su eventi della storia svizzera recente, proponendo un docu-dramma a più livelli. Ogni episodio è un condensato di scene ricostruite con l’aggiunta di dichiarazioni di testimoni oculari, testimonianze dei parenti delle vittime, medici e agenti di polizia, supportate da preziose e toccanti immagini d’archivio.

Acqua, che passione!

Acqua, origine di ogni forma di vita. Acqua, linfa vitale della terra. Acqua, la passione dei protagonisti di questa eccezionale serie di documentari, realizzata dai colleghi della SRF e che la RSI propone al suo pubblico italofono. Quattro episodi che ci conducono alla scoperta di meravigliosi mondi sommersi e di persone appassionate a mantenerli intatti. In loro compagnia viaggeremo così verso le lontane spiagge e i mari di Raja Ampat in Papua, autentico paradiso dei sub, e poi nell'Oceano indiano delle isole Seychelles dove incontreremo gli squali ma ci immergeremo anche nelle profondità del lago di Zurigo alla ricerca di tesori scomparsi con gli "Swiss Archeo Divers".

Affari di famiglia

Affari di famiglia è una serie televisiva della RSI. La storia racconta le vicissitudini di una famiglia ticinese che coinvolge quattro generazioni: nonni, zii, figli, cugini e nipoti. Per ben sei stagioni, i protagonisti Mario e Luisa accolgono attorno a sé i loro discendenti condividendone gioie e dolori.

Albertina Bovera Strega

La caccia alle streghe in Vallemaggia attraverso un documentario-film tratto dall'omonimo racconto di Plinio Martini. La vicenda narra la storia di una donna calunniata e processata per stregoneria e delle torture subite dalla madre Negrina accusata di aver iniziato la figlia a pratiche occulte.

Alexandra

La serie ha come protagonista un’investigatrice insolita, acuta e arguta del Gendarme Nationale francese. Alexandra Ehle è una “patologa col cuore”, operante a Bordeux. Ha una sua mente e di conseguenza va per la sua strada senza seguire troppo le norme e i precetti del comparto di gendarmeria cui appartiene, scontrandosi perciò col comandante di polizia Antoine Doisneau. In tal modo, persegue una missione: ripristinare la dignità e l’umanità dei morti che finiscono sul suo tavolo di dissezione e dare loro una giustizia postuma. Non perdetevi queste due stagioni a partire da domenica 5 maggio alle 20:40 su LA1.

Alla scuola alberghiera di Losanna (con audiodescrizione)

Un viaggio, tra documentari e ospiti, alla ricerca dell’eccellenza svizzera. Nel campo dell’ospitalità, dell’alta cucina, o dell’imprenditoria, per arrivare al successo c’è una sola regola: “Il piacere della perfezione”. Cinque puntate che partono dalle testimonianze di voci e racconti della Svizzera italiana – dallo chef stellato, al viticoltore, alle solide famiglie di albergatori. È insieme a questi protagonisti che il telespettatore può scoprire l'affascinante mondo della Scuola alberghiera di Losanna. La prima e più antica struttura di management alberghiero del mondo, con i suoi 2800 studenti arrivati da tutto il mondo, funziona come una grande azienda che ha per obiettivo la trasmissione di un ricco bagaglio formativo a futuri albergatori e manager. Cinque ragazzi e ragazze svizzere vengono così seguiti lungo il proprio percorso formativo, estremamente esigente e selettivo, costellato di difficoltà, ma anche di scoperte e soddisfazioni. A cura di Consuelo Marcoli e Rachele Bianchi Porro - Regia di Giovanni Invernizzi - Produzione Consuelo Marcoli

Alpi svizzere – Tradizioni e misteri

Jungfrau, Massiccio del San Gottardo, Schreckhorn. I nomi delle vette alpine svizzere sono ormai divenuti leggendari. La vita in queste valli alpine è caratterizzata da storie, miti e a volte curiose usanze. Bruciano pupazzi di neve, fanno combattere le mucche tra loro, lottano nella segatura e annusano il tempo. Ciò che a volte può sembrare bizzarro a un estraneo, qui è vita quotidiana. Antiche tradizioni, artigianato artistico e attività spirituali modellano la vita di questi svizzeri tanto quanto il lavoro quotidiano che svolgono virtuosamente.

Alta Fedeltà

Amici Animali Altà Fedeltà è un programma che celebra il rapporto tra l'uomo e il suo migliore amico per antonomasia: il cane. Condotto da Clarissa Tami e Fabrizio Casati con la partecipazione dell'esperta addestratrice Elena Dall'Ara, il programma racconta storie uniche di amicizia tra uomo e animale!

Amedeo (o come sbarazzarsene)

Due coniugi, lui commediografo fallito, lei telefonista per mantenerlo, vivono con in casa – in una stanza vicina a quella in cui passano le loro tristi giornate, quasi assediati – il cadavere di qualcuno che sembra sia stato ucciso dall'uomo quindici anni prima. Commedia teatrale in tre atti del 1969 scritta nel 1954 da Eugène Ionesco, per la regia televisiva di Vittorio Barino. Con Alberto Canetta, Ketty Fusco, Guido Zenari, Enrico Bertorelli e Mariangela Welti. Rappresentata al Teatro Apollo di Lugano.

Animalis

Macchina fotografica e rete mimetica in mano, lo youtuber Julien Donzé (aka GrandJD) e il fotografo naturalista Fabien Wohlschlag scoprono, in 10 episodi da 7 minuti, gli animali che frequentano foreste, fiumi e montagne della Svizzera francese.

Animalopus

Animalopus è una serie d'animazione della SRG SSR.

Ann da guèra

Ritornano in prima serata i protagonisti di Ann da guèra. In questa seconda stagione continuano le vicende della famiglia Bernardi a Molino Nuovo dal 1939 in avanti. Dopo averli seguiti nei mesi che precedettero l'invasione tedesca della Polonia, li ritroviamo ora alcuni mesi dopo l’occupazione e la conseguente mobilitazione generale in Svizzera, con l’esercito guidato dal generale Guisan a difesa dei nostri confini. La serie dialettale in cinque puntate segue i personaggi e il loro piccolo mondo mostrando le implicazioni, le traversie e le limitazioni che la guerra apporta alla loro vita quotidiana. Aspettando la diffusione televisiva dei nuovi episodi, sarà possibile (ri)scoprire la prima stagione, in un'inedita versione da 6 puntate. 5 puntate da 25' Regia di Vittorio Barino e Vito Robbiani Produzione: AUDIO 4, RSI Radiotelevisione svizzera Con: Alleva Mariasofia, Andreetta Giacomo, Balzarotti Marco, Barcella Stefano, Berardi Giona, Casarin Davide Enea, Coldesina Margherita, Crisci Mara, Cucchiarini Giusto, Fededegni Ludovico, Franscella Giuseppe, Gabutti Marco, Gaffuri Diego, Gagliardi Davide, Ganser Simone, Mileti Udabotter, Moneta Claudio, Morese Deborah, Nobile Carlo, Olivieri Elda, Pellegatta Adele, Pernici Zoe, Rezzonico Leonia, Ritter Mario, Salata Rosetta, Stanga Giuseppe, Valentini Petra, Valsangiacomo Orio, Werner Antoinette 6 puntate da 26’ Regia di Vito Robbiani e Vittorio Barino Produzione: AUDIO 4 SA, RSI Radiotelevisione svizzera Con: Adele Pellegatta, Antoinette Werner, Carlo Nobile, Deborah Morese, Filippo Muraca, Gilberto Fusi, Gioele Di Stefano, Giona Berardi, Leonia Rezzonico, Luca Semeraro, Ludovico Fededegni, Marco Gabutti, Mario Ritter, Mileti Udabotti, Nicolò Parolini, Orio Valsangiacomo, Paola Puricelli, Petra Valentini, Ruben Ferreira, Serenella Gabutti, Silvio Pella, Zoe Pernici

Annika

La miniserie crime inglese in 6 episodi racconta le vicende dell'ispettore Annika Strandhed (Nicola Walker). Acuta, spiritosa ed enigmatica, Annika è un ispettore della polizia scozzese che è stata trasferita a capo della Glasgow Marine Homicide Unit (MHU), incaricata di indagare su omicidi inspiegabili, brutali e apparentemente oscuri. Insieme a lei investigano ispettore Tyron Clarke (Ukweli Roach), il detective Michael Andrews (Jamie Sives) e dall'agente Blair Ferguson (Katie Leung).

Arctic Air

La Arctic Air è una piccola impresa aerea di trasporto merci che si trova a Yelloknife, nel nord del Canada, e funziona per tutti i tipi di clienti e per qualsiasi urgenza. Mel è il grande responsabile e sua figlia Krista è un'abile pilota.

Arena

I dibattiti della trasmissione di SRF dedicati alle votazioni federali sottotitolati in italiano.

Arte che passione

RSI KIDS, in collaborazione con il MUSEO IN ERBA, un museo per i bambini dove si scopre l’arte giocando, ha realizzato una serie di video che prendono nome e ispirazione dall’omonima esposizione "Arte, che passione!". Proponiamo dei tutorial da realizzare a casa per i piccoli artisti: dal “blu” di Klein, agli autoritratti Dada con le parole, passando dalle marionette futuriste di Depero. L’arte entra in casa vostra con dei brevi video per realizzare sorprendenti capolavori e rendere le pareti di casa vostra degne di un museo!

Arthur

Si chiama Arthur, ha quarant’anni ed è il vicino perfetto. Ordinato, tranquillo, felice di fare colazione e di svegliarsi cullato dal ronzio dell’aspirapolvere. Alla sua età però capita di sentire il desiderio di fare un bilancio, capire se stessi, abbandonare determinati vizietti. Arthur infatti è anche un serial killer, ma la buona notizia è che vuole smettere. “Così non posso andare avanti” si dice una mattina, lasciato dalla fidanzata e costretto suo malgrado a confrontarsi con se stesso. E ci prova sul serio: il mantra, “smettere”, se lo ripete giorno dopo giorno. Ma come fare se si trova continuamente affogato in una società che percepisce come opprimente e insopportabile? C’è il bambino al supermercato. I chiacchieroni che non lo lasciano in pace. Le vecchiette troppo arzille, i cani che non cessano un secondo di abbaiare. Chi di voi non ha mai desiderato di eliminare certe seccature una volta per tutte? La differenza è che Arthur su questo impulso ha deciso di agire. Riuscirà il nostro eroe a smettere di uccidere e a diventare davvero un cittadino modello? Prodotta da RSI e Inmagine SA, diretta da Nick Rusconi e interpretata da Ettore Nicoletti, Arthur è più che una web series. È il vostro passaporto per un mondo in cui fare fuori il petulante cane dei vicini è un’opzione concreta.

Arti liberali

Una serie di incontri per riflettere sulle possibilità della scienza, sul ruolo della cultura, delle comunicazioni e della comunità e che ci invita ad interrogarci sulle nostre responsabilità in questi momenti difficili che stiamo vivendo. Un progetto LAC Lugano Arte e Cultura e RSI, ideato da Carmelo Rifici, conduce Sandra Sain con la regia di Roberta Pedrini, a cura di Consuelo Marcoli.

Asan pò pü

Come di consueto il Cabaret della Svizzera italiana non risparmia critiche argute e sottili ai partiti cantonali e ai loro esponenti, né dimentica i fatti internazionali che hanno interessato la nostra regione, come il salvataggio dei ricercatori dell'Arca di Noè o il boom degli animali di "Jurassic Park".

Aspettando Colombo

Aspettando Colombo è la trasmissione della domenica in diretta con Carla Norghauer che, prendendo spunto da quello che succede nella Svizzera italiana e non solo, gioca con le parole aprendo la finestra su voci, storie, volti e curiosità. Un programma ricco di spunti e di emozioni dove si ride, si canta, si gioca e si scoprono un sacco di cose. Sul divano caldo e accogliente di casa Norghauer tanti ospiti: perché domenica è pur sempre domenica! Ad accompagnare Carla, nelle tre ore da passare in compagnia del pubblico, un inviato d’eccezione che uscirà dallo studio per raccontarci un po' di sé stesso e un po’ del mondo che ci circonda. Ad ogni puntata un volto da scoprire. Leggerezza, calore, curiosità e simpatia: questi gli ingredienti immancabili per una domenica pomeriggio all'insegna dell'allegria e dell'intrattenimento.

Astrid e Raphaëlle

Il comandante Raphaëlle Coste (Lola Dewaere), in visita all'ufficio dei registri di polizia in cerca di informazioni per una delle sue indagini, non ha idea che sta per fare un incontro che le cambierà la vita per sempre: la brillante Astrid (Sara Mortensen), affetta da autismo ed enciclopedia vivente di indagini criminali. Le due si renderanno subito conto che le loro abilità perfettamente complementari sono la chiave per risolvere qualunque caso. Astrid e Raphaëlle è una coinvolgente serie thriller franco-belga creata da Alexandre de Seguins e Laurent Burtin. Ambientata a Parigi e dintorni, si focalizza sulla relazione professionale e in seguito personale delle due protagoniste.

Atlantic Crossing

"Atlantic Crossing" è una serie televisiva norvegese ambientata durante la seconda guerra mondiale e basata sulla vicenda storica della principessa ereditaria Marta (Sofia Helin) che è costretta a fuggire negli Stati Uniti dopo l'arrivo dei tedeschi. Durante la sua fuga incontra e diventa amica di Roosevelt (Kyle MacLachlan), 32° presidente degli Stati Uniti d’America. Grazie a lui, i membri della famiglia reale norvegese sono subito accolti come rifugiati politici alla Casa Bianca.

Attenti a quei due

Attenti a quei due è un game show che si articola in tre fasi, attraverso le quali due concorrenti, giocando di squadra, cercano di accrescere il montepremi per arrivare a tentare “il colpaccio” finale: chi si porterà a casa CHF 20'000?

Attenti alla strada

Grazie alla collaborazione con la Polizia Cantonale, Peo ha passato 4 giorni in compagnia del poliziotto Mattia per un breve corso di Educazione Stradale e ha scoperto di come piccoli e semplici consigli possono permetterci di vivere le strade in modo sicuro e facile. Quattro simpatiche puntate per essere allegramente sicuri restando… ATTENTI ALLA STRADA!

Audiodescrizioni

B

Babylon Berlin

Babylon Berlin è una serie tv drammatica tedesca che narra la storia del Commissario Gereon Rath (Volker Bruch, The Reader) trasferito per una missione segreta da Colonia a Berlino per indagare su un giro di estorsioni che sembrano coinvolgere anche il sindaco. Non perdetevi la quarta stagione a partire da lunedì 13 maggio alle 23:30 su LA1.

Bande e Cuori

In occasione della Festa di San Silvestro 2018, è andata in onda la gran finale della terza edizione di Bande e Cuori. Una serata musicale dedicata ai cori e alle bande della Svizzera italiana, presentata da Carla Norghauer con la direzione della band Mauro Ghisletta e Andrea Cupia quale maestro del coro.

BarNüm

BarNüm è la RSI che (ti) fa ridere anche ai tempi dei social

BarRomandia

Bastardi

Finta TV, finta realtà, vera finzione fantasy: BÂTARDS è una serie web svizzera, creata grazie al Concorso "Fantastic Web Contest" organizzato dal Neuchâtel Fantastic Film Festival e da RTS. Migliaia di bambini abbandonati sono condannati a morire nelle periferie delle città. Ogni anno, una ventina di loro partecipano a un reality show televisivo. Decisi a non ricadere nella miseria, competono ferocemente per conquistare il primo premio: venire adottati da una coppia di celebrità. Ma in questa edizione le regole cambiano... Bâtards è una serie web di Malou Briand e Raphaël Meyer, prodotta da Box Productions e da RTS. L'anno scorso il soggetto della serie ha vinto il bando di concorso "Fantastic Web Contest". Dall'annuncio della vittoria i due creatori hanno avuto un anno di tempo per concepire, scrivere e dirigere la serie web.

Bella scoperta

Accompagnato da Bea, ogni domenica Peo farà un viaggio alla scoperta di misteri e mestieri della Svizzera italiana. Naturalmente non è facile portare un cagnoletto dove artigiani e apprendisti lavorano, ma Peo è così amato che tutti gli hanno promesso di poter sbriciare nel loro mondo! Una nuova rubrica per i bambini che, con Bea e Peo, avranno voglia di SCOPRIRE chi trasforma una tavola in una favola o guida gli autocarri, dove s’impara a fare pane e pasticcini o dove si dirige il traffico… del cielo. E per ogni scoperta non mancherà una canzoncina dedicata al mestiere… spiato!

Bipedi

Cosa succederebbe se riprendessimo gli esseri umani usando i codici della documentaristica animale? E se lo facessimo in chiave comica? Ecco a voi Bipedi, un divertente viaggio antropologico nella vita quotidiana di queste affascinanti creature che ci sembra di conoscere così bene ma dei quali, in realtà, ignoriamo ancora molto! “Dall’articolazione del linguaggio, ai rituali di corteggiamento, passando per il miracolo evolutivo del pollice opponibile… riscopriamo insieme in questo fantastico viaggio tutte le caratteristiche e le peculiarità che rendono questi animali sociali una delle specie di ominidi più avanzate e emozionanti da osservare. Le immagini, catturate nell’habitat naturale di questi bipedi, rendono omaggio all’infinita complessità dell’homo sapiens.”

Borghi di casa nostra

In ogni episodio Davide Gagliardi e Loriana Sertoni, con tanto di microfono e telecamera, vanno alla scoperta di chicche spesso sconosciute dei nostri villaggi. Si sono letteralmente intrufolati in diversi luoghi per scoprire i retroscena e i segreti di gioielli culturali, storici o architettonici che spesso passano inosservati.

Borotalk

Borotalk è il talk show di seconda serata della RSI in cui vengono affrontati temi di attualità sociale in modo leggero ed ironico. Pubblico in studio, ospiti regolari, giovani e adulti in un confronto generazionale sono fra gli elementi caratterizzanti del format. La conduzione è affidata a Silvia Spiga, affiancata in studio da Federica Volonterio e Joas Balmelli. Diffusione: martedì 22.45 RSI LA 1.

Boxershorts: uomini si nasce

Cinque uomini, delusi della propria esistenza e desiderosi di scambiare con altri "esemplari maschi" i rispettivi punti di vista, decidono d'incontrarsi una volta alla settimana per discutere dei loro problemi, delle loro difficoltà nel rapporto con l'altro sesso e di sé stessi.

Buonanotte con Peo

"Non c'ho sonno!!" ecco cosa dice Peo tutte le sere quando è il momento di dormire… Per fortuna ci sono Nonna Nico e Nonno Marcone che si alternano nel difficile compito di far addormentare il cucciolo blu più sveglio della Svizzera italiana. Come fanno? Semplicemente leggendogli una favola. Beh, ogni tanto Nonno Marcone si addormenta prima di Peo e Nonna Nico magari utilizza qualche piccolo trucchetto, ma nel mondo delle favole tutto è possibile!

Bussotti par lui-même

Poliedrico artista, Sylvano Bussotti si racconta in un'intervista che mette in luce tutte le sue sfumature: artistiche, professionali e private. Dall'infanzia ai più prestigiosi palcoscenici teatrali italiani.

Buzz Fizz Quiz

Icona della nostra TV degli anni Ottanta, Buzz Fizz Quiz è il gioco per ragazzi per antonomasia. Tre squadre, tre conduttori (Bigio Biagi, Maristella Polli e Cito Steiger, in arte il Signor Piantoni), ospiti famosi e tanto divertimento.

C

C'ero anch'io

C'ero anch'io è la serie del Quotidiano che propone gustose incursioni tra passato e presente, in giro per la Svizzera italiana. Undici puntate - in onda a cavallo tra il dicembre 2014 e il gennaio 2015 - alla ricerca di luoghi, avvenimenti e personaggi immortalati nei filmati amatoriali e nei documenti dell’archivio della RSI dagli anni Quaranta agli anni Novanta. Dal rombo dei motori anni Sessanta della gara in salita del Luzzone e del circuito di Cornaredo agli esordi della computer grafica nelle aule del Centro Scolastico Industrie Artistiche (CSIA) all’inizio degli anni Novanta, passando da Vezio con la prima sindaco donna del Ticino che scacciava i militari dai suoi boschi e dalle mogli dei rotariani che preparavano la minestra per i poveri luganesi durante l’ultima guerra mondiale. Testimoni più o meno diretti raccontano particolari, storie e aneddoti che si nascondono dietro i preziosi pezzi di modernariato audiovisivo che scorrono sullo schermo. E non mancano immagini giovanili risalenti alla nostra “TV dei ragazzi” degli anni Sessanta e Ottanta di due personaggi che di strada ne hanno fatta parecchia. Di alcune puntate è possibile anche vedere i relativi filmati in versione integrale nella sezione "Documenti d'archivio". Presenta: Valeria Bruni Regia: Nick Rusconi Produzione: Matilde Gaggini Fontana

Campioni

Gli incontri di Stefano Ferrando che racconta lo sport di casa nostra. Immagini e montaggio di Gianmario Reycend. Suono di Guido Lombardo. Sonorizzazione di Michele Vassalli

Capanne alpine

Dal 31 maggio al 14 giugno 2024 alle 21:10 su RSI LA1 Nel corso della nuova stagione della serie Capanne alpine andiamo a scoprire la vita quotidiana dei guardiani e dei visitatori di tre località di montagna spettacolari. La capanna Leutschach (Canton Uri), la capanna Glärnisch (Canton Glarona) e la capanna Alpe Nimi (Canton Ticino).

Capanne alpine (con audiodescrizione)

La vita nelle capanne in inverno è impegnativa, molto faticosa e riserva sempre qualche sorpresa. In questa stagione di “Capanne alpine - Inverno”, i telespettatori hanno la possibilità di conoscere la vita nei rifugi durante la stagione fredda. Al rifugio Grialetschhütte, vicino al Passo della Flüela, tutto è nuovo: il rifugio è stato completamente ricostruito e rinnovato. Il rifugio Tierbergli svetta nella Valle dell’Hasli, nell’Oberland bernese. È la casa di Toni e Nina, che non potrebbero essere più diversi. Il rifugio Zapport, vicino al San Bernardino, è lontano dalla civiltà e da qualsiasi tipo di comfort. È il regno di Martin Trutmann. Con soli 20 posti, la capanna Zapport è uno dei rifugi più piccoli in assoluto.

Cappuccetto a pois

Alla metà degli anni Sessanta le sapienti mani di Maria Perego, la "mamma" di Topo Gigio, realizzano un personaggio destinato a lasciare un segno indelebile nell'immaginario dei bambini dell'epoca (e non solo): Cappuccetto a pois. Insieme a Lupo Lupone, alla nonna, al fungo Saverio e a una moltitudine di altri personaggi fantasiosi, Cappuccetto a pois prende per mano i piccoli telespettatori e li conduce con semplicità e ironia in un mondo di vicende al contempo spensierate ed educative.

Carnevale

I carnavali in diretta

Carta bianca

Il salotto di Carta bianca ha accolto grandi ospiti internazionali. Tra il 1987 e il 1991 si sono raccontate oltre un centinaio di personalità che hanno segnato pagine indelebili della nostra storia. In numerose occasioni, l'incontro faceva seguito alla proiezione di una pellicola legata all'ospite.

Cartoni e serie per bambini

Cartoni animati, magazine, documentari e telefilm; tante serie dedicate ai piccoli di tutte le età, per divertirsi, ridere, imparare e capire!

Cash

2 concorrenti, 10 domande, 10 minuti e 1’000 Franchi in palio! Sono questi i numeri di CASH, il quiz estivo della RSI presentato da Julie Meletta e Ellis Cavallini.

Casi d’amore

Se vi piacciono le storie d’amore ecco una serie che fa per voi. Si chiama Casi d’amore e potrebbe far pensare ad una serie tv tutta rosa, no, invece è un interessante fiction, tedesca, dove si intrecciano sì vicende amorose, ma anche casi legali piccoli o grandi da risolvere. Protagonista è l’avvocato di successo Florian Faber e la giornalista Sara Pohl.

Catena della solidarietà

La Catena della Solidarietà è una fondazione senza scopo di lucro della Società Svizzera Radiotelevisione SRG SSR per la raccolta di fondi a scopi umanitari. In caso di catastrofe, la catena della solidarietà fa appello alla generosità e garantisce l'impiego delle donazioni raccolte in progetti umanitari e sociali di qualità. In questa raccolta sono presenti i ringraziamenti di alcuni conduttori della RSI per le donazioni effettuate per l'emergenza Coronavirus.

Cecè

In una Roma d'inizio Novecento, Cecè è un allegro imbroglione che con scanzonata spudoratezza riesce a raggirare sia il commendatore Squatriglia, venuto a ringraziarlo per aver ottenuto un favore, sia Nada, ragazza elegante ma un po' superficiale, nelle cui mani, come pegno d'amore, Cecè ha depositato delle cambiali che attraverso uno stratagemma riuscirà a farsi ridare. Commedia teatrale del 1977 scritta nel 1913 da Luigi Pirandello, diretta da Mirto Storini.

Che ann al vottantases per l'Homo erectus ticinensis!

Reduce da un anno folgorante che lo ha visto registrare il tutto esaurito in ognuna delle 27 rappresentazioni sul palcoscenico, il Cabaret della Svizzera italiana ci accompagna nel 1987 con uno spettacolo attraverso il quale ripercorrere l'anno appena trascorso. Un'esilarante retrospettiva in salsa ticinese tra politica, sport, ambiente e televisione.

Che ti cucino?

Prendete l'attualità cantonale dell'anno appena trascorso, conditela con un'abbondante dose di ironia e amalgamatela con brani musicali coinvolgenti. È questa la ricetta per l'allegria preparata anche questa volta da uno chef amato da tutti: il Cabaret della Svizzera italiana.

Circle of life

Il dottor Christian Kleist si trasferisce coi figli a Eisenach dopo la morte della moglie Susanne. La famiglia deve affrontare ogni giorno sfide diverse, tra cui parentele difficili e il comportamento dei bambini.

Classe politique

Quattro emissioni all’anno, il secondo giovedì della sessione delle Camere federali, per mettere a fuoco i temi politici nazionali del momento.

Cliché

Un magazine che vuole andare a frugare in lungo e in largo nel nostro immaginario, spaziando fra le tante cose diverse che hanno bucato la nostra fantasia o calamitato l’attenzione collettiva provando a cercare le novità, ma partendo dal loro contrario, e cioè dalle cose che spesso diamo per assodate, dai luoghi comuni, dagli stereotipi. Un viaggio nell’immaginario bypassando tutte le presunzioni o le paure che si incollano alla parola “cultura”, spaziando con agilità tra libri, fumetti, film, attualità, meme, mode e tormentoni. Un racconto che partendo da un tema di puntata verrà declinato nei modi più svariati, con un approccio narrativo innovativo, che eviti la polvere così come il cellophane.

cliCHés

È vero che gli svizzero-tedeschi mangiano male, che nella Svizzera italiana sono tutti pigri, che i romandi iniziano la giornata con un calice di vino e che i romanci non possono fare a meno delle sovvenzioni? Un viaggio satirico ai quattro angoli della Confederazione. Sono quattro cabarettisti - Lisa Catena, Frédéric Recrosio, Flavio Sala e Flurin Caviezel - ad accompagnarci in questo viaggio in dodici puntate alla scoperta di altrettanti cliCHés sulla Svizzera e sugli svizzeri. I protagonisti cercano di confermare (o smentire!) alcuni dei pregiudizi diffusi nelle quattro regioni linguistiche. Una web serie prodotta dalla SRG-SSR e messa online da RSI, RTS, SRF e RTR.

Cocco che sagoma

Solo lui è riuscito a far salire a bordo della sua automobile cartonata i personaggi più celebri di questo pianeta. Le interviste al volante di Coccobello alle sagome in bianco e nero di… scopritelo voi!

Coccobello show

Interviste al sapore di crema solare tenute dal presentatore più irriverente della RSI. Mister Coccobello accompagnato dalla Coccobongo band chiacchiera via skype 6 personaggi noti al pubblico della Svizzera italiana. Come sarà rispondere a domande poste da una noce di Cocco in frack?

Col canterà in forlonnia

Le peripezie causate dal trasporto di un vecchio e tarlato centenario (ol canterà) durante un movimentato trasloco. Questo cassettone di poco pregio, a cui tuttavia la padrona di casa sembra particolarmente affezionata, riserva un'imprevedibile sorpresa che getta scompiglio in famiglia. Commedia dialettale di Sergio Maspoli del 1977.

Colazione con Peo

Ogni sabato dalle 8.00 su LA1. Preparate latte, corn flakes, pane, burro e marmellata e tanta voglia di ridere, giocare e volare con la fantasia! Gustatevi in compagnia di Peo tanti giochi e lavoretti, canzoncine e filastrocche, esperimenti e curiosità, ma anche tanti nuovi cartoni animati insieme a tanti ospiti, perché... ...fare colazione in compagnia è la cosa più bella che ci sia! E non dimenticate il saluto di Peo: "1,2,3... PSST, PSST... IO, TU... AMICI!" Nel nostro shop online sono disponibili tanti gadget del simpatico cane Peo che piaceranno ai piccoli e non solo!

Come dire ... festa!

Definito come il magazzino delle idee in versione festiva, Come dire...festa! è un programma condotto da Rachele Bianchi Porro che propone al pubblico una serie di incontri accattivanti accompagnati da buona musica.

Come va?

Sette edizioni, in diretta, in prima serata, da martedì 10 gennaio a martedì 21 febbraio 2023 RSI La1, ore 21:10 Cosa fare per stare bene e per sentirsi in forma? Come affrontare le malattie che, inevitabilmente, si presentano nel corso della vita? Il programma a cura di Nick Mottis, con la conduzione di Michèle Volonté e la regia di Chris Guidotti, affronta temi nuovi e attuali della salute e della medicina. Un viaggio approfondito all’interno del nostro corpo umano con al centro il vissuto dei pazienti che con grande generosità si raccontano alle nostre telecamere. Nel nuovo ciclo di puntate parleremo di cuore, cervello, reni, bocca, denti, capelli. Non mancheremo di trattare tematiche attuali e urgenti come le malattie neurodegenerative, per cui la presa a carico della persona malata si pone come tematica centrale, oppure come l’obesità e la medicina riproduttiva. Particolare attenzione verrà data alla prevenzione e alla promozione di uno stile di vita sano. Per scrivere alla redazione: comeva@rsi.ch

Con l'aiuto del cielo

Con l'aiuto del cielo racconta di Elli Taleb, giovane capitano di polizia del tutto atea che viene affidata a un'indagine sulla morte di un monaco dentro a un monastero. A darle una mano ci sarà Clément che ha trascorso tutta la sua vita nel monastero e non ha conoscenza del mondo moderno, se non attraverso i libri che ha letto e i corsi universitari che ha seguito per corrispondenza. I due si aiuteranno a vicenda per cercare il colpevole ma non sarà semplice perché i nervi e le credenze saranno messi a dura prova e le apparenze completamente ribaltate.

Con l’Autopostale attraverso la Svizzera

Un appassionante viaggio in autopostale attraverso sette delle linee più interessanti della Svizzera. Il primo autopostale ha operato nel 1906 da Berna a Detligen, poi sino ad Aarberg. La linea esiste ancora oggi e porta il numero 100. Nel 1919, il primo viaggio alpino si svolse sul Sempione. Molte delle oltre 800 linee di autopostali sono utilizzate per il trasporto regolare di passeggeri. Altre, invece, sono utilizzate principalmente dai turisti.

ControLuce

Per quasi un ventennio gli incontri curati da Michele Fazioli sono stati il sismografo della nostra società, permettendoci di vedere sotto una luce inedita personalità di casa nostra e internazionali.

Coppie Iconiche

“Una miniserie su alcune delle coppie iconiche più attraenti di Hollywood, con molti filmati inediti e numerosi spezzoni di film.”

Cosa bolle in pentola?

Andato in onda dal 1991 a 2000 in oltre duecento puntate, "Cosa bolle in pentola" rimane a tutt'oggi il programma di cucina più celebre e iconico della nostra televisione, appuntamento fisso prima di cena per tutta la famiglia. La "casa" del Bigio ha ospitato i più noti chef del nostro territorio che si sono alternati ai fornelli proponendo piatti tradizionali e ricette da riscoprire.

Creature grandi e piccole - Un veterinario di provincia

È una serie tratta da un romanzo autobiografico, che racconta le avventure di James Herriot, medico veterinario appena giunto da Glasgow nel villaggio di Darrowby per essere assunto nello studio di Siegfrid Farnon. James una volta che inizierà a lavorare nello studio veterinario finirà per conoscere e appassionarsi delle vicende dell’intera ed eccentrica famiglia Farnon.

Cucina nostrana

Cucina nostrana - Cuisine de chez nous - Eusi Landchuchi Un programma dedicato alla cucina e alle tradizioni gastronomiche legate al territorio in cui gli appassionati di cucina delle varie regioni linguistiche della Svizzera si incontrano, cercando di fare conoscere agli altri le proprie specialità. In ogni puntata il “cuoco per passione” invita a tavola, oltre ai suoi amici e famigliari, il protagonista della puntata successiva. Nel corso delle puntate, avviene quindi uno scambio culinario, offrendo approfondimenti e riflessioni sui diversi stili di vita e sulle differenti mentalità, cercando di superare le barriere linguistiche. Le passioni dei candidati: i prodotti regionali. Il loro compito: cucinare per un ospite proveniente da un’altra regione linguistica svizzera.

Cucine senza frontiere

Sette Paesi attorno a un tavolo Settimanalmente ogni venerdì dal 16 giugno al 28 luglio, in onda su RSI La1, ore 21:10. Non è un caso che l’arte di fare da mangiare interessi a tutti. Perché in gioco non c’è soltanto la bontà del cibo, ma anche tutto ciò che – attraverso i piatti che più ci piacciono -, rappresenta il cuore di una persona, il luogo da cui proviene, la sua storia. La cucina, insomma, è un pretesto per raccontare degli “altri”, oggi svizzeri alla stessa stregua di tutte e di tutti noi. CUCINE SENZA FRONTIERE è il nuovo format che la RSI propone nel palinsesto estivo, a partire da venerdì 16 giugno. Sette puntate, sette protagonisti provenienti da Paesi di forte immigrazione in Svizzera e oggi già integrati. Anzi, a dire il vero, sei “seconde generazioni” e una svizzera doc, che si cimenteranno in una gara che metterà al centro del contendere altrettante proposte culinarie dei paesi d’origine. Proposte che gli altri partecipanti valuteranno, di volta in volta, in una sorta di giro della Svizzera in cui ognuno ospiterà gli altri, quando si tratterà di mettersi ai fornelli. E da cui uscirà una vincitrice o un vincitore. Ci saranno i piatti in competizione, la prima generazione prodiga di consigli su come fare meglio, le valutazioni severe e amichevoli degli altri ospiti attorno alla tavola, ma anche le storie dei singoli protagonisti che impareremo a conoscere meglio. Non soltanto loro, dunque, ma anche le loro famiglie, le prime ad aprire le porte della Svizzera. È la cucina, insomma, la chiave per conoscere altrettanti mondi stranieri che oggi sono parte di noi, della nostra Svizzera.

Cucine senza frontiere LIS

Sette Paesi attorno a un tavolo Settimanalmente ogni venerdì dal 16 giugno al 28 luglio, in onda su RSI La1, ore 21:10. Non è un caso che l’arte di fare da mangiare interessi a tutti. Perché in gioco non c’è soltanto la bontà del cibo, ma anche tutto ciò che – attraverso i piatti che più ci piacciono -, rappresenta il cuore di una persona, il luogo da cui proviene, la sua storia. La cucina, insomma, è un pretesto per raccontare degli “altri”, oggi svizzeri alla stessa stregua di tutte e di tutti noi. CUCINE SENZA FRONTIERE è il nuovo format che la RSI propone nel palinsesto estivo, a partire da venerdì 16 giugno. Sette puntate, sette protagonisti provenienti da Paesi di forte immigrazione in Svizzera e oggi già integrati. Anzi, a dire il vero, sei “seconde generazioni” e una svizzera doc, che si cimenteranno in una gara che metterà al centro del contendere altrettante proposte culinarie dei paesi d’origine. Proposte che gli altri partecipanti valuteranno, di volta in volta, in una sorta di giro della Svizzera in cui ognuno ospiterà gli altri, quando si tratterà di mettersi ai fornelli. E da cui uscirà una vincitrice o un vincitore. Ci saranno i piatti in competizione, la prima generazione prodiga di consigli su come fare meglio, le valutazioni severe e amichevoli degli altri ospiti attorno alla tavola, ma anche le storie dei singoli protagonisti che impareremo a conoscere meglio. Non soltanto loro, dunque, ma anche le loro famiglie, le prime ad aprire le porte della Svizzera. È la cucina, insomma, la chiave per conoscere altrettanti mondi stranieri che oggi sono parte di noi, della nostra Svizzera.

Cult+

Cuntrasts

Il magazine settimanale di approfondimento della Radiotelevisiun Svizra Rumantscha (RTR) sottotitolato in italiano

Cuochi d'artificio

Poco tempo per preparare la cena? Ricette per fare bella figura con gli ospiti? Trucchi per la riuscita perfetta di un piatto? Piatti ideali per fare felici i più piccoli? Ci pensiamo noi! A Cuochi d'artificio vi proponiamo tante idee da realizzare in cucina. Seguiteci e scoprite tante ricette e trucchi dei nostri chef professionisti per preparare dei piatti da veri gourmet.

Cuore d'africa

Danny Trevanion (Stephen Tompkinson) è un veterinario, sua figlia Rosie (Lucy-Jo Hudson) 18 anni, sta ancora cercando di superare la morte della madre e fatica ad accettare Sarah (Amanda Holden), la nuova moglie di suo padre, e i suoi due figli, Olivia (Rafaella Hutchinson) e Evan (Luke Ward-Wilkinson). Un giorno Danny porta a casa una scimmietta in fin di vita, importata illegalmente. Dopo averle dato le prime cure, Sarah propone un viaggio in Africa, allo scopo di riportare a casa, nel suo habitat naturale, la piccola scimmia. Spera che questa improvvisa vacanza sia utile a tutti per creare una nuova famiglia, felice ed unita. Ancora non sa, che quella che parte come una semplice parentesi nel continente nero, sta per diventare un'avventura permamente per tutti..

D

DallAZetA

Conduce Sara Galeazzi "DallAZetA" è un gioco per gli appassionati del Quiz puro, una corsa contro il tempo dove un concorrente cercherà di conquistare il montepremi massimo di 5'000 franchi, dovendo affrontare per ben due volte 21 domande, tante quante le lettere d’alfabeto.

Dataland

Con la Giornata Digitale di giovedì 25 ottobre si apre un ciclo di iniziative dedicate al tema del digitale e dei big data che culminerà con la serata televisiva nazionale <data>land di mercoledì 21 novembre. Questo il calendario di programmazione del Mese digitale alla RSI:

Davos 1917

Mentre la Prima Guerra Mondiale devasta l’Europa, la Svizzera sembra essere un’oasi di pace. Ma in realtà, dietro le quinte della neutrale Svizzera, lavorano gli agenti delle potenze mondiali. La serie storica di spionaggio “DAVOS 1917” è ispirata a fatti realmente accaduti e racconta la storia romanzata di Johanna, una donna straordinaria che diventa un’importante attrice dei servizi segreti.   Serie televisiva/drammatico di Anca Miruna Làzàrescu, Jan-Eric Mack, Christian Theede Produzione: Contrast Film, SRF Schweizer Radio und Fernsehen CH 2023

Democrazia Diretta

“Democrazia Diretta” si occupa di tutti i temi in votazione che suscitano interesse e fanno discutere. In radio sono previste anche le telefonate in diretta del pubblico. Il programma TV, nelle settimane che precedono il voto, va in onda di lunedì alle ore 21 su RSI LA 2. Il giorno del voto, la domenica, va in onda su RSI LA 1 dalle 18.05 alle 18.55. In radio, prima del voto, trova spazio nel palinsesto di RETE UNO dalle 11.05 alle 12.

Destinazione: Svizzera

Otto città tutte da scoprire tramite sfide giocose che ci permetteranno di raccontare il dietro le quinte dei nostri contesti urbani. A partire dal 16 luglio 2021 avrà inizio una nuova avventura che ci terrà compagnia durante il resto dell’estate. Nicolò Casolini accompagnato da due ospiti e dal suo team di produzione, andrà alla scoperta delle città Svizzere. Ognuno di loro avrà delle missioni da compiere e dovrà calarsi in realtà diverse, tutte rappresentative dei territori esplorati. Siete pronti a vedere come se la caveranno? Casolini riuscirà a sopravvivere alle sfide che gli verranno lanciate dalla Produzione? Lo scopriremo insieme dal 16 luglio alle 21:05 su RSI LA 1.

Detective Maria Kallio

Detective Maria Kallio è una serie tv dalla trama avvincente e dalle tinte crude. Maria Kallio, poliziotta e aspirante avvocato, si ritrova alla guida della Squadra Omicidi: affrontando casi intricati, la serie svela i problemi della società finlandese, rivelando che dietro ogni morte si nasconde una verità.

Diamoci una mano

Sotto l'albero di Natale RSI, tra i vari regali che il palinsesto natalizio vi fa troverete anche la nuova stagione del format di Clarissa Tami "Diamoci una mano". Anche in questa seconda edizione - che segue la fortunata prima serie a giugno - vi faremo scoprire tutte le meraviglie del mondo del volontariato della Svizzera Italiana, da Morbio Inferiore a Poschiavo. Sarà un percorso che si snoderà attraverso sentimenti ed emozioni, da fare con tutta la famiglia, davanti alla tv e sui nostri canali web. Per arrivare alla fine - ve lo auguriamo! - a seguire personalmente le orme delle centinaia di volontarie e volontari protagonisti del programma.

Diario di Bosco

Conoscere il bosco e le potenzialità della Natura nel corso delle quattro stagioni attraverso lo sguardo di Cloe.

Dinastia Knie

Cent'anni di circo, di spettacoli, di carrozzoni, di tendoni colorati e di lustrini. Ma anche cent'anni di duro lavoro, di visione imprenditoriale, di voglia di far sì che tutto sembri semplice e perfetto. Con "Dinastia Knie", la SRG-SSR sottolinea il secolo di vita di una grande gloria svizzera trasmettendo una docufiction in due puntate.

Dinastia Knie (con audiodescrizione)

Cent'anni di circo, di spettacoli, di carrozzoni, di tendoni colorati e di lustrini. Ma anche cent'anni di duro lavoro, di visione imprenditoriale, di voglia di far sì che tutto sembri semplice e perfetto. Con "Dinastia Knie", la SRG-SSR sottolinea il secolo di vita di una grande gloria svizzera trasmettendo una docufiction in due puntate.

Ding Dong

La giornalista Viola Tami e il collega Jan Fitze esplorano le case più insolite e spettacolari della Svizzera. Viola non ha idea delle persone e delle abitazioni che incontrerà in questa avventura. Aperta a qualsiasi sorpresa, suona il campanello: Ding Dong!

Ding Dong (con audiodescrizione)

La giornalista Viola Tami e il collega Jan Fitze esplorano le case più insolite e spettacolari della Svizzera. Viola non ha idea delle persone e delle abitazioni che incontrerà in questa avventura. Aperta a qualsiasi sorpresa, suona il campanello: Ding Dong!

DOC

DOC come documentario, per capire il mondo in cui viviamo, per entrare nella società, nel cuore delle sue trasformazioni, dei suoi protagonisti e anche delle sue contraddizioni. Uno sguardo che vuole essere internazionale ma che allo stesso tempo vuole mettere a fuoco il locale, facendo entrare nelle case di ognuno di noi storie di vita, fatti, situazioni e realtà, che modellano e determinano la nostra quotidianità.

Doc Martin

Martin Ellingham, affermato chirurgo londinese, si trasferisce in un piccolo villaggio in Cornovaglia per fare il medico generico. L’accoglienza del villaggio è singolare, gli abitanti sono eccentrici e lui stenta a inserirsi a causa degli sbrigativi modi londinesi che contrastano con le abitudini locali.

Documentari Intrattenimento

Documentari sui protagonisti del mondo dello spettacolo e sulle tendenze di musica e moda

Domenica

Nuovo orario (16:05 – 18:00) ma stessa voglia di casa, di chiacchiere e di compagnia. Il divano bianco di Carla Norghauer vi aspetta per vivere il territorio e le sue tradizioni con uno sguardo tra passato e futuro, ma anche per incontrare personaggi con storie da raccontare e condividere con voi, quelle bizzarre notizie che ci fanno esclamare: roba da matt! Altre sorprese da domenica 1 ottobre, solo e rigorosamente la Domenica. Ah … e segnatevi 079 309 89 14, sa sa mai …

Domenica Sprint

E

E Quindi?

Dal 04 all’8 dicembre alle 20:40 su RSI LA1 E il 31 dicembre alle 23:30 sempre su RSI LA1, ci sarà una puntata speciale per il veglione di Capodanno! Nell’affascinate cornice dello Studio 2 di Besso, in compagnia di un caldo e curioso pubblico, la nuova trasmissione “E quindi?!” - condotta da Andrea Mangia - raduna attorno a un tavolo personaggi della Svizzera italiana smaniosi di raccontare aspetti inediti della loro sfera privata. Aneddoti, storie, racconti di vita vissuta conditi da tante risate e diverse sorprese, il tutto vissuto subito dopo il Telegiornale in un clima di leggerezza e spensieratezza.

Edizione straordinaria: quando la cronaca diventa storia

Il programma che, con la distanza del tempo, rilegge casi di cronaca appartenenti a un recente passato della Svizzera italiana, capaci di creare un prima e un poi nella nostra percezione degli eventi, nel nostro immaginario collettivo, e nella realtà del nostro territorio.

EDU - LIS

La parte pratica della formazione in traduzione audiovisiva LIS per traduttrici e traduttori sordi, proposta per la prima volta dall’Università di Ginevra, è stata realizzata in collaborazione con RSI. La classe composta da cinque persone (Gabriella Grioli, Paola Massa, Laura Sciuchetti, Mikhail Akimov, Daniele Chiri) si è esercitata con i prodotti di RSI EDU, in particolare con i video dedicati al tema dell’ambiente.

El vol mancaa del scior Togn

Il "Scior Togn", vice sindaco del paese, è intento a preparare i festeggiamenti in onore del sindaco, che dovrà affrontare il battesimo dell'aria. Secondo quanto confida alla fedele moglie Lena, fino all'ultimo aveva sperato che il sindaco rinunciasse al volo, così da poterlo sostituire, non certo per ambizione, ma soltanto per adempiere a un dovere che la carica di seconda autorità del paese gli avrebbe imposto. Commedia dialettale di Enrico Talamona del 1980.

Erik Satie: Parade

L'estro bizzarro e curioso di Erik Satie si presenta sulle scene parigine nel 1917 con "Parade". Il progetto di un balletto su sfondo circense avviene in collaborazione con Jean Cocteau, l'impresario Sergej Diaghilev, il coreografo Léonide Massine e Pablo Picasso quale scenografo, avvicinando per la prima volta il grande pubblico all'estetica cubista.

Eroi svizzeri del cielo

Nella nuova serie documentaristica "Eroi svizzeri del cielo", realizzata da SRF, i protagonisti si muovono tra cielo e terra. I punti salienti della serie sono un avventuroso volo in mongolfiera sulle Ande argentine, voli di soccorso in Botswana, una caccia ai tornado negli USA, missioni di soccorso aereo nella giungla di Timor Est e poetiche acrobazie in aliante.

Eureka!

con Nicolò Casolini Come ragionano bambini e adulti davanti ad un problema? Quali logiche seguono per trovare una soluzione? "Eureka!" Si propone di mostrare i differenti modi di pensare dei più piccoli in contrapposizione ai ragionamenti fatti dagli adulti, mostrando differenze e (dove presenti) similarità.

Europlatz

Eurovision

L’Eurovision Song Contest, nato 68 anni fa, è una coproduzione internazionale tra emittenti membri dell’Ebu, European Broadcasting Union, di cui la SSR/RSI fa parte. Si tratta del più grande concorso musicale al mondo ed è uno dei maggiori eventi televisivi internazionali. Quest’ anno sarà l’artista venticinquenne Nemo, con il brano “The Code”, a rappresentare la Svizzera alla manifestazione che si svolgerà a Malmö dal 07 all’11 maggio. Per l’occasione, RSI presenta un’offerta speciale per raccontare il grande evento. Le semifinali si svolgeranno il 7 e il 9 maggio mentre la finale si terrà l’11 maggio. Nemo sarà in gara alla semifinale di giovedì 9 maggio.

Eventi LIS

La raccolta degli eventi e delle serate speciali in lingua dei segni.

F

FaceOff

FaceOff, due facce di un'intervista. Nicolò Casolini incontra l’ospite in una scenografia virtuale volutamente scarna, ma efficace. L'obiettivo è conoscere meglio il personaggio sportivo che non si rivela solo nell'aspetto professionale e pubblico ma soprattutto nel suo lato umano e privato.

Fait Club

Un documentario di Ivan De Maria Produzione Studio Asparagus Mendrisio Mai del tutto capace di reprimere il proprio innato agonismo e al contempo desideroso di diventare protagonista nel mondo dello sport, l’avvocato Paolo Sarti decide di fondare l’associazione sportiva “Fait Club”, primo curling team della media Leventina. Presto Paolo deve fare i conti con la dura realtà vallerana che vede l’hockey su ghiaccio dominare su ogni pista, accaparrandosi ogni possibile tesserato e lasciando unicamente poche, seppur umane, briciole alle altre discipline. Paolo riesce a trovare quattro persone disposte a tesserarsi per il neonato club: lo studente Nadir Meiza, la comandante del posto di polizia di Faido Celine Cantoni, la graphic designer Aurora Bühler e il pensionato Antonio de Pasta. Guidati da Tino Lama, local coach dal grande passato, non senza sorpresa, i tesserati decidono di accettare la sfida proposta da Paolo di partecipare alle selezioni nazionali che permettono al club vincitore di rappresentare la Svizzera alle olimpiadi.

Falò

L'attualità approfondita in tutte le sue sfaccettature. Falò è un magazine settimanale d’approfondimento che da oltre 20 anni offre un giornalismo critico, indipendente. A capo della testata: Valerio Selle. Scopo principale della trasmissione: offrire una lettura critica della realtà. Andare dietro i fatti, dietro le notizie, descrivere gli eventi spiegandoli nella loro complessità. L’ospite, o gli ospiti, gestiti in studio dai conduttori Michele Galfetti e Alessandra Maffioli, sono un’altra componente fondamentale della trasmissione.

Fargo

Minnesota, 2010. Ray Stussy (Ewan McGregor), uno squattrinato agente di custodia, vuole sposare la sua ragazza Nikki Swango (Mary Elizabeth Winstead), un’attraente truffatrice da poco in libertà vigilata, così decide di chiedere un prestito al fratello maggiore Emmit (Ewan McGregor), benestante re dei parcheggi a pagamento. Quando questi si rifiuta di aiutarlo, Ray si rivolge ad un ex detenuto per rubare al fratello un prezioso francobollo d'epoca, ma le cose non andranno come previsto. Emmit nel frattempo deve vedersela con V.M. Varga (David Thewlis), losco rappresentante di una misteriosa organizzazione che in passato gli ha concesso un prestito, mentre la sagace poliziotta Gloria Burgle (Carrie Coon) si ritrova ad indagare su un omicidio dalle tinte personali, che la porterà a scoprire verità inattese sulla propria famiglia. La quinta attesissima stagione antologica creata da Noah Hawley e basata sul celebre film dei fratelli Coen torna quindi a catapultarci tra le lande innevate del Minnesota e North Dakota, con il tipico mix di atmosfere surreali, violenza e Humor nero che ne rappresenta da sempre il marchio di fabbrica. L’appuntamento da non perdere è a partire da lunedì 24 giugno alle ore 23:30 su LA1.

Ferrovie svizzere da sogno

La Svizzera è indubbiamente un punto di riferimento per quanto riguarda la ferrovia: dal lago alle montagne, i percorsi del treno si snodano su viadotti spettacolari ed attraverso innumerevoli gallerie, offrendo ai viaggiatori una vista panoramica sui paesaggi più affascinanti del Paese.

Festa nazionale

Ecco come la RSI festeggia la Festa Nazionale con voi!

Film

Una selezione delle migliori pellicole andate in onda alla RSI da rivedere in qualunque momento

Filo diretto

A Filo diretto, con Carlotta Gallino, scopriamo la realtà che ci circonda e i suoi protagonisti, il territorio, i suoi profumi, le storie di chi lo ama e lo abita tutti i giorni. Davide Riva si presta a imprese impossibili e affronta le sue peggiori paure per farci scoprire luoghi diversi. In cucina c’è Christian Frapolli con le sue sfiziose ricette e i trucchetti per facilitare la nostra vita ai fornelli. Al suo fianco ci sono numerosi ospiti che ci deliziano con ricette legate ad altre culture, vegane, vegetariane e, per i più golosi, piccoli capolavori di pasticceria.

Fine Mese

Un varietà televisivo, condotto da Clarissa Tami in cui, come si fa in famiglia o in compagnia, si tirano le somme del mese appena passato. Non solo per quanto riguarda le spese, ma anche per gli impegni, gli incontri e le ricorrenze. Come siamo arrivati a fine mese? Ce la siamo cavata? E come ci stiamo preparando per il prossimo? Queste e molte altre le domande a cui verranno sottoposti gli ospiti VIP, il pubblico a casa, in studio e gli altri personaggi che faranno parte degli invitati al parterre del programma.

Flex

Video brevi dedicati ai giovani.

FuoriClasse

FuoriClasse, il programma dove i protagonisti sono i bambini! I bambini come vedono il mondo degli adulti? Cosa vorrebbero sapere? Quali domande vorrebbero fare? 17 esuberanti bambini di scuola elementare si confrontano con i grandi, immergendosi nella quotidianità di alcuni professionisti ed incontrando dei fuoriclasse che il loro posto, nel mondo, lo hanno già trovato!

Futura

Il domani inizia oggi. Ce lo dimostrano Clark, entusiasta pilota di droni, la "drag queen" Ava e Moha, una giovane richiedente l’asilo afgana che ama la danza sopra ogni altra cosa. "FUTURA!" riunisce tutte e tutti in una collezione straordinaria, realizzata da 10 giovani cineasti sulle tracce delle comunità che costituiscono la Svizzera di oggi (e di domani). Anno: 2022 Regia: Basil Da Cunha, Youssef Youssef, Elisa Gomez Alvarez, Laura Morales, Agnese Làposi, Milly Miljkovic, Jonas Schaffter, Sean Wirz, Wendy Pillonel, Maria Kaur Bedi Produzione: AKKA FILMS, Cinédokké, Dschoint Ventschr Filmproduktion, RSI Radiotelevisione svizzera, SRF Schweizer Radio und Fernsehen, RTS Radio Télévision Suisse, SRG SSR

G

Gabriella e l'extraterrestre

XXI secolo. Le nazioni del mondo sono organizzate in un unico Stato che ha instaurato un potere assoluto sfruttando la paura di soffrire degli uomini e la loro fame di felicità. La dittatura del CEU, il Cervello elettronico unificato che tutto controlla e tutto decide, esercita violenza morale e fisica su chi è ancora capace di analisi, critica, obiezione. Un particolare accanimento è riservato al "sentimento", considerato un vero e proprio male della psiche. Lo spirito vitale di una diciassettenne porterà però sulla terra voglia di cambiamento. Sceneggiato in due puntate del 1979, scritto da Giuseppe Biscossa e diretto da Vittorio Barino.

