(Wikipedia)

Carne ai batteri killer

Puntata del 16.01 - “La più grande minaccia biologica per la salute della popolazione svizzera”, e non siamo noi a dirlo.

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Non si vedono ma sono micidiali. Si nascondono nella carne che mangiamo, in particolare quella di pollo. In Svizzera ben 3 polli su 4 acquistati nei nostri negozi è contaminata da batteri resistenti agli antibiotici: microorganismi contro i quali i farmaci non hanno più alcun effetto. Un fenomeno che minaccia i consumatori provocato anche da metodi di allevamento intensivi che costringono spesso gli allevatori ad un uso esagerato di antibiotici per trattare le malattie dei loro animali.

La situazione è talmente grave che la Commissione federale per la sicurezza biologica l’ha definita “la piu’ grande minaccia biologica per la salute della popolazione svizzera”. E gli effetti cominciano a farsi sentire. Da alcuni dati risultano già oggi circa 2000 ogni anno le persone che muoiono nel nostro paese a causa di infezioni che non rispondono più alle cure. Patti chiari entra nei laboratori svizzeri e nei reparti ospedalieri dove si combatte la battaglia contro questi nemici invisibili. Ma come fanno i super batteri a contaminare i polli svizzeri? Da dove arrivano? E come si comportano gli allevatori?

In Svizzera ad esempio è vietato l’uso di antibiotici a scopo preventivo, ma Patti chiari vi racconta cosa si nasconde in alcuni mangimi, ampiamente utilizzati anche in Svizzera, nei quali si trovano sostanze assimilabili agli antibiotici. E poi c’è il mercato internazionale; i polli importati dall’estero.

Anche l'ACSI e le sue consorelle della FRC e della SKF hanno inserito il tema dell'abuso degli antibiotici in medicina umana e in agricoltura (e le sue conseguenze per la salute) nei programmi 2013-2015 dell'Alleanza delle organizzazioni dei consumatori:

Hai qualcosa da aggiungere a questa storia? Scrivilo nei commenti!
Se invece vuoi rivedere la puntata intera, CLICCA QUI.

Condividi
Commenti
Cari utenti, lo spazio dei commenti (moderati dalla redazione) resta aperto fino al termine della diffusione della puntata. Vi ringraziamo per tutte le osservazioni che ci farete avere.
Commenti
I più votati
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti