(iStock)

La patata minacciata

Puntata dell'8.11 - Un trattamento vietato in Europa rischia di avere conseguenze per la Svizzera

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In ogni cucina la patata è regina recita il proverbio, e in effetti in Svizzera ne consumiamo davvero molte, 45 chili all’anno a persona, più della pasta. Dal mese di agosto è iniziata la raccolta nei campi. Il prodotto viene stoccato per poi permetterci di mangiarle fino alla prossima estate.

Per essere conservate le patate vanno tenute a bassa temperatura e le varietà destinate a essere trasformate in patatine fritte o in chips vengono trattate con un anti germinativo, il chlorprophame o CIPC, un prodotto che verrà ritirato dal mercato nell’Unione Europea. Anche la Svizzera lo bandirà dal 2020, ma le alternative ancora non ci sono. O almeno questo è ciò che dice l’industria.

E allora che fine faranno le patatine fritte made in Svizzera?

La patata minacciata

La patata minacciata

di À Bon Entendeur (Patti chiari, 8.11.2019)

Condividi
Commenti
Commenti
I più votati
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti