ago 14

The Blue Beaters

Domenica dalle 21.30, Rotonda by la Mobiliare a Locarno

Entrata libera
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La selezione musicale della Rotonda by la Mobiliare 2022 e del progetto che la animerà nel segno della cultura e della condivisione, Come together!, porterà a Locarno ritmi coinvolgenti e sonorità moderne. Artisti e artiste, affermati e emergenti, animeranno un programma volto a prediligere e supportare attivamente la realtà musicale nazionale, piena di giovani talenti da scoprire. Ogni sera, alle 20, si partirà con un support act, un primo show musicale che condurrà, alle 21.30, al concerto principale della serata, il main act.

RSI sarà presente all’edizione 2022 proponendo, all’interno del ricco programma curato dal Locarno Film Festival, con quattro concerti acustici su due date.

Ad aprire la serata del 14 agosto ci sarà alle 20.00 il cantautore Elias Bertini: dapprima frontman della rock band svizzera"Zero In On", nel 2015 intraprende la carriera solista. La suaa musica riceve consensi e premi internazionali. Alla Rotonda si esibirà con alla sua inseparabile band composta da Camila Koller (voce e piano), Alessandro Di Blasi (basso) e Nicola Dellamora (batteria).

Alle 21.30 salirà sul palco er il Main concert la band torinese The Bluebeaters: dopo quasi 30 anni di concerti e di dischi, sempre caratterizzati dalla stessa influenza giamaicana, la musica dei Bluebeaters continua a contraddistinguere la scena musicale con il suo vibrante mix di ska, pop, rock e reggae, fino al 2012 con il frontman Giuliano Palma.
Tra i numerosi brani si ricordano “Messico e nuvole” di Paolo Conte, portata al successo da Enzo Jannacci, “Che cosa c'è” di Gino Paoli, “Tutta mia la città” degli Equipe 84, “Wonderful Life” cover di Black e “Believe” di Cher. La band continua a proporre sia trasformazioni dei grandi classici della musica mondiale sia pezzi originali in italiano, sempre coerenti con i suoni e le atmosfere delle origini. L’ultimo album “Shock!” vanta collaborazioni con Coez, Willy Peyote, Cimini e Zibba e Carota de Lo stato sociale, il primo completamente in italiano per la compagine torinese, con pezzi più puramente dancehall, brani in cui il testo svolge il ruolo principale e tracce esclusivamente strumentali.
Alla Rotonda si preannuncia una grande Festa!

Correlati