Filosofia

Storie per sopravvivere

di Letizia Bolzani

  • 2 May 2017, 11:35
Biblioteca

Biblioteca a Görlitz, Germania

  • iStock

Geronimo filosofia
Martedì 02 maggio 2017 alle 11:35
Replica alle 23:33
Replica sabato 06 maggio 2017 alle 09:00

La capacità di costruire storie è nata con l’uomo e lo accompagna lungo tutta la sua vita. Anzi, probabilmente è anche grazie alla sua capacità narrativa che l’essere umano vive e sopravvive. Perché le storie –create e fruite- gli danno un vantaggio evolutivo. “La letteratura necessaria”, recita il sottotitolo del saggio di Michele Cometa, intitolato “Perché le storie ci aiutano a vivere” (Raffaello Cortina Editore): la letteratura è dunque una vera e propria necessità biologica, utile alla sopravvivenza di Homo Sapiens. Quello di Cometa è un saggio importante, perché per la prima volta viene proposta al lettore di lingua italiana una riflessione teorico-letteraria articolata basata sulla biologia, sull’evoluzionismo e sulle scienze cognitive. Una riflessione nella quale le scienze umanistiche, letterarie e filosofiche, vengono collegate alle scienze del bios. Per capire, grazie all’interazione di letteratura e biologia, che la vita come immediatezza biologica è interdipendente dalla vita raccontata.

Michele Cometa, docente di Storia comparata delle culture e Cultura Visuale all’Università degli Studi di Palermo, sarà l’ospite di questa puntata.

Libri presenti nel catalogo del Sistema bibliotecario ticinese (Sbt)

Altri testi di Michele Cometa in Sbt

Ti potrebbe interessare