Sulle tracce del virus

Puntata del 15.05 - Un’app svizzera per individuare il Covid-19: la userai?

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Per combattere la propagazione del nuovo coronavirus, la Svizzera si appresta a lanciare un’applicazione di tracciamento (contact-tracing): si scarica sullo smartphone e avviserà le persone con cui siamo stati a contatto (e che hanno la stessa app) che siamo positivi al COVID-19. Chi riceve il messaggio potrà sottoporsi ad esami. Tutti useranno l’app in modo anonimo e volontario.

 

Patti chiari ha testato il prototipo dell'applicazione con un ricercatore: distanze e durata del contatto faranno la differenza. Lo strumento digitale è stato sottoposto anche ad esercenti e clienti dai contatti ravvicinati: l’impatto è promettente. Stress test sul Bluetooth, tecnologia indispensabile per usare l’app: con l’aiuto di un informatico, emergono tracciamenti a distanza, falle e persino falsi contatti ravvicinati. E i punti deboli dell’app non finiscono.

Infine, esame di un’altra applicazione contro il coronavirus: non traccia nulla ma chiede solo che malattie abbiamo. Dietro di essa si annidano case farmaceutiche e casse malati. Ci sarà da fidarsi?

Ne discutiamo in studio con Marcel Salathé, epidemiologo membro della task force federale contro il coronavirus, Dick Marty, ex consigliere agli Stati e Paolo Attivissimo, giornalista scientifico.

Condividi
Commenti
Cari utenti, lo spazio dei commenti (moderati dalla redazione) resta aperto fino al termine della diffusione della puntata. Vi ringraziamo per tutte le osservazioni che ci farete avere.
Commenti
I più votati
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti