Serata speciale Coronavirus

LA 1, venerdì 20 marzo, 21:05

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

C’è chi deve fermare l’azienda e lasciare a casa i dipendenti, trascinando tutti in un vortice di incertezze. Chi ha faticato una vita per tenere aperto il suo piccolo negozio, ed ora – abbassate le serrande - è a casa a contare i soldi sul suo conto in banca: non basteranno ad arrivare al mese prossimo. C’è il ristoratore che ha chiuso. L’albergatore che tiene aperto per due frontalieri. Ci sono i datori di lavoro che si preoccupano per il destino dei propri operai. E quelli che invece sembrano non preoccuparsene troppo, in un momento in cui il rispetto delle misure igieniche e di sicurezza non deve essere sottovalutato da nessuno. Ci sono insomma i dubbi e i diritti, le paure e la voglia di non mollare. E ci sono le domande - tante, tantissime – che ogni giorno riempiono i vostri pensieri e i nostri centralini, la pagina Facebook di Patti chiari, le nostre caselle e-mail.

Venerdì, cercheremo di rispondere, almeno alle vostre domande più impellenti: nel nostro studio, ci saranno i rappresentanti delle autorità, del mondo dell’economia, dei sindacati. E, naturalmente, le vostre storie.

E ancora: un reportage dal cuore della pandemiauno degli ospedali lombardi in prima linea – ci racconterà cosa sta succedendo nella regione al di là della frontiera. Collegato in diretta, un portavoce dell’OMS risponderà ad altri quesiti che in questi giorni ci stiamo ponendo.

Ma c’è dell’altro, ed è una buona notizia: nascono reti di supporto, gruppi di aiuto concreto a chi è in difficoltà, progetti di sensibilizzazione. Una solidarietà che si organizza in modo creativo e corre sul web. Ma è tutt’altro che virtuale.

Condividi