Gatto Arturo

Creato da Fredi Schafroth e Adriana Parola per la trasmissione "Ghirigoro" del 1973, il gatto Arturo ha accompagnato generazioni di telespettatori attraverso trasmissioni educative e divertenti gag sul territorio della Svizzera italiana. Con l'inconfondibile vestito a righe – quasi a simboleggiare l'arrivo della TV a colori –, la comicità fisica, che non richiede parole, e il suo essere curioso, pasticcione e irriverente, l'Arturo incarna in maniera ideale il bambino che c'è in ognuno di noi.

Gatto Mirò

Mirò, un gatto blu fatto di pezza e bottoni, è appassionato di arte ed è capace di utilizzare qualsiasi materiale per realizzare tante invenzioni creative insieme ai suoi amici. 

Gente di lago

Gente di lago mette in mostra i mestieri lacustri. Con l'arrivo del bel tempo, sette romandi svelano il dietro le quinte della loro professione. Lavorano sopra o sott'acqua, sono subacquei, guardie portuali o pescatori e condividono tutti una comune passione per l'acqua. Dopo un'immersione nella loro vita quotidiana, affrontano anche una sfida: accogliere i propri ospiti attorno a un barbecue. Alla fine dei sette episodi, dovranno designare il loro personaggio preferito.

Giardini straordinari

Le nostre telecamere si avventurano nel fantastico mondo dei giardini svizzeri. Nicole Berchtold visita dieci diversi giardini, da quelli romantici di città ai giardini labirintici. Conosceremo le persone che progettano e mantengono verdi questi straordinari giardini.

Giochi senza frontiere

Ideati alla metà degli anni Sessanta dal presidente francese Charles de Gaulle, i Giochi senza frontiere sono un autentico simbolo della televisione dell'epoca. Con milioni di telespettatori collegati in Eurovisione, ogni puntata era l'occasione non solo di conoscere nuove città e di promuovere la propria regione, ma soprattutto di riscoprirsi universalmente uniti in un abbraccio di spensieratezza e allegria. La Svizzera, in gran parte rappresentata da squadre della Svizzera italiana, ha partecipato dal 1967 al 1982 e dal 1992 alla conclusione della trasmissione nel 1999.

Gli amici di stoffa

Creati nel 1981 da Jean-Claude Issenmann, les babibouchettes si affermano rapidamente come l’icona delle trasmissioni per i più piccoli dell’allora Televisione Svizzera romanda (TSR). Un successo la cui eco va ben oltre i confini regionali e che, alla fine del decennio, li porta ad approdare anche sui nostri teleschermi con una serie di avventure. Ed è così che Albert le Vert, Mademoiselle Cassis e le Facteur Hyacinthe diventano Gastone Verdone, la Signorina Naftalina e Carlino Postino. Un cambio di nome e di lingua che mantiene però intatta la spontaneità e la simpatia di questi personaggi. A oltre quarant’anni di distanza “Gli amici di stoffa” continuano a dimostrarci che per far sorridere bastano un calzino, due palline da ping pong e tanta fantasia.

Gli omicidi del Lago

Al poliziotto di Lindau Micha Oberländer viene affiancata la collega austriaca Hannah Zeiler per indagare su una serie di omicidi avvenuti tra Germania e Austria in alcune località che si affacciano sul Lago di Costanza: dopo la soluzione del primo caso, i loro superiori decidono che i due, che mal si sopportano, d'ora in poi faranno coppia fissa.

Gran Bretagna selvaggia

La fauna selvatica della Gran Bretagna può essere riservata, quindi spesso passa inosservata. Questa serie rivela le vite nascoste sia degli animali più noti che di quelli più insoliti presenti sull'isola. Ciascuno dei diversi habitat della Gran Bretagna offre opportunità e sfide a creature grandi e piccole. Dalla costa della Cornovaglia alle Isole Shetland, dalle spiagge del Norfolk alle scogliere di Anglesey, questa serie celebra una fauna selvatica davvero straordinaria.

Grandi Doc

Temi forti, personaggi d'eccezione, vicende intriganti. Emozioni, fascino, scoperta. Documentari belli, intensi, d'autore sono quelli che qui vi proponiamo. I "Grandi Doc" ci conducono dentro le pieghe della realtà, che ogni giorno si rinnova nei suoi molteplici e contraddittori aspetti sul vasto palcoscenico del mondo. Buona visione.

Grilli & Grill

Una sera d'estate come tante, un giardino e una griglia pronta ad essere usata. Tante, tantissime ricette, dal sapore estivo e appetitoso. Quel sapore inconfondibile che solo una cottura alla griglia sa regalare. A dirigere i fuochi è Mister Grill: l'esperto grigliatore che non solo ci svela i segreti per migliorare i grandi classici, ma presenta anche ricette originali e inaspettate. E poi c'è G.G., che vorrebbe tener testa a Mister Grill ma che, malgrado il suo entusiasmo, combina un pasticcio dopo l'altro. Eppure è convinto di essere il migliore, povero G.G.! Speriamo non scopra mai che tutti lo chiamano così perché in realtà lui è l'incarnazione del Grigliatore Goffo. Nel menù anche momenti musicali, le video ricette di Viviana, ospiti a sorpresa e molto altro.

H

Haute Route, avventura sulle alpi

La Haute Route, che collega la francese Chamonix alla svizzera Zermatt, è una delle traversate alpine più difficili. Ottanta chilometri sulla neve, a tremila metri di altitudine su e giù per vette e pendii scoscesi. Una spedizione formata da sette appassionati di montagna, tra i quali la campionessa olimpica Dominique Gisin e l’ex compagna di squadra Fränzi Aufdenblatten, si avventura in questa impresa straordinaria.

Helveticus

La storia della Svizzera raccontata ai bambini e alle bambine attraverso le avventure di Helveticus e della sua famiglia. Un programma di animazione che ci porta alla scoperta dei miti fondatori e dei grandi personaggi che hanno segnato la storia del nostro Paese, tra leggende e realtà.

Helveticus LIS

La storia della Svizzera raccontata ai bambini e alle bambine attraverso le avventure di Helveticus e della sua famiglia. Un programma di animazione che ci porta alla scoperta dei miti fondatori e dei grandi personaggi che hanno segnato la storia del nostro Paese, tra leggende e realtà.

Home Video

La Svizzera italiana è una regione di migrazioni e di transiti dove la fortuna è spesso di passaggio: sono le nostre case a custodire le tracce più intime e concrete di questi vissuti. E le custodiscono come segreti, fino a quando qualcuno sa aprire la porta, dell’edificio e dell’immaginazione, e lasciare che la casa si racconti. Home Video racconta quattro edifici della Svizzera italiana attraverso le storie di chi li ha costruiti e chi li ha trasformati, di chi ci ha abitato e chi ci abita, per invitare il pubblico a scoprire gli strati di vita e di visione che racchiudono, ma anche la ricchezza architettonica del territorio, la forza emotiva degli spazi, e chi siamo nel più intimo dei contesti, la nostra casa. Un programma di Vanni Bianconi, prodotto da Nick Mottis, con la regia di Jonathan Van Lamsweerde e le musiche di Zeno Gabaglio.

Hudson e Rex

La serie narra le vicende del detective Charlie Hudson e il pastore tedesco Rex, suo fedele compagno, partner nelle indagini e nella soluzione dei casi. I due saranno affiancati dal sovrintendente Joseph Donovan, dal capo della polizia scientifica Sarah Truong e dall'esperto informatico Jesse Mills.

I

I 60 anni della tv

Raccolta di testimonianze sui programmi preferiti dei telespettatori della RSI!

I casi della giovane Miss Fisher

Regia: Fiona Banks Interpreti: Geraldine Hakewill, Joel Jackson, Catherine McClements, James Mason, Toby Truslove, Louisa Mignone La serie, ambientata a Melbourne negli anni sessanta, segue le avvincenti indagini di Peregrine Fisher (Geraldine Hakewill). Nipote dell'investigatrice Phryne Fisher, arriva a sconvolgere la vita della città e a collaborare con la polizia locale, come detective privata, alle indagini su misteriosi omicidi, aiutata da Birdie Birnside (Catherine McClements), amica della zia e iscritta al “Club delle avventuriere”.

I delitti della gazza ladra

“I delitti della gazza ladra” racconta la storia della correttrice di bozze Susan Ryeland, alla quale viene affidato il manoscritto incompiuto dell’ultimo libro di Alan Conway – autore di gialli di successo con protagonista l’investigatore Atticus Pund. Un manoscritto che porta con sé un pericoloso segreto, perché nel capitolo mancante potrebbero esserci rivelazioni in grado di mettere a soqquadro l’intera comunità. La ricerca delle pagine perdute porterà infatti alla scoperta di un omicidio. In verità, però, gli omicidi sono due, uno nel libro di Conway e uno nel mondo reale: in che modo sono collegati? Non perdetevi questa nuova misteriosa serie a partire da domenica 14 aprile alle 23:00 su LA1.

I düü geméi

Un imprenditore edile scopre di avere un gemello astrale nella figura di un bizzarro capomastro armeno. La convivenza forzata in cui si trovano i due, creerà non poche situazioni dai risvolti imprevisti. Commedia dialettale di Vittorio Barino e Martha Fraccaroli del 1997.

I misteri di Aurora Teagarden

Aurora Teagarden è una bibliotecaria con la passione per i gialli e presidente del "Real Murders Club", un gruppo di appassionati del genere che ogni mese si riunisce nella tranquilla cittadina di Lawrenceton per studiare crimini realmente accaduti.

I misteri di Brokenwood

L'investigatore Mike Shepherd e la detective Kristin Sims, ben differenti l'uno dall'altra, dovranno imparare a collaborare per risolvere gli inaspettati crimini che scombussolano la comunità della ridente cittadina di Brokenwood, in Nuova Zelanda.

I misteri di Maëlys

Disponibili su Play Suisse le tre stagioni de “I misteri di Maëlys”. Maëlys è una bambina di 10 anni con una gran sete di enigmi da risolvere. Con l’aiuto del suo migliore amico Lucien, è sempre pronta ad indagare sui misteri più assurdi. Come in una caccia al tesoro, le sue avventure saranno scandite da castelli, musei, siti naturali e turistici da esplorare; come pure un’occasione per scoprire nuovi sapori o animali inaspettati!

I misteri di Maëlys LIS

Maëlys è una bambina di 10 anni con una gran sete di enigmi da risolvere. Con l’aiuto del suo migliore amico Lucien, è sempre pronta ad indagare sui misteri più assurdi. Come in una caccia al tesoro, le sue avventure saranno scandite da castelli, musei, siti naturali e turistici da esplorare; come pure un’occasione per scoprire nuovi sapori o animali inaspettati!

I misteri di Martha's Vineyard

Jeff Jackson (Jesse Metcalfe), ex poliziotto costretto precocemente alla pensione, e la sua amica d'infanzia Zee Madieras (Sarah Lind), dottoressa e medico legale, investigano fianco a fianco sui crimini che occasionalmente accadono sulla tranquilla isola di Martha's Vineyard. La serie è tratta dai popolari romanzi di Philip P. Craig.

I misteri di Murdoch

La serie crime è ambientata in Canada, precisamente a Toronto, nel lontano 1890 e ha per protagonista William Murdoch, un giovane investigatore che, grazie alle sue speciali e originali tecniche di investigazione, come la rilevazione delle impronte digitali, le analisi del sangue e delle tracce lasciate sulla scena del crimine, tecniche decisamente moderne per quell’epoca, riesce a risolvere delitti molto complessi. Ad aiutare l’antenato di un agente di CSI nella risoluzione dei casi sono l’affascinante patologa Julia Ogden e il fedele poliziotto George Crabtree. Murdoch però si scontrerà spesso e volentieri con il suo capo, l’ispettore Brackenreid sostenitore dei metodi convenzionali dell’epoca e molto scettico su quelli usati dal giovane investigatore. Per tutti gli appassionati del mistero non perdetevi questa serie a partire da mercoledì 6 marzo alle 14:20 su LA1.

I Sognatori

Dietro ogni sognatore c’è una storia, e siamo qui per raccontarla. Ogni sognatore cela un universo di storie, e noi siamo pronti a svelarle. Nell’emozionante seconda edizione del nostro racconto, varcheremo la soglia dell’ordinario per scoprire l’eccezionalità celata nella quotidianità. Viaggeremo nel tempo: dall’ieri che ha plasmato i nostri protagonisti, all’oggi che testimonia la loro metamorfosi. Esploreremo le reti di sostegno che li sollevano e le voci di dubbio che sfidano la loro risolutezza. Tra ascese e discese, la loro fantasia prende il volo, liberando sogni troppo a lungo rimasti nei cassetti dell’oblio. Parole di forza si mescolano a momenti di fragilità, dipingendo il quadro vivido di vite che meritano di essere condivise. Settimana dopo settimana, per quattro appuntamenti, vi porteremo per mano lungo le tracce dei nostri protagonisti, testimoni del loro coraggio, delle battaglie superate e della loro evoluzione. Assaporate con noi l’essenza del sogno, dell’ispirazione e della trasformazione. Tutti noi siamo, almeno un po’, dei SOGNATORI. Da un’idea di Fabrizio Casati Presenta Fabrizio Casati con la collaborazione del Dott. Filippo Ongaro.

Idillio villereccio

Le vivaci schermaglie tra due esseri del tutto diversi: una commessa di bottega e un intellettuale, scrittore di opuscoli di viaggio, che si incontrano casualmente durante una crociera attorno al mondo. Commedia teatrale a due voci scritta nel 1933 da George Bernard Shaw, diretta da Vittorio Barino. Con Raffaella Carrà e Achille Millo.

Il canticino delle creature

Si sa che affibbiare dell'animale a una persona è considerato un insulto. Il Cabaret della Svizzera italiana sa però sfuggire al facile trascendere con una satira elegante ma non priva di punzecchiamenti e di sferzate. Viene così affrescata tutta la "fauna" di personaggi che che abita il nostro cantone: dai camaleonti alle pecore, passando per i pavoni...

Il clown e Valentina

Valentina ha un grande sogno: diventare un pagliaccio del circo. Ogni momento in famiglia, con gli amici o a scuola, è per lei l'occasione per entrare nella magica atmosfera circense e inscenare uno spettacolo. Ma un giorno Valentina incontra Amleto, un clown triste e deluso che grazie all'amicizia con Valentina ritrova la passione e l'entusiasmo che pensava di aver smarrito per sempre. Sceneggiato in sei puntate andato in onda nell'autunno del 1984, per la sceneggiatura di Bianca Pitzorno e tratto da un racconto di Elena Wullschleger. La regia è di Alfredo Giannetti.

Il commissario Dupin

Georges Dupin (Pasquale Aleardi), commissario parigino propenso alla vita di città, viene trasferito dalla capitale francese a una remota cittadina della Bretagna, regione che si caratterizza soprattutto per le sue spiagge da sogno. Tuttavia, considerando la sua avversione per il mare e una curiosa allergia al pesce, non si tratta certo della destinazione ideale per Dupin. Fortunatamente a distrarlo ci sono i continui ed intriganti casi di omicidio da risolvere, mentre il suo intuito e il suo fascino personale lo aiuteranno ad ambientarsi nella regione e con i nuovi colleghi che formano la sua squadra.

Il Faro del TG

Nel mare delle informazioni da cui siamo sommersi ogni giorno, soprattutto sul web, non è semplice navigare e orientarsi. "Il Faro" è nato in seno al Telegiornale, da un'idea di Pietro Bernaschina, per divulgare, spiegare e capire il mondo che ci circonda in 7-10 minuti. I conduttori - Angelo D’Andrea e Laura Giovara -, grazie ai loro ospiti, settimanalmente gettano uno sguardo un po’ più ampio sulle notizie.

Il filo della storia

Doumentari che offrono chiavi di lettura per la comprensione del mondo attuale, spiegano le tensioni politiche e sociali, chiariscono le dinamiche che hanno portato al mondo di oggi così com’è. Dalla crisi globale allo scoppio di conflitti, ma anche alle trasformazioni sociali, ai protagonisti della storia contemporanea, in ogni campo della vita umana. La storia per capire, il documentario storico per rivelare nuovi aspetti della nostra storia e del mondo d’oggi.

Il generalissimo

Per inaugurare la stagione teatrale allo studio di Paradiso, l’allora TSI scelse questo atto unico del commediografo ungherese Ferenc Molnar, imperniato su Edith, uno dei suoi tipici personaggi femminili.  Atto unico di Ferenc Molnar, diretto da Sergio Genni. Con Raniero Gonnella, Ketty Fusco, Vittorio Ottino, Alberto Ricca e Romeo Lucchini. Registrato negli studi TSI di Paradiso.

Il giardino di Albert

Il giardino di Albert è un settimanale divulgativo che si occupa di temi scientifici, tecnologici e di argomenti riferiti alla natura in generale. Il programma è bimediale, ossia è presente in TV ogni domenica alle 18:10 su RSI LA1 e ogni sabato alle 18:00 su RETE DUE. La versione radiofonica ha una sua programmazione indipendente da quella televisiva, prediligendo e approfondendo temi più consoni al mezzo di comunicazione senza immagini. La formula televisiva alterna, in un mese, due puntate magazine – cioè contraddistinte da diversi contributi eterogenei appartenenti però a un campo tematico comune, con uno o più ospiti in studio – a due puntate “monotematiche”, in cui i conduttori presentano un unico documentario. I conduttori del giardino di Albert TV sono Christian Bernasconi e Cecilia Broggini. Il programma è destinato a un pubblico curioso, animato dalla voglia di capire in che modo le conquiste della ricerca influenzano la nostra vita quotidiana e disposto a lasciarsi affascinare dalla bellezza e dalla complessità della natura che ci circonda. L’intento principale è quello di presentare la scienza come una stimolante avventura, che aiuta a comprendere meglio molti aspetti della vita di tutti i giorni e del nostro ambiente. E proprio il viaggio alla scoperta dell’ambiente in cui viviamo diventa parte integrante della forma del Giardino che percorre il territorio alla ricerca dei luoghi più significativi per la scienza, e da lì propone le sue trasmissioni. Vi invitiamo a interagire con noi su Facebook, dove la Redazione cerca di offrire anche dei contenuti extra e qualche spunto di riflessione dettato dall’attualità scientifica. Ah, abbiamo anche un sito internet, dove potete rivedere la programmazione e fruire di alcuni approfondimenti, ma a quanto pare l’avete già trovato… Buona visita!

Il giardino di Albert LIS

Tutte le settimane il programma di divulgazione scientifica in lingua dei segni.

Il Gioco del Mondo

L’intervista si sviluppa attraverso il lancio dei dadi per stabilire un percorso narrativo apparentemente casuale (l’azzardo della vita), dentro il quale l'ospite è stimolato a raccontarsi, rivelando aspetti non sempre sondati della propria personalità. C’è una pedina, c’è un piano di gioco, le cui caselle rappresentano le stazioni della vita (dalle amicizie, ai sogni, agli amori, ai vicoli ciechi), tra le quali l’ospite si muove per creare un percorso anche sorprendente, poiché il dado può portarlo dove non necessariamente egli vorrebbe andare. Non si vince o si perde, ma si gioca con sé stessi davanti al pubblico. Per i telespettatori vi è la curiosità di seguire il percorso dell’ospite, ma anche la tentazione di immedesimarsi e di immaginare le proprie risposte.

Il giovane ispettore Morse

Il giovane ispettore Morse (titolo originale: Endeavour) è una serie poliziesca britannica ideata da Russell Lewis e ispirata dai romanzi di Colin Dexter. La serie è ambientata a Oxford, negli anni '60, e vede come protagonista il giovane Endeavour Morse, interpretato da Shaun Evans. Dotato di un intuito sorprendente ma con qualche difficoltà con le mansioni di poliziotto, Morse inizia la sua carriera come detective nel Commissariato di Oxford City. A notare immediatamente le sue abilità è l'ispettore Fred Thursday (Roger Allam) ma la diffidenza del sovraintendente capo Bright (Anton Lesser) gli impone un percorso didascalico. Tra la passione per i cruciverba e l'amore per la musica classica, Morse si trova spesso confrontato con indagini avvincenti dove avrà modo di dimostrare le sue capacità.

Il Libruco

IL LIBRUCO compie 20 ANNI e per questo importante anniversario RSI KIDS in collaborazione con l’ISMR – Istituto Svizzero Media e Ragazzi è felice di presentare con una serie di video questa bella iniziativa, già promossa nelle scuole dell’infanzia ed elementari della Svizzera italiana. Un appuntamento mensile con Maddalena Moccetti, bibliotecaria ed esperta di letteratura per l’infanzia, che attraverso delle segnalazioni librarie della più recente editoria, vi proporrà dei libri tematici estrapolati dalle bibliografie di riferimento del progetto, che fino ad ora ha coinvolto migliaia di bambini su tutto il territorio. Un viaggio che ci accompagnerà nelle biblioteche della nostra regione promuovendo l’importanza dell'avvicinamento alla lettura fin dalla più tenera età.

Il magico mondo degli alberi

Gli alberi sono vere e proprie meraviglie della natura. Strutture monumentali dalle capacità incredibili, testimoni silenziosi della storia. La loro forma cambia nel corso dei secoli, esercitando un grande fascino sulle persone. Ogni esemplare è un individuo con un proprio carattere, un linguaggio formale unico: un monumento creato dalla natura. Alcuni vogliono abbracciarli, altri dicono che hanno poteri inimmaginabili. Scopriamo insieme quattro alberi simbolici: la quercia, il castagno, il tiglio e il larice.

Il miracolo svizzero

Il programma che svela i segreti del benessere svizzero e fornisce le chiavi di lettura dell'attitudine svizzera. Una guida pop all'homo helveticus, basata su archivi e immagini più recenti, che ci accompagna con leggerezza, umorismo e solarità alla scoperta di noi stessi.

Il miracolo svizzero (con audiodescrizione)

Il programma che svela i segreti del benessere svizzero e fornisce le chiavi di lettura dell'attitudine svizzera. Una guida pop all'homo helveticus, basata su archivi e immagini più recenti, che ci accompagna con leggerezza, umorismo e solarità alla scoperta di noi stessi.

Il processo di Stabio

Stabio, domenica 22 ottobre 1876. Luigi Catenazzi, conservatore, esce di casa con il suo fucile Vetterli in spalla. Dopo essere passato davanti al caffè Della Casa, ritrovo dei liberali, due individui lo inseguono. Poco dopo, nei pressi dello stabilimento balneario Gianella, uno dei due, Guglielmo Pedroni, viene ferito mortalmente da uno sparo. Ne nasce uno scontro violento e caotico a cui partecipano molte persone e che porta all’uccisione di altre tre uomini. Quattro anni più tardi, un lungo processo che si svolge nella locale chiesa parrocchiale, tenta di far luce su quanto avvenuto. Lo sceneggiato in due parti di Sergio Genni racconta non solo una drammatica vicenda di casa nostra che ebbe un’importante eco anche a livello nazionale, ma apre uno spaccato schietto e dettagliato sul fanatismo politico che caratterizzò tutto l’Ottocento ticinese. Con 40 attori, centinaia di comparse e imponenti scenografie, “Il processo di Stabio” rappresenta una delle più grandi produzioni fiction della storia della nostra televisione.

Il Professorissimo

Il Professorissimo è l'inventore della macchina per viaggiare nel tempo. La portentosa invenzione permette a lui e a Cacciavite, il suo assistente, di recarsi in diverse epoche – passate, presenti e future –, reali o fantastiche. Realizzata in dieci puntate con i burattini creati e animati dal Piccolo Teatro di Lugano diretto da Michel Poletti, "Il Professorissimo" è stata la prima serie a colori per i ragazzi prodotta interamente dall'allora TSI.

Il Quotidiano

Il Quotidiano è tante cose: ci sono notizie, ospiti, prime contestualizzazioni e anche una pagina giornaliera di approfondimento. Non solo news e non solo territorio, dunque, ma anche una spiccata attenzione al confronto con ciò che accade nel resto della Svizzera. Poi, il sabato, un occhio di riguardo è riservato - con l'approfondimento di Turné - ai fermenti culturali che segnano la Svizzera italiana.

Il Ranger - Una vita in paradiso

Dopo cinque anni in Canada, Jonas torna in Germania dove gli viene offerto un lavoro come ranger in uno dei più bei parchi naturali d'Europa. Conosce Emilia, una biologa che ama la libertà della natura tanto quanto lui.

Il segreto dell'eccellenza

Un viaggio, tra documentari e ospiti, alla ricerca dell’eccellenza svizzera. Nel campo dell’ospitalità, dell’alta cucina, o dell’imprenditoria, per arrivare al successo c’è una sola regola: “Il piacere della perfezione”. Cinque puntate che partono dalle testimonianze di voci e racconti della Svizzera italiana – dallo chef stellato, al viticoltore, alle solide famiglie di albergatori. È insieme a questi protagonisti che il telespettatore può scoprire l'affascinante mondo della Scuola alberghiera di Losanna. La prima e più antica struttura di management alberghiero del mondo, con i suoi 2800 studenti arrivati da tutto il mondo, funziona come una grande azienda che ha per obiettivo la trasmissione di un ricco bagaglio formativo a futuri albergatori e manager. Cinque ragazzi e ragazze svizzere vengono così seguiti lungo il proprio percorso formativo, estremamente esigente e selettivo, costellato di difficoltà, ma anche di scoperte e soddisfazioni. A cura di Consuelo Marcoli e Rachele Bianchi Porro - Regia di Giovanni Invernizzi - Produzione Consuelo Marcoli

Il terzo invitato

In una villa nei dintorni di Lugano, avviene un efferato delitto. Al Delegato di polizia il compito di trovare il colpevole e sciogliere gli interrogativi di questa vicenda che si sviluppa attraverso tre diverse storie intrecciate tra loro. Sceneggiato poliziesco in quattro puntate andato in onda a cavallo tra il 1976 e il 1977, per la regia di Vittorio Barino.

Il TG pupazzo del mondo

10 minuti d’informazioni capitanati da Peo, affiancato dai suoi amici e colleghi PEA, PIO, CARMENCITA, ECTOR, FRIDA e COCCOBELLO che, da ogni parte del mondo racconteranno curiosità, invenzioni, aneddoti storici, ricette curiose, la vita segreta dei pianeti, le qualità degli animali, l’arte in tutte le sue forme, e tante tante altre informazioni. La sola presenza umana in questo Tg sarà quella di Gary Bernasconi che gioca il ruolo di un tecnico RSI al quale si presentano sempre problemi tecnici ad ogni edizione del TG pupazzo del mondo.

Il Villaggio di Rete Tre

Dal 26 febbraio al 22 marzo Torna "La compagnia dell’anello": Balmelli-Frodo, Guglielmoni-Gandalf e Casolini-nano Gimli. Ogni mattina dalle 08:00 alle 09:00, in diretta su Rete Tre e LA2.

Il voltamarsina

Nel Malcantone dei primi del Novecento, Liberali e Conservatori non lasciano nulla d'intentato pur di strappare voti al partito avverso. In questo scenario il povero Tomaso Bianchi, detto il "Becin", zimbello del paese, si ritrova a essere l'ago della bilancia di una decisiva contesa elettorale. Tratto dall'omonimo romanzo di Don Francesco Alberti del 1933 e diretto da Vittorio Barino, "Il voltamarsina" rimane uno dei più importanti impegni produttivi in ambito di fiction della RSI.

