Da sinistra: Alessandro Pesce (GastroTicino), Massimo Suter (GastroTicino), Laura Regazzoni Meli (ACSI), Mario Jäggli (ACSI) e Sem Genini (Foto: GastroTicino)

“Fatto in casa”… anche al ristorante

Presentata oggi l’iniziativa di ACSI e GastroTicino

lunedì 20/06/16 16:17 - ultimo aggiornamento: lunedì 20/06/16 17:46

“Fatto in casa”: è l’iniziativa che ACSI e GastroTicino hanno lanciato oggi per promuovere i ristoranti che davvero cucinano e non ricorrono a prodotti pre-confezionati. Per la federazione degli esercenti si tratta di una vera e propria inversione di marcia. In passato aveva in effetti combattuto accanitamente il marchio “Ristoranti che cucinano” lanciata dall’ACSI: Patti chiari ne aveva parlato il 30 aprile 2010, in una puntata dedicata appunto al “convenience food” (i cibi già pronti) e alla polemica che opponeva ACSI e GastroTicino. Da notare che, in gennaio, proprio nel nostro studio il presidente degli esercenti aveva preannunciato il cambio di rotta.

 

Per ora i ristoranti che prendono parte all’iniziativa sono pochissimi (vedi sotto), ma ci auguriamo – e auguriamo a Gastroticino – che la lista si allunghi presto, perché siamo convinti che la qualità sia la carta migliore che i nostri ristoranti possono giocare.

I RISTORANTI TESTIMONIAL 2016
Ristorante della Torre a Morcote; Bottegone del Vino a Lugano; Ristorante Terminus al Porto Pojana di Riva S. Vitale; Atenaeo del Vino a Mendrisio; Osteria dell’Enoteca a Losone; Ristorante Tentazioni a Cavigliano; Ristorante Cereda a Sementina; Ristorante Antichi Sapori a Gorduno.

Un'estate con la RSI

In onda
  • LU
  • MA
  • ME
  • GI
  • VE
  • SA
  • DO
21:10
Seguici con