(iStock)

L’umanesimo calpestato: “L’impronta digitale”

di Mattia Pelli

 

 

11.10.17 - 12:15

Su tutti i saperi umani e quindi anche su quelli umanistici si è oggi stampata un’impronta digitale. Si tratta di capire se essa avrà conseguenze positive, come ci dice la propaganda che intravvede nella tecnologia una fonte sicura di progresso, o se questa impronta digitale nasconda dei pericoli. È la domanda che si pone nel suo nuovo libro intitolato “L’impronta digitale”, edito da Carocci, il Professor Lorenzo Tomasin, ordinario della Sezione di Italiano dell’Università di Losanna.

 

Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Fuge - Dieter Ilg Ore 1:45