Radio, microfono
Diderot

Il silenzio delle radio francesi

di Marco Pagani

  • iStock
  • 28.6.2022
  • 17 min
Disponibile su
Scarica
  • Scienze umane e sociali

Oggi le radiotelevisioni pubbliche francesi sono in sciopero: sono molti i canali che hanno risposto all’appello lanciato dai principali sindacati di categoria, a difesa del servizio audiovisivo pubblico e del suo finanziamento, che Macron vorrebbe ridurre sostituendo il canone con un’imposta annuale variabile. Sui canali radio che aderiscono alla protesta, nessun programma e nessun animatore in onda: solo musica, inframmezzata di tanto in tanto da una voce registrata. Ma quali rischi corre il servizio pubblico? E quali paralleli si possono tracciare con quanto potrebbe presto accadere anche in Svizzera? Ne parliamo con Albino Pedroia, docente di comunicazione audiovisiva alla Sorbona e a Sciences Po di Parigi, nonché uno dei coordinatori del Radio Reasearch and Study Group.

Scopri la serie