Hugo Siegmeth
Hugo Siegmeth
set 30

OSI al LAC - S. Nassidse, P.I. Čajkovskij

Giovedì alle 20:30, in diretta radio dalla Sala Teatro LAC a Lugano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’apertura della stagione 2021/22 dei concerti OSI al LAC, giovedì 30 settembre 2021, avverà con un concerto tutto speciale, che abbina l’inizio della stagione OSI al LAC col lancio ufficiale del nuovo, grande progetto dell’Orchestra della Svizzera italiana, denominato Tracce à Čajkovskji.

L’idea del progetto, che accompagnerà l’OSI nei prossimi due anni, è quella di rileggere le opere del grande compositore russo sotto la bacchetta del direttore principale Markus Poschner, per riascoltarle in una dimensione nuova, più cameristica, piena di sfumature e dettagli che troppo spesso si perdono nelle esecuzioni “monumentalistiche” cui siamo abituati, eredità della tradizione russo-sovietica.

Il 30 settembre, accanto alla Quinta sinfonia, ci sarà la possibilità di ascoltare la terza Kammersymphonie per archi del compositore sovietico-georgiano Sulcham Nassidse (1927-96), riscritta da Poschner in una versione ribattezzata significativamente Traces to nowhere. Lo stesso Nassidse, nella sua enorme attività di compositore, docente ed interprete creò un ponte fra la musica popolare del suo paese e le tecniche più recenti della musica europea del XX secolo.

Il ciclo čajkovskjiano Tracce proseguirà poi lungo tutta la stagione OSI al LAC, in particolare nei concerti del 9 dicembre (Prima sinfonia e Concerto per violino), 10 febbraio (Sesta sinfonia) e 31 marzo 2022 (Manfred).


Orchestra della Svizzera italiana
Direttore
Markus Poschner
Solista
Hugo Siegmeth, sassofono

Sulchan Nassidse
Kammersinfonie n.3 per orchestra d'archi

Piotr Il’ič Čajkovskij
Sinfonia n. 5 in mi minore

In diretta radiofonica su ReteDue