Da Mariupol al Ticino, in fuga dalla guerra

con Giuseppe La Torre e Olha Svyrydenko

“Uscire da un mondo disuguale”: la meditazione biblica del pastore Herbert Anders - della Chiesa riformata di lingua italiana a Zurigo – richiama il Giubileo biblico, un tempo per interrompere la catena della povertà e restituire dignità agi ultimi. Il passo biblico di riferimento è contenuto nel capitolo 25 del libro del Levitico.

La testimonianza dell’ucraina Olha Svyrydenko, arrivata in Svizzera da Mariupol ad aprile scorso, madre di sei figli. Oggi vive a Vacallo e segue il corso di italiano promosso dalla Chiesa riformata. Alle spalle la distruzione, davanti un futuro tutto da costruire. Un bilancio di questi mesi di interventi a favore dei profughi, con il pastore riformato Giuseppe La Torre.