Caffè Zimmermann

Claude Debussy

Andrea Malvano propone un ritratto del compositore e pianista in cinque puntate

  • 17 giugno, 11:05
Notre-Dame, Parigi - iStock

Notre-Dame, Parigi

  • iStock
Di: Giuseppe Clericetti

Dal 17 giugno al 15 luglio 2024

Andrea Malvano propone un ritratto di Claude Debussy (1862-1918) in cinque puntate. Dalla formazione alla maturità emerge il profilo di un compositore radicato nella Parigi del suo tempo, ma sempre aperto alle influenze europee ed extraeuropee. L’artista e la produzione sono raccontati attraverso continui riferimenti interdisciplinari, che mescolano la musica alle arti figurative e alla letteratura simbolista. Il percorso, ricostruito in maniera cronologica, guida all’ascolto di alcune opere selezionate, attraversando pianoforte, repertorio da camera, grande orchestra e teatro musicale.

Andrea Malvano è professore associato presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino, dove insegna Storia della Musica, Drammaturgia musicale e Didattica della storia della musica. È presidente del Corso di laurea in Cinema, Arti della scena, Musica e Media (CAM). Nel 2022 la sua monografia sull’ascolto di Debussy è stata tradotta in francese (Debussy, un nouvel art de l’écoute, Van Dieren).

Claude Debussy: un ritratto

  • L’infanzia e la formazione

    Caffè Zimmermann 17.06.2024, 15:35

  • Debussy nella Parigi fin de siècle

    Caffè Zimmermann 24.06.2024, 16:00

  • La debussyste

    Caffè Zimmermann 01.07.2024, 16:00

  • L’ascesa sociale e il nuovo pittoresco

    Caffè Zimmermann 08.07.2024, 16:00

  • Papà Debussy

    Caffè Zimmermann 15.07.2024, 16:00

Ti potrebbe interessare