Dalla parte di Oscar

"Black Friday", "Erano tutti suoi figli", "Essere o..."

COLPO DI SCENA
Da martedì 20 a giovedì 22 marzo 2018 alle 13:30

Tre atti unici appositamente scritti per essere registrati con la testa binaurale. Soprannominata Oscar (per la sua naturale conformazione) registra i suoni come vengono percepiti dall’orecchio umano. Peccato quindi non ascoltarli in cuffia. O recuperarli sul sito retedue/radiodrammi.

BLACK FRIDAY
Martedì 20 marzo 2018 alle 13:30

Testo e regia di Flavio Stroppini
con Margherita Coldesina (Luce), Dario Sansalone (Devon), Margherita Saltamacchia, Nicolas Joos, Tatiana Winteler, Matteo Carassini
Registrazione ed editing in olofonia Thomas Chiesa
Produzione Francesca Giorzi

 

L’alba del black friday. In coda davanti al magazzino Harvey & Rolles troviamo Devon e Luce. Entrambi con problemi diversi, ma con una soluzione comune: acquistare qualcosa. Mentre s’avvicina l’orario di apertura la folla diventa inquieta. Cosa accadrà? La gente fluirà ordinatamente nel grande magazzino o sarà una battaglia?

ERANO TUTTI SUOI FIGLI
Mercoledì 21 marzo alle 13:30

di Mario Mucciarelli
con Mario Cei, Augusto Di Bono, Gualtiero Scola, Margherita Coldesina, Marco Cortesi, Matteo Carassini, Nicolas Joos
Registrazione ed editing in olofonia Thomas Chiesa
Regia Flavio Stroppini
Produzione Francesca Giorzi

 

Sempach, 1386 d.c., luglio. L’esercito svizzero si prepara ad essere sconfitto da quello asburgico. Tra gli elvetici il soldato Switzel, umile seggiolaio dongiovanni. La lista dei mariti che lo vorrebbero morto è lunga e comprende svizzeri, austriaci, amici, nemici, vivi e morti… Insomma, lo odiano tutti tranne il prode Arnold von Winkelried che proverà a convincere Switzel che morire per una giusta causa è onorevole.

ESSERE O…
Giovedì 22 marzo 2018 alle 13:30

Testo e regia di Flavio Stroppini
con Augusto Di Bono, Matteo Carassini, Margherita Coldesina, Marco Cortesi, Mario Cei, Gualtiero Scola, Nicolas Joos
Registrazione ed editing in olofonia Thomas Chiesa
Produzione Francesca Giorzi

 

Sul palco di un teatro di periferia Orlando Tempestazzi, grande attore decaduto, è in scena con l’Amleto. Tra pochissimo toccherà a lui: atto III scena I, Amleto entra sul palco credendo di essere solo mentre in realtà è spiato da Polonio e dal Re Claudio che vogliono osservare il suo comportamento con la giovane Ofelia. Qualcosa però non va come previsto. Orlando Tempestazzi inizia il monologo. “Essere o…” e non riesce più ad andare avanti. Cosa gli sarà successo?

Estate 2018

Seguici con