La tiroide: quando e perché controllarla

Con Antonio Bolzani

lunedì 23/05/16 13:00
Tiroide, Macchina per ultrasuoni, Ecografia

 

La tiroide è una piccola ghiandola endocrina con una forma che ricorda quella di una farfalla, è situata nella parte anteriore del collo e si appoggia anteriormente a trachea e laringe e posteriormente all’esofago e negli adulti pesa tra i 10 e i 20 grammi. Il meccanismo di funzionamento della tiroide è piuttosto complesso ma semplificando si può dire che la sua funzione principale sia quella di produrre ormoni contenenti iodio (tiroxina, T4 e triiodotironina, T3) che, tramite il sangue, raggiungono tutti gli organi influenzandone l’attività; per questo motivo questa ghiandola endocrina condiziona l’attività di buona parte dell’organismo attraverso gli ormoni che secerne e riversa nel circolo sanguigno. Ogni anno in Svizzera migliaia di persone hanno dei problemi con la tiroide: le malattie, fortunatamente, sono curabili a condizione che le diagnosi e le terapie siano corrette. Noi oggi vi spieghiamo quando, come e perché è consigliabile controllare la tiroide; quali e quanti sono gli esami tiroidei e come vengono effettuati; come funziona la tiroide durante una gravidanza; cosa significano ipo e ipertiroidismo; e quale tipo di impatto hanno sulla vita.

Ospiti:
Dr. med. Fabrizio Fasolini, vicedirettore sanitario e primario del Servizio di chirurgia dell’Ospedale Regionale di Mendrisio
Prof. Dr. med. Luca Giovanella, direttore clinico del Centro EOC Diagnosi e Terapia delle Malattie Tiroidee e primario del Servizio di medicina nucleare e Centro PET-CT dello IOSI

Seguici con
Altre puntate