1918: i lavoratori scioperanti si radunano in una piazza di Bellinzona
1918: i lavoratori scioperanti si radunano in una piazza di Bellinzona (Keystone)

Bellinzona, marzo 1918

Testo e regia di Flavio Stroppini

COLPO DI SCENA
Lunedì 19 marzo 2018 alle 13:30

Con Matteo Carassini, Camilla Parini, Flavio Sala e Yor Milano
Editing, sonorizzazione e presa del suono Yuri Ruspini
Produzione Francesca Giorzi

 

Alla fine della prima guerra mondiale la Confederazione si ritrova a dover razionare i beni di prima necessità. Queste misure colpiscono soprattutto gli operai. Come venne scritto: "La fame batte alle porte di ogni famiglia che vive del proprio lavoro." Alla fine dell’inverno, il 18 marzo 1918, la popolazione di Bellinzona, esasperata dalla irregolare, costosa e insufficiente distribuzione del latte, ha in un impeto di rabbia collettiva, invaso, lunedì sera, la centrale, distruggendo le macchine, gli attrezzi, i recipienti, il mobilio, la cassa, i registri. Di tutto fece un gran falò in Piazza del Sole (Libera Stampa). Sarà uno degli stimoli alla proclamazione lo sciopero generale dell’11 novembre.

In “Bellinzona, marzo 1918” raccontiamo la grande Storia attraverso lo sguardo di gente comune, che in quel guazzabuglio trovò la forza di alzare la testa.

Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Nightbreak - The Claudia Quintet Ore 1:54