(iStock)

René Thomas e Philippe Catherine, la scuola chitarristica belga

con Maurizio Franco

Da lunedì 27 settembre a venerdì 1. ottobre 2021

Django Reinhardt e Toots Thielemans sono gli esponenti più in vista di una scuola chitarristica belga che annovera, oltre ad alcuni musicisti minori, anche due altre figure di primo piano.

Grazie al “patrocinio” di Reinhardt, René Thomas (1927-1975) ha avuto un ruolo di protagonista a partire dai primi anni ’50 sulla scena parigina. Si trasferì poi negli Stati Uniti, rientrando in Europa verso la metà di ’60. Influenzato da un maestro dello strumento come Jimmy Rainey, Thomas ha segnato l’evoluzione dello strumento nel jazz e l’approccio allo stesso di musicisti della successiva generazione quali Larry Coryell o John McLaughlin. Molto stimato tra i colleghi, fu uno dei chitarristi preferiti di Sonny Rollins.

Possiamo considerare per certi versi anche Philip Catherine (Londra, 1942) un continuatore dell’estetica di Thomas. Messosi in luce sulla scena internazionale nella seconda metà anni ’60 accanto a Dexter Gordon, Niels-Henning Ørsted Pedersen, Charles Mingus, Charlie Mariano, Carla Bley, Catherine ha iniziato a proporsi come leader con l’album Stream del 1971. Lo ricordiamo attivo in uno duo di successo di chitarre acustiche con Larry Coryell e poi anche in ambito jazz-rock, genere che affrontò con proprie formazioni e soprattutto in seno al gruppo del violinista Jean-Luc Ponty.

 
Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Mantra - Makaya McCraven Ore 1:51