Immagini e storie di lassù

La montagna come luogo di vita. La montagna come terreno da gioco. Sono due prospettive diverse che la RSI racconta da decenni con testimonianze, immagini, storie e documentari ambientati nelle valli di casa nostra come pure negli angoli più remoti del pianeta. Dalle microstorie del mondo contadino al Sud delle Alpi fino al racconto di grandi viaggi nelle terre lontane. A introdurre i vari filmati - da alcuni tesori scoperti negli archivi della RSI ad altri contributi più attuali - sono tre degli autori più popolari di questo genere documentaristico: Mario Casella, Fulvio Mariani e Romano Venziani. Le quattro puntate costituiscono una sintesi dei filmati proposti nel corso delle sette serate pubbliche tenutesi nel 2018 nelle valli e in alcune città della Svizzera italiana. Serate che hanno registrato una forte affluenza di pubblico, uscito entusiasta dalle proiezioni, costruite con filmati diversi sempre legati al territorio della regione in questione.

In cammino sulla via Crio 

L’annuale produzione RSI dedicata ai trekking porta quest’anno le partecipanti e i partecipanti lungo l’ultima nata fra le vie alte ticinesi: la Via Alta CRIO. In 11 tappe, quattro camminatrici e quattro camminatori ci portano in dai 1’309 m s.l.m dei luminesi Monti Savorù ai 1’917 del Passo del Lucomagno. In una natura selvaggia e incontaminata, con il loro cammino solcano vallate, morene, selle, pizzi, passi… e dieci vette oltre i 3’000 m.

In cammino sulla via Crio (con audiodescrizione)

L’annuale produzione RSI dedicata ai trekking porta quest’anno le partecipanti e i partecipanti lungo l’ultima nata fra le vie alte ticinesi: la Via Alta CRIO. In 11 tappe, quattro camminatrici e quattro camminatori ci portano in dai 1’309 m s.l.m dei luminesi Monti Savorù ai 1’917 del Passo del Lucomagno. In una natura selvaggia e incontaminata, con il loro cammino solcano vallate, morene, selle, pizzi, passi… e dieci vette oltre i 3’000 m.

In cammino sulle creste

Proseguono le produzioni annuali RSI dedicate al trekking e alla montagna iniziate con "La via alta dell’idra" e "In cammino sul Crinale" (entrambe disponibili su Play Suisse). Il nuovo trekking RSI, ideato e realizzato da Stéphan Chiesa, si snoda per oltre 140 chilometri sulle creste tra Ticino e Grigioni. È una via inedita, disegnata espressamente per dar vita a questa terza nuova serie televisiva. Dal Sosto, montagna simbolo della Valle di Blenio, vi porteremo sull’Adula - la cima più alta del Ticino - passando dall’omonimo ghiacciaio. I Grigioni e la Via Alta Calanca saranno invece padroni delle tappe centrali, tra paesaggi affascinanti e accoglienti capanne. In cammino, sempre sulle creste, raggiungeremo il Corno del Gesero, passando dal San Lucio e in seguito abbracceremo gli spettacolari Denti della Vecchia fino al monte Boglia con la splendida vista sul lago di Lugano e il mendrisiotto. Paesaggi, emozioni e avventura in compagnia di Aramis Dozio e otto giovani della Svizzera italiana tra i 16 e i 24 anni, sotto l’occhio vigile e attento della nostra guida alpina di Verbier Marie Hiroz. Insieme a loro ci sarà l’esperto alpinista Romolo Nottaris con i suoi racconti di una vita passata a scalare le vette più ambite del pianeta.

In cammino tra i ghiacciai

L’annuale produzione RSI dedicata al trekking porta quest’anno le partecipanti e i partecipanti ancora più in alto, attraverso i suggestivi ghiacciai grigionesi. La nuova serie «In cammino» sarà interamente nel Grigione italiano e l’avventura ci porterà sopra i 2000m.

In cammino tra i ghiacciai (con audiodescrizione)

L’annuale produzione RSI dedicata al trekking porta quest’anno le partecipanti e i partecipanti ancora più in alto, attraverso i suggestivi ghiacciai grigionesi. La nuova serie «In cammino» sarà interamente nel Grigione italiano e l’avventura ci porterà sopra i 2000m.

In pericolo sul Cervino

Questa eccezionale serie di sei documentari, prodotta da Red Bull TV, segue da vicino gli interventi di salvataggio nella regione del Cervino effettuati da Air Zermatt, una delle migliori squadre al mondo di elisoccorso in montagna. Piloti, guide alpine, soccorritori e medici entrano in azione ogni giorno più volte per effettuare salvataggi d’emergenza in situazioni spesso estreme. In queste condizioni, la professionalità, il tempismo e il controllo emotivo dei soccorritori costituiscono gli elementi decisivi per l’esito positivo delle operazioni. L’elicottero è il mezzo aereo fondamentale delle missioni di salvataggio ed è diventato il protagonista dell’evoluzione tecnologica che ha rivoluzionato la storia del soccorso alpino. Per garantire l’efficacia degli interventi ad alta quota, Air Zermatt può contare sul lavoro di un’efficiente équipe di meccanici e di tecnici, coinvolti insieme ai piloti nello sviluppo di nuovi modelli di elicotteri sempre più performanti e all’avanguardia. Air Zermatt è formata da una squadra dedita ed affiatata, che si avvale di 65 collaboratori suddivisi nelle tre basi di Zermatt, Gampel e Raron. Nel periodo dell’alta stagione invernale Air Zermatt effettua in media venticinque salvataggi al giorno, per un totale annuale di oltre 1'700 missioni.

In viaggio sul San Gottardo

In viaggio sul San Gottardo è un progetto ideato dall'emissione televisiva "Schweiz Aktuell" di SRF per sottolineare in modo originale l'apertura della nuova trasversale alpina avvenuta nel 2016. Questa sinergia produttiva - che coinvolge pure le reti radiofoniche, i siti web e le pagine social di entrambe le unità aziendali della SSR - si concretizza per la prima volta in un programma realizzato e diffuso su due reti televisive nazionali, in due lingue e in due versioni, ma sulla base di una comune impostazione editoriale. Una produzione ricca e coinvolgente, dunque, e un prodotto di Servizio pubblico che cerca di far riflettere, divertendo e provocando, sul passato, il presente e il futuro del nostro Paese.

Info Notte

Infonotte è l’appuntamento tv di tarda sera, che ripercorre i fatti di cronaca più importanti della giornata in modo diverso e che aggiorna l’attualità della sera. Ha una durata di una decina di minuti, tutti i giorni e viene presentato in studio da una/un conduttore-giornalista. Produzione: Reto Ceschi

Ingresso Libero

Enrico Carpani e due ospiti discutono i principali argomenti che attraversano la nostra realtà. Nell’atrio della RSI di Comano, si alternano donne e uomini della società civile. Ingresso libero, un programma a cura di Marco Filippini per la regia di Gigi Neri.

Insieme

Una trasmissione, tre regioni linguistiche, tre modi di declinare la parola solidarietà in Svizzera e all’estero.Insieme (ma anche Miteinand oppure Ensemble) è una emissione comune della SSR che la RSI trasmette il sabato sera, alle 19 e 45 su La1. È uno spazio breve (4 minuti al massimo) dedicato alle associazioni, fondazioni, organismi, che si occupano degli altri – questo è il denominatore comune -, ma anche dell’ambiente in cui viviamo. E dei valori positivi che rendono il mondo – e di conseguenza la nostra Svizzera – migliori. Sempre una nuova associazione - Ogni puntata ha un protagonista differente, vi si racconta una storia, legata a una persona, un gruppo, un luogo particolare. Una redazione in tre lingue (italiano, tedesco, francese) valuta le singole associazioni in cerca di una vetrina, ne vaglia gli scopi, chiede trasparenza massima, sugli obiettivi ma anche sul modo con cui vengono utilizzati i fondi dei donatori. La Svizzera Italiana ha una propria, minuscola redazione (il vulcanico giornalista Vito Robbiani), che ogni anno propone 14 servizi, spesso ripresi e tradotti dalle altre regioni. A sua volta, la RSI riprende e traduce i contributi dei colleghi romandi e svizzero-tedeschi. Questo è il segreto del palinsesto di Insieme che ogni settimana propone una pietanza diversa. Insieme è una finestra sui grandi bisogni dell’uomo e della natura. A cui rispondono tante energie private che si coalizzano per offrire vie solidali ed eco-compatibili. Spalancate anche voi questa finestra.

Insieme LIS

Ogni settimana con “Insieme”, alla scoperta della solidarietà in Svizzera e all’estero, anche in lingua dei segni.

L

L'#incivile

Una mini-serie incentrata sulle azioni controverse messe in atto dal personaggio principale, denominato appunto “l’#incivile”. In ogni puntata verranno mostrati i suoi comportamenti scorretti commessi nella vita di tutti i giorni e soprattutto le loro relative conseguenze sociali o legali. Questi gesti, considerati impropri in molti Paesi, sono contestualizzati nella realtà sociale e giuridica della Svizzera.

L'anniversario

Il borioso presidente di una piccola banca, che si accinge a celebrare l'anniversario della propria fondazione, sprofonda in una conversazione caotica e delirante a più voci con la moglie sciocca e sventata, con un impiegato frustrato e con un'anziana e petulante cliente della banca. Commedia teatrale in un atto del 1976 scritta nel 1891 da Anton Pavlovič Čechov, diretta da Franco Thaler.

L'avvocato

I clienti dell'avvocato luganese Sandro Lorenzini sono protagonisti di vicende insolite, difficili da risolvere da un punto di vista esclusivamente legale: ogni caso rappresenta infatti l'incontro con una storia personale e per trovare la soluzione al problema è necessario esplorare anche gli aspetti più nascosti.

L'Histoire du soldat

Un soldato vende il suo violino al diavolo ricevendo, in cambio, un libro che saprà rispondere a tutte le sue domande. Opera da camera di Igor Strawinsky su testo di Charles Ferdinand Ramuz, tratto da una fiaba di Aleksandr Afanasiev.

L'immagine e la parola

La Spring Academy è un laboratorio cinematografico dedicato a giovani filmmaker provenienti dal mondo intero. Il workshop si tiene ogni anno a marzo a Locarno durante “L’immagine e la parola” ed è condotto da un* regista di fama internazionale che per dieci giorni segue dal punto di vista teorico e pratico le giovani promesse nella realizzazione di un cortometraggio. Nel 2022 i filmmaker sono stati guidati da Michelangelo Frammartino in un atelier dedicato alla riflessione del ruolo dello spettatore all’interno dell’opera cinematografica.  Nel 2023 il workshop si è tenuto sotto la guida di Radu Jude (Vincitore dell’Orso d’oro alla Berlinale 2021) con l’obiettivo di realizzare un film di montaggio a partire dalle immagini della RSI, uno degli archivi audiovisivi più ricchi del territorio svizzero. Nel 2024 il laboratorio sarà condotto dalla regista francese Alice Diop. La Spring Academy è organizzata dal Locarno Film Festival in collaborazione con CISA (Conservatorio internazionale di scienze audiovisive), RSI Radiotelevisione svizzera e Ticino Film Commission.

L'ispettore Barnaby

L'ispettore capo Tom Barnaby della polizia di Midsomer e il suo fidato sergente Gavin Troy devono investigare sugli omicidi che avvengono nei villaggi dell'immaginaria contea inglese di Midsomer.

L'ispettore Dalgliesh

Tratta dai noti romanzi di successo dell’autrice inglese P.D. James, la serie tv Dalgliesh racconta di un brillante investigatore di Scotland Yard, Adam Dalgliesh, un enigmatico poeta di una certa fama e detective che usa la sua empatia e il suo intuito per conoscere le profondità più oscure della psiche umana e per risolvere tre casi: la morte di due ragazze che studiavano da infermiere, il caso di un apparente suicidio che si somma alla morte di un amico, il caso di due cadaveri rinvenuti all’interno della sagrestia di una chiesa. Non perdetevi questa misteriosa serie a partire da domenica 24 marzo alle 23:00 su LA1.

L'ora della terra

Un’ora per parlare della nostra terra e degli esseri a quattro zampe che la popolano. L'ora della Terra si propone di informare gli ascoltatori sul mondo degli animali e della natura in generale. Flora e fauna a tutto tondo, con un’attenzione particolare agli aspetti di conservazione e protezione degli animali e delle specie vegetali presenti sul territorio della Svizzera Italiana. Animali domestici, da reddito o selvatici; agricoltura, agronomia e raccolta, L'ora della Terra è il programma in cui personaggi esperti dei vari settori si alternano al microfono di Rete Uno per dare consigli e suggerimenti agli ascoltatori che possono intervenire in diretta o attraverso i canali social del programma.

L'ottavo nano

Secondo la tradizione i nani della favola di Biancaneve sono sette. Ebbene, non è vero! In realtà i nani sono otto. Dondolo, l’ottavo nano appunto, si era perso da così tanto tempo nella miniera che nessuno se lo ricordava più. Un bel giorno però, lo sfortunato Dondolo, che aveva continuato a scavare, sbuca per caso nel giardino del mite orso Giacomone, Giac per gli amici. I due decidono di mettersi sulle tracce dei sette nani che, lasciata nel frattempo la miniera, si sono separati dedicandosi ad attività piuttosto… sorprendenti. Favola di Ernesto Ferrero andata in onda in due parti nel Natale del 1980, per la regia di Sandro Briner e Mauro Regazzoni. Tecnicamente all'avanguardia, la produzione si basa sull'uso intensivo della tecnologia del green screen.

L'uomo del destino

"L'uomo del destino" è il primo testo in cui George Bernard Shaw si cimenta con un grande personaggio storico: Napoleone Bonaparte. La commedia del 1969 ricalca una partita a scacchi, in cui l’intelligenza e l’astuzia dei due protagonisti sono al centro di una serie di vicende attraverso le quali l'autore denuncia con ironia la chiusa e moralista società vittoriana.

La 25esima Ora

Ogni città ha i suoi segreti e il momento migliore per raccontarli è la notte. Un viaggio fra le vie delle città svizzere alla scoperta delle storie che si celano dietro le facciate delle nostre case. Regista: Riccardo Ferraris; Produttore: Nick Mottis

La bottega del signor Pietro

"Dove si vendono realtà e fantasia". Così recita il motto della più celebre bottega della nostra televisione, andata in onda in 117 puntate dal 12 gennaio 1981 al 2 marzo 1987. Gestita dal buon Pietro (Pietro Aiani) e animata dai pupazzi Poppo, Tola, Ebe, Lumpi e Oreste, nonché da una lunga serie di ospiti sorprendenti, la bottega è stata per i piccoli telespettatori di casa nostra un luogo famigliare e stimolante in cui rifugiarsi prima di cena.

La cà vegia

Stanca di vivere in un appartamento a Chiasso, una coppia cerca di acquistare una vecchia casa da riattare in un villaggio della regione. Racconto spontaneo del 1978 introdotto dall'autore e regista Bruno Soldini e interpretato da attori occasionali che si esprimono in dialetto del Mendrisiotto.

La casa dell'arte

La casa dell'arte ospita i maggiori capolavori artistici per delle rigeneranti vacanze. Opere Dadaiste in ferie con L’urlo di Munch. Augusto è il custode della Casa dell’arte.

La Casa della scienza

Perché il cielo è azzurro? Cosa significa DNA? Come riescono a volare gli aerei? Perché le barche galleggiano? La Casa della scienza, produzione RSI dedicata ai ragazzi (ma non solo), permette di dare delle risposte a 22 quesiti scientifici. La scelta narrativa è basata sullo stile di vita della protagonista, Margot (l'attrice Margherita Schoch), un'anziana signora solitaria con passioni non convenzionali, restia a manifestare affetto, ma... attenzione l'apparenza spesso inganna! I 22 episodi, oltre a svelare i perché scientifici, sono uniti da una trama che cronologicamente ci mostrerà una Margot "diversa". Protagonista: Margherita Schoch Sceneggiatura: Alessia Maestrini, Elisa Belluomini Produzione: Alessia Maestrini Videomaker: Giotto Parini, Samuele Barbarossa Regia: Giotto Parini

La casa tra le montagne

La casa tra le montagne racconta di una faida familiare tra i Leitner e gli Huber che sono in lotta da anni dopo la morte accidentale del piccolo Peter, figlio di otto anni del primo. I due allevatori vorrebbero superare l'accaduto ma i figli Florian Leitner e Lisa Huber, innamorati un tempo, continuano a portare avanti la battaglia.

La Cavia

Non provatelo a casa! Bagni ghiacciati, digiuno, meditazione. Sembra che le pratiche per raggiungere il benessere non facciano che aumentare, tanto da chiedersi se portino effettivamente dei benefici o se siano solo l’ultima trovata estrosa in voga online. Proprio per rispondere a questa domanda, entra in scena La Cavia. Il nuovo programma ha come obiettivo quello di testare le varie tendenze nel mondo del benessere e quantificare, laddove possibile e con dati alla mano, quali siano i benefici di queste pratiche. Il regista Valerio Thöny, coadiuvato dalla sua allegra famiglia, si metterà alla prova sull’arco di 5 puntate. Che si debba immergere in una pozza ghiacciata per settimane, digiunare per giorni interi o testare tecniche di respirazione inventate migliaia di anni fa, nulla fermerà La Cavia, che con la supervisione di medici e ricercatori, verrà messa alla prova su tutti i fronti. Ce la farà a trovare la ricetta ideale del benessere? Che la tortura abbia inizio!

La Cavia - LIS

Non provatelo a casa! Bagni ghiacciati, digiuno, meditazione. Sembra che le pratiche per raggiungere il benessere non facciano che aumentare, tanto da chiedersi se portino effettivamente dei benefici o se siano solo l’ultima trovata estrosa in voga online. Proprio per rispondere a questa domanda, entra in scena La Cavia. Il nuovo programma ha come obiettivo quello di testare le varie tendenze nel mondo del benessere e quantificare, laddove possibile e con dati alla mano, quali siano i benefici di queste pratiche. Il regista Valerio Thöny, coadiuvato dalla sua allegra famiglia, si metterà alla prova sull’arco di 5 puntate. Che si debba immergere in una pozza ghiacciata per settimane, digiunare per giorni interi o testare tecniche di respirazione inventate migliaia di anni fa, nulla fermerà La Cavia, che con la supervisione di medici e ricercatori, verrà messa alla prova su tutti i fronti. Ce la farà a trovare la ricetta ideale del benessere? Che la tortura abbia inizio!

La Domenica Sportiva

Tutti gli eventi sportivi della giornata rivissuti attraverso le sintesi, i servizi, le immagini salienti e le interviste ai protagonisti.

La Dottoressa dell'isola

Chirurgo presso il policlinico universitario di Francoforte, Filipa Wagner (Anja Knauer) cede alla pressione e allo stress della vita quotidiana in corsia. All'orizzonte le si prospetta però una nuova occasione: spiagge da sogno e un mare limpido. Superati i primi dubbi, Filipa decide di accettare la nuova proposta professionale e quindi di ricominciare da capo la sua vita trasferendosi alle Mauritius.

La fabbrica degli svizzeri

Dal 16 maggio al 6 giugno 2021, la domenica su LA1, ore 20:40 - “La Fabbrica degli Svizzeri”: quattro puntate e molte storie per riflettere su che cosa significhi possedere un passaporto rossocrociato. Racconti paralleli che ci porteranno nelle diverse regioni linguistiche della Confederazione per scoprire le peculiarità di un processo lungo, complesso, in cui ogni Cantone si è dotato di regole e procedure anche molto differenti tra loro. Un passaporto ambito, e senz’altro uno dei più difficili da ottenere a livello europeo. D’altra parte, in un Paese in cui è circa il 25% della popolazione ad essere straniero, chi non conosce qualcuno che sia passato attraverso quest’esperienza? Accanto ai documentari, prodotti dalla SSR SRG, Rachele Bianchi Porro condurrà in compagnia di Stefano Roncoroni un piccolo viaggio a bordo di un pulmino per le strade della Svizzera italiana: ancora una volta alla ricerca di volti e racconti di chi ha ottenuto – o sta cercando di ottenere – la nazionalità svizzera. Tra volti noti, operatori del mondo culturale e piccoli pezzi di storie meno conosciute. Per tutti la domanda sarà in fondo una: che cosa significa, davvero, essere svizzeri? Programma a cura di Consuelo Marcoli e Rachele Bianchi Porro – Regia Giovanni Invernizzi – Produzione Consuelo Marcoli

La fabbrica degli svizzeri (con audiodescrizione)

“La Fabbrica degli Svizzeri”: quattro puntate e molte storie per riflettere su che cosa significhi possedere un passaporto rossocrociato. Racconti paralleli che ci porteranno nelle diverse regioni linguistiche della Confederazione per scoprire le peculiarità di un processo lungo, complesso, in cui ogni Cantone si è dotato di regole e procedure anche molto differenti tra loro. Un passaporto ambito, e senz’altro uno dei più difficili da ottenere a livello europeo. D’altra parte, in un Paese in cui è circa il 25% della popolazione ad essere straniero, chi non conosce qualcuno che sia passato attraverso quest’esperienza? Accanto ai documentari, prodotti dalla SSR SRG, Rachele Bianchi Porro condurrà in compagnia di Stefano Roncoroni un piccolo viaggio a bordo di un pulmino per le strade della Svizzera italiana: ancora una volta alla ricerca di volti e racconti di chi ha ottenuto – o sta cercando di ottenere – la nazionalità svizzera. Tra volti noti, operatori del mondo culturale e piccoli pezzi di storie meno conosciute. Per tutti la domanda sarà in fondo una: che cosa significa, davvero, essere svizzeri? Programma a cura di Consuelo Marcoli e Rachele Bianchi Porro – Regia Giovanni Invernizzi – Produzione Consuelo Marcoli

La figlia obbediente

Florindo, figlio di un mercante livornese, è innamorato di Rosaura, figlia di Pantalone, il quale l'ha però promessa al ricco conte Ottavio. Commedia teatrale del 1978, scritta nel 1752 da Carlo Goldoni, diretta da Vittorio Barino.

La fortuna

La fortuna è una serie tv basata sul romanzo a fumetti “Il tesoro del cigno nero” di Paco Roca e Guillermo Corral e racconta le avventure di Alex Ventura, giovane e inesperto diplomatico che viene messo a capo di una missione per nulla semplice: ritrovare il tesoro sottratto da Frank Wild, un esploratore che gira il mondo in cerca di preziosi tesori sperduti nelle profondità dei fondali marini. Insieme alla collega Lucía, combattiva e coraggiosa e a Jonas Pierce, brillante avvocato statunitense, Alex si imbarcherà in un incredibile avventura che gli insegnerà l’importanza dell’amicizia e dell’impegno per ciò che si crede.

La lunga attesa

Mediometraggio in costume del 1978 tratto da un racconto di Plinio Martini, che narra la storia di Maria, donna contadina che attende il ritorno dell'amato Giacomo Tognini, emigrato in America.

La mia banda suona il folk

La mia banda suona il folk è un talent targato RSI di intrattenimento musicale a cavallo tra passato e presente, tra tradizione e nuove tendenze. Nelle scorse edizioni, con i Maestri e i Giovani Talenti, abbiamo riscoperto le nostre tradizioni, ci siamo emozionati, abbiamo cantato tutti insieme … L'edizione del 2019 non è da meno e ci ha regalato tante belle sorprese! Questi i vincitori delle scorse edizioni: Edizione 2018: Renato Torre con la canzone LA TICINELLA Edizione 2017: Diana Fernandes con la canzone LA CAVERGNESA Per riascoltare tutti i brani delle differenti stagioni, clicca qui

La mia Banda suona il …. Natale

Alcune tra le più belle canzoni di Natale interpretate dai protagonisti de “La mia banda suona il folk”. Maestri e Giovani di nuovo insieme in 6 video musicali per augurare a tutti buone feste, un regalo firmato RSI da scartare solo online. Iris Moné & Anthony - Astro del Ciel Sinplus & Victoria - Happy Christmas Make Plain & Viola - White Christmas Elias Bertini & Elisabeth - Last Christmas Sebalter & Nea - Oh Albero (Oh Tannenbaum) Iris Moné & Alice - Rockin’ around the Christmas Tree

La Palmita

"Agenzia musicale La Palmita, evasione garantita." Questo lo slogan con cui irrompe nei nostri palinsesti la celebre trasmissione satirica nel 1990. Con un parterre di personaggi memorabili e un menu a base di sketch, parodie e quiz demenziali, La Palmita entra a gamba tesa nel rigore della televisione pubblica proponendo una satira irriverente e osé dalla capacità spiazzante di una samba in schwiizerdütsch.

La posta di Peo

La sinfonia dei passi

L'abbraccio ideale tra Ticino e Grigioni attraverso un trekking di otto giorni e 150 km, da Bellinzona a Stampa.

La stirpe di Orazio

Tre vampiri hanno giurato di non nutrirsi più di sangue umano. Ma una giovane donna scampata a un incidente stradale, un cane, e una roulotte sconvolgono il piano e rendono il tutto molto più complicato… Per la serie completa di split screen interattivi vai su: www.lastirpediorazio.com

La storia infinita

Torna su LA 1 “La storia infinita”, il viaggio pieno di avventura attraverso i secoli e i millenni per scoprire il nostro passato. Una nuova e ricca seconda stagione che si svilupperà su cinque prime serate piene di meraviglie, esplorando la Svizzera italiana, la Svizzera e le città europee svelando luoghi segreti, vicende curiose e piccole storie che fanno grande anche la nostra storia. Un programma scritto e condotto da Jonas Marti, con la regia di Jari Pedrazzetti.

La storia infinita (con audiodescrizione)

Torna “La storia infinita”, il viaggio pieno di avventura attraverso i secoli e i millenni per scoprire il nostro passato. Una nuova e ricca seconda stagione che si svilupperà su cinque prime serate piene di meraviglie, esplorando la Svizzera italiana, la Svizzera e le città europee svelando luoghi segreti, vicende curiose e piccole storie che fanno grande anche la nostra storia. Un programma scritto e condotto da Jonas Marti, con la regia di Jari Pedrazzetti.

La strategia dell'acqua

Per cosa è famosa la Svizzera? Per le montagne... Gli orologi... Il cioccolato... Il formaggio coi buchi... Heidi, Roger Federer e Guglielmo Tell. Poi, naturalmente, le banche. Ma cosa accadrebbe, se un giorno, la piccola filiale di una banca svizzera venisse acquistata da un grosso gruppo finanziario cinese?

La strega Liquerizia

Liquerizia è una strega buona e gentile che vive in una casetta nascosta nel bosco, circondata da erbe con cui ama preparare gustose frittatine e pozioni curative. Con lei vivono il topino casalingo e il draghetto Coccolo, da lei creato attraverso un incantesimo andato un po' storto... Tutti i giorni saluta l'amico leprotto e si incammina verso la scuola delle streghe dove, complice la sua curiosità per le meraviglie del bosco, giunge sempre in ritardo. Animazione del 1982 basata sull'omonimo libro della scrittrice svizzera Eveline Hasler, con i disegni dell'illustratore ceco Peter Sís.

La Svizzera di notte

La serie di documentari, suddivisa in tre parti, "La Svizzera di notte", mostra paesaggi montani e cittadini, dal tramonto all'alba, rendendo visita alle persone che lavorano mentre il resto della popolazione dorme. Con immagini spettacolari, effettuate dall'alto, questi tre documentari raccontano la vita notturna in Svizzera attraverso le storie di protagonisti nelle varie regioni linguistiche e nelle diverse stagioni: inverno, estate e autunno. "La Svizzera di notte" è una serie, prodotta da SRF, di alta qualità filmica con storie interessanti e immagini straordinarie.

La Svizzera sotto copertura

Una serie web in dieci episodi che racconta l'inchiesta sulla coinvolgente luna di miele tra la Confederazione elvetica e i servizi segreti internazionali Documentario di Delphine Schnydrig e Alexandre Bugnon Enclave mondiale della diplomazia, Rolls Royce dell'economia, (ex) paradiso fiscale, la Svizzera ha costruito la sua reputazione su un sottile doppio gioco tra segretezza e apertura. Autentico covo di spie, è sempre stata in grado di offrire la più riservata copertura agli agenti dell'intelligence internazionale. E per mantenere questo idillio in funzione dei suoi interessi politici, economici e militari, non ha mai esitato a mettere da parte la sua neutralità. Ma quando scoppiano gli scandali, la facciata comincia a sgretolarsi.

