Kahil El’Zabar Quartet: A Time for Healing (Spiritmuse Records, USA-2022)

di Paolo Keller

Il percussionista Kahil El Zabar è una figura di spicco del jazz statunitense sin dagli anni ’70. Nato a Chicago nel 1953, si è formato tra la fine dei ’60 e l’inizio del decennio successivo quando la sua città natale era percorsa da nuovi stimoli musicali. Nella sua musica convergono da sempre le radici africane, il blues e elementi del jazz d’avanguardia come ben documentato dai principali gruppi che ha diretto, l’Ethnic Heritage Ensemble e il Ritual Trio.

A Time for Healing - la sua più recente pubblicazione – presenta un quartetto ben assortito dove, accanto alle sue percussioni e alla sua voce, sono presenti due noti volti della scena di Chicago quali il trombettista Corey Wilkes e il tastierista Justin Dillard, nonché il giovane promettentissimo sassofonista Isaiah Collier.