Aiuto che puzza!

Settimanale di inchiesta e informazione sui diritti dei cittadini e dei consumatori a cura di Lorenzo Mammone

(iStockPhoto)

Aiuto che puzza!

Puntata del 6.03.2015

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

AIUTO CHE PUZZA! - di Igor Staeheli e Paolo Conti

(iStockPhoto)

Ogni cittadino ha il diritto di respirare aria sana e pulita. Ma a volte succede esattamente il contrario: cittadini esasperati perché confrontati quasi quotidianamente a odori nauseabondi. Aprire le finestre? Un atto da incoscienti. Uscire in terrazza per un aperitivo? Neanche a parlarne. Una grigliata in giardino? Dimenticare. Succede nel paese di Gordola e il problema, che si trascina da ormai quasi 30 anni, non sembra destinato a risolversi tanto presto. Ma chi sono le vittime di queste puzze e soprattutto qual è la fonte?

Una troupe di Patti chiari è andata sul posto parlando con cittadini che da anni rivendicano il diritto di respirare aria pulita, a colpi di lettere, petizioni e articoli sui giornali. I risultati ottenuti? Un pugno di mosche. Ma possibile che in tutti questi anni le autorità non siano riuscite ad individuare chi provoca questi odori? E soprattutto a fermare i responsabili? Ma è proprio qui che cominciano i guai perché tra i possibili colpevoli è tutto uno scaricabarile. E ognuno dice di aver fatto tutto quel che poteva per eliminare le potenziali fuoriuscite indesiderate nell’ambiente circostante. Nella Svizzera italiana il caso di Gordola è tra i più eclatanti ma ce ne sono tanti altri dove la convivenza tra cittadini, attività industriali, artigianali e agricole è messa a dura prova.

Per parlarne nello studio di Patti chiari si confronteranno cittadini, sindaci e rappresentanti dell’autorità cantonale.

 

 

 

Condividi