Le canzoni del Peo

“Ma lo sapevate che cantare fa bene anche alla salute? Beh io e Francesco lo sappiamo molto bene ecco perché abbiamo una serie di canzoni tutta salute e allegria… pronti a cantare con noi? 1,2,3 psst psst io tu cantAmici!

Le indagini di Roy Grace

Le indagini di Roy Grace è una serie creata da Peter James, John Simm e Richie Campbell ed è ambientata a Brighton. La serie è incentrata sulle indagini del detective Roy Grace: Il classico protagonista ombroso e abile, che si dedica al lavoro molto più che alla sua vita privata e segnato dalla scomparsa della moglie Sandy. A lavorare insieme al protagonista della serie per risolvere i casi c’è anche Glenn Branson, braccio destro del protagonista che indagherà sui crimini che sconvolgono la città. Non perdetevi queste misteriose indagini nella città di Brighton a partire da domenica 28 gennaio alle 23:00 su LA1.

Le indagini di Sister Boniface

Inghilterra, anni ‘60. Sorella Boniface è una suora cattolica del convento di St. Vincent nella città immaginaria di Great Slaughter nelle Cotswolds. Oltre ai suoi doveri religiosi in convento, produce vino e ha un dottorato di ricerca in scienze forensi, che le consente di collaborare come consulente scientifico della polizia locale per le indagini.

Le più belle fiabe del mondo

Frutto del sodalizio creativo fra Victor Tognola e Adelchi Galloni, la serie "Le più belle fiabe del mondo" rimane una delle più importanti produzioni animate della storia della RSI. Le favole tradizionali di Esopo vengono aggiornate e portate sullo schermo attraverso uno stile grafico che ricorda l'acquarello e un'atmosfera sonora in cui la musica lascia spazio ai suoni della natura e ai suoi silenzi, interrotti solo dai versi (di Carlo Bonomi) dei protagonisti e dalla splendida voce narrante di Giancarlo Dettori.

Le preziose ridicole

Magdelon e Cathos sono due cugine che arrivano a Parigi per scoprire il mondo aristocratico. Vengono avvicinate da due gentiluomini, che però allontanano con fare snob. Quando questi ultimi capiscono che le due ragazze sono in realtà delle provinciali, travestono due loro servi da gransignori. Le ragazze credendoli tali li assecondano, pensando di poter entrare con loro nell'alta società ma arrivano i due gentiluomini e palesano la burla facendo fare una figura meschina alle due giovani. Commedia teatrale in un atto del 1976 scritta nel 1659 da Molière, diretta da Mirto Soldini.

Le ricette di Wonder Mommy

Aspiranti chef o amanti delle cose "gourmet" astenersi: qua c'è da pensare come mettere insieme il pranzo con la cena, in poco tempo, accontentando tutti, con il saper fare di una giovane mamma. Alice Tognacci è una gastronoma, ha una profonda conoscenza del mondo del gusto, ma non è una cuoca professionista... anzi, è abbastanza negata con gli impiattamenti, però crede nella forza della condivisione di un buon piatto preparato con amore, con fantasia e con materie prime scelte consapevolmente. Quando si cucina non è tutto rose e fiori, soprattutto se sei mamma di una piccola di due anni (estremamente vivace!), sei single, hai uno o più lavori e vorresti anche continuare ad avere una vita sociale. Però, cucinare qualcosa di buono per coccolarsi e coccolare è possibile, anche con poco tempo a disposizione, pochi ingredienti e quel che passa il frigorifero: basta avere tanta inventiva e non buttare via nulla! Tutte le ricette presentate in Wonder Mommy le trovate su rsi.ch/food.

Let's go - The swinging camera

Nel marzo del 1967 la nostra televisione realizza un varietà musicale per sperimentare la nuova tecnologia di trasmissioni a colori. Scenografie variopinte e atmosfere pop esaltano al massimo la potenzialità della nuova modalità. Il tutto viene arricchito da un parterre internazionale di primissimo piano comprendente artisti come Françoise Hardy, Sonny & Cher, Dionne Warwick e Caterina Caselli.

Liberati dal silenzio! Storie di violenza domestica

“Liberati dal silenzio!” è una raccolta di cortometraggi di animazione che mette in primo piano le voci delle vittime di violenza domestica e sensibilizza l’opinione pubblica su un fenomeno ancora troppo spesso confinato nella sfera privata. Sette artiste e artisti svizzeri hanno trasformato in immagini queste storie toccanti, tratte da testimonianze vere. 

Linea Rossa

Il talk show interattivo che dà voce ai giovani adulti della Svizzera italiana ha anche uno spazio nel mondo del web, grazie alla presenza di Mikel Preqi. Anche in questa stagione, abbiamo visitato il mondo giovanile della nostra regione e lo abbiamo raccontato tramite storie e opinioni. A raccogliere testimonianze e racconti sono stati proprio i partecipanti al programma. Come d’abitudine la discussione è stata seguita di nascosto da un ospite conosciuto che ha raggiunto i ragazzi per un confronto a fine trasmissione. Il talk show è, come dai suoi esordi, moderato da Silvia Spiga.

Lo sci, come

Dalla ginnastica presciatoria alla preparazione del materiale, dalla tecnica sciatoria alla sicurezza e ai soccorsi. Un "prontuario televisivo" per gli sciatori realizzato da Mascia Cantoni con la collaborazione della Federazione Sci della Svizzera Italiana (FSSI). 12 puntate condotte da Giuseppe Albertini che hanno accompagnato gli amanti della neve lungo l’inverno 1979-1980 con filmati didascalici, interviste e interventi di specialisti.

Lo Show più piccolo del Mondo

Un appuntamento quotidiano, in diretta, in miniatura! Nelle botti piccole ci sta il vino buono. E noi ci crediamo davvero! Tanto da esserci inventati un vero e proprio One Man Show in miniatura. Improvvisazione, momenti di interazione in diretta e una premiazione speciale. Scopri con noi chi, ogni giorno, si merita il Grammo Award – il premio più piccolo del mondo.

Lo Specchio

Storie di vita raccontate allo specchio. Damiano Realini, ogni domenica, accoglie celebri personalità della cultura, dello spettacolo, della politica, dello sport e di tanti altri ambiti, in un viaggio inedito che si spinge fra ricordi, confessioni ed emozioni. Attraverso domande e risposte, nel gioco delle riflessioni, l’ospite offrirà al pubblico televisivo nuovi punti di vista sul proprio profilo: 30 minuti di fronte agli altri e, soprattutto, a se stesso

Locarno Festival

Lo speciale giornaliero dedicato dalla RSI al Festival internazionale del film di Locarno. Ritornare in Piazza Grande significa ritornare al cinema. RSI c’è con il suo Speciale, in onda su LA1, alle 19:05, tutte le sere, dal 4 al 14 di agosto. Servizi dedicati alle star presenti e premiate (quest’anno si parte con Laetitia Casta, arriveranno poi Kasia Smutniak e John Landis). Incontri con i registi, le attrici e gli attori dei film in concorso. Momenti dedicati ad uno sguardo critico su questa edizione che possiamo definire della ripartenza. La novità sarà la presenza, in ogni puntata dello Speciale Locarno 74, di un ospite. La conduttrice Alessandra Bonzi avrà infatti al suo fianco alcuni volti noti del nostro territorio che hanno accettato di parlare di cinema e del Festival da un punto di vista non strettamente cinematografico perché la settima arte appartiene a tutti: cinefili, appassionati e curiosi!

Locarno76: i Diari di Rachel M’Bon e Agnese Làposi

Quest’anno Pardo Tardi ospita due registe svizzere, talentuose e creative, pronte ad immergersi nelle acque frizzanti della 76esima edizione del Locarno Film Festival. Rachel M’Bon, regista romanda, premio del cinema svizzero 2023 con il suo documentario Je suis noirs e la ticinese Agnese Làposi, selezionata per il progetto nazionale di Play Suisse Futura, seguiranno il Festival giorno per giorno. Il loro non sarà un resoconto, ma con occhio autoriale, Rachel e Agnese restituiranno la frenesia, l’elettricità e i sentimenti degli undici giorni festivalieri!

Lockdown

Non era mai successo prima che il mondo si fermasse, che la società globalizzata subisse un tale sconvolgimento. Il confinamento segnerà la storia dell’umanità; come ne usciremo, ancora nessuno può affermarlo con certezza. Il confinamento, l’isolamento, la malattia, il vuoto, la paura dell’altro, il futuro incerto, gli interrogativi senza risposta. Oltre trenta cineaste e cineasti svizzeri interpretano il lockdown, reagiscono con l’espressione della loro creatività alla situazione globale, svizzera e locale. Rinchiusi nella propria regione, nella propria casa, hanno realizzato cortometraggi destinati al web, alcuni dei quali saranno selezionati per la programmazione in antenna. Un progetto nazionale realizzato con mezzi leggeri e in pochissimo tempo. Sette le/i registe/i per il territorio di lingua italiana e il canton Grigioni: Simona Canonica con Arancione, Lila Ribi con Oasis, Alessandra Gavin-Müller con Lutto sospeso in tempi incerti, Niccolò Castelli con Quasi padre quasi figlio, Riccardo Bernasconi e Francesca Reverdito con Fuso orario e Robert Ralston con L’età del distanziamento sociale. I cortometraggi della RTS I cortometraggi della SRF

Lucia la terribile

Lucia è una bambina vivace e con una fervida fantasia. Per lei ogni occasione è buona per vivere nuove avventure insieme agli altri ragazzini del suo quartiere. Fra giochi e sfide, le giornate di Lucia vengono ulteriormente sconvolte dall'incontro con due nuovi amici molto... speciali. Telefilm in sei puntate coprodotto dalla nostra televisione andato in onda per la prima volta nel 1981, "Lucia la terribile" è realizzato del duo cecoslovacco Jindrich Polak e Ota Hofman.

Ludwig Trap Beethoven

Zio contro nipote: questo è il principale conflitto patito nella vita privata da Ludwig van Beethoven. Egli non ebbe mai figli propri, ma nel 1815 volle adottare il giovane Karl, figlio del defunto fratello. In questo rapporto Beethoven investì enormi energie: fisiche, finanziarie, morali e intellettuali. Purtroppo per Beethoven, di fronte a sé si trovò un giovane irrequieto che – come tanti altri coetanei – nella vita cercava stimoli e riscontri molto più semplici e immediati. Il presupposto storico del dissidio zio vs. nipote è all’origine di Ludwig trap Beethoven, con una variabile anacronistica: nelle animazioni Ludwig vive nel suo tempo (il primo Ottocento) e parla con le parole che effettivamente ebbe a pronunciare, Karl è invece un trapper del 2020 e il loro scontro da generazionale si fa epocale. Oltre agli inevitabili temi famigliari (le incomprensioni, l’affetto, le complicità) tra Ludwig e Karl si manifesta una dialettica sui costumi, sui gusti musicali, sulle visioni estetiche ed esistenziali. Attraverso 10 episodi animati si può così meglio conoscere Beethoven – le sue opere, il suo pensiero, la sua epoca – attraverso un linguaggio e uno stile strettamente contemporaneo, rivolto a un pubblico trasversale e non specialistico.

M

Ma 'l testimoni al dörmiva

Una valanga costringe un gruppo di turisti a rifugiarsi in un albergo della Valle di Blenio gestito dai coniugi Gallina. La quiete forzata del gruppo viene però scombussolata da una serie di misteriosi biglietti. Sceneggiato dialettale in due parti del 1981, di Vittorio Barino e Martha Fraccaroli.

Ma come fanno a farli così belli?

L'affascinante mondo dell'animazione tradizionale, raccontato con l'inconfondibile humour e l'ironia di Bruno Bozzetto. Una spassosa mini-serie che ci apre le porte dello Studio Bozzetto di Milano per scoprire, passo dopo passo, tutte le tappe della realizzazione di un disegno animato, fra storyboard, rodovetri, colori acrilici e chilometri di pellicola.

Mai rivisti

La Svizzera italiana tra gli anni '60 e '70 raccontata attraverso brevi documentari. Il suffragio femminile, lo sfruttamento al lavoro e le imposte sono solo alcuni dei temi affrontati a "Mai rivisti".

Majara

Majara è un game show estivo, in cui due squadre – presso località balneari della Svizzera Italiana – si sfidano in giochi a carattere musicale per accumulare punti e contendersi biglietti per fantastici eventi!

Malatempora

Malatempora, un programma che ripercorre gli avvenimenti del funesto 2016 con spregiudicato umorismo e scanzonata irriverenza in quattro puntate. Rivedrete notizie che avete dimenticato, volti che avete rimosso, avvenimenti più o meno irrilevanti. Il tutto commentato con sprezzo del pericolo, al solo nobile scopo di farsi una sana risata. Gran cerimonieri di questa ritrovata voglia di divertirsi sono la leggiadra Julie Arlin e il tenebroso Paolo Riva, una coppia le cui funamboliche performance hanno creato scompiglio tra i critici.

Master Crimes

Da anni Louise Arbus, docente di criminologia all’università, non vuole più collaborare alle indagini della polizia, dopo aver condannato Pierre Delaunay, che ora crede fermamente innocente. Il commissario riesce però a convincerla a tornare sul campo, per indagare su un delitto in cui la vittima porta sulle spalle una frase di uno dei libri di Arbus: “Sto aspettando l’assassino perfetto”. Di fronte a questa sfida personale, Louise Arbus raccoglie la sfida e decide di circondarsi di quattro dei suoi studenti per portare avanti le indagini: Samuel, Mia, Boris e Valentine. Non perdetevi queste nuove indagini a partire da martedì 16 aprile alle 21:00 su LA1.

Media Tech Day

Il Media Tech Day si è tenuto il 19 ottobre 2019 nell'aula magna dell'USI a Lugano. Il filo conduttore: le novità, le sfide e le opportunità che la digitalizzazione sta portando in ogni ambito di attività e in ogni settore professionale. Il tutto raccontato da relatori provenienti da diverse realtà aziendali, istituzionali e accademiche. Il Media Tech Day è un’iniziativa congiunta del Dipartimento delle finanze e dell’economia del Canton Ticino e della RSI - Radiotelevisione svizzera, in collaborazione con la Fondazione Möbius e l’Università della Svizzera italiana.

Memoria del presente

Memoria del presente è un ciclo di 14 interviste-ritratto che offre la possibilità di conoscere meglio e più da vicino alcune delle personalità più significative della storia del Canton Ticino nel ventesimo secolo. Otto personaggi che con il loro talento, la loro intelligenza e la loro sensibilità hanno contribuito, con coraggio e in modi diversi, allo sviluppo del mondo culturale, artistico, economico, sociale e politico del Canton Ticino. 14 confessioni profonde, emozionanti e spesso molto divertenti, che aprono squarci di vita vera e vissuta sul nostro Cantone, su quello che era nel secolo scorso, su come e perché è cambiato.

Memory

Che fine avrà fatto? Ci sarà ancora? Sono domande che si rincorrono spesso esplorando le Teche della RSI, che in oltre 60 anni ha fissato nei suoi filmati la geografia e la storia della Svizzera italiana. E allora, proprio per rispondere a queste domande, Valeria Bruni è partita alla ricerca delle tracce di un territorio in continua trasformazione. Sono le tessere di un gioco di memoria che man mano si arricchisce di nuovi tasselli.

Meno30, agli albori del Quotidiano

No, non si parla di congelatori e non c’entrano i gradi, ma gli anni: Meno30 è una serie che riavvolge le cassette VHS indietro di 30 anni, agli albori del magazine d’informazione che mandò in pensione lo storico Regionale alla metà degli anni 80. Sì, proprio le cassette VHS, il primo supporto tecnologico di massa che permise la registrazione delle edizione complete del magazine d’informazione della Svizzera italiana, recuperate e digitalizzate dalle nostre Teche. Dopo 30 anni la qualità delle immagini lascia spesso a desiderare, è vero e ce ne scusiamo, ma i filmati un po’ sgranati, con la loro patina depositata dal tempo, sottolineano il salto cronologico nello studio del Quotidiano di oggi, dove sono tornati i personaggi di ieri. La terza serie viene proposta dal 27 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018. Meno 30 dietro le quinte Decine di ospiti raccontano a Valeria Bruni le vicende che li hanno visti protagonisti alla metà degli anni 80, come si sono sviluppate o come sono finite: storie personali, familiari, professionali, sociali e … trionfi sportivi. Su questo sito possono essere riviste anche le 16 puntate delle edizioni degli scorsi due anni. I brevi inserti di modernariato televisivo sono visibili in versione originale tramite i link che si trovano nelle singole puntate e nella sezione dei documenti d'archivio. Presenta: Valeria Bruni Regia: Mauro Triani Produzione Teche: Matilde Gaggini Fontana Produzione: Massimiliano Herber Coordinamento multimediale: Diego Moles

Mestieri della TV

Il ciclo della produzione televisiva è composto da diverse tappe a cui corrispondono altrettanti settori distinti, molti dei quali operano dietro le quinte. Dai giornalisti al segretariato, dagli autori alla regia, passando per la tecnica e le scenografie, la macchina organizzativa fa sì che un'idea possa prendere forma ed essere trasmessa sui teleschermi di casa nostra.

Meteo

Il tempo che fa in Ticino, in Svizzera e nei Paesi confinanti, tra un anticiclone e un piovasco.

Meteo LIS

Tutti i giorni l'edizione principale della MeteoRSI in lingua dei segni.

Mettiamoci all'opera

Ale propone alla piccola Frida nuove tecniche pittoriche per realizzare disegni, dipinti, colleges, fumetti… pochi minuti per prendere spunto e mettersi all’opera.

Mezz'ora per voi: Ginnastica dolce

Una serie di puntate dedicate alla ginnastica dolce, da eseguire a casa vostra utilizzando piccoli attrezzi come: bottigliette d’acqua, una sedia, dei cuscini o un semplice elastico. Un programma dedicato soprattutto alle persone anziane, ma tutti quanti possono partecipare e beneficiarne. Il nostro obiettivo è quello di aiutare a mantenersi attivi attraverso esercizi di mobilità, rinforzo muscolare, stretching e respirazione che mirano al miglioramento generale delle capacità motorie.

Mezz'ora per voi: Pilates

Il fascino del pilates è rappresentato dalla semplicità degli esercizi proposti che invitano all’ascolto del proprio corpo. Durante le lezioni applicheremo i 7 principi del Pilates: la corretta respirazione, il controllo, la concentrazione, la coordinazione, la precisione, la fluidità nei movimenti e il rinforzo del nostro centro, la zona addominale/lombare, il cosiddetto powerhouse. Isabella vi accompagnerà in questo energetico percorso, offrendo ad ognuno la variante più adatta ai propri bisogni. Sarete piacevolmente sorpresi nello scoprire le vostre risorse nascoste!

Mezz'ora per voi: Tonificazione

Esercizi semplici ma efficaci da eseguire nel salotto di casa vostra senza l’ausilio di oggetti particolari. Lasciati guidare dall’energia di Camilla che ti aiuterà a tonificare e rimodellare il tuo corpo. Allenati con noi per ritrovare la tua forma fisica e riconquistare fiducia in te stesso/a.

Mezz'ora per voi: Yoga

Seguendo il programma con regolarità avrai l’occasione di sperimentare nella pratica i molteplici benefici della disciplina. La somma di questi benefici è riassumibile con il termine di benessere generale e di armonia con se stessi, gli altri e l’ambiente che ci circonda. In particolare, a livello fisico, il profondo lavoro muscolare e articolare, accompagnato da una respirazione completa e profonda, si produce nell’aumento della forza e della mobilità delle articolazioni; a livello emotivo ci si accorgerà di affrontare gli eventi della quotidianità con serenità; ed a livello mentale lo yoga migliora la capacità di concentrarsi e di focalizzarsi.

Mindblow   

Il giorno del suo 40° compleanno, Markus scopre di poter riscrivere il proprio destino scambiando SMS con il giovane sé stesso, ma non tutto va come previsto… Cosa scriveresti al tuo io più giovane? Il quarantenne Markus ha l’opportunità di farlo grazie a una misteriosa comunicazione via SMS con il passato. Nel tentativo di migliorare una vita avara di soddisfazioni e diventare finalmente una star, finisce tuttavia per innescare una serie di eventi che stravolgeranno completamente la sua esistenza.

Modem

Modem, appuntamento quotidiano (dal lunedì al venerdì) in onda dal 2000, dedicato ai principali temi d’attualità, che vengono analizzati, approfonditi e contestualizzati principalmente attraverso l’apporto ed il confronto di ospiti in diretta. Modem, ogni mattina, sceglie e propone un tema di interesse. Lo racconta con uno stile diverso da quello dell'attualità. Cerca e trova interlocutori di qualità per spiegare e dibattere ciò che è successo e ciò che potrebbe succedere. È la trasmissione che dice i "perché" e aiuta a decodificare gli eventi tramite dibattiti e interviste in diretta, reportage, collegamenti, approfondimenti, schede interne.

Molare News

Molare News è il TG da Molare in versione Instagram Stories pubblicato da Rete Tre nel 2017. Lo potete rivedere qui!

Molare News 2.0

A seguire il successo di Molare News (2017), nel 2019 è stato prodotto il sequel Molare News 2.0 che risulta più esteso e ricco di contenuti.

Molla l'osso

Molla l’osso è stato un game show diffuso dal 2007 al 2019 su RSI LA 1 alle 12:45. Tra i suoi conduttori ricordiamo l’esperienza in diretta con Fabrizio Casati, i tanti anni in compagnia di Clarissa Tami e la piccola Clio e Caterina Righenzi, padrona di casa dell’ultima stagione. Protagonisti di ogni puntata sono stati 4 concorrenti, i famelici e agguerriti rubaossi, che si sono contesi un montepremi giornaliero di 3’000 franchi a cui si aggiungeva un jackpot crescente di puntata in puntata. Per portarsi a casa il ricco bottino i rubaossi si dovevano misurare con i nove giochi proposti quotidianamente sul Tabellone. Tra le sfide dell’ultima stagione ricordiamo le curiosità sul dialetto proposte da Franco Lurà nel "Indüvinala...ti", le gite degli improbabili "Turisti 2.0" alla riscoperta delle lingue nazionali, le lezioni dello "Sciur Maestro" Yor Milano, un'immersione nel mondo dei reali con i "Windsor" e il momento ritmato con i bravissimi ballerini del "Che sballo!" Alla fine di ogni puntata, un solo rubaossi accedeva al "Gioco finale", che proponeva una rapida serie di 10 affermazioni di cultura generale, da confermare o smentire in una corsa contro il tempo, per aggiudicarsi l'allettante malloppo. Tra gli ospiti in studio dell'ultima stagione ricordiamo le associazioni, gruppi attivi in vari settori sul territorio della Svizzera italiana che ci hanno raccontato le loro attività. Potete rivedere qui le puntate e qui le Associazioni. Nella sezione "Video extra" potete rivedere le coreografie dei ballerini prestati al "Che sballo!" e i video con protagonista Franco Lurà nonché i "Turisti 2.0".

Moviola 340

Moviola 340 ci fa rivivere avvenimenti e curiosità che hanno segnato la storia e il costume della Svizzera italiana, della Svizzera tutta e della nostra televisione. Cos’è un archivio se non un prolungamento della nostra memoria? È un magazzino inesauribile dal quale pescare i ricordi che rischiamo di dimenticare. Di solito rimane fisso, immutabile, come le grandi opere d’arte del passato. Quello che cambia è il tempo, lo scorrere degli anni, delle epoche e delle mode. Il passato resta passato, ma nel presente a volte capita di sentirlo respirare.

Mr. Hiccup

Legato a doppio filo a Scacciapensieri, che per anni è stato la sua casa, Mr. Hiccup è una delle serie animate più celebri e amate della nostra televisione. Con lui, il “signor Singhiozzo”, le situazioni più banali diventano inattese ed esilaranti avventure. Frutto del fertilissimo connubio tra Bruno Bozzetto e Guido Manuli, Mr. Hiccup sembra invitarci a non dare troppo peso ai nostri difetti, o presunti tali, e ad accettarci per ciò che siamo.

Musica in camera

"Distanti ma vicini" non è solo un motto, è lo stile di vita al quale ci stiamo abituando per tutelare noi stessi! Ciò che sicuramente non manca nelle nostre nuove quotidianità è la musica che - seppure privata per un po' dei palcoscenici - risuona forte dalle case dei nostri artisti!

Musica per il palato

Gioachino Rossini è compositore tra i più celebri e amati di tutti i tempi, portatore di un consenso trasversale che ormai non sorprende più nessuno. Assai meno noto, però, è il profondo rapporto che il grande compositore coltivò con l’ambito culinario: una passione importante almeno quanto quella per la musica, e non a caso il nome di Rossini si è indissolubilmente legato anche alla storia dell’enogastronomia. Non fu solo goloso (di tartufi, olive, foie gras, burro, uova, stufati, zamponi e rognoni), ma anche pronto agli abbinamenti più bizzarri; incline alle pietanze assai caloriche ma anche raffinato nella scelta e degustazione dei vini. E non da ultimo fu insaziabile, Rossini, fino al punto di poter ingurgitare dodici bistecche una dopo l’altra. Rossini compositore, Rossini gastronomo: Musica per il palato è una webserie di sette episodi che pone l’accento su entrambe le facoltà del grande autore pesarese, associando in ogni episodio una ricetta e un’opera: La Torta Guglielmo Tell all’omonimo melodramma, i Tournedos alla Petite messe solennelle, il Barbiere di Siviglia all’omelette dallo stesso nome, e così via. In questa imprevedibile fiction – in cui si fondono animazioni, materiali d’archivio e futuristiche immagini di cucina – i temi musicali e gastronomici emergono quasi per caso, come incidenti nell’arduo percorso giornalistico che la giovane videoblogger Gaia de Bernardis deve affrontare su incarico di un portale di tendenza: intervistare Rossini. Una missione impossibile – per motivi cronologici (Rossini è vissuto 150 anni prima di internet), ma anche di contenuto (Gaia non conosce né l’opera né le arti classiche) – che tra incomprensioni, gaffe e incontri inaspettati riesce a porre in comunicazione mondi lontanissimi.

Musicalmente

Dai grandi palcoscenici al piccolo schermo. La musica internazionale entrava nelle nostre case in una serie di concerti memorabili trasmessi tra la fine degli anni Settanta e i primi anni Ottanta, spaziando dal cantautorato italiano alla world music.

MusicaViva

Un progressivo ritorno alla musica suonata -e raccontata- “dal vivo”, con tutta la carica di energia ed emozioni che porta con sé, ospitando in diretta radiofonica e videostreaming musicisti della Svizzera italiana. Questo l’intento principale della serie di appuntamenti che il settore Eventi e Musica e le tre reti radio RSI organizzano e promuovono sotto l’egida del marchio MusicaViva a partire da giugno e per tutta l’estate almeno. Si torna quindi a dare spazio, voce e sostegno alla scena musicale svizzero-italiana negli studi RSI, dopo il recente periodo di forzata inattività. Le proposte, che si susseguono con cadenza pressocché settimanale, non hanno limitazioni di genere e spaziano dal rock al blues, dalla classica al jazz, dal pop al folk… Nel corso delle settimane si alterneranno poi artisti ed ensemble che hanno fortemente contribuito allo sviluppo della scena musicale regionale -e non solo-.

N

Narcos

Basato su fatti reali, Narcos narra la storia del narcotraffico colombiano partendo dall'ascesa di Pablo Escobar, interpretato da Wagner Moura, e seguendo il dilagare della diffusione della cocaina negli Stati Uniti e Europa. Una serie coinvolgente e agghiacciante che tiene sempre presente il complesso sistema socio politico del paese e la lotta delle autorità al famigerato cartello responsabile di gran parte del traffico di cocaina negli anni ottanta. La storia segue infatti il punto di vista di Steve Murphy (interpretato da Boyd Holbrook), agente della DEA mandato in missione in Colombia per conto degli Stati Uniti, e la sua collaborazione con l'agente dell'antidroga locale Javier Peña (interpretato da Pedro Pascal).

