Le città invisibili 16_9
Le città Invisibili

Mosca, di Sergey Durasov

  • Cristiana Depedrini
  • 12.11.2022
  • 25 min
Disponibile su
Scarica
  • Letteratura

Per due decenni Sergey Durasov fa il parroco e pubblica prose e poesie sotto pseudonimo. È solo nel 2008 all’età di 45 anni che si dà pienamente alla letteratura. L’italiano e il francese li impara da sé, e traduce così in russo Simone Weil, Philippe Jaccottet, Petrarca, Basile, Sannazaro, Pontano, Ungaretti, Campana, Antonia Pozzi, Sereni, inclusi svizzeri contemporanei come Anna Felder, Vanni Bianconi e Daniele Finzi Pasca. Vive tra Pushchino, una piccola città sull'Oka, e Mosca.

Si ringrazia per la collaborazione tecnica Elisabetta Jankovic.

Scopri la serie

Correlati

Ti potrebbe interessare