Bänz Oester & the Rainmakers

Reg. Jazz in Bess – 6 Aprile 2022

Il Sudafrica ai tempi dell’apartheid è stato una terra di diaspora per tutti, musicisti con le loro ricchissime tradizioni musicali compresi. Scelsero l’esilio, ad esempio, i componenti dello storico gruppo dei Blue Notes, o ancora Hugh Masekela e Abdullah Ibrahim. Ma anche dopo la fine del regime l’emigrazione, o comunque i contatti con il resto del mondo, sono continuati quasi fossero diventati necessità ormai nel loro DNA.

Il gruppo dei Rainmakers (i maghi della pioggia) è uno dei principali progetti da leader del contrabbassista bernese Bänz Oester, da sempre affascinato dalla cultura musicale africana. Nata dal suo incontro con il pianista Afrika Mkhize e il batterista Ayanda Sikade durante un festival a Città del Capo nel 2011 (di recente a Ganesh Geymeier è subentrato il sassofonista spagnolo Javier Vercher), la band ha subito iniziato a proporsi dal vivo, ancor oggi terreno espressivo di predilezione.

Si sono presentati nell’aprile scorso al Jazz in Bess per un concerto ad alto tasso energetico.