Treviri celebra l'anniversario della nascita di Karl Marx
Treviri celebra l'anniversario della nascita di Karl Marx (RSI - Claudio Visentin )

Marx reloaded

di Claudio Visentin

GERONIMO
Storia e memoria
Lunedì 30 aprile 2018 alle 11:35
Replica alle 23:33
Replica domenica 06 maggio 2018 alle 08:35

Nel suo nome sono state compiute rivoluzioni, guerre e alcune delle peggiori tragedie collettive del Novecento. Ma si commetterebbe un errore di prospettiva storica attribuendo l’intera responsabilità di queste vicende a Karl Marx. Non dimentichiamo infatti che Marx è nato duecento anni fa, nel 1818, ed è quindi da ogni punto di vista un uomo dell’Ottocento. Il senso profondo di questo anniversario sembra essere proprio una rilettura di Marx, sottraendolo agli schematismi e alle rigidità dell’ideologia marxista.

Paolo Favilli ragiona del rapporto che lega questo straordinario pensatore al suo tempo e alla sua biografia. Marcello Musto invece ha proposto un’interpretazione originale degli ultimi anni di vita di Marx: non un declino umano e filosofico, quanto piuttosto lo schiudersi di nuovi interessi e un pensiero in divenire. Infine Chiara Giorgi prova a spiegare il risorto interesse degli storici per le teorie marxiane, specie dopo che la crisi economica iniziata nel 2008 ha fatto svanire quella fiducia ingenua nei confronti delle teorie liberali seguita alla caduta del Muro di Berlino nel 1989.

Brani Brani in onda Les Nations: sonades et suites de simphonies en trio . - Francois Couperin Ore 19:54