Narcos: Messico

Narcos: Messico è una serie crime prodotta da Carlo Bernard e Doug Mirò. Rispetto alla Narcos che conosciamo, nella quale viene raccontata la storia di Pablo Escobar, questa è ambientata nel Messico degli anni ‘80 e racconta le origini della moderna guerra della droga messicana, soffermandosi sull’ascesa del cartello di Guadalajara. Il conflitto inizia in un momento storico in cui i narcotrafficanti messicani non sono un gruppo organizzato ma semplicemente una confederazione di coltivatori e commercianti senza un capo. Non perdetevi questa intrigante serie a partire da lunedì 8 aprile alle 23:30 su LA1.

Natura amica

"Natura amica intende stimolare l'interesse dei giovani verso la natura e incitarli a osservarla, ad ascoltarla e a proteggerla." Con queste parole si descriveva l'obiettivo della trasmissione al momento della sua creazione. La divulgazione di un pensiero ecologico verso le nuove generazioni quindi, attraverso documentari, notizie, attività in studio e giochi a premi. Andata in onda per ben 24 anni, dal 1979 al 2003, Natura amica ha progressivamente spostato il pubblico di riferimento verso lo spettatore adulto, affermandosi quale rubrica scientifica della nostra televisione.

Naturalmente

RSI KIDS in collaborazione con il Museo Cantonale di Storia Naturale ha prodotto NaturalMente: una serie di video che esplorano piccole grandi meraviglie della natura che ci circonda. In ogni puntata conosceremo meglio animali, piante, funghi e minerali del nostro territorio e scopriremo che possono rivelarsi più strambi e curiosi di quanto immaginiamo. Cosa ci fa una medusa nel lago? Sai dove trovare l’oro? Perché si dice “dormire come un ghiro”? Come mai i botanici raccolgono le piante? Queste alcune delle domande che trovano risposta nelle varie puntate proposte.

New Amsterdam

Il brillante e affascinante dottor Goodwin, il più giovane direttore medico del New Amsterdam, intende cambiare radicalmente lo status quo, dando un taglio alla burocrazia e migliorando la qualità delle cure. Non si fermerà davanti a nulla per infondere una nuova vita e per riconsegnare alla passata gloria questo ospedale a corto di personale, sottofinanziato e sottovalutato. La serie è basata sul libro “Twelve Patients: Life and Death at Bellevue Hospital” di Eric Manheimer. Il protagonista è interpretato da Ryan Eggold, conosciuto per il ruolo di Tom Keen nella serie “The Blacklist” (diffusa da RSI). Anticipazioni 4a stagione: Alla fine della terza stagione, Floyd inizia una relazione con Lyn, con tutti i paletti imposti dalla clandestinità. In ospedale viene chiamato per un’urgenza e assiste il nuovo primario di Chirurgia, che a fine intervento gli offre la posizione di viceprimario. Iggy, Martin e i ragazzi viaggiano in camper da settimane, ma la realtà chiama e non tutti sono pronti a riprendere la vita pre-pandemia. Dopo aver lasciato a Helen un messaggio carico di promesse, Max perde la sua fede nuziale e questo lo getta nella disperazione, tanto che quando Helen torna da Londra con un giorno di anticipo, l’accoglienza non e’ delle migliori. Nella quarta stagione, Max e Helen sono quindi alle prese con la loro nuova relazione. Anche Floyd e Lyn devono trovare un nuovo equilibrio nel loro rapporto. In ospedale scoppia un incendio e Iggy cerca di scoprire l’identità del criminale che l’ha provocato con l’aiuto di un vecchio contatto. Inoltre, arrivano dei nuovi stagisti che vengono accolti da Bloom. Non perdetevi i nuovi episodi di questa serie, a partire da venerdì 15 marzo alle 23:15 su RSI LA 1.

Non è Politicamente scorretto

Cos’hanno in comune Sergio Ermotti, Vicky Mantegazza, Filippo Lombardi e Orietta Berti? Sono i protagonisti di … Non è Politicamente scorretto! Nicolò Casolini cerca come sempre di scoprire i lati nascosti degli ospiti in studio. Gli ospiti sapranno districarsi nelle prove che dovranno affrontare? Sergio Ermotti lo conosciamo tutti e la sua notorietà oltrepassa i confini nazionali … Ma qual è la storia della sua vita? Quali sono le sue passioni? Cosa lo aspetta nel suo futuro? Che Vicky Mantegazza sia la presidente dell’HC Lugano è risaputo … Ma nella sua vita privata di cosa si interessa? Chi è Gin? Di quale sport è stata maestra? Filippo Lombardi ha calcato la scena politica nazionale per 20 anni … Ma dov’è cresciuto suo padre, prima di rientrare in Svizzera? Di quale comune ticinese è patrizio? Di quale sport è stato arbitro? Tutti conosciamo Orietta Berti: è una delle icone della musica italiana … Ma quando e come è iniziata la sua carriera musicale? In che modo combatte lo stress? Quanti NO ha detto nella sua carriera? Un presentatore e quattro ospiti che si raccontano e ripercorrono la propria storia. Tante domande, parecchia curiosità, ed un pizzico d’ironia: questi sono gli ingredienti di Non è Politicamente scorretto!

Non te lo dirò mai

Una serie incentrata sulla passione travolgente per i funghi nella Svizzera italiana. Tra misteri, aneddoti, trucchi, abitudini, sei appassionati e appassionate aprono le porte dei "loro" boschi. Luoghi custoditi gelosamente e incredibilmente affascinanti che fanno da sfondo a nozioni sui funghi… e che allo stesso tempo saranno lo spunto per raccontare storie di vita in cui magari qualcuno si riconoscerà.

Notte al Museo

Cosa accade nei musei quando tutti dormono? Lo scopriamo con la coppia composta da Rosy Nervi e dal simpatico fantasma Gottardo (Flavio Sala). In questo nuovo appuntamento per tutta la famiglia scopriremo la storia dei musei della Svizzera italiana e non solo. Racconteremo le opere, gli artisti, i movimenti e tutti gli altri protagonisti che hanno contribuito a sviluppare il patrimonio culturale del nostro paese. Ma lo faremo di notte, quando tutti dormono, i musei si svuotano e…

Notte noir

Notte Noir esplora il volto ombroso della Svizzera italiana, con una serie di vicende che, come il carnevale che impazza sullo sfondo, sembrano a volte impossibili, stralunate, perfino “sbagliate”… noir, appunto. Il cuore di Notte Noir è l’automobile dello scalpellino Bruno Cesconi, che diventa un luogo d’incontri privilegiati, di meditazioni e di prese di coscienza.

Nouvo

Quando l’informazione diventa social. News in video che offrono uno sguardo diverso sulla Svizzera e sul mondo.

O

Ol bagiöö

Ol bagiöö è il grappolo d'uva che i contadini mettevano in cantina o in cucina vicino al camino, per portarlo in tavola dolce e rinsecchito come uva sultanina, il giorno di Natale al termine del pranzo. Un simbolo dei doni della terra. Scritta da Sergio Maspoli nel 1962, "Ol bagiöö" è la prima commedia dialettale realizzata dalla nostra televisione.

Ol Gilberto e i sò donn

Gilberto, sorta di nostrano Don Giovanni, è disteso su un lettino d'ospedale con una pallottola in corpo. Qualcuno gli ha sparato e il commissario di polizia cerca di appurare la verità. Ma l'impresa è difficile perché il Gilberto, dentista di professione e consolatore di belle donne a tempo perso, mente spudoratamente per difendere qualcuno... Commedia dialettale del 1982, di Vittorio Barino e Martha Fraccaroli.

Ol mond l'è pien da sorpres

Partiti raccontando di andare in montagna a trascorrere una settimana di vacanza in compagnia, cinque amici tentano l'avventura a Santo Domingo e finiscono nei guai. Il bello però arriva al loro rientro a casa... Commedia dialettale di Vittorio Barino e Martha Fraccaroli del 1990, seguito ideale di "A sto mond vegn tütt a tai".

Orizzonti di Sport

Le tematiche sportive che caratterizzano i diversi ambiti del nostro costume e della nostra società

Orto tutto bio

Ogni metro quadrato conta! Create nuovi habitat per le specie indigene di fiori e animali. L'iniziativa «Missione B» è una risposta alla perdita continua di biodiversità. Una sorta di piano B per la natura. Ogni secondo, in Svizzera, vengono cementificati 0,7 metri quadrati di superficie verde. Gli insetti muoiono, gli uccelli si fanno sempre più rari. Il progetto congiunto di SRF, RSI, RTR e RTS intende favorire in modo duraturo la biodiversità in Svizzera.

P

Paganini

Lo spazio televisivo dedicato alla cultura musicale con uno sguardo attento alle realtà regionali, nazionali e internazionali: senza preclusione di genere, di epoca o di stile Paganini esplora e indaga le espressioni della vita musicale attuale, selezionandole per qualità e originalità. Un’attenzione particolare è inoltre rivolta alla danza: sia nelle declinazioni classiche, sia in quelle forme che sono diretta espressione della modernità. Team Paganini Elisa Netzer, Lalitha Del Parente, Duilio Galfetti – presentatori Fabio De Luca – regista Marcella Mantovani – assistente di produzione Zeno Gabaglio – redattore Christian Gilardi – produttore

Papàblog

Papàblog racconta la storia un po’ anomala di una giovane coppia che per scelta ha deciso di invertire i ruoli tradizionali della famiglia. Una rivoluzione sociale pacifica e importante che segna un’epoca e ci racconta, utilizzando un linguaggio leggero e frizzante, nuovi modi di vivere la contemporaneità. Ma come ogni rivoluzione importante, anche questa porta con sé qualche effetto collaterale… Dopo un breve periodo di maternità Elena (Eleonora Giovanardi) è tornata al suo lavoro mentre Matteo (Giusto Cucchiarini), suo marito, rimane a casa a occuparsi di Sophie, la loro bimba, e delle faccende domestiche. Oltre alle normali difficoltà quotidiane, la coppia - per la quale fa il tifo la giovane madre di lei (una frizzante, Pia Lanciotti) - si trova da subito a far fronte alle critiche di chi come il padre di Matteo (un burbero e simpatico Diego Gaffuri), non vede di buon occhio quella rivoluzione dei ruoli familiari o di chi, come il capo di Elena che cerca di approfittare della situazione per sminuire, agli occhi di lei, la virilità del marito. Elena e Matteo complici nell’affrontare le piccole avversità che la loro decisione comporta, non si lasciano influenzare e il loro rapporto anzi si rafforza. D’altra parte le discussioni in casa non mancano e a volte Elena attacca Matteo per il tempo che dedica al suo blog: una specie di diario dove il "mammo per scelta" condivide con il popolo internauta le sue esperienze e spesso chiede consigli. Le pagine web di Papàblog, dove tutti possono intervenire, raccolgono molti consensi, ma c’è sempre l’altro lato della medaglia: critiche e invidie che metteranno all’erta tutta la famiglia… Tutte le puntate andate in onda saranno disponibili su questo sito web, sito dove potrete trovare anche i profili dei personaggi principali e i video del backstage.

Parte della nostra storia

"A volte la memoria riporta alla luce ricordi di luoghi e personaggi che non vogliamo dimenticare, perché fanno parte della nostra storia e del nostro mondo”. Partendo da questa considerazione, Romano Venziani e Luciano Paltenghi hanno rovistato nel loro archivio, rivisitando vecchi filmati che mostrano una Svizzera italiana, oggi in parte mutata, e tante persone che ci avevano intrattenuto negli scorsi anni raccontando le loro storie. Molte di loro, purtroppo, sono ormai scomparse, ma rimane la loro testimonianza. Quello che ci trasmettono nella maggioranza dei casi è uno straordinario messaggio carico di positività.

Patti chiari

Patti Chiari è il magazine a difesa dei diritti del cittadino. Con gli strumenti dell'inchiesta giornalistica e se necessario avvalendosi di esperti del tema trattato, la trasmissione vuole puntare il suo occhio sui problemi della vita quotidiana, documentare malfunzionamenti e scorrettezze ai danni del consumatore, fornire al pubblico gli strumenti per evitare trappole e imbrogli e per far valere i suoi diritti. Caratteristica fondamentale di Patti Chiari è quella di mettere a confronto clienti e aziende, cittadini e amministratori, medici e pazienti, attraverso un dialogo corretto, che non evita però le domande scomode e, soprattutto, fedele al titolo della trasmissione, cerca risposte chiare. Una trasmissione per i cittadini, fatta anche grazie ai cittadini, le cui segnalazioni (tramite il sito, segreteria telefonica e social media) rappresentano un’inesauribile fonte di ispirazione per la redazione. Patti chiari dalla sua prima puntata l’11 gennaio del 2008 è la trasmissione che fa sentire la vostra voce e difende i vostri diritti.

Peo

Peo è il fedele amico di tutti noi. Da lui arrivano comici, musicisti, prestigiatori, ospiti a due e a quattro zampe. Con lui facciamo piccoli e grandi viaggi nel mondo che ci circonda. Tenero e giocherellone, è presenza fissa nelle nostre case fin dal 1995. Psst, psst... Io, tu, amici!

Peo, che cinema!

Avete voglia di fare un viaggio con Peo nel mondo del cinema? Allora siete nel posto giusto: grazie alle magie della sua amica Kica e alla guida di Francesca di Locarno Kids del Locarno Film Festival, potrete curiosare nella storia, nelle tecniche e nel fascino di questo magico mondo Quindi 1,2,3: Ciak, si gira… il mondo del cinema!

Personaggi in fiera

Mike Bongiorno approda alla nostra televisione in un quiz arricchito dalla presenza di molti ospiti d'eccezione. Il programma segna il debutto del celebre presentatore italoamericano nelle trasmissioni a colore.

Pier Paolo Pasolini - Le confessioni di un poeta

Un incontro intimo, privilegiato con Pier Paolo Pasolini che si racconta a tutto tondo tra poesia, cinema, famiglia e impegno civile.

Pingu

Curioso e pasticcione, ma dall'animo profondamente dolce, Pingu vive tra i ghiacci insieme ai genitori e alla sorellina Pinga. Sempre pronto a vivere nuove avventure insieme a Robby, la sua amica foca, Pingu non perde occasione per sorprenderci e divertirci con le sue trovate. Trasmesso per la prima volta dalla nostra televisione nel 1990, con il suo humour spontaneo e senza età "Pingu" ha riscosso un grandissimo successo internazionale che lo ha reso celebre in tutto il mondo. Una notorietà che dura tuttora grazie alle nuove serie firmate BBC. Prodotta dalla SSR e diretta da Otmar Gutmann, la serie originale è realizzata a Zurigo, mentre voci – interamente opera del genio creativo di Carlo Bonomi – e suoni sono registrati in Ticino, a Cureglia.

Piotta la marmotta

Ogni giorno nella vita di Piotta la marmotta e dei suoi amici accadono cose normali che però diventano speciali… vuoi qualche esempio? Far germogliare papaveri in tutta la città, sognare di andare al mare restando a casa, scoprire come cucinano spaghetti gli abitanti della luna, organizzare feste a sorpresa e riuscire a fare magie senza essere maghi.

Politicamente scorretto

Una conversazione irriverente, impertinente e piena di sorprese con ospiti a cui si chiede… qualcosa in più. Conduce Nicolò Casolini. Produzione: Marco Filippini Regia: Fiorenzo Mordasini

Portrait

Portrait offre l'ncontro con alcuni artisti, che hanno stravolto e innovato l’arte, la fotografia, il design e l’architettura. Una programmazione, che accompagna alcune grandi mostre internazionali dell’estate e che sottolinea anniversari importanti e imprescindibili. Portrait: per vedere il mondo con altri occhi.

Premio del Cinema Svizzero

Dal 1998 si tiene ogni anno la Notte del Cinema Svizzero, durante la quale vengono assegnati i Premi del Cinema Svizzero. L’Ufficio federale della cultura organizza questa cerimonia in collaborazione con i suoi partner mediatici SRG SSR e Swiss Films. L’Accademia del Cinema Svizzero e il Festival del Cinema di Soletta sono partner di questo evento.

Prisma

Attraverso i suoi documentari d'inchiesta, Prisma scandagliava i problemi economici e sociali del nostro tempo. Dal lavoro al territorio, passando per la politica e il tempo libero. La trasmissione è stata oggetto nel 2016 di un progetto che ha visto l'integrazione di una nuova registrazione del testo originale di commento, il cui audio era nel frattempo andato perso.

Prova a Chiedermelo

Prova a Chiedermelo è il primo gioco televisivo in cui i concorrenti non sono solo chiamati a dare le risposte, ma anche a fare le domande! In ogni puntata una coppia di concorrenti (amici, fidanzati, parenti,…) proverà a portarsi a casa fino a 18'000 franchi. Ma attenzione: soltanto unendo le forze e dimostrando conoscenza e affiatamento, i due concorrenti potranno diventare campioni di Prova a Chiedermelo.

Provini

Chi sarà il nuovo volto del Rompiscatole Home Edition della stagione 2024? Scopriamolo assieme nella serata finale, venerdì 26 aprile alle 20:40 su RSI LA1. Ma prima gustiamoci le serate di avvicinamento dove è possibile conoscere i tanti partecipanti alle selezioni di questa grande sfida. Da lunedì 22 a venerdì 26 aprile alle 19:50 su RSI LA1.

Puoi cucinarlo anche tu

Quattordici cuochi, un menù di tre portate e una sfida da vincere: sono questi gli ingredienti di “Puoi cucinarlo anche tu”, la serie di cucina della RSI che, per voce di valenti cuochi, racconta il mondo della cucina insegnandoci come preparare piatti da chef a casa nostra. I quattordici cuochi e chef, di altrettanti ristoranti e realtà della Svizzera italiana, dal grotto allo stellato passando per la blogger e lo chef a domicilio, si lanciano delle sfide tra loro e accettano la sfida di un telespettatore, proponendo ogni giorno un menù da tre portate alla… portata di tutti! In ogni puntata il cuoco si racconta, parlando della propria vita e della propria carriera, ma anche del territorio dove lavora, e infine apre le porte della cucina per svelare trucchi, curiosità, consigli e soluzioni per preparare tre ricette a prova di chef! Riusciranno i cuochi a realizzare un intero menù e allo stesso tempo a vincere la sfida?

Q

R

Rapa

Rapa è una serie televisiva poliziesca spagnola creata da Pepe Coira e Fran Araújo. Ambientata a Sierra de la Capelada, in Galizia. Una terra antica, di alte scogliere a picco sul mare, dove i cavalli vivono liberi. Tranne un giorno: quello della "Rapa das Bestas". Una tradizione che sintetizza il bello e il selvaggio di un territorio solitamente calmo, ma che si rivela lo scenario di un delitto. Amparo Seoane, il sindaco della città muore in seguito a una brutale quanto misteriosa aggressione. Le indagini sono affidate Maite Estévez, ma il caso tormenta anche un insegnante di lettere che cercherà di aiutare il sergente della Guardia Civile.

Rega 1414 - Soccorso in arrivo

L’elicottero rossocrociato ed il jet sono tutti i giorni in posizione pronti per partire. La serie di documentari, 5 episodi, “Rega 1414” ci accompagna dentro e fuori dal paese al seguito dei team di soccorso che intervengono con elicotteri e jet-ambulanza. I protagonisti, che danno un volto alla Rega, sono il pilota Rick Mauer che opera a Wilderswil, l’infermiera Yvonne Horisberger che opera sul jet ambulanza e Gitti Kuhn, operatrice alla centrale operativa.

Rendez-vous al parco

Tre conduttori di tre unità regionali SSR diverse – Olivia Röllin (SRF), Alain Orange (RTS) e Christian Bernasconi (RSI) - partono insieme alla scoperta di 5 parchi naturali di importanza nazionale: Parc Gruyère Pays-d’Enhaut, Naturpark Schaffhausen, Naturpark Pfyn-Finges, Parc Jura vaudois e Biosfera Val Müstair. Non è una passeggiata e nemmeno solo un trekking, ma piuttosto una vera e propria immersione nei luoghi, in compagnia dei protagonisti del territorio, all'insegna della sostenibilità, alla scoperta delle bellezze naturali, storiche e culturali.

Rendez-vous al parco LIS

Tre conduttori di tre unità regionali SSR diverse – Olivia Röllin (SRF), Alain Orange (RTS) e Christian Bernasconi (RSI) - partono insieme alla scoperta di 5 parchi naturali di importanza nazionale: Parc Gruyère Pays-d’Enhaut, Naturpark Schaffhausen, Naturpark Pfyn-Finges, Parc Jura vaudois e Biosfera Val Müstair. Non è una passeggiata e nemmeno solo un trekking, ma piuttosto una vera e propria immersione nei luoghi, in compagnia dei protagonisti del territorio, all'insegna della sostenibilità, alla scoperta delle bellezze naturali, storiche e culturali.

Rete Due

La selezione dei contenuti social di Rete Due sul Play RSI.

Rete Tre

La selezione dei contenuti social di Rete Tre sul Play RSI.

Rete Tre Show

Rivedi qui lo show di Edy Pedrini e Paolo Guglielmoni proposto da Rete Tre per 8 serate. Un presentatore mezzo matto, una spalla esperta, musica live, un ospite vip da scoprire sotto altra luce e ... il pubblico.

Rete Uno

La selezione dei contenuti social di Rete Uno sul Play RSI.

Riuniti per Natale

L'emigrazione ha portato molti ticinesi lontano da casa. Alcuni sono tornati, altri hanno continuato la loro vita nella terra promessa. In un'epoca in cui i viaggi lontani erano ancora appannaggio di pochi, Riuniti per Natale ci raccontava le storie di questi cittadini del mondo e il loro rapporto con il paese natio, facendoci sentire, nel giorno più importante dell'anno, uniti in un abbraccio comune.

Rivediamoli - A modo mio

Rivediamoli - Compagnia bella

Roiber&Poli

La serie web racconta le vicissitudini di Urs e Sybille Zbinden, due coniugi che, stanchi di vivere ai limiti della povertà, decidono di reinventarsi “professionalmente” come… criminali! Nel giro di poco tempo scoprono che il nuovo stile di vita non gli dispiace affatto e non esitano così a coinvolgere nei loro colpi anche la figlioletta di otto anni Gwendolin. Una webseries coinvolgente che parla di moralità, soldi, sesso e...prosciutto! Prodotta da SRF e A Film Company GmbH, diretta da Patrick Karpiczenko e interpretata da Philippe Graber (Urs), Rahel Hubacher (Sybille) e Sofie Gallo (Gwendolin), la serie mira a coinvolgervi in questo mondo criminale del quotidiano con 8 puntate da circa 7 minuti ciascuna e due sorprendenti finali. Roiber&Poli è uno dei vincitori del concorso nazionale Web First 2014 indetto dalla SRG SSR e dopo un buon successo nella Svizzera tedesca arriva ora anche oltralpe in versione originale sottotitolata in italiano. Cast: La mamma: Sybille Zbinden (Rahel Hubacher) lavora in un museo e in un call center. Il papà: Urs Zbinden (Philippe Graber) lavora come sviluppatore di giochi da tavola. La figlia: Gwendolin Zbinden (Sofie Gallo) ha otto anni. Il vicino: Peretti (Peter Freiburghaus) è un ex poliziotto.

Rompiscatole Home Edition

Da lunedì 1 luglio alle 19:35 su RSI LA1 Rompiscatole, nella versione Home Edition, è un gioco a indizi in un’unica manche che viene condotto da Michela Keller. Durante ogni puntata partecipa un concorrente, una coppia di amici o un gruppo familiare da casa loro. Prima di iniziare il gioco, i concorrenti scelgono una busta o una scatola tra le 15 a loro disposizione. Ogni busta o scatola cela un premio diverso e di differente valore. La scelta della busta o della scatola da parte dei concorrenti è fatta “al buio”, senza conoscere il contenuto della stessa. Questa verrà tenuta, dalla conduttrice, in disparte per la fine del gioco. I concorrenti dovranno ora indovinare l’enigma propostogli dalla conduttrice, ovvero capire di quale personaggio, animale, luogo o di cosa si sta parlando. Per trovare la soluzione all’enigma, vengono proposte 5 diverse frasi indovinello. Al termine di ogni frase, i concorrenti devono dare quella che, secondo loro, è la risposta corretta. Il montepremi iniziale ammonta a CHF 5’000.00 (cinquemila), ma ogni volta che cambiano la loro soluzione il montepremi si riduce fino a CHF 50.00 (cinquanta). Se i concorrenti avranno svelato l’enigma potranno scegliere di incassare il montepremi oppure rinunciarvi e tentare la fortuna scambiandolo con il premio contenuto nella busta o nella scatola. Non mancate dunque al Rompiscatole Home Edition.  

RSI Food

La selezione di contenuti social di RSI Food sul Play RSI.

RSI Info

I servizi dell'informazione digitale RSI Info

S

S-Rini

Ector, un alieno sceso dall’asteroide E-2014, è approdato sulla terra. Grazie all’amicizia con Rocco, riesce a scoprire ed incontrare alcuni personaggi storici che hanno lasciato un’importante impronta sul pianeta terra.

Salirò

Prendete una bicicletta, degli ospiti e la loro storia. Portateli su una delle tante e affascinanti strade che puntano al cielo della Svizzera italiana, ed eccovi in sella a "Salirò": un modo originale per conoscere, gustare e scoprire gli angoli più belli della nostra regione, chiacchierando (di tutto e di più) con personaggi più o meno conosciuti!

Salirò LIS

Prendete una bicicletta, degli ospiti e la loro storia. Portateli su una delle tante e affascinanti strade che puntano al cielo della Svizzera italiana, ed eccovi in sella a "Salirò": un modo originale per conoscere, gustare e scoprire gli angoli più belli della nostra regione, chiacchierando (di tutto e di più) con personaggi più o meno conosciuti!

Sandwich

Un omaggio alle radici della risata, alle commedie "slapstick" del cinema muto incentrate su gestualità clownesca e mimica facciale. Con "Sandwich" Bruno Bozzetto dimostra ancora una volta di essere un regista a tutto tondo. Che sia tramite l'animazione – suo terreno d'azione abituale in cui raggiunge vette di eccellenza – o con le riprese dal vero, Bozzetto si focalizza su ciò che vuole raccontare, e su come farlo; il mezzo espressivo è solo un tramite con cui raggiungere il suo scopo, in questo caso una caricatura divertita del mondo che ci circonda.

Scambiamoci il lavoro

In ogni puntata incontriamo due diversi cittadini svizzeri che, per una settimana, si scambiano il posto di lavoro con due colleghi che svolgono la stessa professione, ma in un altro Paese. Ogni episodio propone un viaggio in entrambe le direzioni, in Svizzera e all'estero. Si tratta di un'esperienza arricchente che rende possibile uno scambio culturale, tanto profondo quanto imprevedibile, narrato con la leggerezza del genere "reality".

Scena Viva

Il 2020 ha messo fortemente in crisi il settore artistico della Svizzera italiana, per questo RSI ha voluto offrire una piattaforma, un palco digitale, attraverso il quale permettere agli artisti di raggiungere il proprio pubblico. In Scena Viva trovate registrazioni video effettuate dalle compagnie degli spettacoli già in cartellone ma orfani di un teatro; e riprese effettuate allo Studio 2 di Besso: un palco libero a disposizione degli artisti per reading o monologhi. I primi tre con Margherita Coldesina, Antonio Ballerio e Cinzia Morandi. Scena viva sottolinea la varietà e la multidisciplinarietà della settore: dalle clownery al teatro di parola, dal teatro per giovani e ragazzi alle performance di strada e alla danza... ce n’è per tutti i gusti. Basta curiosare.

Scendi nel giardino, Maud!

Anne Mary e Werner Conklin, milionari americani in viaggio attraverso l’Europa e Maud Caragnani, una disarmante quanto fatale principessa siciliana, vivono con approcci molto diversi all’interno di mondi pressoché identici. Questa è la storia del loro incontro. Commedia teatrale in due atti scritta nel 1966 da Noël Coward, per la regia televisiva di Eugenio Plozza. Con Ketty Fusco, Roldano Lupi, Giuliana Rivera e Mario Bajo.

Scrittori di casa nostra

“Vroum” dedica una serie di ritratti ad alcuni dei più importanti e scrittori della Svizzera italiana.

Scuola in fattoria

Segni

Ogni mese in un reportage di 30 minuti vengono affrontate tematiche legate al mondo della sordità, attraverso il racconto di chi giorno per giorno vive, si confronta e affronta questa realtà. Segni è un magazine presentato e condotto in lingua dei segni, destinato ai sordi e a tutti coloro che sono interessati al mondo della sordità. Un viaggio che mira a mettere in luce problemi e difficoltà, cui ancora oggi sono confrontate le comunità dei sordi e dei deboli d’udito, ma che pure vuole mostrare successi, conquiste e aspetti inediti di un mondo che si batte per la propria integrazione e inclusione sociale.

Segni dei tempi

Segni dei Tempi, un settimanale evangelico che si occupa di spiritualità, etica e diritti umani. Propone notizie, informazioni e commenti dal mondo evangelico, è attento al confronto tra fedi e culture diverse, promuove il dialogo ecumenico.

Sei Centro

Sei Centro è un quiz condotto da Daiana Crivelli giocato nel territorio parlando del territorio. Il gioco si svolge in luoghi caratteristici della Svizzera italiana e il concorrente ha sette domande a disposizione per mettere alla prova le sue conoscenze e vincere CHF 2'100!

Sei donne – Il mistero di Leila

La scomparsa di Leila e del suo patrigno Gregorio è il mistero attorno al quale si sviluppa il racconto di questa nuovissima serie. Un giallo psicologico nel quale la ricerca della verità si incrocia con le storie di sei donne: Anna, che indaga sulla scomparsa, Michela, Alessia, Viola, Aysha e Giulia. Ciascuna con un proprio vissuto, ciascuna con i propri segreti, rappresentative di un universo femminile contemporaneo, tra determinazione e fragilità, amore e odio, costrizioni e libertà. 

Selfie

Un mestiere, un ritratto, una storia personale raccontata in due minuti, in cui l’estetica cinematografica avvolge lo spettatore nell’universo del protagonista. Un’atmosfera a favore del piccolo mondo parallelo che in ogni capitolo un nuovo protagonista ci permette di toccare da vicino, attraverso il suo sguardo, i suoi racconti, la sua cultura. Un micro viaggio emozionale che accompagna lo spettatore in storie di vita attraverso professioni più o meno comuni, che fanno da filo conduttore ad un approccio intimo e personale di ogni individuo Storie di rinunce, di fatica e di sudore. Storie di sogni, di ambizioni e di desideri. Aneddoti che trasformano ogni lavoratore in una singola persona, in un protagonista della propria vita, un selfie condivisibile da ogni essere umano. Una produzione realizzata da Primitive Films per RSI Progetto LAB, Servizio Multimedia CERDD e Servizio Integrazione Stranieri del Canton Ticino.

Sembra ieri Natale

A Natale, c’è una cosa che ci accomuna: i ricordi di quando eravamo piccoli e guardavamo il mondo con altri occhi.  Paolo Guglielmoni torna con “Sembra Ieri” e tre serate speciali. Con l’aiuto degli Archivi RSI e di ospiti d’eccezione (Bernhard Russi, Maristella Polli, Federica Moro, Filippo Lombardi, Aramis Dozio, Paolo Ferrazzini e Giovanna Masoni) vi faremo tornare nella Svizzera italiana degli anni ’70, ’80 e ’90.

Serata di gala per il 40. anniversario dell'Orchestra di Musica Leggera della RTSI

Una serata di gala per celebrare il quarantesimo anniversario dell'Orchestra di Musica Leggera della RTSI, meglio conosciuta come Orchestra Radiosa. Lo spettacolo vede la partecipazione del Quartetto Cetra, del Coro di Paola Orlandi, del Balletto di Gabriella Panenti, del violista Helmut Zacharias e di numerosi cantanti, tra cui Anita Traversi, Nilla Pizzi, Achille Togliani, Lys Assia, Gino Paoli, Edoardo Vianello, Wilma Goich, Al Bano, Al Bano e Romina Power, Iva Zanicchi e Toto Cutugno. La direzione dell'Orchestra Radiosa è affidata a Mario Robbiani.

Serate Evento

Eventi, fatti storici, casi d’attualità commentati in studio con ospiti e protagonisti: le Serate Evento alternano documenti filmati, perlopiù documentari di alta qualità e rigore, alla discussione in studio con personaggi autorevoli.

Serate tematiche

Storie, fatti, inchieste. Temi, personaggi, vicende: del passato, del presente, del futuro. È il ricco e vario menu delle Serate tematiche che propongono documentari d’eccellenza e una discussione con ospiti qualificati.

Sere d'estate

Il piacere della condivisione e della bellezza in 7 puntate di Sere d’Estate. Magazine ricco di colori, suoni e atmosfere che porta nelle case la creatività artistica della Svizzera italiana. Cinema, letteratura, musica, fotografia e tanto altro ancora sono gli ingredienti di "Sere d'estate".

Sguardi

È il ricco e vario menu di Sguardi sul mondo, nuova trasmissione di documentaristica della RSI. Vi siete persi, o desiderate rivedere, un documentario trasmesso in una puntata de’ Il filo della storia, LA2Doc, Storie o Il Giardino di Albert? Ogni domenica sera, in seconda serata su LA2, Sguardi sul mondo vi offre l’opportunità di vedere (o di rivedere) le migliori produzioni andate in onda in questi programmi della RSI. I documentari vengono selezionati e riuniti nelle seguenti categorie: Dentro la società, Momenti di storia, Ritratti e personaggi, Scienza e tecnologia, Arte e cultura. Queste categorie si alternano in cicli periodici di diffusione. Se un documentario è lo sguardo sul mondo di un autore che, attraverso una narrazione fatta di immagini e di suoni, porta a scoprire e conoscere un aspetto della realtà, Sguardi sul mondo si propone quindi come un’ulteriore proposta di confronto e di approfondimento.

Shigeru

Shigeru non è solo il nome del papà di Super Mario. Shigeru è anche un luogo popolato di domande. Shigeru è la scienza raccontata da un nerd con la luna storta.

Showcase

Serate organizzate da Rete Uno che hanno come protagonisti artisti di fama nazionale e internazionale.

Siamo Fuori

Riparte il programma itinerante del pomeriggio e sul furgone con Davide e Christian ci sarà anche Charlie! Da lunedì 28 agosto alle 17:00 su LA1.

Siamo la Svizzera

La Svizzera è un Paese in cui si vive volentieri. Un Paese in cui (quasi) tutto funziona. Ciò è possibile grazie al contributo di moltissime persone che ogni giorno lavorano dietro le quinte e sono parte dell’identità nazionale, anche se spesso non fanno notizia. Ma chi sono questi cittadini? Cosa fanno? Come vivono? Cosa desiderano? In ogni puntata ne incontreremo quattro nei loro impegni quotidiani. Per esempio incontreremo le cameriere d’albergo che tengono puliti i nostri hôtel, i capitreno delle FFS che accolgono i passeggeri, le venditrici che ci servono nei negozi, gli spazzacamini che ci puliscono le canne fumarie, le maestre d’asilo che si occupano dei nostri bambini, i politici che si mettono a disposizione della comunità, le viticoltrici che coltivano i vigneti in Vallese, i gruisti che costruiscono le nostre case, le infermiere che assistono i genitori con figli malati a casa, gli operai che provvedono alla sicurezza sulle nostre strade, le veterinarie che si occupano del benessere degli animali nei nostri zoo, gli autisti dei postali che ci portano nelle valli più discoste del Ticino, i forestali che curano i nostri boschi, e molti altri cittadini. Sono donne e uomini, svizzeri e stranieri, giovani e meno giovani che vivono nelle campagne, nelle montagne e nelle città delle diverse regioni della Svizzera. Tutte queste persone, insieme e individualmente, partecipano al buon funzionamento della nostra vita pubblica e sociale. Ognuno ha il suo lavoro quotidiano e la sua vita privata, ha amici, preoccupazioni, desideri, obiettivi, per sé e per le persone vicine, ma anche per il nostro Paese. La Televisione svizzera ha così filmato sedici persone delle varie regioni linguistiche per un’intera giornata: dal mattino fino al momento di andare a dormire. Ognuno è stato seguito nelle sue attività durante un unico giorno nella primavera del 2018. I diversi episodi sono strutturati nello stesso modo. In ognuno di essi le vite e le vicende dei protagonisti si intrecciano lungo lo svolgersi della giornata. La varietà di queste persone e delle loro vite, offre uno sguardo sorprendente sulla Svizzera di oggi, proponendo allo stesso tempo un ritratto della nostra società, il cui fascino, la cui forza e la cui identità risiedono proprio in tale complessità e diversità. Da questi documentari con protagonisti anonimi cittadini e professionisti delle differenti regioni, ad incontri con illustri personalità elvetiche distintesi nel mondo della politica, della cultura e della scienza. Sono infatti le interviste di Romaine Jean per la trasmissione RTS “Toute une vie”, a formare il secondo tassello del programma RSI “Siamo la Svizzera – Uniti nella diversità” che verrà presentato e introdotto da diverse località della Svizzera italiana. Presenta: Francesca Mandelli Regia: Alessandro Maccagni Produzione: Valerio Selle

Solo1Lettera

Due concorrenti alleati e solo una lettera da cambiare, aggiungere o togliere: questi gli ingredienti per vincere CHF 5'000! Conduce Marco DiGioia.

SOS Peo

Un cane che soccorre una dolce gattina che si trova in difficoltà per colpa di un gatto ladrone? Peo, il simpatico cagnolone blu che ha divertito generazioni di bambini, in questa serie si trasforma in un super eroe… cioè super… beh più fantasioso che super e più spericolato che eroico! Il suo compito sarà difendere la Svizzera italiana, e una gattina, da una serie di furti esagerati! In pericolo le opere dell’artista Giacometti, il trenino del Bernina, la macchina per scrivere di Hermann Hesse e addirittura i trasparenti delle processioni storiche di Mendrisio… La soluzione è una sola: SOS PEO!

Sottosopra 13.0

La 13ma Stagione di “Sottosopra” propone ritratti di personaggi fuori dalla norma, storie originali sospese tra il coraggio dell’azione e la conoscenza della Natura. La montagna è sinonimo di cultura e “Sottosopra“, anche nell’edizione 2024, lo conferma con racconti unici e suggestivi. Le sei puntate verranno diffuse a partire da martedì 7 maggio, su RSI LA1 alle ore 21:10 Sottosopra Documentari da luoghi estremi La trasmissione è a cura di Fulvio e Nicolò Mariani

Spam

Informazione, attualità e intrattenimento presentati in brevi video dedicati ai giovani.

Speciali Covid-19

Gli approfondimenti dell'Informazione RSI sulla pandemia e le dirette con gli ultimi aggiornamenti e le decisioni delle autorità cantonali e federali

Speciali Elezioni

L'Informazione RSI, in occasione delle elezioni comunali, cantonali e federali, propone regolarmente una serie di trasmissioni elettorali di approfondimento sui temi delle campagne e di confronto tra partiti e candidati

Sport RSI

Sportsera

Tutti gli eventi sportivi della giornata rivissuti attraverso le sintesi, i servizi, le immagini salienti e le interviste ai protagonisti.

Sposa profumata

In un rustico di montagna in Val di Muggio vive il Calisna, un vecchio scorbutico più interessato ai doni della vigna che ai moti politici che tengono banco in paese. Convincerlo ad abbandonare la sua "sposa profumata", una bottiglia di grappa nostrana, per scendere a valle a votare per il neo costituito Partito di Unione Popolare, rischia dunque di essere un'impresa assai ardita.

Stefano Franscini - L’autobiografia smarrita

Stefano Franscini è probabilmente la figura ticinese più importante dell’Ottocento. Questo sceneggiato ricostruisce la biografia che Franscini aveva scritto e della quale non restano purtroppo che poche pagine. Vecchio e ormai consigliere federale, è Franscini stesso a guidarci attraverso i momenti salienti della sua vita, dagli anni giovanili a Milano al ritorno nella Svizzera italiana, dalle lotte politiche e l’attività in governo al periodo bernese in Consiglio federale. Sceneggiato diretto da Bruno Soldini con Carlo Simoni, Silvano Piccardi, Enzo Tarascio e Riccardo Mantani-Renzi.

STHOPP SUISSE

La Svizzera è attraversata da molti confini, topografici, linguistici, culturali, in gran parte invisibili. Cosa succederebbe se improvvisamente ospitassero posti doganali? Se durante un viaggio ci trovassimo per assurdo a dover spiegare ai doganieri di quartiere dove stiamo andando e cosa sappiamo gli uni degli altri? Li conosciamo i nostri concittadini che hanno una lingua e una mentalità diverse dalle nostre? La web serie «STHOPP SUISSE» vuole proprio esplorare questi confini e portare alla ribalta quelle peculiarità svizzere fortemente radicate, dall'esigenza di una forte autonomia politica e culturale alla volontà comune e alla coesione sociale. La Svizzera è tutto questo e molti altri paradossi, come mostra «STHOPP SUISSE», online dal 17 maggio contemporaneamente sui siti di RSI, RTS, SRF e RTR.

Storie

Le storie hanno conquistato il mondo, dalla politica alla pubblicità, le storie incantano il mondo, scorrono intorno e dentro di noi, in ogni momento della vita quotidiana, aggregano, uniscono, creano attenzione collettiva. Le storie e i personaggi raccontati nei documentari sono il nuovo punto di incontro in cui ritrovarsi e specchiarsi. I temi trattati portano alla luce i problemi, le contraddizioni, gli eventi e i personaggi che agitano la nostra società creando delle storie del reale che diventino coscienza critica, luogo di approfondimento e occasione di riflessione. In studio, un ospite, si racconta e approfondisce i temi trattati nel documentario.

Storie di alberghi svizzeri

La serie, in quattro episodi, presenta alcuni grandi alberghi che hanno scritto la storia del turismo in Svizzera. Il primo episodio ci permette di scoprire il Montreux Palace sul lago di Ginevra e il Monte Rosa a Zermatt: due hôtel che sono stati protagonisti degli esordi del turismo svizzero nella metà dell'Ottocento. Con il Grandhôtel Giessbach, nell'Oberland Bernese, e il Waldhaus Sils, nell'Alta Engadina, il secondo episodio racconta la ricerca di relax in nobili strutture alberghiere da parte dell'alta borghesia europea di inizio Novecento. Nel terzo episodio ci si immerge nel mondo alpino che fa da cornice agli alberghi Bellevue des Alpes nell'Oberland Bernese e Schatzalp nei Grigioni. Il quarto episodio è infine dedicato a due alberghi cittadini noti in tutto il mondo: il Dolder Grand a Zurigo e Les Trois Rois a Basilea, luoghi d'incontro dell'alta società, ieri come oggi.

Strada regina

L’informazione religiosa alla RSI passa anche attraverso Strada Regina. Raccontiamo Papa Francesco, i suoi viaggi, e i grandi temi che tocca. Diamo spazio alle realtà della Svizzera italiana, quando la fede cristiana muove gruppi, famiglie e progetti. Affrontiamo temi d’attualità, dove religioni, questioni sociali ed etiche si intrecciano e si interrogano. Interpelliamo le viarie età: adulti, bambini, giovani, anziani. E occhio alle rubriche: Ciao Signore, Cieli Aperti, Alberi della Bibbia, Pietre Vive. L’appuntamento con Strada Regina è al sabato, alle 18.35 RSI La1, con replica la domenica mattina alle 7.10, sempre su La1.

Strambolo Quiz

“Peo e Pio concorrenti fissi a un Quiz? Strano… anzi strambolo! E, secondo voi, quei due saranno uguali uguali ai concorrenti che vediamo nei giochi della RSI? Naturalmente NO! Anzi, loro due riusciranno a indovinare SOLO grazie al vostro aiuto… Strano vero? Anzi, non strano… STRAMBOLO… QUIZ!”

Stripy

Creato da Bruno Bozzetto e Guido Manuli, Stripy è impresso nella memoria collettiva grazie alla sigla di Scacciapensieri, di cui è il simbolo da quasi mezzo secolo, e alla risata contagiosa di Carlo Bonomi. Essere buffo e indefinibile, a tal punto che nemmeno i colori riescono a ingabbiarlo, Stripy ci insegna a non prenderci troppo sul serio e ad affrontare la vita con un sorriso, strumento formidabile per sentirci tutti più vicini.

Stryx

Anno 1583 d.C., Libero Stato delle Tre Leghe. Quando l’Inquisizione arriva in una valle in cui regna la libertà di culto, le guaritrici Miriana e Sofia sono costrette a seguire le usanze della fede cattolica per non essere accusate di stregoneria. Basterà a salvarle?

Sul cocuzzolo della montagna

Sul cocuzzolo della montagna è il programma di cucina delle feste della RSI. Lo chef Alan Rosa, si ritrova insieme al figlio Giacomo e al simpatico zio Mario, in una calda e accogliente cucina di montagna, preparando ricette prelibate, festose e confortanti. Parole d'ordine: golosità, semplicità e voglia di tuffarsi a capofitto in quei piatti ricchi e calorici che ormai si fanno solo a Natale. Dall'imprescindibile Fondue della Vigilia, al sontuoso Timballo di tortellini al ragù di lepre, dall'esotico Koubliak di salmone al delizioso Tronchetto di Natale, dal classico Chateaubriand con salsa bearnese all'informale ma ormai mitico Club sandwich di selvaggina. Alan insiste sulla tradizione proponendo le ricette e i metodi di cottura a lui congeniali, ma Giacomo porta una ventata di gioventù e voglia di innovazione. A contorno di tutto, immagini natalizie, luci calde, musiche travolgenti e inserti ironici e spassosi, direttamente dagli archivi RSI.

Sulle tracce di Marco Polo

Trasmesso nell'ambito della trasmissione "Enciclopedia TV", "Sulle tracce di Marco Polo - Con la spedizione di Carlo Mauri", segue il viaggio durato 9 mesi effettuato dall'esploratore lecchese insieme a un gruppo di compagni lungo il percorso che 700 anni prima portò il 15enne Marco Polo, accompagnato da suo padre Niccolò e dallo zio Matteo, dal Mediterraneo alla Cina, utilizzando gli stessi mezzi di locomozione di Marco Polo. A fungere da guida ideale il libro "Il Milione", scritto dal viaggiatore veneziano insieme a Rustichello da Pisa attorno al 1298. Il documentario si avvale della consulenza del Professor Gianni Fodella.

Super Bio Hero

Rivolta ad un pubblico di bambini e ragazzi, la serie racconta in modo originale la vita di insetti ed altri animali che contribuiscono alla salvaguardia della biodiversità terrestre. Arricchiti da ironiche schede segnaletiche scientifiche, i ritratti catturano l’attenzione grazie alle straordinarie riprese “macro”. Ogni episodio illustra le caratteristiche, le fasi di vita e l'utilità per la biodiversità di un insetto, il tutto raccontato come mai prima d’ora.

Superalbum

Dal 29 aprile 2017 inizia una nuova “era” per SUPERALBUM. Valeria Bruni ha raccolto il testimone da Gianni Delli Ponti. La rubrica del sabato sera su La2 continuerà a proporre il meglio della documentaristica negli archivi RSI ma cambierà formula. Per noi è fondamentale che resti la presentazione in esterno, sul territorio, in luoghi significativi rispetto ai temi delle varie puntate. Abbiamo pensato di introdurre un ospite in ogni puntata, che possa contestualizzare i documentari proposti, ma al contempo offrire una lettura attuale di tematiche e argomenti che la nostra azienda ha proposto negli scorsi decenni. In pochi anni questa trasmissione è diventata un punto di riferimento per le molte persone che vogliono conoscere la nostra realtà passata e presente. SUPERALBUM continuerà a proporre i più bei documentari legati al nostro territorio, ma anche inchieste e ritratti che hanno fatto la storia della nostra televisione. Talvolta amplierà la visione su personaggi che hanno fatto la nostra storia, arricchendola delle esperienze maturate all’estero. L’idea è di attingere anche ai documentari più recenti proposti da Storie, Falò e altre rubriche. Offrirà tematiche non necessariamente complementari tra loro, ma diverse o addirittura opposte, sia nei contenuti che nella drammaturgia del racconto.

Superplay

Trasmessa dalla fine del 1977 all’interno della trasmissione “Enciclopedia TV”, la serie “Superplay - Come imparare a giocarsi la camicia” si dedica al mondo dei giochi da tavola, dalle carte ai giochi da salone, passando per i giochi da cortile. Attraverso le puntate lo spettatore scopre i fondamenti del gioco, le sue regole e che tipo di relazioni umane crea.

Svizzera e dintorni

“Svizzera e dintorni” cerca di avvicinare il telespettatore ad una realtà, quella territoriale in cui vive, a volte scarsamente conosciuta e apprezzata in quei suoi aspetti che vanno al di là della cronaca quotidiana. In linea di massima, i documentari sono un’incursione antropologica, storica, sociologica, culturale (ma non solo) nella realtà di riferimento. Non si escludono però “aperture” verso altre realtà più o meno lontane, purché la relazione di “prossimità” sia garantita e mantenuta tramite, ad esempio, il coinvolgimento di personaggi o il riferimento a situazioni o iniziative particolari.

Svizzera e dintorni - In cammino sul crinale

Un appassionante trekking in cui la giovane giornalista dell’Informazione RSI Alice Pedrazzini – che succede ad Aramis Dozio nel ruolo di testimone-cronista - ci accompagnerà lungo un cammino di 12 giorni che parte dal bacino imbrifero della Vallemaggia, sfiora la Verzasca, sconfina in Val Formazza, costeggia le creste della Valle Onsernone, per concludersi in quella di Lodano. Prepariamoci dunque a vedere altre immagini spettacolari – riprese anche con l’uso di un drone, splendidamente montate e sonorizzate per dar loro tutto il pathos richiesto – e a vivere una nuova testimonianza delle fatiche, delle reazioni e delle emozioni di ogni partecipante. “Non c’è nulla di costruito in quel che faremo vedere: tutto è in presa diretta e la vera forza del programma, il valore aggiunto sono proprio i membri del gruppo” sottolinea Stéphan Chiesa. Dal canto suo, Alice Pedrazzini, che normalmente lavora a Modem e a Info Notte, ricorderà a lungo questa esperienza: “La fatica fisica – circa 16 mila metri di dislivello in tutto – è stata ampiamente ricompensata da quelle emozioni che solo la montagna riesce a regalare”.

Svizzera e dintorni - La via Idra

Dalle sorgenti alla foce del fiume Ticino. Un gruppo di appassionati percorre un impegnativo trekking di cento chilometri ad alta quota. Un'avventura emozionante e straordinaria in dodici episodi realizzata e prodotta dalla RSI

Svizzerando

Svizzeri a Los Angeles

Los Angeles allarga le sue ali come tentacoli. 20 milioni di persone vivono la loro avventura in questa metropoli, situata fra oceano e montagne. Non ha un vero e proprio centro-città, ma quartieri e regioni su cui sventolano tutte le bandiere, fra le quali la bandiera elvetica. Nei cinque episodi del documentario racconteremo il vivere quotidiano di cinque svizzeri. Uno sguardo sui loro diversi destini, fra vita e professionale e vita privata.

Svizzeri a Mosca

Mosca, capitale della Russia. Una metropoli di dodici milioni di abitanti con due volti: uno cosmopolita e moderno, l’altro rigoroso e tradizionale. Chi vuole vivere e lavorare qui deve fare i conti con questa ambivalenza, così come con lo strapotere del presidente Vladimir Putin, amato da tanti russi ma piuttosto criticato in Occidente. A Mosca vivono circa duecento svizzeri, lontani duemilacinquecento chilometri dalla loro patria. Chi sono questi confederati espatriati? Cosa li ha portati a compiere questa scelta? È stata una decisione razionale o un moto del cuore? In una serie di quattro documentari prodotti da SRF faremo la conoscenza di alcuni di loro: sei svizzeri che hanno avuto il coraggio di stabilirsi in Russia.

Svizzeri a New York

New York - forse la città più leggendaria del mondo. Piena di energia e ispirazione, ma anche rumorosa, frenetica e caotica. La metropoli tra l'Hudson e l'East River è una vera e propria sfida per ogni nuovo arrivato. In questa serie seguiamo cinque uomini e donne svizzeri che hanno osato fare il grande passo. Si sono trasferiti a New York per costruirsi una nuova vita.

Svizzeri a New York (con audiodescrizione)

New York - forse la città più leggendaria del mondo. Piena di energia e ispirazione, ma anche rumorosa, frenetica e caotica. La metropoli tra l'Hudson e l'East River è una vera e propria sfida per ogni nuovo arrivato. In questa serie seguiamo cinque uomini e donne svizzeri che hanno osato fare il grande passo. Si sono trasferiti a New York per costruirsi una nuova vita.

Svizzeri di successo

Quando il talento e la passione sono sorretti da impegno e da costanza, di solito il successo non tarda ad arrivare. In questa serie, prodotta da SRF, vi presentiamo allora alcuni personaggi svizzeri che hanno avuto, e stanno tuttora avendo, un notevole successo nella loro professione anche fuori dai confini nazionali. Siamo andati ad incontrarli dove sono attivi, fin all'altro capo del mondo, per seguirli dentro le pieghe della loro quotidianità, fatta di lavoro, di gioie e di fatiche. I diversi protagonisti della serie, tre per ogni episodio, raccontano la loro ascesa professionale e come le radici elvetiche vi abbiano contribuito.

Swiss Secrets

Nel cuore delle Alpi svizzere, l’appartamento Airbnb di Edward Sarino si trasforma nel teatro di un incontro fatale che promette di disvelare una rete intricata di segreti e identità nascoste. Filippo Marchetti, un agente segreto infiltrato per conto di una enigmatica “Organizzazione” che agisce nelle ombre del dark web, si ritrova faccia a faccia con Edward, il principale indiziato nella misteriosa scomparsa di Emily Suardi. Determinato a svelare il mistero, Filippo viene trascinato in un vortice di suspense e inganni, dove ogni rivelazione porta a nuove domande.

SwissSkills Masterclass

Sono giovani intraprendenti esperti nella loro professione. Sono i migliori in Svizzera e sono stati premiati con la medaglia d'oro nella loro disciplina. Con questa serie ci immergiamo nella loro quotidianità professionale.

T

Ta-Pit

Piccole storie con pupazzetti artigianali fatti in casa.

Tall Tales

Quando Apollo, un artista itinerante dal cuore gentile, atterra nel villaggio dei divertenti piccoli insetti, non passa molto tempo prima che sconvolga la vita del regno!

TecheGiornale

Giorno dopo giorno la RSI ripercorre la storia del Telegiornale grazie ai propri archivi. Un viaggio nel tempo e nelle notizie che hanno fatto la storia.

Telegiornale

Il Telegiornale, con le sue edizioni, offre al pubblico la sintesi ragionata delle principali notizie del giorno, delle immagini che contano, dei temi che suscitano interesse. Vi si racconta l'attualità, ma lo si fa con uno stile diretto, senza fronzoli, cercando di cogliere l'attenzione del pubblico. Il Telegiornale dà gerarchia all'enorme quantità d'informazioni che si raccolgono e giungono ogni giorno nelle redazioni. Il TG delle 20.00, su temi rilevanti, offre anche pagine di primo approfondimento.

Telegiornale LIS

Il TG principale della RSI dedica un’attenzione particolare ai bisogni delle persone con disabilità sensoriali.

Telescuola

Nel 1962 la nostra televisione decide di declinare in immagini il progetto “Radioscuola”, basato su contenuti didattici pensati per le scuole della Svizzera italiana, iniziato quasi trent’anni prima. Il “maestro invisibile” diventa visibile e la “Telescuola” si afferma come uno degli appuntamenti imprescindibili dei nostri palinsesti.

Telesguard

L'offerta quotidiana di notizie in lingua romancia dai Grigioni, destinata alla popolazione del Cantone, ma grazie ai sottotitoli, anche il resto della Svizzera e del mondo italofono. Una produzione RTR diffusa dal lunedì al venerdì anche su RSI LA2 alle 20.

Tempi moderni

L'economia con le parole di oggi Poiché l’economia non è un territorio che appartiene soltanto agli esperti, Tempi Moderni si rivolge a un pubblico generalista, provando a dare chiavi di lettura semplici per provare a capire problemi complessi. La parola economia evoca spesso qualcosa di nemico, di minaccioso. In realtà, proprio dall’economia dipendono molti aspetti della nostra vita: non solo salario, cassa pensione, acquisti, ma anche stati d’animo, umori, preoccupazioni per sé e per i propri figli. Tempi Moderni prova a raccontare l'economia per rendere comprensibili fatti che sono troppo spesso costretti in formule e linguaggi che non ci appartengono. La trasmissione è un magazine fatto di più pagine, diversificate per temi: da quelli apparentemente leggeri, ma dalle grandi conseguenze, a quelli che diamo per scontati e che cercheremo di guardare da un altro punto di vista. Diffusione: Tempi Moderni va in onda su LA 1, la domenica alle 22:00 e in replica il lunedì alle 20:30.

Terra

La grande documentaristica internazionale ci accompagna alla scoperta del nostro magnifico pianeta e di tutte le sue innumerevoli sfumature. Seguendo il prezioso filo verde della conservazione e del rispetto ambientale esploreremo luoghi, tradizioni e contesti naturali incontaminati che ci stupiranno con i loro colori e le loro sorprendenti storie.

That's Hockey

L'appuntamento settimanale del lunedì sull'hockey

The Blacklist

Raymond “Red” Reddington (James Spader), genio del crimine internazionale ricercatissimo dalle polizie di tutto il mondo, dopo anni di latitanza si presenta improvvisamente nel quartier generale dell’FBI per costituirsi, lasciando tutti a bocca aperta. Interrogato dai vertici del bureau, l’uomo offre il suo aiuto come informatore per catturare i nomi contenuti in una sua personale “lista nera”, in cui si troverebbero contatti e piani d’azione dei più pericolosi terroristi in circolazione. Reddington pone però una misteriosa condizione alla sua offerta d’aiuto: darà informazioni ai federali esclusivamente tramite l’agente Elizabeth Keen (Megan Boone), una sconosciuta recluta alle prime armi, che sarà catapultata al centro di un torbido intrigo in cui sembra impossibile capire chi muova davvero i fili. La serie si presenta come un crime che, grazie a un buon ritmo e dialoghi efficaci, offre al pubblico azione, mistero e colpi di scena. La storia raccontata in The Blacklist è piuttosto semplice, ma comunque mai scontata, con personaggi ben delineati e momenti più leggeri che aiutano ad entrare in sintonia con i protagonisti. Non perdetevi gli episodi della decima e ultima stagione di The Blacklist in prima TV a partire da mercoledì 3 aprile alle 23:15 su LA 1.

The Pressure Game

Da un’idea di Samy Ebneter e Simon Helbling Serie TV diretta da Simon Helbling «The Pressure Game – Nel cuore della Nazionale svizzera» - un titolo che è tutto un programma - è una serie in sei parti che narra l’incredibile pressione a cui sono esposti i giocatori della Nazionale rossocrociata di calcio. I protagonisti raccontano e si raccontano a viso scoperto: la gestione della concorrenza nella squadra, l’assillante responsabilità di mantenere sempre il fisico in perfetta forma e cosa significhi affrontare avversari agguerriti in uno stadio stracolmo. Dopo l’amara eliminazione dalla Coppa del Mondo, la serie offre al pubblico l’opportunità di immergersi in modo inusuale e inedito nelle emozioni dei calciatori, costantemente sotto pressione per raggiungere risultati e per tornare performanti dopo una sconfitta. «The Pressure Game – Nel cuore della Nazionale svizzera» racconta anche le emozioni connesse alle origini e all’orgoglio di rappresentare la Svizzera. Un altro aspetto che pervade la serie è la lotta contro il tempo: la carriera di un calciatore dura all’incirca 12-14 anni e una decisione sbagliata, un infortunio o la presenza di un giocatore più forte possono incidere in modo determinante sul loro futuro. I calciatori sanno di essere sotto la luce dei riflettori. Sono chiamati a dare l’esempio e sulle loro spalle pesano grandi aspettative, a volte troppo grandi. I giocatori e lo staff della Nazionale parlano di tutti questi aspetti in modo aperto, sincero, carico di emozioni e anche (auto)critico, senza tabù. Prossimità, intimità e umanità: così la serie – basata su un’idea di Samy Ebneter e Simon Helbling e diretta da quest’ultimo – presenta i calciatori e le loro storie personali. Per un intero anno, il team addetto alle riprese ha seguito da vicino la Nazionale maschile di calcio in nove diversi Paesi: ritiri, partite e alcuni dei protagonisti addirittura a casa loro. Ne sono risultate oltre 450 ore di girato, poi opportunamente tagliato e montato. La serie - che non parla solo di calcio, ma soprattutto di persone che si ritrovano sotto i riflettori mentre ricorrono la loro più rande passione – si rivolge a un ampio pubblico.

The Rookie

La serie televisiva statunitense, ispirata a fatti realmente accaduti, vede protagonista il quarantenne John Nolan, interpretato da Nathan Fillion, che dopo aver dimostrato grande coraggio durante una rapina in banca nella sua piccola cittadina di provincia, stanco della tranquilla e confortevole vita in periferia decide di trasferirsi a Los Angeles per inseguire il suo sogno: diventare un agente di polizia. Non perdetevi la sesta stagione a partire da mercoledì 15 maggio alle 21:10 su LA1.

They Were Ten

Malik (Nassim Lyes), Nina (Matilda Lutz), Eve (Marianne Denicourt), Xavier (Samuel Le Bihan), Kelly (Manon Azem), accompagnata dal suo cane, Victoria (Romane Bohringer) e Gilles (Guillaume de Tonquédec) sono accolti da Eddy (Samy Seghir) e Myriam (Isabelle Candelier), dipendenti dell'albergo di lusso nell'isola in cui si sono ritrovati tutti quanti per circostanze misteriose. Gli ospiti non ci mettono molto a capire di essere isolati dal mondo: niente internet e nessuna possibilità di fuggire dall'isola. A partire dalla prima notte iniziano ad avvenire alcuni omicidi e le prime domande tra i superstiti iniziano a sorgere: chi tra di loro è l'omicida e per quale motivo si trovano sull'isola?

Ticino Gourmet Tour

Ingredienti del territorio e stagionalità sono alla base delle proposte degli chef coinvolti nel progetto Ticino Gourmet Tour. Scopri tutte le ricette tra aneddoti e trucchi in cucina. Tutte le ricette presentate sono consultabili su rsi.ch/food.

Timer

Da lunedì 20 a venerdì 24 febbraio 2023 Torna "Timer"! Questa volta, 5 presentatrici e presentatori della RSI sono alle prese con una sfida ulteriore: cucinare in 8 minuti una ricetta tipica del territorio assegnata dai regnanti di alcuni dei carnevali della Svizzera italiana. Scherzi, interruzioni e una mano beffarda del destino cercheranno di ostacolare l’impresa. Chi riuscirà a finire in tempo il piatto e a meritarsi un goloso finale? A chi perde spetta una penitenza, perché si sa, a carnevale ogni scherzo vale! Regia: Nick Rusconi Produzione: Chiara Tomasoni

Tra jazz e nuove musiche

Tutto è pronto per la ripartenza della stagione di concerti jazz di Rete Due, Tra Jazz e nuove musiche. Si parte il 29 febbraio e il 1° marzo con un evento che è una novità assoluta: quattro repliche (due per giorno) di uno spettacolo creato ad hoc per gli studenti delle scuole ticinesi di ogni ordine e grado, teso a dimostrare come l’assunto che il jazz sia una musica noiosa sia un pregiudizio da lasciarci alle spalle. Sul palco una band creata per l’occasione che annovera musiciste e musicisti tra i più attivi ed interessanti nel panorama nazionale e internazionale. Titolo: Jazz e la leggendaria fuga dal regno della noia La sera stessa, a Jazz in Bess di scena il pianista americano Ethan Iverson, a presentare dal vivo con il suo trio la sua ultima produzione discografica, Technically Acceptable, un album ricco di blues, di rivisitazioni ottimamente edificate di standard come la monkiana ‘Round Midnight o la cover di Killing me Softly with his Song di Roberta Flack, che trova abiti nuovi e inaspettati. Torneremo poi a Chiasso per la Silver Edition (25 anni) del Festival di Cultura e Musica Jazz: parte della nostra stagione i concerti della indescrivibile cantante estone Kadri Voorand, in duo con il chitarrista Andre Maaker e del gruppo scandinavo RYMDEN, punta del jazz mondiale contemporaneo, costruito sulla ritmica del mitico trio E.S.T., al contrabbasso Dan Berglund e alla batteria Magnus Öström con l’aggiunta del pianista, tastierista e compositore norvegese Bugge Wesseltoft. Un’altra nuova stella del firmamento jazzistico mondiale salirà sul palco dello Studio Foce il 4 aprile: la sassofonista Lakecia Benjamin con il suo progetto PHOENIX ci regalerà il suo sound ruvido, proteiforme, dal groove incessante, con tinte funk, con un ritorno al rhythm and blues che non s’ascoltava da tempo. Allo Studio Due di Besso, il 10 aprile, un’altra giovane musicista attiva a livello internazionale: si tratta della contrabbassista finlandese ma residente a New York Kaisa Mäensivu con il suo ensemble KAISA MACHINE che proporrà una musica ricca di emozioni e di stimoli alla quale si associa la pienezza del suono del basso e il suo attacco sempre preciso, entusiasmante. La nostra stagione torna al Teatro Del Gatto di Ascona il 22 maggio con l’atteso concerto della cantante Cyrille Aimèe, vero uragano di talento e di gioia di vivere: con lei sul palco il trombettista Ashlin Parker. Entra come partner della nostra stagione la bella rassegna Ceresio Estate che nella splendida cornice della Sala Ex Municipio Castagnola il 15 giugno proporrà le sonorità cariche di una bellezza rarefatta create per noi da due musicisti che da sempre ignorano i confini tra generi musicali: il pianista polacco Krzysztof Kobyliński e il trombettista franco- elvetico Erik Truffaz. Le serate saranno trasmesse in diretta su Rete Due e sul suo sito Prezzi dei biglietti, informazioni su prevendite, prenotazioni e condizioni d’accesso, nonché altri dettagli in questo sito sotto Info e biglietti e sui siti dei partner promotori Programma con riserva di modifiche **************** Appellativo di una stagione di concerti dove confluiscono generi e tendenze legate al concetto di improvvisazione, Tra jazz e nuove musiche – prodotta dalla Rete Due sin dalla fine degli anni ’80 - ha ospitato nel corso della sua lunga storia numerosi tra i più acclamati nomi della scena musicale contemporanea, accanto a molti giovani musicisti emergenti. Nata nel leggendario Studio 2 della RSI di Lugano-Besso, la rassegna si propone ormai regolarmente anche al di fuori degli spazi dell’ente radiotelevisivo, con concerti e spettacoli nati in collaborazione con altri enti, associazioni e organizzazioni attivi sul territorio. Tra jazz e nuove musiche vuole oggi essere la griffe di un ciclo di concerti trasversale, condiviso da chi opera nella Svizzera italiana nel segno di un interesse non solo per un jazz inteso in senso lato ma anche per quelle musiche attuali dove convergono elementi e caratteri che hanno fatto l’unicità della musica afroamericana: incontro, confronto, dialogo, sincretismo.

Trend: l’economia di un mondo che cambia

E’ il nuovo magazine di approfondimento che, indossando gli occhiali dell’economia, cerca di capire quale futuro ci aspetta. Si parte sempre dall’osservazione di tendenze già in atto nella nostra società, non solo in ambito economico ma anche ambientale o tecnologico. Ogni puntata, di una quarantina di minuti, si concentra su un grande tema (ad esempio la sostenibilità della crescita dei consumi, le banche del futuro o le sfide della mobilità). In una quarantina di minuti, con l’aiuto di reportage, interviste in studio e dati statistici, la conduttrice Vera Pellandini accompagna il pubblico in un percorso ricco di spunti di riflessione e prospettive inconsuete.

Tropiques criminels

La terza stagione offre oltre al consueto numero di omicidi da risolvere diverse novità nella vita di Melissa e Gaelle. La prima pensa di aver trovato l’uomo giusto ma scopre che è sposato. Mentre la seconda lascia sull’altare il marito prima del fatidico si per correre sul luogo di un omicidio.  Da martedì 18 giugno non perdetevi gli episodio della terza stagione, a partire dalla 21:10 su RSI LA1.

Tschugger

Disponibili su Play Suisse le tre stagioni di “Tschugger” al completo Gli agenti della polizia cantonale vallesana si risvegliano dal loro torpore in seguito ad una serie di inspiegabili eventi criminali. Aspiranti mafiosi, spacciatori in erba e improbabili complottisti danno infatti del filo da torcere agli impavidi sbirri dell’Alto Vallese, che dovranno vedersela anche con dei colleghi romandi non troppo amichevoli. Poliziesco di David Constantin Produzione: Shining Film, SRF Schweizer Radio und Fernsehen CH 2023

Turbozauros

Tre fratellini scoprono che i dinosauri non si sono estinti, anzi! Sono capaci di trasformarsi in macchine di ogni tipo per risolvere ogni piccolo grande problema!

Turné

È il magazine culturale del Quotidiano. Ogni sabato in una cornice diversa viene raccontato cosa è successo in settimana nel mondo dei libri, delle arti e dello spettacolo di casa nostra. I film del momento, gli attori e i registi della scena teatrale, le mostre, gli incontri con gli artisti e con gli scrittori. Il tutto a dimostrazione di quanto sia ricca l’offerta culturale della nostra regione e di quanto ci sia sempre ancora da scoprire. Le ultimissime puntate sono disponibili sul Play RSI che sarà la nuova casa di Turné dove rivedere tutte le edizioni dalla sua nascita nel 2013.

Turné Soirée

Un condominio tra le pagine: ecco "Turné Soirée - Lo spettacolo dei libri". La trasmissione del sabato sera, dedicata alla letteratura, si svolge in una grande casa: confortevole, con molte stanze e anche con una panchina e un lampione nel piazzale di fronte. Si tratta di miniappartamenti dagli interni colorati e personalizzati, dei locali che ci raccontano molto di chi li abita. Vedremo uno studio di registrazione, una camera con specchiera, lo scorcio di un salottino e una lavanderia con tanto di panni stesi ad asciugare. Gli inquilini sono personalità curiose ed originali che hanno accettato di mettersi in gioco misurandosi con i libri. Ad animare il condominio saranno Mascia Cantoni, star della tv che torna in video, il comico e chitarrista Sergio Sgrilli, aiutato in alcune occasioni da Paolo Jannacci, il frate Michele Ravetta, la giovane cantante Julie Meletta e la scrittrice Camilla Baresani. Sarà lei a portarci fra i segreti dei testi mentre, in collegamento dal suo salotto, vi sarà un'opinionista davvero speciale. Ogni puntata inoltre avrà un ospite a sorpresa che potrà avere a che fare, in un modo o nell'altro, con il soggetto della serata. Damiano Realini, il conduttore, sarà in cortile ad ascoltare e a provocare la discussione, prestandosi per un commento o per un consiglio. Ci sarà come sempre lo spazio per le novità dell'editoria della Svizzera italiana e per alcuni consigli d'autore. "Turné Soirée" ama stare in compagnia del pubblico con leggerezza, divertimento e tante storie, di carta e di vite vissute!

Tutti a casa

Proposte divertenti e didattiche per tutti i bambini ... e genitori!

TV Bio

Telegiornale Biodiverso redatto e presentato dai bambini di 8 classi di scuola elementare ripartite sul territorio della svizzera italiana. Ogni bambino diventa paladino della biodiversità per salvaguardare insetti, fiori, piante, animali, ridurre spazzatura e inquinamento.

U

Ul bosch dal dinosauro

In un piccolo comune ticinese, sindaco e municipali fingono il ritrovamento delle ossa fossili di un fantomatico dinosauro. Una scoperta che, nelle intenzioni, darebbe lustro e prestigio alla località e attirerebbe turisti e curiosi, creando così il presupposto di un piccolo boom economico. Commedia dialettale di Fernando Grignola del 1992.

Un anno nei vigneti

Un’immersione nella vita dei viticoltori di diverse regioni della Svizzera, durante le quattro stagioni. Lungo tutto l’anno 2018, dalla potatura invernale alla vendemmia, il documentario ripercorre l’avventuroso percorso di un’annata cruciale dopo la gelata del 2017 e prima della “Fête des Vignerons” del 2019. La serie segue uomini e donne impegnati, segnati dalle sfide emblematiche di un “terroir” svizzero in piena trasformazione. Personaggi e luoghi - Il pianeta compie la sua rivoluzione attorno al sole, così come la terra e i vigneti. Per alcuni viticoltori in Svizzera il futuro è in gioco adesso. A Ginevra, Damien Mermoud, ignorando gli avvertimenti del padre, ha deciso di lanciarsi in questa attività. Nel Lavaux, Pierre Monachon ha ceduto le redini dell’azienda a suo figlio Basile. In Ticino, dopo generazioni di uomini che se ne sono occupati, la vasta tenuta Tamborini è oggi gestita da una giovane donna, Valentina. Nei Grigioni, Irène Grünenfelder cerca di ottenere il marchio Bio, nonostante il parere negativo dei figli. E in Vallese, Marion Grange, si occupa, con grandi sacrifici, di uno dei vigneti più emblematici. La famosa enologa è alla ricerca di un successore. Per questi cinque viticoltori, ogni nuovo anno è un salto nell’ignoto: quattro stagioni in cui tutto può succedere.

Un giorno da

Per un giorno intero impiegheremo un personaggio conosciuto e amato nella nostra regione in un mestiere completamente estraneo al suo mondo quotidiano. Per cinque sabati, sarà proprio lui, Nicolò Casolini, il mattatore del sabato sera su LA 1 con il compito di traghettare un pubblico intergenerazionale e familiare verso il film di prima serata. Alle 20.40 precise, Nicolò conduce Un giorno da... (produzione di Chiara Tomasoni, regia di Nick Rusconi). “Sarà una sorta di esperimento sociale con una spruzzata di “mini reality” ci anticipa. “Per un giorno intero impiegheremo un personaggio conosciuto e amato nella nostra regione in un mestiere completamente estraneo al suo mondo quotidiano”.

Uno per tutti

Per una sera VIA COL VENTI, ZEROVERO e IL ROMPISCATOLE si sono uniti per creare un nuovo percorso di gioco in cui raccontare le avventure dei concorrenti ed eleggere un vincitore. Abbiamo trovato 8 candidati con delle storie personali particolari e positive, sono stati presentati al pubblico attraverso una call to action sul web e soltanto in studio, il 26 dicembre, sono stati svelati i nomi dei 4 che hanno avuto maggiore gradimento e che hanno partecipato al gioco. Comune denominatore di queste storie? Il coraggio. Il percorso di gioco ha permesso di approfondire le tematiche affrontate, aprendo il mondo dei protagonisti anche attraverso i loro affetti. Guarda la puntata per scoprire chi sono stati i 4 più votati e chi è l’UNO che ha vinto PER TUTTI!

Unter Strom

Fantasia, umorismo e originalità. Queste le cifre stilistiche del teatro musicale del compositore argentino Mauricio Kagel, che qui dirige Wilhelm Bruck, Christoph Caskel e Theodor Ross nell'adattamento televisivo di "Unter strom" negli studi della TSI.

Uramai...

Pregassona, quartiere di Sala, Casa Rossa, estate 1980. Tullio Doffini, 72 anni, è in procinto di essere sfrattato dall’appartamento in cui vive da 50 anni. Il proprietario dello stabile non è infatti disposto a sostenere le ingenti spese di rifacimento dell’impianto elettrico dell’abitazione. Il film di Giovanni Doffini, trasmesso all’inizio del 1982 nella rassegna “Film svizzeri”, è stato insignito del primo premio dal Centro Svizzero del Cinema e ha avuto riconoscimenti al Festival dei Popoli di Firenze e a quello di Oberhausen.

V

Vacanze a km 0

Alla scoperta di luoghi d'incanto, percorsi per escursioni, proposte sportive, di svago e degustazione di prodotti.

Van Der Valk

Remake della popolare serie TV criminale degli anni '70, basata sui romanzi di Nicolas Freeling, la versione contemporanea di "Van der Valk" segue le vicende del commissario Simon "Piet" Van der Valk (Marc Warren). La serie racconta le storie di questo eroe biondo e lunatico, alle prese con crimini spesso correlati a sesso e droghe. Un'occasione da non perdere per riscoprire questa serie crime, made in Europe, ambientata nei suggestivi canali di Amsterdam.

Via per sempre

Una nuova vita oltre la Svizzera. Via per sempre racconta la storia di emigranti svizzeri che cercano fortuna all'estero, affrontando ostacoli e avventure nella loro nuova patria. Via per sempre tra Grecia, Canada e Svezia. Ogni emigrazione è unica. Solo per un aspetto le storie sono uguali: tutte hanno alti e bassi. Raramente, però, il destino degli emigranti è stato così impegnativo come in questa nuova stagione.

Viaggi al buio

Sono due giovani amici, divertenti e coraggiosi, nonostante la disabilità con cui convivono. Yves è affetto da cecità mentre Jonas è ipovedente in modo grave. In questa serie di tre documentari, prodotti da SRF e adattati in versione italiana da RSI, seguiamo Yves e Jonas mentre vanno alla scoperta di grandi e storiche capitali come Atene, Berlino e Gerusalemme. Un programma che è un’occasione davvero speciale per guardare (!) il mondo da un’altra prospettiva.

Viaggi al buio (con audiodescrizione)

Sono due giovani amici, divertenti e coraggiosi, nonostante la disabilità con cui convivono. Yves è affetto da cecità mentre Jonas è ipovedente in modo grave. In questa serie di tre documentari, prodotti da SRF e adattati in versione italiana da RSI, seguiamo Yves e Jonas mentre vanno alla scoperta di grandi e storiche capitali come Atene, Berlino e Gerusalemme. Un programma che è un’occasione davvero speciale per guardare (!) il mondo da un’altra prospettiva.

VIBEZ

VIBEZ è un podcast di RSI SPAM che vuole scoprire e conoscere le vibes dei vari ospiti, presenti a ogni puntata. Si affrontano temi legati alla società, all’attualità, ai social, alla sessualità, alla musica e al costume.

Vigil - Indagine a bordo

Quando un membro dell’equipaggio viene trovato morto a bordo del sottomarino nucleare Trident, HMS VIGIL, la polizia scozzese viene chiamata a indagare. L’inghippo? Il deterrente nucleare del Regno Unito deve rimanere inalterato, quindi il sottomarino rimane in pattugliamento e l’ispettore capo Amy Silva deve salire a bordo per indagare. Più vai in profondità, più diventa buio. L’investigatore militare DCI Silva lotta per svelare le cospirazioni del silenzio, ma di chi può fidarsi? Da domenica 3 marzo alle 23:00 non perderti questa intrigante Miniserie.

VITA!

Visioni, Intrattenimento, Temi e Attualità, questi sono elementi della Vita di ognuno di noi e che scandiscono ogni giornata delle nostre vite: ognuna diversa ed irripetibile ma tutte interessanti e da scoprire. È quello che ci ripromettiamo di fare il mercoledì alle 21:00 su LA2 con "VITA!"

Vuoi quei kiwi

Vuoi 365 idee per creare lavoretti manuali? Rivedi qui le proposte della RSI dedicate al pubblico più giovane e a tutti gli appassionati di bricolage e lavoretti manuali.

W

Z

#0-9

#Distantimavicini

#startuppers

La reality webseries #startuppers è prodotta dalla RSI in collaborazione con l’Università della Svizzera italiana. La serie racconta le avventure di quattro imprese startup attraverso gli occhi degli studenti. E questo, appunto, in stile reality dove, con un approccio narrativo leggero e fugando la tentazione documentarista, gli imprenditori si raccontano tra sfide, successi e difficoltà.

1,2,3, Il lavoretto c’è!

Nella Bottega di Mastro Lavoretto, grande esperto di lavoretti, non ci si ferma mai. Una giovane apprendista di Mastro Lavoretto, con grande voglia di imparare, trasformerà insieme a voi cartoncini o piccoli oggetti (magari riciclati frugando in casa) in giochi nuovi e divertenti. Difficile? MAI! Anzi sono lavoretti facili e veloci… facili come… come dire… 1,2,3 IL LAVORETTO C’E’!

1945 Di nuovo da capo

4 minuti con...

Interviste di soli 4 minuti a diverse persone che ci raccontano l'importanza della loro professione.

4 villaggi - 1 paese

Dal Grigione al Ticino, dalla Svizzera romanda alla Svizzera tedesca, vi conduciamo in quattro villaggi nei quattro angoli della Svizzera. Una trasmissione in sette puntate, che mette a confronto la vita degli abitanti dei 4 villaggi, che hanno dei punti in comune al di là delle frontiere linguistiche. “4 Villaggi – 1 Paese” è una collaborazione nazionale SSR che coinvolge tutte le 4 regioni linguistiche, ed è prodotto insieme ai colleghi di RTS e SRF. Accompagnateci alla scoperta di Luthern (LU), Onnens (VD), Salouf (GR) e Vira Gambarogno (TI).

50 anni di voto alle donne

60 minuti

Il programma "60 Minuti" è un appuntamento settimanale dedicato ai temi di attualità. La prima puntata è andata in onda lunedì 7 novembre 2011. Da allora "60 Minuti" ha consolidato la sua presenza nel palinsesto dell'Informazione RSI, si è arricchito di confronti faccia a faccia e di interviste con personaggi di spicco. Essere una trasmissione che affronta tutti i temi che fanno discutere, a livello regionale, nazionale ed internazionale. Il dibattito serve a mettere a fuoco approcci diversi, a valorizzare la pluralità delle idee, ad arricchire, se possibile, il confronto civile. Il formato di "60 Minuti" completa l'offerta informativa plurimediale dell'Informazione RSI. Un'occasione settimanale in cui i protagonisti scendono in campo e discutono usando un linguaggio accessibile e non per addetti ai lavori. "60 Minuti" si rivolge ad un pubblico generalista pronto ad affrontare la messa in scena del confronto fra opinioni diverse, spesso contrastanti, talvolta scomode.

700 anni fa l'attualità

Il Cabaret della Svizzera Italiana mette in scena un'improbabile TG del passato, raccontando con il consueto humour pungente e autoironico l'attualità del 1291, quando nacque la nostra Confederazione.

9-1-1: Lone Star

911 Lone Star, serie TV spin off di 911, firmata sempre da Ryan Murphy. 911 Lone Star si svolge in Texas e segue le vicende del capitano dei vigili del fuoco di New York Owen Strand (interpreato da Rob Lowe) e Tommy Vega (interpretata da Gina Torres), leader di un'unità medica speciale e capo paramedico di Austin. L'appuntamento con i nuovi esaltanti episodi delle quarta stagione è a partire da mercoledì 7 febbario, alle 21:10 su RSI LA1.